Una bellezza infinita, concentrata nelle piccole spiagge che regalano sensazioni assolutamente paradisiache. Si dice siano addirittura 365, disseminate lungo tutta la costa e tutte in diversi modi straordinarie. Caratteristiche che del resto accomunano un po’ tutte le spiagge dei Caraibi, anche se Antigua contende a pieno diritto il titolo di regina tra le isole più belle dei Caraibi.

Ex dominio britannico (Antigua è indipendente dal 1981), l’isola ha mantenuto uno stile inglese a partire dal rispetto dovuto alla privacy degli ospiti. Così è diventata un approdo ideale per i turisti più ricchi tra resort di lusso e natura rigogliosa. Ma non solo. Vi raccontiamo le migliori cose da vedere ad Antigua e vi portiamo per mano da un’oasi all’altra. Sarà un viaggio indimenticabile.

Quali sono le spiagge più belle di Antigua? Carlisle, Deep e molte altre. Scopri le migliori spiagge di Antigua con una crociera Costa!

Spiaggia di Jolly Harbour

Ad accogliervi a Valley Church non è un arenile come tanti altri, ma un singolare tappeto di conchiglie con un colore che varia dal rosa al bianco. Basta questo a incuriosirvi? Sappiate che quando il sole è alto, la spiaggia brilla di una fantastica luce riflessa, sembra quasi composta da mille gioielli brillanti. Siamo nella North Beach della baia di Jolly, dove regna un’atmosfera rilassata e al tempo stesso intima, che induce a passeggiate da sogno in riva al mare, raccogliendo conchiglie.

Per il resto, lo scenario della cosiddetta Spiaggia delle Conchiglie è decisamente caraibico e per il vostro ristoro c’è anche un bel bar affacciato sul mare. Frequentata dai residenti, non è comunque mai affollata e anche per questo si presenta come un posto paradisiaco. Dalla sabbia abbagliante al mare calmo, fino al panorama tipicamente caribico. Ci si può arrivare a piedi, attraversando la foresta e ammirando fiori profumati e bellissimi. Nella zona della South Beach, invece, prevale la sabbia bianca come fosse borotalco, le palme e il colore dell’acqua di un turchese che fa innamorare.

Spiaggia di English Harbour

La vista migliore su tutta English Harbour la trovate dalla privilegiata e sensazionale posizione dello Shirley Heights Lookout Restaurant. Ma per arrivarci dovrete passare da Pillars of Hercules, una straordinaria schiera di soldati di roccia che negli anni sono stato scolpiti da vento, pioggia e onde implacabili. Si possono ammirare da una barca, ma anche arrivando a piedi verso l’estremità di Galleon Beach (facendo attenzione ai grandi massi scivolosi).

Qui si trova il porto turistico, sulla costa meridionale di Antigua, il cui nome deriva da una base navale britannica del XVIII secolo. Gli edifici in stile georgiano oggi sono sedi eleganti di musei, gallerie d’arte, ristoranti e alberghi d’epoca, frequentati da ricchi proprietari di yacht lussuosi. Un punto di partenza davvero esclusivo per un tour dell’isola o per puntare ad una delle bellissime spiagge dell’isola delle Antille.

Spiaggia di Galley

Sul versante nord-occidentale, nella penisola di Five Islands, ecco una bellissima spiaggia incastonata nella pittoresca baia di Galley. Molto conosciuta dai turisti e quindi altrettanto frequentata, apprezzata dai surfisti, si trova davanti a un famoso resort, ma vi si può accedere liberamente da un cancello apposito.

È caratterizzata da un litorale sabbioso molto lungo dove la vegetazione rigogliosa fa da contorno con le alte palme che tendono al mare, di una colorazione cristallina soprattutto d’estate. Se decidete di farvi visita, una camminata a piedi da English Harbour vi riserverà il giusto premio: ci sono alberi e ombra abbondante lungo un sentiero da cui si può raggiungere il Sherley Height’s Restaurant.

Spiaggia di Pigeon

Anche in questo caso non siamo lontani da English Harbour, zona dove si concentrano i siti storici di maggior interesse ad Antigua. La spiaggia si trova esattamente a Falmouth Harbour, dietro allo Yacht Club. La sua sabbia è morbida, bagnata da acque cristalline e calme, dove immergersi per attività di snorkeling è particolarmente consigliato.

La cornice naturale è suggestiva e il luogo spesso è meta di visite per famiglie e gente del posto che qui si incontra per sereni pic-nic (ci sono aree dedicate adiacenti la spiaggia). Gli alberi regalano un riparo d’ombra e da qui si può anche partire per un’escursione a Fort Barkeley, fortezza che risale al 1704 e che fa parte del Parco nazionale Nelson’s Dockyard. C’è un sentiero che dalla spiaggia si snoda tra piante le di yucca per arrivare direttamente al forte.

