“La più bella”. I coloni avevano battezzato la Corsica come “Kalliste”. Erano rimasti affascinati dal suo paesaggio che si alternava tra spiagge bellissime, macchia mediterranea, montagne e colori variegati. D’altronde lo stesso Napoleone era solito dire che avrebbe riconosciuto la sua isola anche ad occhi chiusi, solo respirandone l’aria profumata. La Corsica è soprattutto mare.

Un’isola che offre oltre mille chilometri di coste tra calette nascoste, baie, dune molto estese e arenili. Avrete la possibilità di rilassarvi tra sabbia finissima, granulosa o a ciottoli. Potrete anche dedicarvi allo sport, facendo windsurf, snorkeling o kayak. Lo scenario che vi aspetta vi toglierà il fiato tra scogliere bianche, calette di sabbia o di granito. Non mancheranno nemmeno placide lagune da ammirare o spiagge circondate da una vegetazione lussureggiante. Ma quali sono i tesori da non perdersi? Noi abbiamo stilato un elenco delle spiagge top. Da A Testa, passando per Palombaggia, fino ad arrivare alla Baia di Rondinara. Scoprite quelle migliori con una crociera Costa.

Spiaggia di A Testa

Ci troviamo a ovest di Bonifacio, in una zona protetta che è riuscita a mantenere la sua anima selvaggia, con i colori tipi del Mediterraneo. La spiaggia di A Testa rappresenta un angolo di pace e di tranquillità. Si tratta di un alternarsi di piccole insenature, tutte di grande bellezza. Spiagge sabbiose, che si perdono all’infinito nella macchia mediterraneo e fanno da contorno a un mare speciale in cui nuotare o semplicemente stare a mollo.

Ci sono anche spiagge più lunghe ed estese, particolarmente adatte alle famiglie. Per gli amanti delle passeggiate ci sarà anche la possibilità di camminare attraverso un sentiero che vi farà apprezzare i colori della natura. Scoprirete orchidee e anemoni e potrete ascoltare anche il canto del merlo blu, o recuperare le tracce della tartaruga di terra.

Spiaggia della Tonnara

Proseguendo a sud del golfo di Ventilegne si trova la magnifica spiaggia della Tonnara. Anche qui potrete apprezzare la natura incontaminata e selvaggia, godendovi un’oasi di pace e di tranquillità. Siamo a 10 chilometri a ovest di Bonifacio, verso Sartene. È particolarmente frequentata dagli appassionati di windsurf e vela perché l’arenile è spesso battuto da forti venti. Non mancano però le famiglie che rimangono incantate da questo scenario, anche se l’area non è quasi mai troppo affollata.

Lungo la costa troverete graziose calette, sormontate da rocce. In estate diventano luoghi dove poter praticare kite surf o acqua scooter. Per gli amanti degli scorci e dei panorami dalla spiaggia principale potrete godervi una vista unica sulle Isole di Tonnara. La caratteristica principale di questa spiaggia è il color tonno (o salmone) della sabbia che spiega anche il suo nome. Immaginate di aggiungere lo scenario delle rocce e l’azzurro profondo del mare e avrete un’idea di quello che potrete trovarvi di fronte.

Cale di Stagnolu e di Paraguanu

Nelle vicinanze della stessa zona, nei pressi del porto di Tonnara, e a sud del golfo di Ventilegne, si trova questo piccolo gioiello: la cala di Stagnolu. Questa spiaggia si estende per circa 300 metri, in uno scenario di sabbia fine bianca. La spiaggia, che è frequentata da nudisti, e ha alle sue spalle anche un pittoresco stagno. Circondata da scogli di granito, offre tutta la bellezza di un ambiente incontaminato. Il fondale è subito profondo ed è adatto a chi sa nuotare bene. Per chi vuole fare qualcosa di diverso rispetto alla sola vita da spiaggia, c’è la possibilità di fare un’escursione sul sentiero Capo di Feno.

La Cala di Paraguan, che si trova nel Sud della Corsica, è un altro gioiello da scoprire, molto poco conosciuto. Innanzitutto è un punto molto apprezzato per la partenza delle escursioni verso Capo di Feno o al Faro della Madonnetta. Non è molto facile arrivarci visto che la strada è sterrata e non c’è nessun cartello che indica l’arrivo. Lo scenario che vi troverete di fronte, però, è molto piacevole: una spiaggia raccolta con il fondale che digrada dolcemente. Vi godrete un’insenatura suggestiva, circondata da rocce e da un mare cristallino. Non è previsto nessun tipo di servizio, quindi preparatevi a una giornata di assoluto relax.

