Templi greci, ville romane, la storia che si alterna alla bellezza naturale del paesaggio. Napoli, Salerno, Caserta e tutta la costiera Amalfitana, senza dimenticare le isole e Pompei. La Campania è un affresco tutto da scoprire, un mosaico colorato in cui convivono scorci meravigliosi, una cucina gustosa e accogliente. Qui si trovano anche alcune tra le spiagge più belle d’Italia. Sarà una vacanza indimenticabile tra temperature dolci, le sfumature di una costa che è Patrimonio Unesco e una natura rigogliosa che vi inebrierà. Che vogliate oziare o fare un po’ di movimento troverete un angolo che fa per voi.

Quali sono le spiagge più belle della Campania? Cala Bianca, Punta Licosa e altre. Scopri le migliori spiagge con una crociera Costa e perditi magari nel fascino dei villaggi o delle calette

  • Spiaggia del Lago
  • Spiaggia Miliscola
  • Marina Grande
  • Baia di Ieranto
  • Fiordo di Furore
  • Cala Bianca
  • Spiaggia della Chiaiolella
  • Baia del Buondormire
  • Punta Licosa
  • Baia di Sorgeto

Spiaggia del Lago

Iniziamo questo tour della bellezza da una delle spiagge più popolari e conosciute della Campania: la spiaggia del Lago. Ci troviamo a Castellabate, in provincia di Salerno. Per un attimo vi sembrerà di essere sbarcati nei Caraibi. Sarete di fronte a un mare cristallino, ricco di sfumature e una sabbia dorata e fine che si estenderà per oltre un chilometro. La natura darà volare aggiunto alla “scenografia” e potrete anche trovare dei curiosi ospiti, come le tartarughe. Il fondale basso, che digrada dolcemente, è ideale per dedicarsi allo snorkeling.

È una spiaggia a misura di famiglia visto che i bambini possono nuotare e giocare tranquillamente senza preoccupazioni. Dall’arenile si può raggiungere quella che è chiamata la Grande Testuggine, o il promontorio di Punta Tresino. La cima è particolarmente ambita dagli appassionati di trekking. Nella zona potrete trovare qualsiasi tipo di servizio, dai lettini agli ombrelloni, fino a tutto il necessario per gli sport acquatici. Bar, chioschi e ristoranti non vi permetteranno di passare una giornata con lo stomaco vuoto.

Spiaggia Miliscola

Una spiaggia sabbiosa che è un autentico gioiello. Si trova ad alcuni chilometri dal comune di Bacoli, in provincia di Napoli. La prima cosa che noterete sarà la vista meravigliosa su Ischia, Procida e il Golfo. Potrete rilassarvi sulla spiaggia libera o scegliere uno dei tanti lidi che offrono lettini, ombrelloni e sdraio o eventualmente il necessario per dedicarsi agli sport acquatici. Si tratta di un luogo ideale per godersi il relax, per una nuotata refrigerante, o semplicemente per una giornata da dedicare all’ozio.

Miliscola è molto frequentata anche per il suo clima ideale, gli scorci che regala e soprattutto i servizi della zona. Troverete tutto quello di cui avrete bisogno, sia per il vostro soggiorno al mare, che per una serata particolare con uno scenario mozzafiato e un cibo di qualità, magari gustandosi il tramonto. La spiaggia, particolarmente frequentata in estate, si estende per quasi due chilometri e arriva fino al Monte di Procida. Offre anche la possibilità di rilassanti camminate in mezzo alla natura.

Marina Grande

Benvenuti a Capri, da qui partono tutti i traghetti e gli aliscafi e qui troverete la spiaggia più grande dell’Isola, la più vicina al porto. Una parte è libera e una parte fa riferimento agli stabilimenti balneari. Troverete un luogo ideale per godervi il sole e alcune ore di assoluto relax. Sono disponibili numerosi servizi ed è possibile l’accesso anche per le carrozzelle. Gli scogli e le pietre creano uno scenario molto suggestivo. La spiaggia è di ciottoli ed è particolarmente affollata. Si tratta di una piccola baia affacciata sul blu.

