Ibiza. Isola meravigliosa che ogni anno richiama migliaia di turisti di tutte le età. Giovani, adulti, coppie in luna di miele, gruppo di amici e viaggiatori solitari. Troppo spesso si fa l’errore di associare Ibiza al puro e semplice divertimento. Perché se è vero che l’isola ospita alcune tra le discoteche più famose al mondo, dove suonano Dj di fama internazionale, è anche vero che custodisce alcuni dei tesori più belli del mondo. E molti sono proprio nelle sue spiagge.

 

Sapevate che nella spiaggia di Cala de Sant Vicent ci sono grotte che un tempo erano usate dai cartaginesi per venerare le divinità? O che Sa Caleta ospita le rovine del primo insediamento fenicio di Ibiza risalente addirittura al 654 a.C. e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1999? Insomma, Ibiza non è solo un’isola dove divertirsi e fare lussuosi aperitivi in spiaggia, ma anche un posto dove respirare un passato di migliaia di anni fa.

 

Ibiza si caratterizza per il mare cristallino, le spiagge bianche e la gran quantità di bar e ristoranti che affollano le varie località dell’isola. Eppure, non si tratta di un posto adatto solo a un turismo giovane e festaiolo. Ibiza, infatti, è adatta anche alle famiglie: sono numerose le baie dove è possibile godere del sole e del mare in totale relax e far giocare anche i bambini in tutta sicurezza. La pendenza dei fondali è in genere molto lieve e quindi adatta anche ai più piccoli.

 

Noi di Costa Crociere abbiamo selezionato per voi le più belle spiagge di Ibiza, assolutamente da non perdere:

  • Talamanca
  • Playa d’en Bossa
  • Cala Salada
  • Cala Vadella
  • Cala de San Vicent
  • Cala Gracioneta
  • Playa de las Salinas
  • Cala Bassa
  • Sa Caleta
  • Cala Llonga
  • Cala Portinatx
  • Cala d’Hort

Spiaggia di Talamanca

Si, è vero, Ibiza è una meta spesso scelta dai giovanissimi, ma in quest’isola anche gli adulti possono passare una vacanza in relax godendo del mare cristallino e del clima fresco e temperato.

 

La spiaggia di Talamanca ne è un perfetto esempio. Situata ad appena 2 chilometri da Ibiza Città, è molto amata dalle coppie e dalle famiglie proprio perché è orientata a un turismo più adulto rispetto ad altre calette dell’isola. Sono presenti diversi bar ma il volume della musica non è fastidioso, e non è molto frequentata dai PR che offrono serate in discoteca.

 

Cala Talamanca è una spiaggia curva lunga 900 metri e larga 25, la sabbia è soffice e il mare è turchese, adatto a chi vuole fare snorkeling. Lungo tutto il percorso sono presenti bar e ristoranti, e sono molte anche le attività da fare per chi non vuole stare solo steso a prendere il sole.

 

Chi ama lo sport, infatti, può noleggiare pedalò, kayak e acqua scooter per passare una giornata diversa, mentre chi desidera passare una vacanza all’insegna del relax può stendersi sulla sabbia o fare il bagno nelle acque calme e cristalline del mare di fronte Cala Talamanca. 

Playa d'en Bossa

Playa d’en Bossa è proprio una di quelle spiagge che possiamo dire essere frequentate dal turismo giovane per eccellenza. Si trova nel comune di Sant Josep de sa Talaia ed è una delle principali località di villeggiatura dell’isola, a circa tre chilometri dalla città di Ibiza. È una delle spiagge più affollate ed è ricca di ristoranti, alberghi e negozi, e con i suoi 2,7 chilometri di lunghezza si conferma essere la spiaggia più lunga dell’isola di Ibiza.

 

Come detto in precedenza, Playa d’en Bossa è una delle mete preferite dai giovani, e dai gruppi di amici che vogliono sì godere del mare spettacolare e delle spiagge incontaminate di Ibiza, ma anche dei suoi divertimenti. E infatti è proprio qui che c’è un’alta concentrazione di club per tutti i gusti.

