La prima parola che ci viene in mente quando pensiamo alle acque cristalline e alla sabbia bianchissima è probabilmente “Bahamas”. E non è certo un caso! Oltre duemila isole e atolli da esplorare, clima tropicale perfetto e scenari paradisiaci. Le Bahamas incarnano la quintessenza della vacanza perfetta e c’è poco da dire, identificano la fuga esotica per eccellenza. Chi sceglie le Bahamas per le sue vacanze ha le idee molto chiare su quello che cerca dalle sue meritate settimane di relax: il rumore delle onde, il fresco delle palme e una sabbia così soffice da sembrare una nuvola – di quelle che pigre e sporadiche passano in un cielo che, a confronto del mare turchese, sembra anche un po’ sbiadito.

Ogni isola e ogni spiaggia delle Bahamas ha una caratteristica attrattiva unica nel suo genere. Di seguito, vi presentiamo alcune delle più belle spiagge delle Bahamas, nella speranza di potervi aiutare a formulare un itinerario irresistibile per le vostre vacanze in una delle mete caraibiche più ambite al mondo. Dunque indossate costume e infradito e preparatevi a un viaggio ad occhi aperti!

Ecco le 23 spiagge più belle delle Bahamas che andremo a vedere insieme:

  • Spiagge dell’isola Grand Turk
  • Spiagge dell’isola Balmoral
  • Spiagge dell’isola di Blue Lagon
  • Spiagge di Paradise Island
  • Spiagge di Grand Bahama
  • Bajari Beach
  • Atlantis
  • Cable Beach
  • Spiagge dell’isola di Eleuthera
  • Cove
  • Pink Sand Beach
  • Gold Rock
  • Saunders
  • Ten Bay
  • Fortune
  • Radio Beach
  • Pleasant Bay
  • Coco Plum
  • Spiaggia del Tropico del Cancro
  • Lucaya
  • Three Sisters
  • Bonefish Bay
  • Cabbage Beach

Spiagge dell’isola Grand Turk

Di tutti i luoghi spettacolari che si possono visitare durante una vacanza o nel corso di una delle molte fermate di una Crociera ai Caraibi, Grand Turk è certamente una delle isole più belle dell’arcipelago di Turks e Caicos, a pochi chilometri dalle Bahamas. Quest’isola incantevole è circondata da sabbie bianchissime e acque cristalline, ma c’è molto più di una distesa di spiagge ad attendere il turista assetato di conoscenza. L’area è infatti un concentrato di reperti e frammenti di storia delle isole – un gioiello incastonato nel mare infinito. Non è un caso, dunque, che Grand Turk sia anche uno dei porti crocieristici più importanti dell’area.

Tra le cose più importanti da fare qui bisogna sicuramente menzionare una capatina alle spiagge di Grand Turk, meravigliose e piene di bellezza (e anche di turisti). Chi vuole addentrarsi nelle meraviglie dell’arcipelago deve fare un salto alla Prigione di Sua Maestà (Her Majesty’s Prison), risalente al Diciottesimo secolo: qui si può osservare lo stato di conservazione di una prigione dell’epoca e si capisce come gli ospiti venissero trattati ai tempi che furono. Anche il faro di Grand Turk merita una visita: costruito per guidare il traffico navale inglese e americano, offre una vista speciale sull’isola e sul mare che la circonda. Altra capatina importante è quella al Turks and Caicos National Museum, unico museo sull’isola localizzato sulla Front Street di Cockburn Town. Qui sono conservati i resti del relitto più antico mai rinvenuto e tanti altri tesori da non perdere.

Ma torniamo a te e alle tue spiagge da favola: se ti sei stancato di fare snorkeling, scuba diving, andare a cavallo e partecipare a tutte le piccole grandi attività dell’isola, è giunto il momento di un po’ di relax in una delle otto spiagge principali dell’isola. Chi non si vuole allontanare troppo dalla nave da crociera può rimanere alla Cruise Center Beach, dove grandi e piccini possono godere di una struttura attrezzata e un mare semplicemente incantevole.

