Visita il Royal Mile, insieme di vie della città di Edimburgo che collega il Castello all'Holyrood Palace. Scopri le curiosità.
  • Storia e origine
  • Il restauro
  • Dove si trova
  • Old Town
  • New Town
  • Esplanade e Castlehill
  • Lawnmarket
  • Highstreet
  • Canongate
  • Cosa vedere a Edimburgo

Cosa vedere lungo il Royal Mile

È la “strada” per eccellenza di Edimburgo, un percorso ricco di storia e tradizioni che attraversa la città vecchia, e tocca vicoli e piazze. È da sempre il ritrovo di ogni cittadino e di ogni attività. Il Royal Mile ha cambiato diversi nomi nel corso dei secoli. È lunga 1814,2 metri e questa esatta misura ha dato origine al “miglio scozzese”. Tra le aree più interessanti in cui si sviluppa c’è Abbey Stand, la sede del Parlamento scozzese. Scopri con noi altre curiosità di questa strada così importante e iconica, magari con l’aiuto delle nostre escursioni.

Storia e origine

Sei zone, una lunghezza che ha dato origine a un’unità di misura: il Royal Mile rappresenta l’arteria più emblematica di Edimburgo. Su questa meravigliosa strada in discesa potrai ammirare tutte le attrazioni del centro storico, i raffinati palazzi d'epoca, i negozi pittoreschi di prodotti tipici, gli antichi pub accoglienti e caldi. La sua origine si deve al re David I, nel dodicesimo secolo. Il sovrano concesse, infatti, i diritti commerciali e iniziò a costruire quella che era all’epoca chiamata “La via del re”, l’antenata dell'attuale arteria. Furono costruiti grandi edifici in legno, mentre gli spazi vuoti tra le strutture furono battezzate come “close”. Questi passaggi potevano godere di grandi giardini che ospitavano il bestiame.

Il restauro

Nel sedicesimo secolo gli Inglesi bruciarono le case e distrussero la città: nel 1591, dopo la ricostruzione, le case erano per di più fatte di pietra, ma le condizioni di sovrappopolamento stavano diventando insostenibili, soprattutto da un punto di vista igienico. Il cambiamento più radicale ci fu nel 1865 quando iniziarono i primi tentativi di restauro. Vennero costruiti nuovi appartamenti, la parte vecchia della città fu rimodellata e venne realizzato un labirinto di edifici che si unì organicamente alla stazione ferroviaria. Nel 1880 le migliorie riguardarono Canongate e altre parti della città: furono progettati giardini e cortili che sono rimasti fino ad oggi.

Dove si trova

Il Royal Mile va dal castello porta fino a Holyrood House. Lungo questa via si potranno trovare decine di cortili e vicoli dove assaporare l’atmosfera medievale della città.  Viene divisa in sei zone (Esplanade e Castlehill, Lawnmarket, Canongate, Highstreet, Abbey Strand). Deve la sua origine a una collina di origine vulcanica che fu erosa dai ghiacci oltre 325 milioni di anni fa. Fu nascondiglio della Regina di Scozia, sede della Chiesa e terreno di caccia di famosi assassini.

Old Town

I primi edifici della Old Town (città vecchia) furono costruiti vicino al castello per godere di una protezione rapida in caso di attacco improvviso. Il muro difensivo risale, per esempio, al 1560. Nel tempo le case si sono estese lungo il crinale est. La città vecchia, che si estende nei lati a sud del Royal Mile, ospita la maggior parte dei punti di interesse di Edimburgo. Come già spiegato, anticamente, questa zona era sovraffollata e riuscì ad espandersi solo in altezza. I caseggiati, che arrivavano fino a sei piani, furono i primi grattacieli dell'epoca e impressionarono i visitatori, tra cui il famoso scrittore Daniel Defoe. Si stima che nel corso del 1700 la popolazione fosse cresciuta di 80.000 persone.

New Town

A causa del sovraffollamento si decise di organizzare un concorso per progettare, sui terreni agricoli che si trovavano a nord della città vecchia una New Town. A vincere fu James Craig che realizzò la New Town, a partire dal XVIII secolo. Il cuore principale è la Princes Street, famosa per i suoi negozi e per le sue boutique. Da ammirare anche i giardini che furono ricavati dal prosciugamento di un lago. Qui avrai un panorama incredibile e continuando a passeggiare troverai anche diverse gallerie d’arte e anche l’orologio floreale più antico del mondo.

