Ecco la storia della nascita del Rockefeller Center, simbolo della città di New York. Scopri come arrivare e goditi un panorama spettacolare.
  • Storia
  • Architettura
  • Cosa vedere
  • Panorama
  • Come raggiungerlo
  • Informazioni e orari per la visita
  • Curiosità
  • Cosa vedere a New York

Storia del Rockefeller Center

Il Rockefeller Center è un grande complesso composto da 19 edifici commerciali che coprono quasi 90 mila metri quadrati tra la Quinta e la Sesta Strada, a Manhattan.  Una città nella città da vivere, con una storia nata negli anni della Grande Depressione. Shopping, relax, intrattenimento, cultura, panorami indimenticabili: ecco cosa vi aspetta lungo questa enorme struttura sempre in movimento.

Storia

La storia del Rockefeller Center inizia alla fine degli Anni 20, quando il magnate del petrolio John D. Rockefeller decise di costruire un complesso di edifici a Midtown Manhattan, il suo quartiere per rilanciarlo attraverso lo sviluppo di nuove attività economiche. Rockefeller decise di investire parte della sua fortuna in progetti immobiliari.

L'intero complesso costruito fra il 1930 e il 1939, anche se venne ampliato in numerose occasioni. Fu visto come un emblema di progresso e innovazione dopo il crollo economico e la depressione del decennio precedente. Costruito fra il 1930 e il 1939, il Rockefeller Center fu ampliato in numerose occasioni e visto come un baluardo di innovazione e progresso dopo il crollo economico e la depressione del decennio appena trascorso. Negli Anni 60 e 70 vennero realizzate altre quattro torri all’interno dell’Avenue of The Americas.

Architettura

Il complesso originario era concepito come una "città nella città". Per la prima volta nella storia di Manhattan, un grande gruppo di edifici si è riunito, combinando uffici con centri commerciali e di intrattenimento. Il piano generale doveva essere sistematico, sotto l'influenza dello stile delle Belle Arti. L'architettura e la decorazione delle facciate, invece, riecheggiano lo stile Art Déco, molto famoso negli Anni 30. Un sistema di passerelle collegherebbe i tetti degli edifici, prendendo come riferimento i giardini pensili di Babilonia. L'obiettivo iniziale dei Rockefeller e dei titolari del progetto era quello di rendere il distretto il secondo centro economico di Manhattan dopo Wall Street.

Cosa vedere

ll Rockefeller Center è composto da una moltitudine di negozi e teatri di grande prestigio, come il Radio City Music Hall dove si svolgono anche numerosi concerti. Il teatro fu costruito nel 1932 ed è in grado di ospitare oltre 6mila spettatori. Ci sono da visitare anche gli Studi Nbc: un’esperienza davvero unica. Il complesso è una meta turistica molto popolare, per via dei tanti scenari del Rockefeller Plaza, fino alla vista offerta dall'osservatorio GE Building. Un’altra delle attività da fare è quella dello shopping, perdendosi nei vari negozi e nelle boutique. Ci sono inoltre due edifici particolari dedicati a Italia e Francia: il Palazzo d’Italia e la Maison Française.

Panorama

Uno dei luoghi da non perdere è il belvedere Top of the Rock, che si trova al 70º piano del grattacielo General Electric. Avrai una visita della città a 360° tutto l’anno. Da qui il colpo d’occhio raggiungerà l’Empire State Building e la Statua della Libertà a sud, mentre Central Park si estende a nord della struttura. Prima di prendere lo Sky Shutlle che ti guiderà alla piattaforma di osservazione, è possibile visitare la collezione permanente di cimeli e foto che si trova nel piano ammezzato.

Come raggiungerlo

Si trova nel cuore della Midtown e si può raggiungere facilmente da Times Square, facendo una tranquilla passeggiata. Ci si può arrivare in maniera comoda anche usando la metropolitana. Altri mezzi sono i taxi e i bus.

Informazioni e orari per la visita

Un modo per visitare in maniera organica il complesso è quello di affidarsi a una visita guidata. L’osservatorio è aperto 365 giorni all’anno dalle 8 alle 24, con l’ultimo ascensore che sale alle 23.15. Esistono anche dei biglietti cumulativi che permettono di visitare più attrazioni a prezzi scontati.

Curiosità

Durante il periodo natalizio la piazza del Rockefeller Center si trasforma in una delle zone più vitali di New York. E proprio qui che si installa la popolare pista di pattinaggio sul ghiaccio e il monumentale albero di Natale che abbiamo visto più volte in molti film americani. Nella quinta strada sorge anche un Lego Store, mentre una rete di tunnel sotterranei riesce collegare tutti gli edifici del complesso: queste vie sono ricche di negozi. I terreni che appartenevano alla Columbia University furono ceduti nel 1985 al Rockfeller Group per la cifra record di 400 milioni di dollari.

Cosa vedere a New York

Non si può non cominciare dal Central Park, con i suoi 843 acri di sentieri, laghi e spazi aperti per sfuggire al caos della città e concedersi un’oasi di pace. Altri simboli sono Ellis Island e la Statua della Libertà. L’emblema americano potrà essere visto da diverse prospettive e con giochi di luce davvero particolari. Una bella esperienza è quella di visitare il Museo della Statua della Libertà che ospita la sua torcia originale. Nel cuore di New York ammirerai anche il Metropolitan Museum of Art: un viaggio incredibile dall’Egitto all’Impero Romano, fino all’espressionismo francese. Sarai immerso in 5000 anni di culture differenti. Infinite le attrazioni da non perdersi: Broadway, Times Square, l’Empire State Building e il Ponte di Brooklyn. Scopri cosa vedere a New York.

Parti in crociera per l'Oceano Atlantico

Il fascino della Grande Mela sarà solo ino degli incontri che farai scegliendo una nostra crociera. Abbiamo pensato a tante sorprese e prospettive nuove per farti conoscere le destinazioni a nostro modo.

Parti con Costa Crociere