Chi cerca una spiaggia più esclusiva può recarsi invece a Governor’s Beach, a circa un chilometro di distanza dal luogo di attracco. Qui le nuvole di panna si confondono con il verde dei palmizi e le acque cristalline da cui ammirare il fondale. Poco distante da qui c’è anche English Point, una spiaggia meno frequentata e un po’ rocciosa che offre un punto ideale per raccogliere conchiglie e rilassarsi nella natura. 

Spiagge dell’isola Balmoral

Nel cuore della capitale commerciale delle Bahamas, Nassau, sorgono le spiagge dell’isola Balmoral, un luogo di pace e bellezza paradisiaca che saprà conquistarvi con la sua bellezza infinita. Le sabbie di perla e le acque blu profondo invitano il relax e attirano ogni anno migliaia di turisti desiderosi di fare un’esperienza come ce ne sono poche al mondo. È qui che bisogna venire se si vuole indulgere nel relax sul lettino, in sport acquatici o beach volley, oppure si è sempre sognato di nuotare accanto ai delfini e alle razze. La location è raggiungibile in traghetto da Nassau e, per chi non lo sapesse, è stata uno dei set di “Help!”, film dei Beatles del 1965.

L’area è inoltre attrezzata con servizi, piscine, ombrelloni, cabanas, vasche acquario e un market ricolmo di negozietti dove si può acquistare cibo, souvenir e chioschi per noleggiare attrezzature marine da sport acquatici. A Balmoral è inoltre disponibile un piccolo tour per nuotare con i maiali dell’isola – divertentissima esperienza di 30 minuti insieme a queste curiose creature. 

Spiagge dell'Isola di Blue Lagoon

È una delle spiagge più amate delle Bahamas: stiamo parlando di quella di Blue Lagoon Island, conosciuta anche col nome ufficiale di Salt Cay, le “vere Bahamas”. Oltre ad essere stata una parte molto importante della storia dell’arcipelago, Blue Lagoon è anche una delle maggiori attrazioni naturali del posto, situata a pochi chilometri da Nassau. Oltre alle varie strutture ricettive, Salt Cay è la casa di delfini e leoni di mare.

Qui c’è tutto quello che si può desiderare da una location alle Bahamas: sole caldo, acqua turchese a perdita d’occhio, una laguna nascosta e l’ombra rinfrescante di centinaia di palme da cocco. Gli uccelli coloratissimi ti fanno distogliere gli occhi dalla bellezza del corallo e dei pesci tropicali, e ci sono così tanti dettagli da fotografare che dovrete ottimizzare lo spazio sulla memory card.

Oltre alle escursioni per incontrare i delfini, l’isola offre incredibili opportunità di relax – a base di ombrellone e tuffi – e culturali. Qui ci si può infatti imbarcare in un viaggio in barca che arriva fino al porto storico di Nassau, per una vista sulla città come pochi riescono a godersela almeno una volta nella vita. 

Spiagge di Paradise Island

Le spiagge di Paradise Island (Nassau) sono la destinazione perfetta per tutti coloro che amano il sole, la sabbia e il mare. Le spiagge di Paradise Island sono lingue di paradiso che si estendono a perdita d’occhio e si gettano in un’acqua turchese da fotografia. Con il sole 300 giorni l’anno c’è sempre occasione di un tuffo, indipendentemente dal periodo in cui deciderete di fare visita a questa location imperdibile.

Se non ci credete, vi diamo la prova che questo è uno dei posti più belli del mondo: lo dice anche Hollywood, che ha ambientato in questa location film come “I Pirati dei Caraibi”, “Casino Royale” e “Thunderball” di James Bond e tante altre pellicole. Molte delle location che hai sempre sognato di visitare sono a due passi dalle strutture ricettive. Dunque non importa dove alloggerai a Paradise Beach, ci vogliono solo pochi minuti per raggiungere paesaggi indimenticabili. Tra le spiagge più belle di Paradise Island ricordiamo Paradise Beach, Cabbage Beach, Cove Beach e Arawak Beach.

