Dagli Anni 70 c’è un’isola in Indonesia che continua ad attrarre turisti. Merito delle sue spiagge bianchissime, dei suoi paradisi incontaminati, delle sue bellezze naturali: è Bali. Se vi chiedete cosa vedere a Bali sappiate che è un luogo sorprende anche per la sua storia e per le sue attrazioni.

Ci sono spazi in cui rilassarsi, altri in cui immergersi per lasciarsi sorprendere dalle meraviglie dei fondali. Scoprite insieme a noi quali sono i tesori da non perdere, le spiagge più popolari e magari anche quelle segrete e più riservate.

Spiaggia di Padang Padang

La penisola Bukit sarà il vostro lasciapassare verso la meraviglia. Sarete immersi in una vegetazione brulla e meno fitta rispetto ad altre zone. Padang Padang è una delle spiagge di Bali più famose per il surf, ma le sue qualità sono evidenti anche nella sabbia dorata e nelle sue acque cristalline, e il fondale sabbioso.

Prestate sempre attenzioni alle correnti, che possono giocare brutti scherzi. Per accedere alla spiaggia dovrete salire una scalinata e passare vicino a un tempio. Troverete anche bancarelle che vendono di tutto, dalla frutta ai manufatti locali, ai braccialetti fatti a mano. In alcuni casi potrete fare anche uno spuntino con i frutti di mare appena pescati.

Spiaggia di Keramas

Come dice il nome siamo in una spiaggia all’interno del villaggio di Keramas, che si trova nella parte orientale della città di Denpasar. Segni particolari? Bellissima, a cominciare dalla particolare sabbia nera. Anche questa zona è diventata la patria dei surfisti, per merito del forte vento e della presenza costante di onde. Il momento migliore per andarci, come sanno bene gli amanti della tavola, è durante la stagione delle piogge. Chi non pratica sport, non deve preoccuparsi. Troverà il modo e gli spazi per riposarsi e per godersi il sole insieme agli amici.

Spiaggia di Jimbaran

Dicono che ogni tanto una pausa dal caos ci voglia. Molta gente ha bisogno di abbandonare la frizzante Kuta, per fare capolino in questo villaggio di pescatori, dove il tempo sembra essersi fermato. Qui degusterete con calma le specialità locali, entrerete in contatto con i residenti, vi godrete i locali sul lungomare in un gioco di luci senza pari.

Il piatto forte è la spiaggia di Jimbaran dove potrete farvi coccolare dalle onde e passare una rilassante giornata fino al tramonto, quando vedrete le piccole imbarcazioni dei pescatori tornare.  Al tramonto poi, spesso, la spiaggia si anima con la presenza della musica. Jimbaran è piena di attrattive ed è un comodo punto per visitare Bali.

Spiaggia di Seminyak

Qui troverete una località molto attrezzata per i turisti. Hotel, ristoranti, locali: ci sarà solo l’imbarazzo della scelta. Troverete un villaggio in cui potrete ritagliarvi momenti tranquillo. Anche la spiaggia di Seminyak offre tutte le comodità del caso, a cominciare dalla possibilità di noleggiare lettini, sdraio, kayak. La spiaggia, che è abbastanza estesa, offre la possibilità di fare lunghe camminate. Seminyak è ideale per i surfisti, visto le forti correnti e le onde modellate dal vento.

Spiaggia di Dreamland

Nel nome c’è il riferimento a un luogo da sogno. Ed è la pura verità a cui vi troverete di fronte, in questa perla scoperta dai surfisti, che si trova nel sud della penisola del Burkit. Chiudete gli occhi e immaginatevi una distesa di sabbia bianca, con una cornice in cui dominano scogliere calcaree che sfiorano la costa frastagliata.

La spiaggia è stata interessata da alcuni lavori, che hanno trasformato 400 ettari di terreni, in due resort. I visitatori che si trovano a visitare questa spiaggia sono molto soddisfatti anche dei servizi che ci sono nelle vicinanze. La zona è molto frequentata, soprattutto dai giovani, visto che è una zona piena di locali e di discoteche.

