La chiamano “La regina dei Caraibi brasiliani”: Maceio è la capitale dello stato dell’Alagoas nel Nord Est del Brasile, una città famosa per le sue spiagge da cartolina, il mare imperdibile e il clima caldo tutto l’anno. Si tratta di una delle mete turistiche più belle e più ricercate del Brasile, un piccolo paradiso per chi è alla ricerca di una vacanza a base di tranquillità, divertimento e sole.

 

Il litorale di Maceio vanta quaranta chilometri di spiagge. Il mare è trasparente, di un verde intensola sabbia è bianca, fine, luccicante. Ci sono ampie macchie verdi composte da palme e coltivazioni di canna da zucchero. A rendere il tutto ancora più meraviglioso è la presenza, di fronte alle spiagge, di una lunga barriera corallina, seconda al mondo per estensione. Scoprite insieme a noi le dieci spiagge che non potete assolutamente perdervi e tutte le opportunità che ci possono essere anche per gli appassionati di sport acquatici o per chi preferisce una giornata all’insegna del relax.

  • Praia do Gunga
  • Praia de Barra de Sao Miguel
  • Praia de Paripueira
  • Praia do Frances
  • Praia de Pajucara
  • Praia de Ipioca
  • Praia do Toque
  • Dunas de Marapé
  • Praia de Ponta Verde
  • Praia da Barra de Camaragibe

Praia do Gunga

Acqua cristallina, sabbia tiepida illuminata dal sole e incorniciata dalle palme da cocco: questo il biglietto da visita della Praia do Gunga, che è stata ammessa nell’Olimpo delle 10 spiagge più belle di tutto il Brasile. Un acquario naturale che può aggiungere alla sua bellezza anche le scogliere colorate. Poi quando la laguna (Lagoa do Roteiro) incontra il mare, lo spettacolo è assicurato: oltre a colori magici che spaziano dal verde e l’azzurro, una vegetazione rigogliosa, si sono formate delle calde piscina naturali. Potrete anche salire sulle imbarcazioni tipiche, chiamate “jangadas” e contemplare da qui la barriera corallina. Ma non è finita: sulla spiaggia avete la possibilità di sedervi ai tavolini dei chioschi per gustare l'acqua di cocco o succhi di frutta naturali e i deliziosi piatti di aragoste, gamberi, polpi, pesce e ostriche. La spiaggia si trova a circa 40 chilometri da Maceio. Con piccole barche o golette si potrà arrivare al punto Mirante Alto de Santana dove avere una vista magnifica e una prospettiva spettacolare di una delle piantagioni di cocco più grandi di tutta l’America Latina. Sarete colpiti da un incredibile paesaggio fatto di acqua, spiagge, vegetazione che si mescolano e si illuminano nei colori caratteristici di queste zone tropicali.

 

Fino al diciannovesimo secolo, questa regione era abitata da una tribù indigena, i Caeti. Qui si stabilirono e trovarono una ricchezza unica e una posizione strategica, potendo sfruttare il mare, il fiume São Miguel e la Lagoa do Roteiro. Tutte queste condizioni permisero loro di avere terreni agricoli molto ricchi e diedero la possibilità di sostenersi anche con la pesca. Uno degli episodi storici più rilevanti si verificò, invece, agli inizi del XVI secolo, quando la tribù di indigeni locali, che erano famosi cannibali, divorarono il vescovo Dom Pedro Fernandez Sardinha, venuto dal Portogallo per catechizzare tutta la regione.

Praia de Barra de Sao Miguel

È la spiaggia centrale del villaggio di Barra de São Miguel, vicino a Maceio, ed è frequentata in prevalenza dalla gente del posto e anche da diversi pescatori. Vicino alla spiaggia ci sono signorili case di villeggiatura e infrastrutture d’ottimo livello. La zona è presa d’assalto, in particolare, dai surfisti che vanno a caccia delle alte onde. Con la bassa marea, invece, si formano piscine naturali, ideali per un bagno rilassante e rigenerante. La spiaggia è rinomata per le immersioni subacquee. Da non perdere nella zona l’Isola da Croa. È l'attrazione più frequentata della Barra. Ci sono belle spiagge con piscine naturali, bar rustici dove si servono piatti di frutti di mare. Sul lato sinistro del fiume Rio Santo Antônio, si accede con il traghetto. Un’altra chicca della zona è la spiaggia do Carro Quebrado. Selvatica, di sabbia bianca è circondata da dense aree di palme da cocco, e caratterizzata da forti onde, molto apprezzate dagli amanti della tavola da surf. Nella parte sud, le falesie di diversi colori rappresentano un'attrazione molto particolare e suggestiva che richiama molti turisti.