Oltre al relax sotto l’ombrellone, i turisti vengono qui per farsi tentare dalla cucina locale e dai ristoranti gestiti da alcuni dei più celebri chef al mondo. Ottimo punto anche per immersioni e snorkeling, Paradise Island è l’occasione perfetta per nuotare con i delfini e scoprire le loro straordinarie abitudini. Se poi vuoi provare il brivido dell’avventura, passa un pomeriggio all’Aquaventure Water Park, un parco acquatico con scivoli e attrazioni per tutta la famiglia. Chi ama la fotografia deve passeggiare lungo il Marina Village e arrivare a fare shopping al Bahamas Craft Center e Cottage. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Spiagge di Grand Bahama

Tra le isole più popolari e più amate delle Bahamas c’è certamente Grand Bahama, dove l’accoglienza dei locali si mescola a strutture alberghiere di lusso, morbide spiagge di perla, campionati di golf e tante altre attrazioni per tutti i gusti e tutte le età.

L’isola di Grand Bahama è circondata da una spettacolare spiaggia di sabbia bianca ed è un centro di natura e bellezza che vi lascerà senza fiato. Qui si è deciso di preservare le bellezze naturali, le varietà culturali e tutta la magnificenza di un angolo di paradiso. A Grand Bahama puoi rilassarti sotto l’ombrellone e goderti il sole, farti un giro in kayak, in paddleboard, osservare i delfini o imbarcarti in uno dei moltissimi eco-safari in jeep o in bicicletta.

Se stai leggendo questo articolo, però, sei come noi un vero irriducibile della spiaggia perfetta. Ecco perché Grand Bahama è il posto giusto anche per te! Chi cerca la spiaggia incantata che si tuffa nel mare di cristallo deve recarsi qui, dove la barriera corallina protegge le acque interne e le rende calme, perfette per una nuotata in tutta sicurezza. Su quest’isola esistono in genere due tipologie di spiagge: quelle per le attività, dove l’organizzazione locale indice quotidianamente corsi di sci acquatico, snorkeling, windsurf, immersioni, pesca, navigazione e quelle attività di intrattenimento e musica.

Tra queste, ricordiamo Lucaya Beach, Xanadu Beach e Taino Beach. E poi ci sono le spiagge più nascoste e tranquille, dove il turismo è meno rampante e ci si può godere un sonnellino sotto un ombrellone e un tuffo in un mare senza increspature. Fate un salto a Gold Rock Beach (situate nel Parco Nazionale Lucaya): quando la marea è bassa, la sabbia che si rivela somiglia a uno splendido tappeto di benvenuto pronto ad accogliere i turisti dell’isola. 

Bajari Beach

Chi arriva a Grand Turk deve fare un salto a Bajari Beach, una delle spiagge incontaminate e selvagge più belle delle Bahamas. Sì, lo abbiamo detto di quasi tutte le spiagge menzionate fino a questo momento, ma come si fa a resistere alla spumeggiante acqua cristallina che bagna una sabbia dove affondare i piedi nudi è un piacere infinito? E come si fa a resistere alla vista incantevole della barriera corallina a pochi metri dalla costa?

L’area è accessibile per chi soggiorna o per chi decide di prenotare una giornata a Grand Turk, pagando un biglietto tutto compreso con ombrellone, sedie a sdraio e pasto inclusi. L’acqua calda è perfetta anche per i bambini e il personale è sempre gentile e a disposizione del pubblico, pronto a esaudire le sue richieste.

Caldamente consigliato l’uso di scarpe da scogli poiché il fondale pieno di coralli può ferire il piede nudo. Bajari Beach è inoltre la location perfetta per un po’ di snorkeling in tutta sicurezza: diversi stand di bagnini si assicurano che i turisti possano muoversi nell’acqua senza correre alcun rischio. Qui si può anche partecipare a partite di beach volley o prenotare la propria escursione di kayak.