Spiaggia di Bingin

È considerata tra le spiagge più belle dell’Isola. Le recensioni e i commenti di chi ci è stato fanno trasparire tutto l’entusiasmo di un luogo in cui sarete conquistati dalle barriere coralline e in cui potrete nuotare indisturbati, soprattutto sul lato sinistro. La caratteristica principale di Bingin è la capacità di mantenere un’anima rustica e selvatica in un contesto turistico, che offre bar, hotel e locali molto popolari. Non troverete ombrelloni e sdraio, ma non sarà poi così tanto male sedersi sugli scogli ad osservare le sfumature del mare che da verde si trasformano in blu.

Spiaggia di Uluwatu

In questa zona si respira misticismo, bellezza e magia. Del famoso tempio di Uluwatu abbiamo già parlato, ma la spiaggia è qualcosa di unico. Sarà per gli scogli che cadono a picco sul mare, e da cui hanno ricavato degli scalini che portano alle onde, attraversando pure delle grotte. Qui le onde si infrangono in rocce e stretti cunicoli. E, infatti, non è un posto per famiglie o per bambini, ma per surfisti esperti e galvanizzati. Nell’area ci sono anche piccole spiagge in cui fermarsi e riposare.

Troverete degli scorci in bilico, incastonati nelle insenature e vi potrete fregiare di una vista meravigliosa.  Potrete rilassarvi e godere delle cose che vi capiteranno davanti. A volte capitano anche coppie che decidono di sposarsi, sfruttando questi paesaggi da sogno. Per chi è stanco di girovagare ci sono dei chioschetti, molto spartani, ma in cui il cibo è saporito.

Spiaggia di Green Bowl

Nel sud di Bali potrete fare delle escursioni che vi porteranno davvero a contatto con la natura. Green Bowl è una di quelle spiagge che non dimenticherete. E non solo perché dovrete fare 300 scalini, ma soprattutto per quello che vedrete dopo. Preparatevi a godere di una spiaggia mozzafiato con sabbia morbida e acqua cristallina. Se non vi basta c’è pure una grotta abitata da pipistrelli.

Green Bowl è una perla isolata, ideale davvero per abbassare i ritmi e rilassarsi a contatto con la nature, godendo delle sfumature del mare e delle luci, magari quelle suggestive del tramonto. Non sarete mai soli del tutto, però. La zona è abitata da alcune simpatiche scimmiette, che potrebbero farvi dei dispetti.

Spiaggia di Canggu

Canggu rappresenta una zona che sa coniugare il turismo con una dimensione ancora vivibile e non troppo affollata. Si tratta di un’area in forte crescita ed espansione, che sta implementando i servizi e le attrazioni per i turisti. Le spiagge stanno diventando un must, e tra le leggere differenze riguardo al colore e alla consistenza della sabbia, ci sono elementi comuni che fanno riferimento alla bellezza e alla pace dei paesaggi.

Mare lindo e adatto soprattutto al surf, ma anche alle immersioni, tra le spiagge più popolari c’è Echo Beach: vi godrete un pomeriggio tra sabbia scura e atmosfera rilassata. Qui il tramonto è imperdibile, magari sfruttando anche qualche chioschetto nella zona. Nella costa troverete altre spiagge da visitare, come Berawa Beach, e Batu Bolong.    

Spiaggia di Nusa dua

Siamo nella parte est della penisola di Bukit. Nusa dua fa rima con raffinatezza, quest’angolo di Indonesia è stato soprattutto per le coppie o per le famiglie. Nell’area sorgono diversi resort di lusso. Anche le spiagge sono avvolgenti. Immaginate una lunga striscia di sabbia, circondata da alberi e protetta dalla barriera corallina. Le acque sono cristalline, le onde sono tranquille e delicate, ideali per i bambini.