Spiagge dell'Arcipelago di Lavezzi

A nord dell’arcipelago della Maddalena, nelle Bocche di Bonifacio, un ecosistema di grande valore ambientale, sorge l’arcipelago di Lavezzi, che si può raggiungere in traghetto o in barca dalla città di Bonifacio. Una volta giunti a destinazione, bisogna solo godersi la natura, magari sull’isola di Lavezzi. I sentieri vi immergeranno nella macchia mediterranea e sarete a contatto con diversi uccelli, tra cui il marangone, il gabbiano di Audouin e la berta o piccoli rettili.

Le spiagge di sabbia fine sono, però, il fiore all’occhiello di quest’isola. Le acque limpide e poco profonde sono un invito irrinunciabile a nuotare. Gli appassionati di snorkeling e immersioni troveranno il modo di divertirsi, esplorando i fondali e incontrando cernie, orate e salpe e stelle marine.

Tra i posti da non perdere ci sono Cala Della Chiesa, Cala Sderenaia oppure le spiagge della costa meridionale, tra cui Cala di Chiorneri e Cala Lazarina. L’isola di Piana può essere, invece, raggiunta a piedi attraversando una striscia di sabbia, dalla spiaggia di Piantarella.

Spiaggia di Piantarella

È la spiaggia più popolare a Bonifacio per gli sport su tavola: non appena si alza il vento, i numerosi appassionati di windsurf e kitesurf si danno appuntamento qui. Un po’ per le condizioni ottimali, ma anche per la facilità con cui si può raggiungere l’area, dotata di un comodo parcheggio. La parte più comoda per fare il bagno è quella sud: troverete sabbia bianchissima e finissima, particolarmente affollata in estate.

Vi sembrerà di essere all’interno di una cartolina dai colori sgargianti e dalle sfumature sorprendenti. Lo scenario è quello di una spiaggia tropicale, quasi vi trovaste in una piscina gigante. La spiaggia, come già detto in precedenza, è uno dei punti di partenza per l’arcipelago di Lavezzi. Qui troverete anche un centro nautico e punti per affittare barche e acquascooter.

Spiaggia di Calalonga

A sud del golfo di Sant’Amanza, a 15 minuti dal centro di Bonifacio vi troverete di fronte a un susseguirsi di calette di sabbia e diverse piccole spiagge, non troppo affollate e ben protette da venti e correnti. La natura è rigogliosa e regala spazi di pace e di assoluto relax. Il mare è limpido e poco profondo, adatto anche ai bambini. La sabbia è a grani grossi, l’accesso avviene attraverso una strada percorribile da ogni tipo di veicolo. Non troverete nessun tipo di servizio, se non un chiosco ambulante in alta stagione.

Golfo di Santa Manza

Ci troviamo a circa 10 chilometri da Bonifacio in questa grande “curva” sabbiosa e azzurra. Il golfo di Santa Manza si caratterizza per i suoi contrasti: le colline ravvivate dalla macchia mediterranea si mescolano con l’azzurro del mare, particolarmente ricco di pesce, soprattutto nella parte più vicina a Punta di Capicciolu. Vi troverete di fronte a numerose baie, calette, spiagge, rilassanti e piene di bellezza. I bimbi potranno tranquillamente fare dei castelli e giocare sulla sabbia, gli adulti si potranno rilassare con gli sport d’acqua, tra cui il kit surf e il windsurf, in particolare nelle spiagge di Santa Marza e di Maora.

Si tratta di una zona non particolarmente affollata, battuta dal vanto, che segue i ritmi delle strutture alberghiere che ci sono nelle vicinanze. Se vorrete fare una pausa o concedervi un po’ di gusto, ci sono diversi ristoranti nella zona in cui potrete assaggiare piatti semplici, che valorizzano il pescato di giornata. C’è una curiosità da sapere: l’attività principale nelle acque di Santa Manza è principalmente l’allevamento di orate e di spigole.

Baia di Rondinara

Una perfetta mezzaluna sabbiosa bagnata da acque limpide e circondata da una vegetazione raffinata: così si presenta la Baia di Rondinara, una delle spiagge più belle della Corsica, che si trova tra Porto Vecchio e Bonifacio. Più si sale verso nord, in direzione Porto Vecchio, più il paesaggio continua a cambiare, e insieme a questo varia la forma delle spiagge, tra isolotti di granito dipinti dal sole, rocce e promontori. È il posto ideale per rilassarsi o fare una dormita, magari dopo essersi abbronzati un po’.