Atlantis

Otto chilometri di spiagge incontaminate e una vista spettacolare sui Caraibi. Di tutte le spiagge incantevoli di Paradise Island, probabilmente Atlantis è una delle più belle ed emozionanti. È il mix perfetto tra confort, prezzi accessibili e paesaggi incredibili: questo è il vostro posto di riferimento alle Bahamas se siete alla ricerca di una vacanza senza troppi pensieri, in tutto relax e all’insegna di ombrellone, passeggiate sulla sabbia e tintarella assicurata.

Insomma, qui c’è proprio tutto quello che vi serve se siete alla ricerca di un momento magico da condividere con amici, famiglia o una persona speciale.

Cable Beach

Largamente considerata una delle spiagge più belle ed emozionanti delle Bahamas, Cable Beach si estende su una linea di costa dalla bellezza che spezza il fiato, su una lingua di sabbia circondata da resort di lusso. Nel 2014 la struttura Baha Mar è stata ristrutturata e ha trasformato l’area in un parco acquatico con piste da golf e un casinò. Cable Beach, invece, si trova a 5 chilometri da Nassau ed è famosa per le sue acque terse e calme, e naturalmente la spiaggia finissima e bianca.

La grande maggioranza dei turisti viene qui a rilassarsi e godersi un momento di pace e serenità lontano da tutto e da tutti. Il mare è adatto anche ai bambini ed è perfetto per una nuotata in tutto relax, specialmente nei giorni settimanali. Diversi venditori ambulanti – cordiali e amichevoli - camminano tra gli ospiti per vendere magliette, gioielli di conchiglia e tanti piccoli oggetti che possono trasformarsi nel souvenir perfetto.

Spiagge dell’isola di Eleuthera

L’isola di Eleuthera è un posto magico di sabbia, magia e acque cristalline.
Il termine “Eleuthera” deriva dal greco e riporta al concetto di libertà. Si tratta di un’isola che nel 600 è stata meta di pellegrini inglesi che hanno lasciato un segno indelebile sulla terra. Su quest’isola delle Bahamas non bisogna perdersi il Glass Windows Bridge, il punto dove il Mar dei Caraibi incontra l’Oceano Indiano e forma uno spettacolo semplicemente indimenticabile. L’isola di Eleuthera è larga circa 2 chilometri e lunga oltre 160, e presenta oltre 500 chilometri di coste ricche di spiagge, insenature, cale e piccole baie che si alternano a deliziosi villaggi.

Il percorso d’esplorazione dell’isola parte da Rock Sound, a sud, famoso per il celebre Ocean Hole, ovvero il lago che si unisce all’Oceano tramite un tunnel sottomarino. Da qui si prosegue fino a Bannerman Town e Tarpum Bay, per poi risalire fino a Governor’s Harbour – che è il villaggio più amato – fino a Gregory Town.

Il contrasto tra il blu intenso dell’Oceano e il turchese del Mar dei Caraibi è un’immagine caratteristica di Eleuthera, che varrebbe la pena visitare anche solo per il suo ponte di vetro. Le spiagge, però, fanno di questa location una destinazione semplicemente indimenticabile. Immaginatevele di un tenue colore rosato che impreziosisce dei paesaggi già straordinari di per sé. Chi sceglie di passare qui le sue vacanze lo fa per andare a Lighthouse Beach, a sud di Eleuthera, una lingua di sabbia rosa abbellita dalla presenza di un maestoso faro posizionato a precipizio sul mare. Da non perdere anche Ten Bay Beach, perfetta per le passeggiate a piedi nudi, e la Surfer’s Beach, che molto fantasiosamente è la mecca di tantissimi surfisti ogni anno.

Eleuthera è inoltre famosa per i suoi fondali. Centinaia di appassionati di immersioni vengono qui per ammirare la bellezza sottomarina dell’arcipelago. Non perdetevi i profondi Blue Holes (Tarpon Hole, Blow Hole, White Hole e Grouper Hole), un complesso di caverne ricche di meravigliosi coralli, habitat perfetto per una moltitudine di pesci. L’isola è perfetta per seguire gli innumerevoli corsi di vela proposti dai locali.