Qui potrete rilassarvi, camminare o anche praticare qualche sport, come la pallavolo. La spiaggia principale (Geger beach) è divisa in due parti, ma le differenze non sono sostanziali. Potrete tranquillamente affittare sdraio, ombrelloni e lettini e concedervi una pausa nei ristoranti molto popolari, soprattutto per il brunch.

Spiaggia di Sanur

Qui vi potrete gustare un litorale che offre un insieme di spiagge dal nome sempre diverso. L’area di Sanur è nota per essere la più antica stazione balneare di Bali. Qui la spiaggia è molto estesa e comprende lunghi tratti che possono essere frequentati liberamente, ad altri privati e gestiti da hotel e resort. Sono diverse le attività che potrete fare: si spazia dal ciclismo al kayak.

C’è un punto in particolare, Mertasari Beach, che è il punto prediletto per kitesurf, windsurf, oltre ad essere campo di decollo e atterraggio per chi fa parapendio. Un consiglio: gustatevi l’alba, in una mattina limpida sarà possibile scorgere il monte Agung e perfino il profilo dell’isola di Nusa Penida.

Spiaggia di Serangan

L’isola di Serangan è una meta particolarmente ambita: permette di godere di una natura rigogliosa in un contesto non troppo affollato. Le spiagge sono dei piccoli gioielli in la sabbia bianca contrasta col blu delle acque. È una meta molto ambita dai surfisti, ma vi capiterà di vedere anche gente che pesca o si gode la bicicletta lungo i sentieri che toccano la spiaggia.

Qui potrete anche trovare delle bancarelle che vendono dei prodotti locali. L’isola è una meta ambita anche per i corridori, che sfruttano la lunghezza di circa 17 chilometri per allenarsi lungo due percorsi. Tra le altre peculiarità del luogo c’è che qui vengono a nidificare le tartarughe marine. E, anzi, c’è uno specifico Centro che organizza delle escursioni per informare i visitatori sulle specie a rischio. Durante le uscite ne vengono anche liberati degli esemplari nell’oceano. In un altro Centro sono, invece, ospitati dei piccoli esemplari di squalo pinna bianca.

Spiaggia di Amed

Amed è chiamata una serie di villaggi di pescatori lungo una striscia costiera che si estende per oltre 10 chilometri. Jameluk è il centro più grande in cui si concentra il maggior numero di negozi, ristorantini e di centri legati al windsurf. La spiaggia è stretta e piccola all’inizio, ma poi verso la fine del villaggio si apre in una baia impreziosita da mare cristallino, sabbia nera e acque adatte a fare snorkeling.

Ad Amed troverete anche ottimi siti per le immersioni, vista anche la vicinanza con il relitto Liberty. I fondali nasconderanno una colorata barriera corallina, un buon numero di pesci colorati, oltre a una temperatura dell’acqua costante e piacevole.

Spiaggia di Lovina

Anche in questo caso Lovina rappresenta l’insieme di diversi villaggi, visto che non esiste un vero e proprio centro. Ci troviamo ad ovest della città di Singaraja, scoperta diversi anni fa soprattutto grazie all’arrivo di viaggiatori “armati” di zaino e buona volontà

Qui le spiagge sono tutte di sabbia nera, le acque sono calme e sono più adatte al nuoto che al surf. Il passatempo preferito è rappresentato dai tour che vanno alla ricerca di delfini e permettono di fare snorkeling. E non è un caso che sul lungomare vi imbattiate in una colonna che ha alla cima dei delfini in pietra. Nelle vicinanze c’è anche il Parco Marino delle Isole Menjangan.

Spiaggia di Balangan

La spiaggia di Balangan si trova nella penisola di Bukit. È famosa per essere una meta ideale per il surf. La zona è caratterizzata da onde perfette che richiamano sportivi da tutto il mondo. Balangan è una destinazione che mantiene ancora un’atmosfera autentica e un po’ selvaggia. Ci sono delle capanne in cui ci si può fermare a dormire, oltre a diversi ristoranti su delle palafitte. Durante l’alta marea è possibile prendere ripetizioni di surf con degli insegnanti locali.

