Plaza de Mayo è situata nel piccolo quartiere di Monserrat, luogo in cui molti anni fa avvenne la fondazione della città di Buenos Aires. Si parla proprio della piazza pubblica più antica e importante di tutta l’area, grazie anche alla sua storia e al valore politico e sociale che ha assunto nel corso degli anni. A tale luogo e anche al suo nome, infatti, sono riconducibili numerosi eventi storici e politici, che hanno generato effetti memorabili in tutto il paese. Scopriamo, dunque, tutte le sue caratteristiche, approfondendo:

Storia della piazza

La piazza più importante e significativa di Buenos Aires sorge in contemporanea con la fondazione della città stessa. Nel 1580 la piazza era conosciuta con diversi nomi, come Plaza Mayor o Plaza Grande, e solo successivamente, in seguito alla Rivoluzione, le viene attribuito ufficialmente il nome odierno di Plaza de Mayo. Durante gli anni, la piazza è stata la protagonista di diversi avvenimenti della storia argentina, ospitando la Rivoluzione di Maggio, evento che dà il via all’indipendenza delle Province Unite del Rìo de la Plata. In seguito, per commemorare i tanti avvenimenti e rendere onore alla storia cittadina e nazionale, sono stati eretti numerosi monumenti politici e sociali, ma anche civili e religiosi. Tra questi, la Piramide de Mayo è stata edificata proprio per onorare la storia del paese.

La rivoluzione di maggio

Il nome di Plaza de Mayo è stato attribuito a tale luogo in memoria della Rivoluzione del 25 maggio 1810. Durante tale evento, i cittadini del posto si sono riuniti per protestare proprio qui, con la volontà di ottenere un governo creolo. Si tratta di un evento non improvviso, ma di un atto conclusivo di un lungo processo di battaglie e conflitti iniziato già da tempo. Con il termine Rivoluzione di Maggio, dunque, si fa riferimento a una serie di eventi che si sono verificato in un arco temporale che si estende dal 18 al 25 maggio del 1810. Infatti, tale evento rivoluzionario è stata una diretta conseguenza della guerra di indipendenza spagnola, cominciata già due anni prima.

La Piramide de Mayo

Al centro della piazza più famosa di Buenos Aires si erige un altro imponente monumento político: la Pirámide de Mayo. Si tratta di una maestosa torre interamente bianca, situata proprio nel cuore della piazza. Il pilastro è circondato da giardini e sentieri, perfetti e accoglienti per passeggiare in compagnia. L’ambiente diventa particolarmente affascinante soprattutto di sera, quando la zona è ben illuminata e si ha la possibilità di vivere una magnifica atmosfera. Con i suoi 18 metri di altezza, la Piramide si innalza in memoria dei rivoluzionari che hanno lottato per i loro diritti. Infatti, proprio in seguito a tale protesta l’Argentina ha ottenuto l’Indipendenza.

La Cattedrale Metropolitana

Di fronte a Plaza de Mayo i turisti hanno la possibilità di osservare e visitare anche la Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires. È situata in una posizione strategica per il turismo, infatti si trova proprio vicinissima alla Casa del Governo e al Cabildo. Non a caso sono migliaia le persone che ogni giorno passano di fronte alla Cattedrale. Anche in questo caso si tratta di un monumento storico, considerato come una delle opere architettoniche più importanti dell’epoca della Colonia. La Cattedrale Metropolitana, oggi, è la principale sede della Chiesa Cattolica nella repubblica Argentina. Infatti, negli ultimi anni è stato aperto al pubblico il museo in onore di Papa Francesco. Qui i turisti possono immergersi in un panorama religioso e liturgico, osservando gli oggetti personali utilizzati dal Cardinale Jorge Mario Bergoglio quando svolgeva i doveri di Arcivescovo a Buenos Aires.

Casa Rosada

La piazza è circondata e popolata da diversi edifici monumentali, colmi di significato politico, storico e sociale. Tra questi, sull’intero lato est si colloca la Casa Rosada. Si tratta di un edificio situato nel luogo dove, un tempo, si trovava l’antica fortezza della città. Tale struttura oggi è la Sede del Potere Esecutivo dell’Argentina ed è caratterizzata da una facciata interamente rosa. Il palazzo residenziale ha un noto significato storico, infatti, proprio dal suo balcone Evita Peròn si è rivolto alla folla adorante durante gli anni ‘40. Sul lato sud, invece, ha sede il Museo de la Casa Rosada, in cui si trovano le catacombe del Fuerte Viejo.

Il Banco de la Nación Argentina

Appena fuori da Plaza de Mayo, si ha la possibilità di scorgere un altro edificio politico: il Banco de la Nación Argentina. Si tratta di un palazzo costruito tra il 1940 e il 1955, per mano dell’architetto alejandro Bustillo. Senza dubbio, si tratta di uno dei più imponenti edifici di tutta la città di Buenos Aires e uno dei più belli di tutta la piazza. Oggi, la struttura ospita la sede centrale della Banca Nazionale Argentina. Tutto l’edificio è coperto da una maestosa e impressionante volta di 50 metri di diametro, che lascia tutti i visitatori senza fiato. Nella parte centrale, poi, sono presenti quattro eleganti colonne che segnano l'ingresso alla sala.

Come raggiungerla

Plaza de Mayo si trova proprio nel cuore della città di Buenos Aires. I turisti, dunque, possono raggiungerla attraverso lunghe e piacevoli passeggiate tra le vie caratteristiche, osservando in ogni angolo edifici e monumenti che ricalcano la storia argentina. In alternativa, si può scegliere di utilizzare il trasporto pubblico e salire a bordo della linea A in direzione Plaza de Mayo. Durante una sosta a Buenos Aires, una sosta nella piazza consente ai turisti di conoscere la storia politica e sociale della città e immergersi in un clima di rivoluzioni ed eventi che hanno segnato l’esistenza dell'intera popolazione.

Cosa vedere nei dintorni

Durante la gita a Buenos Aires sono tanti i luoghi in interesse in cui sostare per godersi un fantastico panorama o immergersi in storia e tradizioni del posto. Vediamo, allora, cosa vedere a Buenos Aires. Camminando nella città, i due quartieri assolutamente da non perdere sono due. Il primo, la Boca, è una zona attraversata da strade colorate, pittoresche e piene di vita e tradizioni. Il secondo, la Recoleta, è invece un’area residenziale dalla particolare architettura. Proseguendo, per fare un salto nel passato, il Zanjón de Granados è un luogo storico, perfetto per tornare di diversi secoli indietro nella storia di Buenos Aires. Infine, non potete perdere l’occasione di assistere ad uno spettacolo di Tango, danza caratteristica dichiarata Patrimonio Culturale Immateriale dall’UNESCO.

Parti in crociera per il Sud America

La cultura sudamericana affascina sempre tantissimi turisti e visitatori. Costa Crociere ha ideato un itinerario alla scoperta di tale terra, per portare i turisti in un viaggio tra i suoi usi e costumi. Parti in crociera per il Sud America e cogli l’occasione di immergerti nei fantastici panorami e conoscere la storia sudamericana, passeggiando e ammirando i tipici paesaggi.