Ad Eleuthera ci si sposta solo tramite cart e bicicletta, che sono gli unici mezzi consentiti sull’isola. In questo modo non solo si tiene pulito l’ambiente, ma ci si può anche godere la bellezza naturale dei giardini con fiori tropicali che sorgono in ogni angolo verde dell’isola.

Cove

Vuoi nuotare con le tartarughe marine e scattare foto memorabili di un panorama in pieno stile caraibico? Vieni alla spiaggia di Cove, a Grand Bahama. Acque trasparenti, fondale bianco, cielo assolato e una fauna marina che non lascia spazio al dubbio: siete ufficialmente in paradiso.

Qui la barriera corallina è così vicina che la si può vedere in qualsiasi momento, e non c’è nulla di meglio di un tuffo in acqua con l’attrezzatura da snorkeling per scoprire un mondo decisamente lontano a quello a cui siamo così abituati.

Pink Sand Beach (Spiaggia Rosa)

Hai mai visto una spiaggia così? Te lo diciamo noi: assolutamente no, se non sei mai stato a Pink Sand Beach, uno dei paradisi “in pink” delle Bahamas. Vieni qui con il tuo partner, la tua famiglia o i tuoi amici e lasciali tutti a bocca aperta per la sfumatura rosa che caratterizza la sabbia e il paesaggio, tipicamente caraibico, con un tocco di magia in più.

Pink Sand Beach fa parte di Harbour Island ed è completamente costituita da frammenti di quarzo rosa che la rendono un sogno ad occhi aperti. Da Pink Sand Beach vale la pena visitare la città di Danmour, dove sorgono alcuni dei principali edifici storici dell’isola.

Gold Rock

Sei arrivato alle Bahamas con la tua macchina fotografica costosa e hai bisogno della location perfetta per scattare la foto della tua vita. D’accordo, è vero che qui un posto vale l’altro, ma c’è un angolo di questo paradiso dove uno scatto tira l’altro. Stiamo parlando di Gold Rock, la spiaggia incontaminata che sorge nel cuore del Parco Nazionale Lucayan.

L’ingresso costa circa 5 dollari, ma vale ogni singolo centesimo pagato: Gold Rock sorge a 10 chilometri da Grand Bahama ed è un luogo facile da raggiungere ma, al tempo stesso, poco frequentato dai turisti. Qui puoi stendere la tua salvietta e goderti i caraibi come se fossi (quasi) su un’isola deserta.

Per arrivare a Gold Rock ci vuole un’automobile e un po’ di pazienza: il viaggio richiede 45 minuti e una breve camminata tra le mangrovie, ma vale ogni singolo minuto del vostro tempo. Da qui puoi farti un’altra passeggiata ed esplorare la Ben’s Cave, fare snorkeling oppure semplicemente goderti la vista e il sole. Se stai cercando un posto poco frequentato dove piantare il tuo ombrellone, questa è la location giusta.

A poca distanza da Gold Rock puoi visitare alcune attrazioni speciali, tra cui il Grand Bahama Labyrith, oppure il “Museum of Underwater Exploration” e ingannare il tempo nelle ore più calde della giornata. Non ci sono tantissimi hotel vicino a Gold Rock, e questo lo rende un posto ancora più esclusivo, perfetto per un pomeriggio di foto senza troppe persone nell’inquadratura!

Saunders

Spiaggia di Saunders: sabbie morbide come le nuvole, palme ombrose, acque cristalline. Questa è la spiaggia dove turisti e abitanti del posto si incontrano e vivono un’esperienza balneare unica nel suo genere. Come tutte le spiagge di Nassau, questa bellezza tropicale offre caldo e bagni indimenticabili tutto l’anno, così che tu possa scegliere liberamente il periodo in cui arrivare alle Bahamas.

La sabbia bianca è morbida sotto i piedi nudi e il profumo della salsedine vi riempie i polmoni lasciandovi galvanizzati. La protezione di Coral Island, a poca distanza, fa sì che le acque qui attorno siano sempre calme e ideali per un tuffo, anche per i più piccoli.