Spiaggia di Nyang Nyang

È una spiaggia incontaminata e nascosta che vi regalerà forti emozioni. Per raggiungerla bisognerà armarsi di fiato e di buona volontà e affrontare un percorso di una ventina di minuti. Il paesaggio è incantevole lungo una vegetazione rigogliosa e degli scorci che vi lasceranno senza fiato. Una volta giunti a destinazione il risultato finale sarà ancora migliore: immaginatevi un manto di sabbia dorata e un mare ricco di sfumature color cobalto in cui perdersi per una nuotata. Uno spazio da apprezzare anche solo per i rumori e per i profumi. In zona non ci sono bar o chioschi.

Spiaggia di Gunung Payung

Avrete l’impressione di essere quasi dei fortunati sopravvissuti in questa spiaggia deserta ricca di bellezza. Gunung Payung si trova vicino a Kuta. Qui rimarrete colpiti dalle verdi colline che vanno a sfumarsi nel blu profondo dell’Oceano.  Non mancheranno anche i posti panoramici da cui potrete apprezzare questa spiaggia dalla sabbia bianchissima in uno scenario che regala sfumature e pace. Si tratta di una zona davvero molto riservata in cui ricaricarsi a contatto con la natura.

Spiaggia di Kelingking

In Indonesia c’è una spiaggia, le cui forme ricordano quelle di un dinosauro. Kelingking vi sorprenderà con la sua sabbia bianca e la sua pittoresca scogliera, che vista dall’alto da proprio l’impressione di un predatore che emerge dalle profondità marine. Non a caso è stato soprannominato come punto panoramico del “Tirannosauro Rex” La spiaggia fa parte dell’isola di Nusa Penida, che mantiene il suo aspetto incontaminato ed è particolarmente adatta per chi vuole una vacanza avventurosa a contatto con la natura.

Non ci sono molte infrastrutture. La zona è famosa anche per essere un’area in cui vengono protette diverse specie di uccelli, tra cui il passero di Java. C’è un altro luogo magico da visitare sull’isola e si chiama Crystal Bay: qui potrete fare un bagno rigenerante nell’acqua blu, insieme ad anguille, tartarughe, pesci luna o pesci papagallo.

Spiaggia di Atuh

Nel punto più occidentale dell’Isola di Nusa Penida spunterà questo gioiello, orlato da formazioni rocciose pittoresche. Per raggiungere il luogo a piedi ci sono due vie, uno che prevede una scalinata, uno un sentiero. Vi troverete di fronte a un mare spettacolare, che toccherà tutte le sfumature di azzurro. Una spiaggia rilassante in cui potrete prendere il sole o semplicemente godervi una giornata all’insegna dei ritmi blandi.

Spiaggia di Soka

Siamo sulla strada per Gilmanuk, a nord ovest di Denpasar. In questo piccolo gioiello dove le luci si sfumano e i colori regalano esplosioni di bellezza, sarete avvolti da uno scenario magico. In questa spiaggia vulcanica tranquilla e non molto estesa potrete trovare il vostro angolo. Un momento di tranquillità tra sabbia scura e vegetazione rigogliosa. Nella zona non mancheranno hotel e ristoranti dove concedervi un momento di pausa con le specialità locali. Soka è una delle spiagge che sta conoscendo più apprezzamento nel corso degli ultimi anni.

