Dalla Thailandia a Cuba, con una capatina a Formentera. Oppure le Seychelles, insieme al Messico e a Bora Bora. Vi aspetta un viaggio da sogno alla scoperta degli arenili bianchi più sorprendenti del mondo. La sabbia di alcune spiagge è pronta ad abbagliarvi di bellezza. Questo filo “bianco” vi disegnerà una vacanza rilassante, in mezzo a dei paradisi circondati da vegetazione elegante e rigogliosa e all’insegna del colore. Preparatevi a tonalità accese a mari che non aspettano altro se non di essere attraversati. E sotto il pelo dell’acqua vi aspettano pesci colorati e una flora variegata e speciale.

Quali sono le spiagge bianche più belle? Platja de ses Illetes a Formentera, Grande Anse alle Seychelles e molte altre. Scoprile con una crociera Costa e immergetevi nel relax con noi.

Platja de ses Illetes, Formentera

È definita come il “Paradiso caraibico in Europa”: Platja de ses Illetes a Formentera è un gioiello che luccica e abbaglia. Una spiaggia di sabbia finissima, una lingua che si estende per oltre 500 metri ed è circondata da un mare calmo e cristallino. Il relax qui è uno stato d’animo, grazie anche a un clima che si mantiene ideale. Ci troviamo nella pittoresca penisola Trucador, che si trova a 4 chilometri da La Savina. La spiaggia fa parte del Parco Naturale delle Saline. È una delle spiagge più conosciute e affollate e in alta stagione non è così facile trovare posti liberi.

Non manca la possibilità di avere un panorama da sogno e di ammirare isolotti e isole come quella dell’Espalmador: non a caso si chiama “la spiaggia delle isolette”. Il mare è uno spettacolo e grazie ai fondali ricchi di pesci è ideale per praticare snorkeling. La Platja è battuta anche dal vento ed è molto frequentata dagli appassionati di surf e windsurf. Qui troverete anche diversi chioschi dove fare una pausa o noleggiare l’equipaggiamento per gli sport acquatici. Nella parte più settentrionale della spiaggia c’è una porzione riservata ai nudisti.

Grand Anse, Seychelles

Sabbia bianca, mare ricco di sfumature e tanto spazio: la spiaggia Grand Anse è sicuramente nel podio tra le spiagge più belle delle Seychelles. La cornice regala un gioco di contrasti tra il verde delle colline, i colori scuri delle montagne e l’azzurro del mare e la luce regalata da un tappeto di sabbia che si estende per oltre un chilometro. Si tratta di una zona facilmente raggiungibile, in quanto si trova vicino alla strada costiera della cittadina di Mahé. Sono disponibili parcheggi e anche una fermata dell’autobus. Nonostante questo non risulta particolarmente affollata nemmeno in alta stagione. Molti visitatori ci arrivano dopo una bella pedalata in bicicletta.

Il mare è ideale per nuotare anche se bisogna fare attenzione alle correnti che sono abbastanza forti. Ed ecco spiegato il motivo per cui è una delle spiagge preferite per fare surf. Le onde sono abbastanza alte, visto che non c’è la protezione della barriera corallina. La spiaggia offre la possibilità di fare una camminata rilassante o semplicemente di godersi il sole visto che mancano un po’ gli angoli che regalano l’ombra. Nei pressi della spiaggia non mancano i chioschi dove fare uno spuntino, ma anche hotel e resort in cui trovare una sistemazione.

Anse Source d'Argent, Seychelles

Un altro tesoro da non perdere alle Seychelles è la spiaggia di Anse Source d’Argent. Molto conosciuta dai turisti e tra le più fotografate, ha tutte le caratteristiche proprie di quello che può essere definito “un ambiente paradisiaco”. Bianca spiaggia sabbiosa, mare cristallino calmo e ammiccante, paesaggio mozzafiato orlato da eleganti palme. Per arrivarci bisogna attraversare un parco e poi seguire semplicemente i cartelli. Ovviamente è particolarmente affollata e bisogna cercare di evitare le ore di punta. Si trova nella parte sud-ovest di La Digue ed è apprezzata e riconosciuta per le meravigliose formazioni rocciose che fanno da sfondo e regalano un bel contrasto con un tocco selvaggio.