Pigeon Point è in realtà una spiaggia di poche centinaia di metri di lunghezza, eppure tanto basta per definirla un gioiello di bellezza straordinaria. Da qui fino a Blake’s Point si estende poi la spiaggia fatta di sabbia chiara e finissima che coincide con una zona rocciosa ed è delimitata da boschi di alberi e piante lussureggianti delle più diverse specie tropicali.

Spiaggia di Carlisle

È sorprendente trovarsi di fronte alla bellissima baia di Carlisle arrivando dalla costa meridionale di Antigua e raggiungendo il villaggio di Old Road nella zona di Saint Mary. Perché il panorama è certamente già incoraggiante, all’interno della foresta pluviale che si sviluppa su dolci colline. Ma la bellezza della spiaggia di sabbia bianca protetta dalle palme e lambita dalle acque chiarissime ti coglie sempre un po’ di sorpresa. Ovvio che tanta magnificenza metta il visitatore nello spirito giusto per varie attività acquatiche, dal nuoto allo snorkeling, ma anche dal trekking al kayak fino alle gite in elicottero.

Il bello di Carlisle Bay sta anche nel fatto che la spiaggia non è troppo distante da altre località eppure garantisce un soggiorno tranquillo, senza l’affollamento turistico tipico di altre zone. In ogni caso bastano trenta minuti di auto per raggiungere l’aeroporto internazionale di St. John’s, la piccola capitale di Antigua e Barbuda.  Volete poi fare un’escursione? Ecco, a pochi chilometri verso nord-est, il tragitto panoramico che porta a Fort George, le rovine datate fine ‘600 di uno dei più antichi forti eretti a difesa di Antigua, al culmine della Monk’s Hill, 700 metri di altezza e un panorama impareggiabile sul porto e sulla campagna del circostante parco nazionale.

Un po’ più a nord-ovest, troviamo le formazioni rocciose di megaliti precolombiani che caratterizzano la sommità e le pendici di Green Castle Hill, in posizione strategica sulle colline che si elevano dalla pianura centrale. In mare, parallela alla costa sud-ovest corre la barriera corallina di Cades Reef che fa parte del parco subacqueo e propone diversi punti di immersione.

Dickenson Bay

Uscendo da St. John’s e seguendo la strada costiera che si snoda in direzione nord, si arriva alla Dickenson Beach, spiaggia della suggestiva baia omonima caratterizzata da un lungo litorale di sabbia bianca e leggera, poco più a nord di Runaway. Una spiaggia che è inevitabile definire mozzafiato.

Il mare è invariabilmente limpido e caldo, con la peculiarità di essere adatto a lunghe nuotate. Non mancano i servizi offerti dai tanti alberghi che si affacciano sulla spiaggia, piccoli chioschi, ristoranti e bar con vista mare dotati anche di aree verdi per relax e pasti all’aperto. Un paesaggio semplicemente da cartolina.

Jumby Bay

Uno tra i luoghi più incontaminati al mondo e – al tempo stesso – un’isola privata. Jumby Bay Island è infatti anche il nome di un resort di bellezza assoluta, affacciato sul mare e circondato da un reef corallino. Per approdare sull’isola bastano 7 minuti in barca da Antigua, un tempo infinitesimale per entrare in un paradiso terreste, senza automobili ma con meravigliose piste ciclabili. Un rifugio senza eguali per chi cerca massima serenità. Il resort è all’altezza della natura che lo circonda, ristrutturato di recente da una famosa designer brasiliana, dotato delle più moderne tecnologie e dove non manca neppure un ristorante italiano. 

Hawksbill Bay

La principale peculiarità di questa spiaggia è nella sua forma allungata e ricurva, sul versante nord-ovest di Antigua, nella penisola di Five Islands. Il suo nome, Hawksbill, deriva dalla formazione rocciosa che ha assunto l’aspetto di una testa di tartaruga marina che emerge dall’acqua, al largo della costa.

St. John’s è distante appena 6 chilometri, Galley Bay ancora meno. Le spiagge sono divise in quattro tratti di sabbia grigia. Sono tutte appartate e questo garantisce una certa privacy. Si dividono in Royal Palm Beach, Sea Grope Beach, Honeymoon Cove ed Eden Beach. Quest’ultima si trova proprio di fronte a allo scoglio che sembra una tartaruga ed è l’unica dedicata ai turisti che praticano nudismo.

Spiaggia di Deep

Svetta nelle classifiche delle spiagge più belle e non senza motivo. Per molti versi è un luogo unico, stupendo, dove alla spiaggia di sabbia candida si abbina uno scenario di palme nella ricca e verdissima vegetazione in cui si nascondono i numerosi edifici turistici. Nella baia protetta dai venti, è agevole lo snorkeling in una variegata flora marina, in mezzo ai pesci tropicali che si nascondono e passano veloci. Qui, a circa 100 metri dalla riva, nel 1907 avvenne il naufragio della nave Andes.

