• Storia del palazzo
  • Struttura del Palazzo
  • I musei
  • Le fontane
  • I giardini
  • Informazioni per la visita
  • come raggiungerlo
  • cosa vedere a San Pietroburgo

La reggia di Peterhof a San Pietroburgo

Situato sulle rive del Mar Baltico, questo palazzo rappresenta un luogo incantevole e ricco di fascino. Costruito contemporaneamente al Palazzo di Caterina, oltre alle sue ampie sale, il Palazzo Peterhof si distingue per i suoi ampi giardini dove si trovano più di 300 fontane e giochi d'acqua. Un mix di arte, storia ed eleganza: immagina che una delle sale del Grande Palazzo è decorata con 368 dipinti. Il complesso è formato da 5 palazzi: tutti da scoprire. Dopo aver visto la Reggia puoi dedicarti a conoscere San Pietroburgo magari con l’aiuto delle nostre escursioni.

Storia del palazzo

La storia di Peterhof, come quella di quasi tutta San Pietroburgo, è strettamente legata a Pietro I, il Grande. Che, all'inizio del XVIII secolo, fondò la città alle porte del Golfo di Finlandia. Fu in questo momento, nel 1714, che il Grande Zar, nel suo proposito di europeizzare la Russia, iniziò la costruzione del Palazzo Peterhof sulle rive del Mar Baltico. In origine eresse solo un primo edificio, che chiamò Monplaisir Palace (mia delizia). E che fu costruito seguendo i piani che lui stesso aveva disegnato, ispirandosi alla Reggia di Versailles.

Negli anni successivi, principalmente per volere di sua figlia l'imperatrice Elisabetta, i giardini furono ampliati, furono aggiunte e ristrutturate fontane e vennero costruite nuove ali. Tra questi il Grande Palazzo, oggi l'epicentro del complesso. Durante la Seconda guerra mondiale l’esercito nazista ha completamente distrutto il palazzo. Una parte della ricostruzione è terminata nel 1964.

Struttura del Palazzo

Il complesso di palazzi, fontane e giardini di Peterhof copre un'area di quasi 50 chilometri quadrati. E, dal 1990, fa parte del patrimonio mondiale Unesco.  La Reggia comprende numerose e diverse attrazioni, oltre ai palazzi ci sono il giardino superiore e inferiore, quello di Alexsandra, sentieri immersi nel bosco, viali alberati per una superficie di oltre 607 ettari. Sono 5 i palazzi che compongono la struttura, oltre a Palazzo Grande: Palazzo Marly, Montplaisir, il Padiglione dell’Ermitage e il Cottage.

I musei

Il Grand Palace di Peterhof è considerato uno dei più importanti palazzi europei del XVIII secolo. La residenza è stata ricostruita e oggi rappresenta un magnifico esempio di barocco russo. Diviso in due parti, all'inizio il palazzo colpisce per le sue ampie sale di gala destinate a ricevimenti ufficiali, feste, udienze e balli della corte imperiale. Nei suoi interni di gala e nelle sale private sarà possibile trovare preziosi esempi dell'arte dell'epoca, parquet intarsiati, specchi multipli, ori, stucchi pregiati, mobili antichi e porcellane.

Tra le sale più affascinanti c’è quella dei quadri, la sala d’attesa blu e le Sale cinesi. Intorno al giardino Inferiore ci sono diversi palazzi e padiglioni visitabili, tra cui Monplaisir: una residenza privata di Pietro I. Il Padiglione dell’Hermitage è un altro palazzo privato molto piccolo, costruito per incontri intimi e udienze ufficiali.

Le fontane

Le fontane sono gli elementi peculiari della visita e mostrano un binomio vincente di creatività e design, come nel caso del cosiddetto "Il Sole", in cui un disco irradia acqua creando un'immagine di raggi solari: L’elemento principale è la Grande Cascata, che si estende fino al Canale della marina e racchiude 64 fontane diverse e più di 200 statue in bronzo. All’interno ci sono anche altre due cascate. Tra le altre fontane ci sono quella di Adamo ed Eva e quella di Nettuno. Sono presenti anche diversi esemplari denominati “romani” e una fontana piramidale, realizzata nel 1720. Più di 500 zampilli collocati in 7 file si alzano per creare l’obelisco della Russia che sconfisse la Svezia.

I giardini

Gli spazi del giardino Inferiore sono stati progettati secondo lo stile francese del XVII secolo. Sebbene molti alberi siano cresciuti, sono stati effettuati lavori di restauro per ripristinare il loro aspetto originale.  Il giardino superiore è quello che ha un maggior numero di fontane e di piscine. Si estende in un’area principalmente pianeggiante. Un terzo giardino è quello di Alexandra in cui si trova il Cottage, un palazzo in stile neoclassico realizzato nel 1800

Informazioni per la visita

Dato che in estate le code possono essere lunghe, vale la pena acquistare online l'ingresso al complesso. È anche possibile organizzare delle visite guidate in lingua. I giorni di maggiore affluenza a Peterhof corrispondono a quelli della stagione estiva, soprattutto dopo l'inaugurazione ufficiale delle fontane (a maggio), le notti bianche (giugno e luglio) e la chiusura della stagione con la festa delle fontane (metà settembre). Durante tutta la giornata, il maggior afflusso di persone si può avere, intorno alle 11 del mattino al momento dell’apertura della Grande Cascata.

Come raggiungerlo

Per arrivare alla Reggia ci sono diversi modi che includono autobus più metropolitana. Una seconda opzione può essere quella di arrivare via mare. Si può arrivare anche con l'Aliscafo, una barca veloce che si prende dal molo di fronte all'Eremo e impiega circa 35 minuti per giungere a destinazione. In auto bisogna percorrere circa 30 chilometri dal centro storico di San Pietroburgo.

Cosa vedere a San Pietroburgo

Non si può non fare un cenno a San Pietroburgo, conosciuta anche come la “Venezia del Nord” per gli oltre 400 ponti che attraversano i suoi canali, è anche la seconda città più grande della Russia e una delle più grandi e visitate d'Europa, con un centro storico affascinante e diversi monumenti entrati a far parte del Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO dal 1990. Le attrazioni sono innumerevoli dal Palazzo di Caterina con l’incantevole Sala del Trono e la famosa Camera d’Ambra, considerata un tempo come l’ottava meraviglia del mondo.

Impossibile non passeggiare per la Prospettiva Nevsky, un grande viale di quattro chilometri che collega l’Ammiragliato con il monastero di Alexander Newsky. Non ha bisogno di presentazioni nemmeno il Museo dell’Hermitage, uno dei più famosi di tutto il pianeta. Per scoprire cosa vedere a San Pietroburgo, scegli di seguirci.

Parti in crociera per il Nord Europa

E se ci fossero altre suggestioni, nuovi scorci e culture ancora da approfondire? San Pietroburgo è solo una delle destinazioni più affascinanti che ti aspettano lungo le nostre crociere verso il Nord Europa. Copriti un po’ e porta tanto entusiasmo e curiosità.

Parti con Costa Crociere