 

Non solo: i Dj più famosi del mondo scelgono proprio Playa d’en Bossa per suonare e far ballare le persone con la loro musica. Non ci credete? Ecco qualche esempio: Carl Cox, Groove Armada, Robbie Rivera, Erick Morillo, sono solo alcuni dei nomi di artisti che hanno scosso le fondamenta di Playa d’en Bossa. Qui giorno e notte si sussegue come una festa senza fine.

 

Come tante altre spiagge di Ibiza, anche Playa d’en Bossa si caratterizza per la sabbia bianca e il mare blu e cristallino: insomma, oltre al divertimento c’è da godersi pure la bellezza di una delle cale più belle al mondo.

Cala Salada

Cala Salada è considerata una delle spiagge più belle e selvagge dell’isola di Ibiza. Si trova a nord del comune di Sant Antoni de Portmany, in un’insenatura protetta a forma di U tra due scogliere.

 

La caratteristica principale di questa lingua di sabbia è che si è cercato di preservarla dalla presenza del turismo di massa: nel 2016 a questo scopo sono stati vietati i veicoli a quattro ruote nei pressi della spiaggia e Cala Salada può essere raggiunta solo tramite bus o motorini.

 

Sabbia dorata e acque turchesi sono il biglietto da visita di Cala Salada, che si estende per circa 80 metri di lunghezza e 25 di larghezza. Alla sua estremità si trova la sorella minore, Cala Saladeta, una piccola baia lunga 35 metri e larga 25 che ha le stesse caratteristiche della più grande.

 

Meno frequentata, ma non per questo meno spettacolare, Cala Saladeta è una piccola chicca per i viaggiatori che amano scoprire l’anima più nascosta e incontaminata dei luoghi che visitano.

 

Da Cala Salada, inoltre, si gode non solo della vista di uno specchio d’acqua splendido e cristallino, ma anche della meravigliosa Isla Conejera, che si diceva essere un luogo frequentato dalle streghe per raccogliere le erbe e creare le loro essenze magiche.

 

Natura, tempo che si è fermato, acque turchesi e un tocco di esoterismo: Cala Salada è la spiaggia perfetta per chi vuole passare una giornata lontana dai club di Ibiza e godere di un’atmosfera unica e inimitabile, che porta indietro con la mente a un passato che vale la pena conoscere.

Cala Vadella

Cala Vadella è una piccola spiaggia circondata da colline ricoperte di pini (perfette per lunghe passeggiate) che affaccia su uno specchio di mare turchese che toglie il fiato.

 

Si tratta di una lingua di sabbia molto minuta lunga appena 260 metri e larga 60: dato che è molto bella, non è raro trovarla affollata, motivo per il quale il consiglio è recarsi in questo splendido paradiso terrestre già dalle prime ore del mattino per godersi quiete e paesaggio.

 

Proprio come Cala Salada, anche Cala Vadella è stata lasciata pressoché intatta: il territorio circostante non è stato oggetto di urbanizzazione massiccia per favorire il turismo, anzi. Le poche nuove costruzioni che sono state erette sono state progettate per integrarsi con il contesto d’inserimento, rispettando il paesaggio e la natura. Accedere a Cala Vadella è semplice, e la spiaggia è dotata di servizi.

 

Cala Vadella è una spiaggia adatta a chi vuole godere di un ambiente tranquillo e trascorrere una giornata al mare in totale relax. L’acqua è poco profonda ed è quindi perfetta per far giocare i bambini, motivo per il quale questa è una baia adatta soprattutto alle famiglie che vogliono trascorrere una vacanza con i figli in totale sicurezza.

 

Cala Vadella è inoltre una località perfetta per fare snorkeling e ammirare così flora e fauna marina di questo incantevole angolo di paradiso.

Cala de Sant Vicent

Circondata e protetta dalle colline, Cala de Sant Vincent è una delle spiagge più conosciute di Ibiza. A differenza di altre località più ventose, la caratteristica principale di questa lingua di sabbia è l’assenza di venti forti, bloccati dai pini presenti sulle colline. Se quindi non avete intenzione di fare surf o kite, ma volete godervi una giornata al mare in totale relax, questa è proprio la spiaggia che fa per voi.