 

Barra de São Miguel è un comune posizionato in una zona tranquilla, al cui interno si trovano anche altre spiagge: Atalaia, Niquim, Praia Bonita, Praia do Meio, Porto de Vaca, Barra-Mar e Saquarema: una successione di meraviglie che incantano i turisti per il colpo d’occhio che riescono a offrire.  La cittadina è anche conosciuta per la sua spiccata dimensione sportiva: vengono organizzati tornei e campionati di diverse discipline: dalla pesca, alle competizioni di moto o sulle jeep, senza dimenticare surf o mountain bike. Tra i fiori all’occhiello ci sono anche diverse rassegne o eventi che animano la cittadina: il Carnevale, il Festival della Musica e anche alcune feste religiose che coinvolgono tutta la città, in occasione della patrona della città Nossa Senhora de Santana, che si festeggia nel mese di luglio. 

Praia de Paripueira

La spiaggia di Pajuçara è una delle più frequentate dai turisti, attratti dalle oltre 25 piscine naturali raggiungibili con le tipiche jangadas, le barche a vela tradizionali dei pescatori. Un modo per rilassarsi e per nuotare tra numerosi pesci colorati. Lo scenario è paradisiaco, anche perché è possibile camminare per molti metri, trovandosi sempre in acque basse e fruibili, per di più dai colori sgargianti. Questa spiaggia appartiene alla famosa Costa dos Corais, conosciuta per avere una delle più grandi concentrazioni di barriere coralline di tutto il Sud Atlantico. La spiaggia di Paripueira è anche sede del Parco marino per la preservazione del lamantino, una specie a rischio di estinzione. Prendere il sole, praticare sport all'aria aperta o in acqua, giocare con i bambini e rilassarsi nelle calme acque sono sicuramente un must per i turisti e per la gente del posto. La zona è piena di chioschi, ristoranti e locande in grado di valorizzare e farvi scoprire i piatti tipici locali. 

Praia do Frances

Una striscia di bellezza molto popolare che sa sorprendere. Una cornice ideale per passeggiare e rilassarsi: questa è Praia do Frances, che si trova nel litorale sud dell’Alagoas, a una trentina di chilometri da Maceio. Acqua limpida, sabbia fine, palme da cocco e in più la barriera corallina: una serie di tesori che si possono scoprire grazie a piccole barche. Un’occasione unica per poter praticare snorkeling con pinne e boccaglio in vere e proprie piscine naturali, ricche di fauna marina. La spiaggia è protetta da una sorta di barriera naturale rocciosa che rende il mare estremamente calmo ed adatto al bagno. Dove termina la barriera iniziano le onde, che insieme al vento sempre costante attraggono numerosi surfisti.  Si praticano anche la pesca e le immersioni. In questa spiaggia non mancano i locali o i servizi. Bar sulla spiaggia punteggiano tutta la parte nord, mentre Avenida Dos Corais e Rua da Algas corrono parallele alla spiaggia e offrono una fila ininterrotta di negozi e ristoranti.  La leggenda vuole che la spiaggia fungesse da porto per le navi francesi pirata. Praia do Frances si trova nel comune di Marechal Deodoro, ex capitale dello stato di Alagoas, che riunisce un insieme coloniale di chiese, case a schiera e case colorate, risalenti al diciassettesimo secolo. Dal 2006 la cittadina, grazie alla sua storia e le bellezze architettoniche, è considerata come patrimonio storico nazionale.

Praia de Pajucara

Una delle spiagge più popolari del mare di Maceio, quella di Pajuçara ha come attrazione principale il giro in gommone verso le piscine naturali che si formano con la bassa marea tra banchi di sabbia e scogliere, a 2 km dalla costa. La traversata dura in media 15 minuti e le pozze sono così poco profonde che si potranno vedere diverse specie di pesci a occhio nudo. La zona è conosciuta per il suo bel mercatino dell’artigianato, dove troverete ogni tipo di souvenir caratteristico. Visitando questo angolo folcloristico locale si possono trovare idee veramente originali per idee regalo alla portata di tutte le tasche.