Questa conchiglia di mare azzurro non è mai troppo affollata, e fuori stagione non è così insolito trovare in spiaggia anche la compagnia delle mucche. Aggiungete a questa meraviglia, che più volte è stata votata la più bella della Francia, anche un mare turchese, con acque poco profonde e ideali per lo snorkeling, e avrete la cornice di quello che vi aspetta. Il panorama è completato da uno squarcio di macchia mediterranea in cui si mischiano delle rocce di colore rosso scuro.

Spiaggia di Santa Giulia

La bellezza continua a parlare anche in questa spiaggia, caratterizzata da una sabbia bianchissima e da un mare trasparente, come nelle migliori immagini pubblicitarie. La zona è ad alta densità abitativa e di servizi, visto che rappresenta un po’ il simbolo della Corsica più turistica. L’acqua non è particolarmente profonda, ed è per questo che la spiaggia è frequentata da molte famiglie. Alle spalle della spiaggia c’è anche uno stagno, che diventa un’attrazione per i più piccoli. La spiaggia si estende per diversi chilometri ai piedi di una montagna: uno scenario mozzafiato, che è anche una delle basi nautiche più complete dell’isola.

Spiaggia di Palombaggia

Ci troviamo sempre in direzione Portovecchio in questa spiaggia che è un inno allo stupore. I colori si mischiano e creano un effetto unico: il verde dei pini marittimi, il blu cangiante del mare cristallino, il bianco della striscia di sabbia che è intervallata dal granito delle rocce. Si tratta di un luogo ideale dove rilassarsi e ricaricarsi e dove il tempo sembra sospeso. D’estate la spiaggia è particolarmente frequentata e affollata, e conviene arrivare al mattino presto.

Le strade che portano qui sono meravigliose e anche i chioschetti con i tetti di paglia in cui rifocillarsi sono molto pittoreschi. E pure il clima aiuta e diventa un valore aggiunto, visto che la temperatura media è di 26° e ci sono circa 2700 ore di sole all’anno. Al largo della spiaggia ci sono le isole Cerbicale, riserva naturale, habitat ideale degli uccelli marini, in special modo cormorani.

Spiaggia di Tamaricciu

Come la vicina Palombaggia, anche Tamariggiu è una spiaggia piena di sorprese, grazie alla specificità dell’habitat naturale. Il suo “mantello” di sabbia bianca è uno degli elementi più apprezzati dell’Isola. Anche qui le sfumature dei pini marittimi, insieme all’acqua blu e all’incantevole cornice delle pietre erose del mare, regala un fascino unico. Il suo simbolo è un pino che troneggia su una sporgenza nel mare.

È meno conosciuta rispetto alla cugina, ma la sua bellezza è nota. L’acqua cristallina, calma e poco profonda attira ogni giorno decine e decine di vacanzieri, specialmente famiglie. In zona ci sono anche ristoranti per provare piatti a base di pesce. I diversi sentieri portano anche a spiagge private e vi permettono di fare una camminata attraverso la natura.

Spiaggia di Saleccia

È una delle mete preferite dagli escursionisti, per il paesaggio incontaminato e per la semplicità sella vacanza, che non avrà molti confort. Sarà un incontro con la natura, sarete isolati, in una zona in cui non ci sono costruzioni e arrivarci non sarà così semplice. Il percorso prevede l’attraversamento del Désert des Agriates attraverso un sentiero dissestato, nella parte Nord della Corsica. Non si tratta di un vero e proprio deserto, ma di una zona in cui l‘uomo non è intervenuto.

Meglio usare l’auto 4X4 per arrivarci, o affittare una barca e attraccare e via mare: le persone allenate possono arrivarci a piedi, con un percorso di 4 ore, o anche usando la bici. Una volta giunti a destinazione, potrete godervi un angolo di paradiso. Le spiagge vi sembreranno destinazioni caraibiche, visto che avrete sabbia fine e un mare calmo e azzurro, che non aspetta altro, che di essere sfruttato. Senza dimenticare un paesaggio selvaggio che regalerà molte suggestioni.

Spiagge delle Isole Sanguinarie

Quattro gioielli naturalistici che non possono essere persi: stiamo parlando delle Isole Sanguinarie. Il nome fa riferimento al porfido rosso di cui sono composte, e che al tramonto si esalta in un gioco di colori. Altre spiegazioni farebbero riferimento alle popolazioni originarie dell’Africa, che si sono fermate lì, nei secoli, per la quarantena e che erano state chiamate “gente dal sangue nero”.

