Se ti trovi nei pressi di Lisbona, non può mancare una visita alla Torre di Belem. Scopri la sua storia e dedicale una visita. Scopri cosa vedere nei dintorni.
  • La storia della Torre di Belém
  • Come raggiungere la Torre di Belém
  • Architettura
  • L'esterno
  • Gli interni
  • Informazioni utili e curiosità
  • Cos'altro vedere a Lisbona

Torre di Belém: curiosità, storia e informazioni utili

Questa torre, che si trova sulle sue sponde del fiume Tiago, integra un complesso difensivo formato dalla Fortezza di Cascais e dalla “Torre Vecchia”. Un’attrazione, tra le più visitate del Portogallo, che è entrata a far parte del Patrimonio Unesco, a partire dal 1983. Scopri la storia dei governatori e tutte le trasformazioni che ha subito durante gli anni. Dopo la torre, con le nostre escursioni, potrai scoprire il fascino di Lisbona.

La storia della Torre di Belém

Conosciuta come Torre de San Vicente, fu fatta costruire dal re Giovanni II e, quando fu completata nel 1521, divenne un eccezionale esempio della cosiddetta architettura manuelina. A costruirla fu Francisco de Arruda, architetto militare, che si era occupato anche della costruzione del vicino Monastero dei Geronimi. Le truppe erano di stanza in una caserma adiacente e le segrete della torre furono usate come prigione per 250 anni. Successivamente fu trasformata in faro e in seguito in dogana (venivano riscossi i dazi dalle navi straniere).  La torre ha subito un enorme progetto di restauro negli Anni '90 prima di essere nominata una delle sette meraviglie del Portogallo.

Come raggiungere la Torre di Belém

Per arrivare a Belém, puoi prendere il tram 15 da Plaza del Comercio, nel centro di Lisbona. ma puoi anche utilizzare l'autobus 28 o la metropolitana.  Si trova nell’omonimo quartiere, facilmente raggiungibile. Per accedere alla torre bisogna attraversare una passerella e salire su un ponte levatoio.

Architettura

La torre si estende in 5 piani che portano a una terrazza sul tetto. Ogni piano è collegato all’altro da una scala chiocciola piccola e tortuosa. Il piano terra può contare su 16 finestre con cannoni. La Torre di Belém ha una pianta esagonale, progettata per delineare la forma della prua di una nave che sporge nell'acqua. La pietra chiara è impreziosita da simboli nautici e religiosi, tra cui la Croce dell'Ordine di Cristo, oltre a scudi e una corda nautica.

L'esterno

La facciata principale è sul lato sud, di fronte al fiume Tago. Si tratta di quella maggiormente decorata in stile manuelino. Era la prima facciata che vedevano i marinai che entravano dall’estuario. Sulla facciata occidentale della Torre di Belém, a colpirti sarà un doccione a forma di rinoceronte. Il primo esemplare che mise piede in Portogallo arrivò dall'India nel 1513.

Gli interni

Le sale sono state pensate per scopi militari e sono funzionali, senza particolari decorazioni. La prima stanza che attraverserai sarà quella del Governatore, che rappresentava il re in alcune funzioni amministrative, militari e giudiziarie. Al piano superiore c’è la Stanza del Re, che presenta un design ispirato allo stile veneziano e ha i balconi che si affacciano sulla facciata sud. Nella Sala delle udienze spicca, invece, il camino.

Nella Cappella noterai il soffitto a volte. Ora è stata trasformata in un piccolo teatro che mostra un video sulla storia della torre.  Durante la tua visita vedrai anche le fosse e le buche in cui venivano gettati i prigionieri. Una delle ultime tappe della visita è la terrazza superiore dove si ha una vista meravigliosa sul Monastero dei Geronimi e sul fiume Tiago.

Informazioni utili e curiosità

La torre è aperta generalmente dalle 10 alle 18.30, i biglietti si possono anche comprare online (i bambini fino a 12 anni non pagano). All’epoca in cui venne costruita, la torre si trovava in mezzo alla corrente, mentre oggi si trova a poca distanza dalla riva. Questo, secondo alcuni studiosi, dipende a una deviazione del corso del fiume, in seguito al tremendo terremoto del 1755, mentre altre spiegazioni propendono per uno spostamento progressivo del litorale. Esistono anche dei tour dedicati alla visita del Monastero dei Geronimi.

Cos'altro vedere a Lisbona

Con le nostre escursioni Lisbona ti regalerà tutto il suo fascino, sia che tu la giri in tram o che la visiti a piedi. Praça do Comércio è la prima tappa imperdibile in centro: possiamo proseguire per Avenida da Liberdade, una delle vie più lussuose con le sue raffinate fontane e i pavimenti.  Per un momento di relax puoi arrivare al Parque das Nações, l’area costruita per l’Esposizione Universale nel 1998. Ci aspetta anche una bella gita a Sintra per visitare il Palacio da Pena immerso in un meraviglioso parco. Sei ancora curioso? Scopri cosa vedere e cosa fare a Lisbona e dintorni.

Parti in crociera per l’Oceano Atlantico

Un fascino esotico e multiculturale, una città piena di luce, musica e storia. Lisbona è un affresco ricco di sfumature, e il Portogallo una vera e propria gemma da scoprire con le nostre crociere nell’Oceano Atlantico.

Parti con Costa Crociere