 

La spiaggia offre chioschi e ristoranti per la ristorazione. Maceio è una città dove cucinare il pesce è una tradizione. Tra le specialità gastronomiche di Pajuçara, il clou è il sururu de capote, un piatto con crostacei cotti nel latte di cocco, pomodoro, prezzemolo, peperoncino, coriandolo e altre spezie. Per i più sportivi, poi, c’è anche la possibilità di pedalare su una pista ciclabile o di fare jogging. Un’altra spiaggia urbana di notevole interesse è Cruz das Almas, spiaggia urbana con chioschi, ristoranti ed alberghi. La zona, nel passato un cimitero indigeno, è piena di misticismo, rafforzato dalla forza delle sue onde. Durante il giorno è un paradiso per gli amanti del surf; nelle notti di luna piena, è lo scenario ideale degli innamorati che celebrano, anche senza esserne consapevoli, la leggenda della coppia di indios, che per essere di tribù rivali, furono sacrificati.

Praia de Ipioca

La spiaggia di Ipioca è situata a soli 20 chilometri da Maceio ed è caratterizzata dall’acqua cristallina, che sfuma dal verde all’azzurro, sabbia bianca e una distesa di palme da cocco. Anche questa spiaggia è famosa per le sue piscine naturali che possono essere raggiunte a 3 chilometri dalla costa tramite dei gommoni e le imbarcazioni tradizionali. Per una vista memorabile dall’alto, si può scegliere il punto panoramico Alto de Ipioca, magari seduti comodamente in uno dei tanti ristorantini. Ipioca è un tipico villaggio di pescatori con barche e zattere, oltre a una chiesa centenaria al centro. Nella parte superiore del villaggio c'è un gazebo che consente una fantastica vista sulla spiaggia Qui nacque il maresciallo Floriano Peixoto, il secondo presidente della Repubblica. Sulla strada che porta alla spiaggia di Ipioca, l'offerta di mango, anacardi, prugne, scampi e pesce fresco è un must per i turisti e non solo.

Praia do Toque

Situata nella località di São Miguel dos Milagres, la Praia do Toque è davvero un ambiente speciale con la bassa marea, impagabile per una nuotata rilassante o per le immersioni che potranno far scoprire i coralli e apprezzare la fauna marina. L’acqua cristallina e le formazioni di corallo a pochi metri dalla spiaggia creano uno spettacolo unico.  A poca distanza, spesso, stazionano barche colorate di pescatori che vengono usate per trasportare i turisti alle piscine naturali. Queste si trovano proprio a ridosso della barriera corallina che si vede al largo. Nel percorso potrebbero verificarsi anche alcune sorprese.

 

Tra la riva e la barriera vera e propria si trovano, infatti, diverse tracce di coralligeno interessanti per le variopinte specie di pesci che abitano le acque. Una delle attrazioni principali di questo posto sono le “sirene”, o come li chiamano da queste parti i “peixes boi”: comunemente detti lamantini. Questa specie rara vive in realtà in una area a 7 chilometri da Sao Miguel, in una zona protetta. Alcuni esemplari sono lasciati liberi e a volte accade che appaiano lungo la costa.

 

São Miguel dos Milagres si trova a 100 km da Maceio, sulla Costa dos Corais (tra la città e Recife) ed è composto da villaggi molto pittoreschi. È una delle città più antiche dello stato di Alagoas ed è emersa durante secolo. La cittadina è una destinazione perfetta per coloro che desiderano fuggire dal frastuono urbano e godersi giornate di tranquillità in locande o alberghi pittoreschi, immersi in uno scenario in cui la natura è protagonista. A São Miguel dos Milagres, accanto alle spiagge selvagge convivono luoghi che mescolano rusticità e raffinatezza, formando nascondigli speciali.

Dunas de Marapé

A 65 chilometri da Macei0 si trova Dunas de Marapé, un’oasi naturalistica che deve la sua bellezza all’incontro tra mare e fiume. È un susseguirsi di colori che variano dal verde all’azzurro e contaminazione tra dune, falesie e natura rigogliosa. C’è chi sceglie la barca per addentrarsi ancora nella meraviglia, chi il cavallo per solcare tracciati di sabbia fine, chi semplicemente cammina e si perde in lontananza. Sulla cima delle scogliere c’è chi dice che la sabbia sia colorata. La foresta di mangrovie che circonda l'intero confine, è un importante vivaio naturale per numerose specie di pesci; crostacei e molluschi. Per gli amanti della natura e dei paesaggi incontaminati, a poca distanza è possibile arrivare al sentiero chiamato Caetés e al circuito Pau de Arara: rappresentano un'ottima alternativa per chi cerca il contatto diretto con la natura, i paesaggi suggestivi, la diversità nella vegetazione.  I visitatori potranno anche godere di un ambiente tranquillo e pacifico: ottimo, in particolare, per chi vuole divertirsi con la famiglia e gli amici. Lungo la strada, è possibile ammirare lo scenario bucolico che prevale in questa parte di Alagoas, con vista sulla laguna da un lato, case dei pescatori, dall’altro. Si potranno vedere i loro strumenti di lavoro in particolare per la pesca di carapeba, un particolare pesce della zona.