Spiaggia di Kuta

Un posto festaiolo, frizzante, ricco di movida, intrattenimento e locali. Benvenuti a Kuta. Non è un posto per persone che vogliono pace e tranquillità. Anche la spiaggia sarà una sorpresa. Innanzitutto troverete appassionati surf ovunque: un po’ per le onde e un po’ anche per la presenza di numerosissime scuole che affittano le attrezzature e che offrono lezioni. A Kuta non ci si sveglia prima di mezzogiorno, e quindi al mattino potrete ritagliarvi qualche angolo di riposo. Poi dal primo pomeriggio ci si inizia a preparare per il divertimento. Potreste trovare musica improvvisata e anche qualche piccola festicciola. Le acque calme e poco profonde richiamano anche molti bambini e famiglie, che guardano divertiti

L’ideale è tirare fino al tramonto, magari saziandosi nei chioschetti o approfittando di un massaggio. Dai venditori ambulanti potrete scoprire anche souvenir particolari, fatti a mano o trovare qualche spuntino volante. Appena cala la sera tutto il centro si trasforma. Vi basterà attraversare la strada per trovare ristoranti internazionali, spaziando tra carne, sushi o street food, mentre i locali iniziano ad animarsi tra cocktail e serate a tema. Kuta è anche la patria delle discoteche, in cui la notte finisce sempre il giorno dopo.

Spiaggia di Legian

Dodici chilometri di divertimento tra bar, ristoranti, locali e discoteche per tutti i gusti: così si presenta la spiaggia di Legian posto molto popolare tra i giovanissimi. È una spiaggia molto frequentata dai surfisti, e nota per la bellezza del tramonto. La spiaggia è di sabbia bianca e non è troppo affollata. Si trova nella costa ovest di Bali, a nord di Kuta. Chi non ama la tavola da surf o lo sport, può tranquillamente riposarsi al sole. Non mancheranno nemmeno le occasioni per camminare tra i sentieri e scoprire la natura.

Spiaggia di Pandawa

È stata sempre conosciuta come la “spiaggia segreta”, fino ai primi anni del 2000 quando ha iniziato ad aprirsi in maniera sempre maggiore ai turisti. Il tratto costiero si trova nei pressi del villaggio di Kutuh. Una cornice maestosa di grandi scogliere di pietra levigata, che rivelano ampie vedute sull’Oceano Indiano. Per arrivare alla spiaggia dovrete percorrere sentieri un po’ tortuosi in mezzo alla natura. La fatica sarà ricompensata da un panorama da cartolina tropicale. Sabbia bianca, acqua ricca di sfumature blu, ideale soprattutto nelle giornate con poco vento per farsi una nuota in compagnia.

Spiaggia di Karma Kandara

È una delle spiagge più belle di Bali, circondata da uno dei resort più raffinati dell’Isola. Un vero e proprio paradiso in cui potrete rilassarvi in un’acqua cristallina, circondati da una vegetazione rigogliosa e da sabbia soffice.  Se l’ozio non fa per voi e preferite dedicarvi al movimento o agli sport acquatici, non c’è problema e potete spaziare dal kayak al windsurf, senza dimenticare lo snorkeling. Nella zona ci sono hotel con centri spa e ogni tipo di servizio.

Una vera e propria oasi tropicale dove coccolarsi e gustarsi il tempo e la vacanza in un clima ideale, magari sorseggiando un cocktail o perdendosi nelle luci del tramonto o nel cielo che sfuma nel mare.

La bellezza magica di Bali

Mare, sole e bellezza. Bali è soprattutto questo. Per una vacanza totalmente rigenerante è il posto giusto. Se cambierete spesso spiaggia il risultato finale non cambierà e rimarrete sempre sorpresi come la prima volta. Che facciate snorkeling o semplicemente vi rilassiate nelle acque cristalline, che scegliate il surf o le gite in mare, la vostra vacanza sarà sempre all’insegna di paesaggi da cartolina. Se avete bisogno di un viaggio attraverso la natura, sarete accontentati. Ci saranno numerosi da sentieri da scoprire e diverse escursioni saranno in grado di farvi sentire protagonisti. Iniziate a sognare la vostra vacanza perfetta.

Parti con Costa Crociere