Questa riserva naturale ha un aspetto un po’ selvaggio e brullo e ospita numerosi uccelli marini e anche diverse varietà di flora molto rare, tra cui 150 specie di piante introvabili. Qui, sulle isole, non ci sono delle vere e proprie spiagge, ma semplicemente lungo la costa frastagliata si alternano diverse rientranze e calette dove è possibile fare il bagno. Le isole sono perfette per fare trekking, mentre se volete avere una vista mozzafiato è consigliabile salire sul faro.

Spiaggia di Calvi

Calvi è una piacevole località balneare che si trova in Alta Corsica, nella regione della Balagne. Offre un clima ideale e anche una cittadina pittoresca con stradine lastricate e un meraviglioso scorcio sulla baia, che si può godere dalle mura della Cittadella. Sono però le spiagge il vero e proprio fiore all’occhiello, a cominciare dalla Pineta, che deve il nome proprio ai pini che la circondano. La spiaggia del Roncu si trova in centro ed è meno affollata.

Tutte le spiagge, che hanno un mare cristallino, offrono anche diverse cose da fare ai visitatori. Ci sono corsi di vela o la possibilità di dedicarsi alle immersioni o allo snorkeling. La spiaggia della Revellata, che si trova nell’omonima penisola, è invece, ideale per chi vuole fare surf, visto che la zona è battuta da venti forti. La Balagne è rinomata per i vini e si possono visitare numerose cantine.

Isola Rossa

Nell’Alta Corsica si trova Isola Rossa (Île-Rousse), molto popolare per la bellezza dei suoi tratti costieri, meta ideale per chi ama la spiaggia. È conosciuto anche il borgo ricco di attrattive, tra cui il celebre mercato coperto, monumento storico del 1800. Il nome fa riferimento al colore rosso del porfido delle rocce che hanno formato gli isolotti.

Le spiagge sono luoghi raccolti in uno spazio limitato in cui c’è la possibilità di godere di un tempo più rilassato e conforme alla dimensione vacanziera. La spiaggia cittadina si chiama Plage del Caruchetu, ed è un’esplosione di colori. L’azzurro del mare si mischia alla natura che si può esplorare attraverso i sentieri immersi nella falesia. Per trovare la propria spiaggia si potranno fare diverse tappe, grazie a uno speciale trenino. Nelle coste sabbiose vi attendono un mare di attività, che vanno dallo sci nautico al windsurf, fino al kayak.

Spiaggia dell'Ostriconi

Dopo il deserto des Agriates trovate questa meravigliosa spiaggia bianca. Isolata e piena di fascino e di colori: l’azzurro del mare e del cielo si mischia con il verde del fiume. Completano il paesaggio anche diversi stagni e le dune, che danno un definitivo tocco selvaggio all’ambiente. Ci si arriva dopo aver percorso un sentiero attraverso la macchia mediterranea per circa 15 minuti. Siamo nei pressi di Palasca. La natura rigogliosa sarà l’unica protagonista, non ci sono bar o stabilimenti balneari. L’acqua calma e poco profonda scintilla in toni blu-turchesi.

Riserva di Scandola

Nel Golfo di Porto si nasconde un altro tesoro che ha il nome della Riserva di Scandola, e che protegge oltre 900 ettari terrestri 1000 ettari marini. Un’area verde, valorizzata dalla macchia mediterranea, che offre ai visitatori, natura e una convivenza unica di animali in cui potrete trovare: cormorani, aquile di mare e cormorani.  Ci sono diverse spiagge accessibili dopo aver attraversato dei sentieri. Qui sarà un piacere fare snorkeling, vista la ricchezza della fauna marina. A qualche metro di distanza dalla riva non è raro scorgere dei delfini. Ci si arriva solo via mare, attraverso delle escursioni organizzate da Ajaccio, Calvi, Sagone, Porto, Cargese.

Parti per la Corsica con Costa Crociere

Avete assaporato la bellezza di lunghi arenili incontaminati, il fascino di un mare azzurro e ricco di sfumature. Siete stati con la mente in quelle cartoline che si vedono solo nei film, coccolati dal sole, a mollo o rilassati tra sabbia finissima e vegetazione rigogliosa. Avete pregustato paesaggi dove fare trekking, o i profumi della macchia mediterranea da cui lasciarsi conquistare. Ora è semplicemente il tempo di scegliere la vostra vacanza in Corsica e di salpare. Godetevi il vostro prossimo viaggio.

Parti con Costa Crociere