La sua fama è stata incrementata anche dal cinema e dagli spot pubblicitari che l’hanno resa protagonista: lo scenario è stato utilizzato per girare alcune scene di film come “Cast Away”, “Robinson Crusoe”, “Emanuelle”. Le acque basse, protette dalla barriera corallina, rendono la spiaggia perfetta per le famiglie e per fare snorkeling. Se dopo la giornata in mare o le nuotate vi sentite un poco stanchi non preoccupatevi, nelle vicinanze ci sono un ristorante e diversi chioschi dove potrete concedervi una pausa, magari con dei succhi di frutta naturali e frutta fresca.

Plage de Maui, Tahiti

I colori e la bellezza di Tahiti seppero stregare anche il pittore francese Paul Gauguin, che qui trovò la sua dimensione insieme alla sua creatività. Plage de Mahui è la spiaggia più bella e conosciuta: un sogno fatto di sabbia candida, mare cristallino e incontaminato, con la vegetazione che dà un tocco selvatico e spinge al relax. La spiaggia si trova a circa 40 chilometri da Papeete e offre uno spettacolo unico. Vi troverete, infatti, all’interno di una laguna dai colori sgargianti e dall’acqua calma (ideale per le famiglie), imperdibile per il nuoto e per lo snorkeling e per conoscere la flora e la fauna marina.

Avrete la possibilità di concedervi una passeggiata, di ammirare il panorama e di apprezzare i contrasti cromatici, ma anche di concedervi qualche sfizio nei diversi chioschetti e ristoranti disseminati sulla spiaggia. Nei weekend l’area è abbastanza affollata, ma in settimana riuscirete a godervi la spiaggia e il mare in completo relax.

Matira Beach, Bora Bora

Ci spostiamo di circa 250 chilometri verso l’isola più conosciuta della Polinesia Francese: Bora Bora. Un paradiso circondato da una meravigliosa laguna e da una barriera corallina piena di isolotti. La spiaggia principale è quella di Matira, che si trova nella parte sud. Ad accogliervi ci sarà uno scenario con una vegetazione rigogliosa immersa in una sabbia candida, che raggiunge diverse sfumature con la luce del giorno. Rappresenta uno dei posti più romantici del mondo e non è un caso che Matira Beach sia spesso la cornice di matrimoni o di proposte di nozze.

Qui troverete un mare che si sfrangia in diverse tonalità d’azzurro. Le acque sono calme e perfette per nuotare o scoprire i pesci colorati che le abitano. Si tratta di una spiaggia particolarmente estesa in cui potrete trovare chioschi e ristoranti, ma soprattutto, bungalow, hotel e resort che vi regaleranno servizi e una vista impagabile e la possibilità di coccolarvi senza stress.

Bai Dai Beach, Vietnam

Ci spostiamo sull’isola di Bai Dai per scoprire una di quelle che è considerata tra le spiagge più belle del Vietnam: l’omonima Bai Dai Beach. Vi sembrerà di essere immersi in un’altra dimensione, quasi storditi da tanta bellezza. Avrete di fronte un panorama di dune bianche che si aprono su un mare cristallino. A questo aggiungete alberi e palme rigogliose e avrete lo scorcio perfetto.

Potrete camminare o farvi delle nuotate, e non è raro nella zona trovare qualche solitario pescatore alla ricerca di acciughe e calamari, molto usati nei piatti tipici. La spiaggia non è molto frequentata e potrete trovare il vostro angolo perfetto. Nelle vicinanze c’è poi Turtle Island, dalla forma che ricorda una tartaruga. Si tratta della meta ideale di chi è appassionato di snorkeling, visto che potrete immergervi in un microcosmo variegato ed essere a contatto con la barriera corallina e con i pesci tropicali.

Varadero, Cuba

La meraviglia ora sbarca a Cuba dove potrete godere una località con le spiagge più sorprendenti dell’isola: Varadero. Avrete a disposizione oltre 30 chilometri di spiagge, vegetazione rigogliosa, luce tropicale e mare perfetto. La spiaggia principale riassume tutti questi elementi. La Playa di Varadero (o Playa Azul) è un incanto di sabbia bianca e rosa, che lascia spazio a un’acqua cristallina. Ci sarà anche la possibilità di praticare degli sport acquatici o semplicemente di rilassarsi al sole. Il must è però lo snorkeling, grazie al quale potrete incrociare pesci variopinti e molluschi.