Ponta Verde

Ponta Verde a Maceio è una punta di terra che emerge dal mare, coperta dal verde delle palme da cocco ed è il luogo ideale per chi ama praticare snorkeling o le immersioni. La zona è ricca di chioschi con musica dal vivo, ristoranti, alberghi e paninoteche. Considerata una delle migliori spiagge urbane, qui l'acqua è pulita e molto tranquilla. Lungo tutta la riva c’è una bellissima passerella piena di chioschi dove potrete assaggiare piatti a base di frutta di mare. C’è poi anche un faro, diventato un simbolo della cittadina e tra i punti più fotografati dai turisti. Alto 11 metri, abbaglia con la sua bellezza semplice e iconica.

 

C’è una curiosità che riguarda l’antico nome di questa spiaggia. Nel passato si chiamava Praia das Acanhadas (Spiaggia degli Imbarazzati) perché secondo una leggenda era ricercata dai giovani timidi che volevano fare il bagno senza essere visti, potendo sfruttare anche gli enormi alberi per nascondersi. Oggi Ponta Verde è uno dei quartieri moderni più frequentati e migliori di Maceio, caratterizzato dall'unione dei migliori ristoranti e hotel sulla costa di Alagoas, nonché degli edifici più lussuosi. Anticamente la spiaggia poteva fregiarsi del più famoso dei simboli della città, il "Gogó da Ema", una palma di cocco il cui tronco assomigliava al collo di un nandù (ema in portoghese), uccello simile ad un struzzo.

Praia da Barra de Camaragibe

Conosciuta per le sue acque cristalline, la sabbia fine e le barriere coralline, la spiaggia di Barra de Camaragibe è lo scenario delle più belle piscine naturali della regione: qui è possibile godere dei momenti magici, insieme ai pesci dai colori più vari. La spiaggia è molto tranquilla, ha una costa affascinante che regala gli scorci indimenticabili. Il clima mite e soleggiato tutto l’anno, la rende una destinazione ancora più appetibile: ed è per questo che la spiaggia è frequentata sia dai giovani che da famiglie numerose. L'ampia, chiara e morbida striscia di sabbia è perfetta per lunghe passeggiate, il mare calmo e brillante è ideale per un bel bagno, specialmente durante la bassa marea. La presenza di sontuosi alberi di cocco regala un tocco di raffinatezza e permette di avere degli angoli dove riposare e regalarsi un attimo di pace. Il tratto di litorale che va da Barra do Camaragibe a Porto de Pedras, lungo la cosiddetta Rota Ecológica (Strada Ecologica), è un autentico paradiso. Da qui si può anche visitare la spiaggia di Tatuamunha, dove si possono osservare i lamantini che circolano in tutta la regione. Le spiagge della zona sono famose per le gite in gommone alle piscine naturali: quando la marea è bassa, le piscine si formano a 1 km dalla costa. 

Parti per Maceio con Costa Crociere

Maceio è una moderna città che sorge lungo un tratto di litorale davvero splendido. Negli ultimi anni è stata riscoperta dai brasiliani come meta di villeggiatura e ha assistito a un autentico boom di turismo interno. La città offre un piccolo ma variegato panorama di bar, locali e ristoranti, ha attivato un efficiente sistema di bike-sharing ed è percorsa da vie piacevoli e tranquille che la domenica vengono chiuse al traffico per fare largo a feste di strada. Rappresenta il punto di accesso a tratti di litorale che si estende a sud e a nord, un affresco di straordinaria bellezza. Altrettanto incantevoli sono le spiagge cittadine, dove acque dagli intensi riflessi smeraldini lambiscono soffici arenili sabbiosi orlati di palme e vivacizzati dalle jangadas, le tradizionali barche a vela triangolare dai colori sgargianti. Costruite con legno tipico della regione, le imbarcazioni non hanno elementi metallici né chiodi: i ceppi di cui sono costituite sono tenuti insieme da funi e l’albero, leggermente ricurvo, sorregge una semplice vela triangolare. Sebbene non siano del tutto certe, secondo la maggior parte degli storici le origini di queste barche andrebbero ricercate in India e nel Mozambico.

 

Non resta che tuffarsi in tanto splendore e scegliere una vacanza rilassante, dai ritmi lenti e a contatto con la natura.

Parti con Costa Crociere