Marina Grande è facilmente raggiungibile ed è anche una cittadina graziosa, ricca di case colorate e di locali dove avere una vista indimenticabile. Sul versante di Marina Grande c’è un’altra spiaggetta molto particolare, quella di Palazzo a mare. È raggiungibile a piedi, con una navetta o anche in barca. Sul versante opposto merita una gita a Marina Piccola. Anche qui una parte della spiaggia è libera e una seconda è attrezzata.

Baia di Ieranto

Un luogo mitico e carico di leggende. Si dice che fu in questo luogo paradisiaco che Ulisse incontrò le sirene mentre tornava a Itaca. Ci troviamo esattamente davanti ai Faraglioni di Capri. La Baia è stata protagonista di diversi interventi di restauro ambientale per recuperare la macchia mediterranea originaria. Ieranto è oggi riconosciuta come sito di interesse comunitario, all’interno dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. La Baia di Ieranto (dal greco ieròs, luogo sacro) si allunga da Nerano fino a quasi sfiorare Capri.

Rappresenta un luogo in cui entrare in contatto con la natura, grazie all’elevata biodiversità. La spiaggia vi darà l’opportunità di fare dello snorkeling e del kayak, mentre nelle vicinanze potrete dedicarvi al birdwatching e il kayak. Non mancano nemmeno attività organizzate come laboratori botanici e passeggiate per ragazzi. Il sentiero che porta sulla spiaggia parte è ricco di meraviglie e di natura. L’acqua è cristallina e il colpo d’occhio è affascinante. La Baia è un’area protetta quindi l’accesso è vietato a ogni tipo di veicolo a motore. Non ci sono servizi, ma solo un’occasione di relax.

Fiordo di Furore

Il comune di Furore, un piccolo gioiello in provincia di Salerno (nel cuore della Costiera Amalfitana), viene chiamato il “paese che non c’è”. Il motivo è la sua particolare conformazione e il modo in cui è arroccato ai lati della montagna. Lo scenario ricorda quello tipico dei paesi nordici. Il suo fiordo, che è stato anche il raffinato scenario di diversi film, rappresenta una spiaggia lunga appena 25 metri, formata da un avvallamento tra i due lati della montagna.

I due versanti si congiungono grazie a un ponte, da cui ogni anno si tuffano diversi atleti in occasione del Campionato Mondiale di Tuffi dalle Grandi Altezze. Alla spiaggia si può arrivare solo a piedi attraverso un percorso sulla parete rocciosa. Una sosta rappresenta un’occasione di svago in un’oasi di pace e tranquillità. Il sole qui batte solo la mattina e quindi potrete beneficiare di un luogo con una temperatura ideale. Acque scintillanti, con una cornice maestosa fatta di rocce: la natura vi saprà regalare un soggiorno indimenticabile.

Cala Bianca

Uno dei posti più belli e pittoreschi dove fare il bagno nel Cilento. Vi troverete di fronte a un piccolo gioiello, incastonato nella costa e circondato da una vegetazione rigogliosa. Si può raggiungere solo via mare, partendo dal porto di Marina di Camerota, in provincia di Salerno. Una volta arrivati non vi resta che tuffarvi in un mare dalle mille sfumature di blu o rimanere ad abbronzarvi sulla sabbia bianchissima grazie anche ai minuscoli sassi. Cala Bianca è stata eletta da Legambiente come spiaggia più bella d’Italia.

A impreziosire questo scenario, di appena una settantina di metri, ci sono anche diverse grotte che si possono esplorare. Un luogo ideale per nuotare e per scoprire i tesori marini, magari attraverso lo snorkeling. Vi godrete i contrasti tra il bianco della sabbia, l’azzurro del mare e il verde della natura rigogliosa. Non sono presenti stabilimenti, ma c’è un punto di ristoro in cui troverete dei servizi.