 

Cala de Sant Vincent è una spiaggia lunga 400 metri e ampia 30, dotata di servizi, bar e ristoranti. Si trova a trenta chilometri dalla città di Ibiza ed è la culla della storia più antica dell’isola.

 

Sulle colline sopra i resort, infatti, si trovano una serie di grotte che duemila anni fa erano il centro della vita religiosa cittadina. Intorno al 500 a.C. furono trasformate in santuari dai cartaginesi e divennero oggetto di culto delle divinità Reshef, Melkart e Tanit. Le grotte sono state scoperte nel 1907 durante alcuni scavi, che hanno portato alla luce reperti archeologici dell’epoca che oggi sono esposti nel Museo Archeologico di Dalt Vila nella città di Ibiza.

Cala Gracioneta

Cala Gracioneta è una bellissima spiaggia selvaggia caratterizzata dal mare trasparente perfetto per lo snorkeling. È molto piccola e si estende per circa 30 metri per un’ampiezza di 60. È collegata alla sorella maggiore, Cala Graciò, da un piccolo sentiero panoramico molto suggestivo che permette di godere – soprattutto nell’ora del tramonto – di un paesaggio mozzafiato.

 

Come tante altre spiagge presenti nell’isola di Ibiza, anche Cala Gracioneta può vantare acque cristalline e limpide. I fondali sono prevalentemente sabbiosi e l’acqua è poco profonda, così da favorire la presenza di famiglie con bambini.

 

Nonostante sia molto piccola, anche a Cala Gracioneta c’è un ristorante dove rifocillarsi e pranzare in tranquillità. Il pregio maggiore? Che non si perde la spettacolare vista sul mare: non è un caso quindi che Cala Gracioneta sia un posto molto gettonato per godersi un aperitivo e il tramonto sulle sue acque.

Playa de las Salinas

Playa de las Salinas non è famosa solo per le dune e la lunga distesa di sabbia che si estende circa per due chilometri, ma anche perché ogni anno i suoi bar ospitano attori e celebrità del mondo dello spettacolo. Acque cristalline perfette per lo snorkeling, sono particolarmente adatte per far giocare i bambini perché hanno una pendenza molto dolce: si può camminare per decine di metri prima che il fondale diventi alto.

 

La spiaggia è molto attrezzata: è dotata di ristoranti, bar, noleggi di barche a vela e posti per ballare e fare l’aperitivo. Inoltre, dalla Playa de las Salinas è possibile vedere l’altra grande isola della Spagna meta ogni anno di migliaia di turisti: e ovviamente stiamo parlando di Formentera.

 

Ma la Playa di las Salinas cela una bella sorpresa per chi decide di fare una passeggiata e addentrarsi a qualche centinaio di metri dalla strada: mano a mano che si cammina, infatti, si noterà che il paesaggio cambia poco a poco, fino a mostrare ciò che dà il nome alla spiaggia. Si tratta degli unici binari ferroviari esistenti a Ibiza i quali un tempo passavano i treni merci pieni di sale diretti al molo dell’isola. Intorno, ci sono le vecchie capanne di pescatori, in uno scorcio di paesaggio che sembra essere rimasto indenne al passaggio del tempo.

Cala Bassa

Torniamo adesso a un’atmosfera più festaiola, dove i giovani possono divertirsi non solo ballando ai bar durante i memorabili aperitivi organizzati sulla spiaggia, ma anche con gli sport acquatici. Cala Bassa è una spiaggia lunga circa 300 metri e che lungo tutta la sua lunghezza ospita ristoranti e locali, nonché vari negozi e boutique dove acquistare abiti all’ultimo grido per essere sempre al top, anche al mare.

 

Chiaramente è un posto adatto anche alle famiglie, purché accettino di convivere con un po’ di confusione: come in tante altre spiagge di Ibiza, infatti, i fondali hanno una pendenza molto lieve, ed è quindi possibile far giocare i bambini in tutta tranquillità e sicurezza.

 

La spiaggia di Cala Bassa è molto interessante anche dal punto di vista naturalistico: circondata da boschi ricchi di antichi alberi di ginepro, si caratterizza per la sabbia dorata e le acque cristalline. Un paesaggio mozzafiato che, unito alla musica suonata tutto il giorno dai Dj, conferisce al posto un’atmosfera magica e speciale.