Per chi proprio non riesce a stare fermo può organizzare una gita in bicicletta o pianificare una passeggiata a cavallo. Non mancheranno neanche le escursioni e i tour che vi porteranno tra le grotte (famosa quella di Saturno con la laguna interna) o magari sull’isola di Cayo Blanco, un gioiello naturalistico da scoprire soprattutto a livello di fauna marina. Per gli amanti della natura ci sarà anche la possibilità di visitare il Parco Josone. Varadero è un centro turistico molto attivo, e oltre a ogni tipo di strutture alberghiere, offre anche ristoranti, bar, locali che garantiscono una movida frizzante.

Isla Contoy, Messico

Un parco nazionale che in poco più di 8 chilometri quadrati racchiude un’esplosione di bellezza naturale: benvenuti a Isla Contoy in Messico. Sarà un’escursione che vi lascerà senza parole, a cominciare da una piccola curiosità: qui le acque dei Caraibi si uniscono chiare e trasparenti si uniscono a quelle del Golfo del Messico (più scure). In alcune zone la differenza è davvero evidente e fotografabile. Anche su quest’isola, come del resto in tutte le spiagge del Messico, troverete un’atmosfera indimenticabile.

Sabbia bianchissima e soffice, mare sfumato e limpido, palme eleganti e rigogliose. Intorno bellezza e anche diversi animali. L’isola è famosa per essere una riserva ornitologica. Preparatevi a incontrare aironi, cormorani, pellicani. D’inverno si contano circa 10 mila uccelli, senza dimenticare le tartarughe marine che vengono a nidificare. Anche la fauna marina è molto ricca. Ed è uno degli elementi che rendono la spiaggia luogo ideale per fare snorkeling o immersioni. Potrete vedere la chiocciola rosa e l’aragosta spinosa, tra gli altri ospiti. Un santuario della natura, che si trova a circa 45 minuti da Isla Mujeres.

Little Corn Island, Nicaragua

C’è chi l’ha definita come l’isola di Robinson Crusoe: e in effetti quest’angolo di paradiso nascosto nei Caraibi regala un relax soprannaturale. Questa piccola isola in Nicaragua offre un meraviglioso tappeto di sabbia bianca, circondato da un mare limpido e da una vegetazione fitta e rigogliosa. L’isola è una riserva naturale dove non sono ammesse le auto e dove tutto sembra sospeso. Potrete godere della natura, attraverso i sentieri stretti che si snodano attraverso i cocchi, gli alberi del pane e i manghi e continuano il loro percorso nella foresta in un’esplosione di profumi e di colori.

Nella parte più settentrionale dell’Isola si trovano le spiagge più belle: isolate, incontaminate e solo da vivere. Magnifiche distese morbide di sabbia, colori che vanno dal verde al blu, rocce, promontori e boschi. Qui potrete entrare in contatto con le tradizioni dei residenti tra una partita a biliardo, una cena in compagnia e balli di gruppo.

L’isola è stata per anni il rifugio dei pirati e secondo le leggende alcuni tesori giacciono nel fondo del mare all’interno dei relitti. Lungo le spiagge, dopo aver oziato o camminato, potrete fare uno stop in bar o ristoranti in cui provare dei piatti tipici a base di pesce. Preparatevi a gustare versioni speciali di granchi, gamberetti e aragoste.

West Bay Beach, Honduras

Rimaniamo in America Centrale e facciamo tappa in Honduras, nella West Bay Beach, scelta da Trip Advisor nella classifica delle 25 spiagge più belle del mondo. Per godere appieno di questa bellezza naturale, che offre una spiaggia estesa di morbida sabbia e un mare cristallino, ideale per lo snorkeling, dovete venire alle prime ore del mattino. La riva non sarà ancora affollata e le luci regaleranno dei riflessi sull’acqua impagabili. Qui potrete fare numerosi sport acquatici, a cominciare dallo snorkeling (sfruttando la meravigliosa barriera corallina), fino a terminare con le gite in barca che sono il preludio alle immersioni: i fondali sono dolci e ricchi di flora e fauna tropicale.