La spiaggia di Saunders sorge a poca distanza da Nassau, a est di Cable Beach, ed è sempre tra le prime spiagge delle Bahamas per apprezzamento del pubblico. Tra le attività più diffuse a Saunders ci sono le passeggiate e l’interminabile raccolta di conchiglie. Quando si avvicina l’ora di pranzo o di cena, basta raccogliere le proprie cose e proseguire a piedi verso uno dei molti bar o ristoranti del luogo per godere di un po’ di buon cibo e tanto intrattenimento. Chi vuole, può prendere un taxi e arrivare in una manciata di minuti ai locali della movida notturna.

Poco prima del tramonto, Saunders è il luogo ideale per trovare tranquillità: qui non si noleggiano strumenti per gli sport acquatici, e dunque è tutto calmo e pacifico. Chi non vorrebbe osservare il sole che cala in compagnia del proprio partner in una location così bella e isolata? Il posto è inoltre perfetto per le immersioni e lo snorkeling: qui puoi infatti ammirare le tartarughe e incredibili banchi di pesci che aspettano solo i turisti curiosi – e non troppo invadenti!

Ten Bay

Ten Bay è la location perfetta per un picnic sulla sabbia o un tuffo nell’acqua turchese dei Caraibi. Chi vuole fare snorkeling troverà alcuni tratti rocciosi perfetti per lo scopo e, soprattutto, ideali per l’avvistamento di specie tropicali.

La spiaggia di Ten Bay sorge al centro dell’isola di Eleuthera, a 7 chilometri da North Palmentton Point. Chi cerca spiagge tranquille e scorci di paesaggio incontaminato deve venire qui, dove la distanza dalla città crea un’atmosfera poco turistica e davvero incantata.

La mattina ti puoi godere l’ombra rinfrescante degli alberi di casuarina, mentre nel corso della giornata puoi trovare ristorno in uno dei bar installati in zona. Se sei stanco di prendere il sole e di tuffarti in un mare da sogno, puoi farti un giro nelle vicinanze e raggiungere il Grande Albero di Palmetto Point, il faro di Bannerman o il Tarpum Bay Castle.

A circa 3 chilometri da Savannah Sound troverete le indicazioni per l’accesso alla spiaggia, raggiungibile anche in auto. Da qui si arriva al parcheggio per accedere alla spiaggia di Ten Bay

Fortune

La spiaggia di Fortune prende il suo nome dal relitto affondato a pochi chilometri dalla costa, in cui sono stati rinvenuti oggetti del valore di milioni di dollari. Si tratta di una spiaggia isolata con pochissimi visitatori che, però, sta diventando sempre più popolare negli ultimi anni.

Situata a una certa distanza da Freeport, a Grand Bahama, è un po’ più difficile da raggiungere – ma chi non demorde scoprirà un paradiso di cui resterà innamorato per sempre. L’area non è al momento dotata di bagni o di comodità di alcun tipo, dunque chi volesse soggiornare qui per una giornata intera dovrebbe provvedere a portare con sé rinfreschi e un pranzo al sacco.

Radio Beach

Su una piccola isoletta tra Bimini Nord e Sud sorge la spiaggia di Radio, una location dedicata ai resort, alle ville di lusso e alla dolce vita. Localizzata vicino a Pigeon Cay, Radio Beach è perfetta per chi cerca un luogo tranquillo e non troppo affollato a due passi dalle maggiori attrazioni delle Bahamas.

Grazie alla vastità del posto, i turisti non avranno difficoltà a stendere le loro salviette e godersi una spiaggia bellissima senza troppo assembramento. Oltre alle acque incantevoli e alla sabbia della stessa consistenza delle nuvole, in loco si può usufruire di un piccolo bar ristorante sprovvisto di tavoli. Molte persone acquistano lì il loro pasto e lo consumano direttamente sotto l’ombrellone. L’area è provvista di bagni.

Chi vuole farsi un giro sulle isole Bimini può approfittare di attrazioni come il Resorts World Casino o lo Shark Mound, uno dei punti storici più importanti del luogo. 