Esplanade e Castlehill

Queste due parti sono le più vicine al castello. L’Esplanade rappresenta il campo di parata cerimoniale che si trova di fronte all'ingresso del castello. Per merito della sua posizione elevata offre una vista splendida sulla città. Qui viene anche organizzata la Military Tatoo, un’esibizione militare che si svolge ad agosto. In questa parte della città potrai ammirare palazzi antichi fare shopping nei negozi di souvenir e prodotti realizzati in tartan. Ramsay Garden è un agglomerato di palazzi molto pittoresco che stupisce per le particolari forme dei suoi edifici. The Scotch Whisky Experience è, invece, un centro che si occupa della produzione di whisky.

Lawnmarket

A un certo punto il Royal Mile si allarga e diventa Lawnmarket, anticamente luogo del mercato.  Si tratta del nome preso dal tratto che separa The Hub (la chiesa che è diventata la sede del Festival di Edimburgo) alla strada che arriva alla Banca di Scozia (Bank Street). In questa zona potrai vedere case pittoresche con oggetti mobili d'epoca originali, mentre gli appassionati di letteratura potranno visitare il Writers’ Museum che ha la sede in un’altra casa del 1600 ed è dedicato a tre grandi scrittori scozzesi: Walter Scott, Robert Louis Stevenson e Robert Burns. Per capire il lato oscuro della città avventurati nei vari passaggi coperti (closes) che si aprono sulla via come il Brodie’s Close che deve il nome a uno dei tanti personaggi ambivalenti della città: William Brodie, il diacono che di giorno era simbolo di moralità e di notte faceva lo scassinatore.

Highstreet

È sicuramente la zona più famosa della Royal Mile. Qui troverai la cattedrale di Sant’Egidio, che ti colpirà per la sua bellezza gotica. L'edificio religioso si trova al centro di Parliament Square, una graziosa piazza che si affaccia sul Royal Mile: qui svetta Parliament House, l’antico parlamento scozzese, tra le altre attrazioni, ci sono la statua equestre di re Carlo II, il Market Cross, in cui venivano proclamati gli editti cittadini e infine l’Heart of Midlothian, dove anticamente c’era il carcere cittadino. La zona è caratterizzata da diversi ristoranti, pub e molte botteghe. Al di sotto di quelle che erano le antiche City Chambers è presente una delle attrazioni più inquietanti della città, il Mary King’s Close, vicoli ciechi e anfratti che rappresentano il livello inferiore della città che può essere visitato con appositi tour guidati.

Canongate

Anche se oggi non è evidente fino al 1856 questa parte della città era un borgo indipendente ed era presente una muraglia che divideva le due aree all'angolo tra la Royal Mile con Jeffrey Street: si possono ancora ammirare le targhe metalliche che segnalano dove si trovava la porta della città. In uno degli angoli c’è ancora al pub che secondo la leggenda popolare segnava la fine del mondo, “The World’s End”.  Per oltre 700 anni Canongate è stato identificato come un borgo malfamato, la parte più oscura che ha ispirato tanti romanzi.

Dopo un importante lavoro di riqualificazione il quartiere ha ripreso slancio e oggi dona un’altra luce grazie ai suoi palazzi antichi adibiti a residenze e alla limitata presenza turistica che gli ha permesso di conservare il suo particolare fascino gotico. Una delle attrazioni più importanti di questa strada è il Canongate Tolbooth, raffinato palazzo che fu costruito nel 1591: oggi è sede di un pub antico e pittoresco frequentato da gente del quartiere. C'è anche un museo gratuito dedicato alla storia e a come si svolgeva la vita quotidiana nei diversi periodi della città.

Cosa vedere a Edimburgo

Una città affascinate: verde, ricca di angoli di apprezzare, ma anche di monumenti e di vie per dedicarsi allo shopping o per concedersi una pausa in uno tanti pub o locali caratteristici. Luogo simbolo di Edimburgo è Calton Hill, collina di origine vulcanica che offre un panorama unico della città ed è circondata da numerosi monumenti di ispirazione classica. Il castello è un altro luogo emblematico con più di 3000 anni di storia e un passato ricco di leggende.

Il cuore religioso è, invece, rappresentato dalla Cattedrale di Sant’Egidio, un tesoro in stile gotico. La capitale scozzese è anche un luogo ricco di cultura e di distillerie dove scoprire la tradizione del whisky. Per scoprire cosa vedere a Edimburgo.

Parti in crociera per il Nord Europa

La Scozia rappresenta uno scrigno di tradizioni e di sorprese, oltre a una nazione che offre una natura rigogliosa e da vivere. Edimburgo racchiude in sé tutte queste caratteristiche ed è una meta molto interessante e dinamica. L’itinerario verso il Nord Europa custodisce tante altre mete, tra capitali e luoghi iconici. Scegli il tuo prossimo viaggio insieme a noi.

Parti con Costa Crociere