Spiaggia di Willikies

Spunta quasi dal nulla, dopo una curva sulla strada che si percorre in auto. Si trova sulla costa orientale dell’isola, da St. John’s verso la Factory Road in direzione del villaggio di Peres da dove poi si arriva a Willikies. La spiaggia è bellissima, molto conosciuta e quindi meta di numerosi turisti soprattutto per un famoso resort non accessibile a famiglie con bambini, quindi adatto a chi cerca tranquillità e massimo comfort. Non lontano da qui si trova il famigerato Devil’s Bridge, ponte del diavolo, un arco di roccia naturale costantemente battuto dalle onde dell’Atlantico.

Spiaggia di Fryes

Non è raro vedere pellicani a passeggio su questa spiaggia. Siamo ad Antigua sud, su un tratto di costa a dir poco spettacolare poco più a nord di Darkwood Beach e non lontano dal villaggio turistico di Jolly Bay che si estende attorno al porto turistico dove sostano gli yacht. Un lungo e ampio litorale impreziosito da una sabbia bianca e soffice, su un mare quieto, azzurro e caldo, con il fondale che si fa gradatamente profondo. Il fascino di questo ambiente è selvaggio, la natura è incontaminata e tranquilla, capace di regalare scorci rilassanti da ammirare in ogni ora del giorno. Alla spiaggia si può arrivare da un sentiero di trecento metri che si prende dalla strada tra Jolly Harbour e Johnson’s Point.

Spiaggia di Rendezvous

Proseguendo sulla strada a sud, si arriva alla spiaggia situata nell’omonima baia a metà strada tra Old Road ed English Harbour. La sabbia è talmente bianca da sembrare accecante, incontaminata, tanto da meritare secondo alcuni il titolo di miglior spiaggia di Antigua. È molto ampia e libera a parte lo spazio occupato dall’esclusivo hotel che domina la baia. L’approdo a questa spiaggia è meraviglioso via mare, ma ci sono altre alternative altrettanto se non più affascinanti. Si può ad esempio arrivare attraverso una lunga escursione tra le colline oppure, perché no, a cavallo. In entrambi i casi si possono assaporare tutti i dettagli del panorama selvaggio e bellissimo che accompagna la vista fino al mare.

Spiaggia di Jabberwock

Dominata dal vento, affacciata su Judge’s Bay nell’area nord-orientale dell’isola, questa spiaggia non è mai affollata dai turisti e neppure troppo frequentata da residenti del luogo. Il vento la rende però particolarmente adatta alle onde che un surfista può cavalcare, oppure per il windsurf per non parlare del kite surf. Inevitabilmente, Jabberwock Beach è così diventata un punto di riferimento per gli appassionati di questi sport che si concentrano qui nei mesi tra dicembre e agosto, quelli dominati dai venti caldi elisei.

Per chi non sa tagliare le acque del Mar dei Caraibi su una tavola, l’alternativa è ammirare la barriera corallina che si trova a poca distanza dalla riva e che favorisce le attività di snorkeling grazie anche ovviamente alla limpidezza del mare. La spiaggia poi è un luogo fantastico per il relax in un contesto naturale tranquillo, dove in tanti si dedicano a lunghe passeggiate, jogging sulla battigia nelle prime ore dell’alba. Dal sole splendente all’ombra della fitta foresta di alberi di palma, dove trovano spazio anche ristoranti e negozi.

Green Bay

È sufficiente un gommone. Il tratto di navigazione infatti è brevissimo: in poco tempo si arriva a un’incantevole spiaggia dell’isoletta. Ed è qui che ci si ferma, anche perché la vegetazione è abbastanza impenetrabile. Ma il bello è tutto lì, sulla spiaggia e nel mare che in questo punto è pieno di pesci. Certo, non solo gommone: anche i catamarani portano turisti. Se volete evitare i momenti di massima presenza di visitatori, meglio partire molto presto al mattino. Nuotando poi ci si sposta da una spiaggetta all’altra, tra le mangrovie in una laguna priva di correnti. Si scopre un altro angolo speciale, un’altra spiaggetta su cui riposarsi prima di ripartire.

Spiaggia di Half Moon

Una mezzaluna di sabbia bianca, circondata dal verde che contrasta con il celeste del mare subito dietro il villaggio di Freetown. Gli ingredienti per definire Half Moon una spiaggia paradisiaca ci sono tutti. La fitta vegetazione che circonda il litorale, tanto per dire, è da poco parte integrante del Parco nazionale. Unico neo, se proprio vogliamo trovarne uno: l’acqua qui non è caldissima, anzi. Comunque ai lati della spiaggia le correnti si placano. Ma poco importa: la scenografia è di quelle che fanno innamorare a prima vista grazie alla forma ricurva della spiaggia, agli alberi come ombrelloni. E in questo contesto non stona neppure un panino all’aragosta al chiosco più vicino.    

Parti per Antigua con Costa

È il momento di agire adesso, di preparare le valigie per un viaggio che si preannuncia indimenticabile. Costa Crociere ti accoglierà a bordo per realizzare questo sogno, nel paradiso terrestre di Antigua tra spiagge indimenticabili, scenari paradisiaci e tanto relax.  Non resta che salpare e non solo con la fantasia.

Parti con Costa Crociere