Pleasant Bay

Vedi Pleasant Bay e innamorati subito della vita alle Bahamas. Situata sull’isola di Andros, la spiaggia di Pleasant Bay merita di essere vista anche dai turisti che non soggiornano nei dintorni. Oltre a incarnare l’essenza perfetta di una spiaggia caraibica, questa location è perfetta per il turista che non ha voglia di trascorrere le sue giornate in acque troppo frequentate. Pleasant Bay è accessibile dalla strada Pleasant Bay Road, ed è munita di ampio parcheggio. 

Coco Plum

Sulla strada di Great Exuma sorge Coco Plum, una spiaggia divenuta famosissima per la grande presenza di conchiglie che si possono trovare quando la marea è bassa. E dopo una mattinata di raccolta, non c’è niente di meglio che godersi l’ombra ristoratrice dei palmizi che costeggiano questo tratto di costa dalla sabbia magica. L’acqua è calma e si può fare il bagno in tutta tranquillità.

Spiaggia del Tropico del Cancro

La spiaggia del Tropico del Cancro è una delle più belle degli Exumas, e un’estensione di sabbia rimasta quasi incontaminata nonostante l’avvento del turismo di massa. Nota anche come spiaggia del Pelìcano, è la costa per cui la maggior parte dei turisti viene qui: spiagge incantevoli raggiungibili tramite una scalinata di roccia, e clima da favola. Porta con te un pranzo al sacco e l’attrezzatura per le immersioni, e non dimenticare di scattare una fotografia della linea del Tropico del Cancro, ben visibile sulle rocce.

Lucaya

A poca distanza da Lucaya, questa spettacolare spiaggia è il posto perfetto per qualsiasi tipo di sport d’acqua e per una giornata all’insegna del divertimento insieme a tutta la famiglia. Molto popolare tra i turisti, è che qui si viene per imparare a fare snorkeling e per passeggiare in tutta serenità in un luogo magico e, al tempo stesso, facilmente raggiungibile. Lucaya si trova a poca distanza da Coral Beach, altra spiaggia da visitare se ci si trova alle Bahamas. 

Three Sisters

Le Three Sisters sono le tre sorelle che dominano la costa: tre magnifiche rocce che sorvegliano la spiaggia e creano una delle atmosfere più romantiche di Great Exuma. La sabbia è bianca e soffice, e puoi goderti lo spettacolo di una location straordinaria senza l’assembramento di alcune delle location più frequentate. Passa di qui se non vuoi spostarti troppo ma sei comunque alla ricerca di uno scorcio di paradiso che in pochi, ancora, conoscono.

Bonefish Bay

Bonefish Bay prende il nome dalla sovrabbondante presenza del pesce osseo (bonefish) che lo abita e ne ha fatto un habitat naturale perfetto. La spiaggia, molto lunga, è perfetta per ospitare un gran numero di turisti senza tuttavia creare un assembramento. 

Cabbage Beach

Non farti ingannare dal nome di Cabbage Beach, una delle spiagge più famose di Paradise Island. Questa lingua di sabbia bianchissima continua verso l’orizzonte a perdita d’occhio e offre spazio per tutti, senza troppi affollamenti. Nonostante sia uno dei luoghi più popolari dell’isola, l’area è relativamente libera da strutture. Non ci sono bagni pubblici e non è possibile usufruire dei bagni delle strutture ricettive a meno che non si effettui una consumazione in loco.

Chi non ha intenzione di noleggiare un’auto viene qui, a Cabbage Bay, per via della facilità d’accesso e per il gran numero di attività previste dall’organizzazione.

Mappa Spiagge delle Bahamas

Parti per le Isole Bahamas con Costa Crociere

Approfitta di una Crociera Costa per rilassarti sulle spiagge più incantevoli delle Isole Bahamas, come la spiaggia di Balmoral e quella di Grand Turk. Ti aspetta tutta la bellezza dell’Oceano Atlantico, con spiagge mozzafiato e acque cristalline dove divertirsi!

Parti con Costa Crociere