Secondo gli esperti il punto migliore è nella parte sud della baia. A West Bay, cittadina balneare, ci sono molte attrazioni, a cominciare dalle escursioni, per proseguire con un parco in cui potrete provare l’ebbrezza del canopy tour, uno spettacolare percorso in cui le piattaforme sono collegate a delle funi con le quali ci si può lanciare in mezzo al verde. Sarete circondati da scimmie, pappagalli e iguane. Nelle vicinanze troverete diversi localini e chioschetti dove rifocillarvi, magari con la birra locale e alcuni piatti tipici, tra cui i tacos, anche se non mancheranno i ristoranti etnici tra cui scegliere. E anche la sera ci saranno diversi locali dove dedicarsi alla movida.

Maya Bay, Thailandia

Un altro capolavoro è Maya Bay, divenuta famosa grazie al film “The Beach” con l’attore Leonardo DiCaprio e considerata tra le spiagge più belle in Thailandia. Un posto paradisiaco caratterizzato da sabbia bianca e da un mare cristallino, dove primeggia una barriera corallina speciale. Il massiccio afflusso di turisti ha danneggiato l’ecosistema e così l’area sarà chiusa almeno fino al prossimo anno per fare in modo che i coralli si rigenerassero insieme alla fauna marina.

E probabilmente l’accesso alla spiaggia sarà regolato da una sorta di “numero chiuso”. D’altronde la bellezza di Maya Bay, che si trova sull’isola di Phi Phi Leh, non poteva passare inosservata. Vuoi per il fascino rigoglioso della natura che dona quel tocco un po’ selvaggio, vuoi per il colpo d’occhio finale che offriva un mare ideale per gli sport acquatici (surf, windsurf e diving). Nei tempi di maggiora afflusso la spiaggia era visitata da oltre 5 mila turisti al giorno.

White Beach, Filippine

Ci trasferiamo un attimo nelle Filippine per assistere a un altro spettacolo naturale. La spiaggia White Beach, come dice il nome stesso è una spiaggia bianca caratterizzata da una distesa di sabbia soffice, circondata da palme e vegetazione. Il protagonista è però il mare che spazia tra le tonalità di azzurro e turchese ed è così limpido che vi sembrerà di nuotare dentro una grande piscina. Le spiagge bianche delle Filippine. Sanno regalare attimi di relax davvero impagabili, e White Beach non è da meno.

Potrete rilassarvi sui lettini o perdervi lungo l’arenile per una camminata rigenerante. Per gli amanti delle nuotate il mare vi regalerà attimi molto piacevoli, e avrete la possibilità di indossare anche mascherina, boccaglio e pinne per andare alla scoperta della fauna marina. La zona è molto fornita di strutture ricettive, ma anche di bar e ristoranti dove poter gustare i piatti locali. Non è così rara la possibilità di incontrare anche variegate bancarelle dove poter comprare artigianato locale o frutta fresca.

Kanuhura, Maldive

Tra le spiagge bianche delle Maldive si nasconde un autentico paradiso: ed è la spiaggia di Kanuhura. Il tempo sembra essersi cristallizzato in uno scatto pieno di bellezza. La spiaggia si estende tra sabbia bianca, mare che sembra disegnato e una vegetazione che regala un ulteriore tocco di colore.

Nella zona ci sono hotel e i resort di lusso che permettono una sistemazione davvero incantevole. D’altronde siamo sull’isola deserta di Lhaviyani, uno scenario romantico e affascinante, soprattutto al tramonto o sotto le stelle. Ci sono diversi ristoranti in cui potrete provare piatti a base di pesce o specialità tipiche, circondati da un panorama incredibile e un ambiente silenzioso e pieno di luci.

Le spiagge più belle del mondo

La sabbia bianca, il relax e il mare cristallino ci hanno portati in giro per il mondo alla scoperta della bellezza e degli scenari paradisiaci. Ora è il tempo di smettere di sognare e di trovare la meta che più si addice alle nostre esigenze. Sono tante le destinazioni che Costa Crociere propone e con cui possiamo finalmente regalarci un’esperienza, uno spazio di relax, un modo per andare al di là delle difficoltà quotidiane. Mare, sole e non far nulla: il cocktail vincente per la prossima vacanza.

Parti con Costa Crociere