Sa Caleta

Sa Caleta è probabilmente la spiaggia più particolare di tutta l’isola di Ibiza. Il motivo? È circondata da splendide scogliere rosse a ferro di cavallo e dalle capanne dei pescatori, che contribuiscono a conferire al luogo un’atmosfera altamente magica e suggestiva. Si tratta di una spiaggia molto piccola, lunga nemmeno 100 metri e larga appena sei, quindi non molto adatta a chi vuole trascorrere tutto il giorno steso a prendere il sole.

 

Andare a Sa Caleta però, è importante per un semplice motivo: ospita le rovine del primo insediamento fenicio di Ibiza risalente al 654 a.C. e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 1999.

 

Chiaramente anche qui, come in molti altri posti dell’isola, ci sono bar e ristoranti in cui divertirsi e fare quattro chiacchiere con gli amici. Ideale sarebbe andare a Sa Caleta per visitare le rovine fenicie, ammirare le rosse scogliere, fare un bagno e poi rifocillarsi a qualche bar prima di rientrare. Una giornata diversa dal solito che non può mancare nel vostro itinerario di Ibiza.

Cala Llonga

La spiaggia di Cala Llonga si trova a dieci minuti dalla città di Ibiza: lunga 180 metri per 100 di ampiezza, è una delle baie più famose e frequentate dell’isola. Proprio per questo, nonostante sia decisamente piccola, la spiaggia è estremamente attrezzata con sdraio, ombrelloni, bagni pubblici. Cala Llonga è dotata anche di accesso per disabili, in modo da consentire a chiunque di godere della bellezza del mare di Ibiza.

 

La spiaggia è sempre molto affollata ed è possibile godere di ogni tipo di attività, non solo quelle classiche come il noleggio del pedalò o il beach volley. A Cala Llonga c’è infatti anche un’area tutta dedicata al fitness dove potersi allenare. Circondata da colline ricche di pini, si caratterizza anch’essa per le acque turchesi con fondali poco profondi dove è possibile far divertire i bambini.

Cala Portinatx

Cala Portinatx si trova a trenta chilometri dalla città di Ibiza: si tratta di una spiaggia quadrata ampia circa 40 metri in cui è presente sia la sabbia naturale che qualche roccia, che contribuisce così a rendere il paesaggio più variegato. Le acque si caratterizzano non solo per il colore turchese, ma anche per il fatto di ospitare una fauna marina molto variegata: ecco perché è consigliabile portarsi una maschera e fare snorkeling.

 

Gli amanti dello sport possono rivolgersi alle varie strutture che affittano il windsurf, mentre chi vuole perdersi nelle acque cristalline può optare per un pedalò. Anche questa zona è ricca di bar e ristoranti, negozi e boutique di ogni tipo.

Cala d'Hort

È una delle spiagge con la vista migliore. Cala d’Hort, luogo meraviglioso insignito della bandiera blu nel 2012, ospita una riserva naturale che vale la pena visitare se si passa da quelle parti. In questa località, infatti, vi è una forte varietà di piante e di uccelli nidificanti che ne fanno un luogo da proteggere e rispettare, oltre che una meta turistica tra le più ambite, soprattutto nel periodo estivo.

 

Cala d’Hort è senza dubbio una delle calette più belle di Ibiza. Il mare è turchese, la spiaggia è fatta sia di sabbia sia di scogli: da qui è possibile vedere Es Vedrà, isola minore appartenente all’arcipelago delle Isole Baleari completamente disabitata e parte di una riserva naturale istituita nel 2002. Il momento migliore per godersela? Chiaramente al tramonto.

Parti per Ibiza con Costa Crociere

 

Approfitta di una Crociera Costa per ammirare alcune fra le più belle spiagge di Ibiza, come la spiaggia di Talamanca e Playa d’en Bossa. Ti attendono paesaggi naturali mozzafiato, fondali sabbiosi, acque cristalline e tanto relax e divertimento!

Cerca la tua prossima crociera