Spiaggia della Chiaiolella

Sbarchiamo ora sull’Isola di Procida per ammirare una delle spiagge più belle e frequentate della zona. Il motivo è semplice: il fondale è basso e delicato, le acque sono calme e sono ideali per i bambini e per chi vuole nuotare in tranquillità. Ad aggiungere fascino al paesaggio ci pensano anche le alte rocce e la rigogliosa macchia mediterranea.

Relax, ma anche l’occasione di avere una vista senza pari sull’isolotto di Vivara e sull’isola di Ischia. Dietro la spiaggia della Chiaiolella (il cui vero nome è Ciraciello) c’è una pittoresca darsena dove potrete usufruire di diversi servizi tra bar, ristoranti e strutture ricettive.

Baia del Buondormire

È unanimemente considerata una delle spiagge più belle del Cilento, e in generale di tutta la Campania. La Baia del Buondormire vi conquisterà per la sua sabbia dorata e per il mare che ha sfumature che variano dal verde al blu. Immaginatevi un’insenatura sovrastata dalle rocce e da una vegetazione rigogliosa. Arrivando in barca (si può partire dal porto di Palinuro) avrete la netta sensazione di arrivare in un luogo fuori dal tempo, in cui i ritmi sono molto più tranquilli e c’è perfetto equilibrio con la natura.

Non ci sono particolari servizi, se non un chiosco che apre nella stagione estiva. Questa spiaggia è stata più volta insignita della Bandiera Blu per la qualità delle sue acque. Un luogo magico dove rilassarsi e ammirare la natura: tra le curiosità c’è quella di uno scoglio detto “del Coniglio”, a causa della particolare forma che ricorda la sagoma dell’animale. L’isolotto è circondato da una rigogliosa vegetazione. In barca si possono organizzare anche delle escursioni per le grotte marine di Capo Palinuro.

Punta Licosa

Un’altra meraviglia del Cilento: Punta Licosa, che sorge nell’omonimo comune, una frazione di Castellabate, rappresenta una spiaggia ricca di bellezza. Metteteci il solito mare limpido e calmo, aggiungeteci un tocco di natura e la sabbia dorata e avrete un quadro completo. Il luogo è ideale per lo snorkeling visto che i fondali nascondono pesci e stelle marine. I turisti possono raggiungere l’arenile a piedi, in bicicletta o anche in barca. A Punta Licosa è presente un porticciolo (dove le persone amano prendere il sole). Non si può parlare solo di spiaggia, ma bisogna specificare che esistono diverse calette dove fare una pausa o un bagno ristoratore, magari insieme a una comitiva di amici. Sono diversi i punti che si aprono (a volte un po’ nascosti) e permettono di godere di un punto di vista privilegiato.

Baia di Sorgeto

Ci spostiamo a Ischia per scoprire un posto unico come la Baia di Sorgeto. Qui sarà possibile, grazie alla natura vulcanica dell’isola, sarà possibile fare un bagno termale direttamente in mare. Acqua calda, fredda e salata si mischiano e regalano una sensazione unica. Arriverete su una particolare cala che ha la forma di una mezzaluna sovrastata dalle pareti rocciose. Vi godrete una natura selvaggia, ma che saprà regalarvi un panorama unico.

Per arrivarci dovrete fare una “camminata della salute”: vi aspettano 250 gradini. Chi volesse può usufruire di un servizio taxi-boat per non fare troppa fatica. Rilassatevi sulle rocce, godetevi l’acqua calda che può raggiungere anche i 37 gradi e comprate il fango termale per dedicare alla vostra pelle un trattamento totalmente rigenerante. Sul posto è presente un piccolo chiosco e sono disponibili dei servizi igienici.

Parti per la Campania con Costa Crociere

Baie, calette, spiagge estese. Il mare della Campania con le sue sfumature e le suo onde placide saprà conquistarvi. Insenature magiche, una vegetazione pronta a illuminare ogni tipo di scenario e una cucina che vi regalerà pause gastronomiche che vorreste non finissero mai. Siete pronti a scoprire le meraviglie della Campania e le sorprese che saprà offrirvi il Mediterraneo?

Parti con Costa Crociere