Una vacanza nel Principato vi farà ricaricare le batterie nel “Grande blu”. Le sue spiagge vi permetteranno di trovare un’oasi di pace, ma anche un punto centrale per dedicarsi agli sport acquatici: dal windsurf all’acquascooter. Qui respirerete un’atmosfera internazionale, visto che gli abitanti rappresentano almeno 125 nazionalità diverse. Monaco è diventato negli anni il simbolo della ricchezza e del fervore, visto che ogni anno vengono organizzati circa 300 eventi, oltre a numerosi festival. Un mondo variegato che potrete scoprire con le nostre escursioni (www.costacrociere.it/excursions/03/0377.html).

Aggiungeteci un clima temperato e alcune attrattive da non perdersi, tra palazzi e musei. In particolare è molto rinomato il Museo Oceanografico, che ha aperto dal 1910. Il vostro viaggio si snoderà alla scoperta del mare lungo 6500 metri quadrati: scoprirete oltre 6000 specie marine tra pesci dei Tropici e del Mediterraneo, squali e tartarughe. In quest’area si è sviluppata inoltre anche una barriera, dal 1989. A disposizione di chi vuole continuare l’approfondimento troverete strumenti e reperti che documentano la nascita dell’oceanografia.

In mezzo alla cultura, al lusso e la ricchezza, Monaco offre anche alcune delle spiagge più belle della Costa Azzurra. Visita il Principato di Monaco con una crociera Costa.

  • Spiaggia del Larvotto
  • La caletta dei Pescatori
  • Spiaggia del Solarium
  • Cap d'Ail
  • Pont de Fer

Spiaggia del Larvotto

È sicuramente la spiaggia più popolare (l’unica pubblica) del Principato. Si trova lungo l’Avenue Principesse Grace ed è delimitata da due anse. La spiaggia non è particolarmente grande visto che si estende per 400 metri, ma al suo interno sarà possibile trascorrere un pomeriggio piacevole, magari frequentando il parco giochi o scegliendo uno dei numerosi ristoranti o divertendosi nel campo da beach volley. Tra i punti forti di questa spiaggia, l’elevata accessibilità. L’entrata è aperta a disabili e a persone abbiano una modalità di deambulazione ridotta. Il sito ha sperimentato anche un sistema di diffusione audio per permettere ai non vedenti o agli ipovedenti di potersi godere il mare in sicurezza.

Ci sono diversi segnalatori acustici che indicano la loro posizione in acqua. Dei giovani opportunamente formati si occupano, invece, delle persone a mobilità ridotta lungo il loro soggiorno. La spiaggia del Larvotto è sottoposta a un restyling per aumentare i locali e i servizi nelle vicinanze. Si tratta di un progetto particolarmente ambizioso che porterà più negozi, più riparo dalle mareggiate, ma soprattutto più sostenibilità. Ci sarà innanzitutto una pista ciclabile di oltre un chilometro, poi una gestione intelligente dei rifiuti, uso del fotovoltaico e criteri intelligenti per la produzione di energia elettrica.

Tra le altre novità gli spazi commerciali avranno la firma di Renzo Piano, i ristoranti saranno più ampi e soprattutto sorgeranno oltre 15mila metri quadrati di spazi pubblici che offriranno aree giochi, angoli ombreggiati e piccole isole di alberi. Il quartiere del Larvotto è quello più popoloso del Principato. E offre ogni tipo di servizio, in particolare per ciò che riguarda degli hotel e le strutture ricettive.

 

La caletta dei Pescatori

Ci sono diversi luoghi di balneazione a Monaco, e uno dei più particolari e isolati è sicuramente la caletta dei Pescatori. Si trova vicino alla Rocca e al palazzo del Principato. Quest’ultimo è uno dei simboli della zona e domina il territorio dal 1191. È un luogo pieno di storie, affreschi che potrete visitare nel periodo estivo.

Tornando alla spiaggia, ha un arenile strettissimo e coperto di ghiaia ed è frequentata da chi sa arrivarci e soprattutto da coloro che hanno bisogno di un posto tranquillo. È un luogo particolarmente apprezzato anche da chi ricerca le onde. Con il mare agitato, si sviluppano forti correnti e l’accesso viene solitamente vietato. La spiaggia non dispone di servizi se non di una doccia. L’entrata avviene mediante una ripida scalinata dopo aver attraversato un sentiero.

La scelta di questa caletta è consigliata a chi sa nuotare bene, visto che le acque sono molto profonde. Si tratta di un luogo ideale anche per chi vuole passare un momento romantico, in particolare durante il tramonto. Il silenzio, lo scenario selvaggio e ricco di forme appuntite regalano uno sfondo davvero unico e imperdibile con una vista colorata e piena di prospettive.

Spiaggia del Solarium

La spiaggia del Solarium rappresenta una soluzione originale, visto che stiamo parlando di una diga che è stata trasformata in spiaggia, all’altezza di Port Hercule. Si trova in una zona non sorvegliata e priva di servizi. In caso di acque agitate l’acceso è vietato. Il luogo è idoneo per le persone che sanno nuotare bene, visto che l’acqua è molto profonda. Vi potrete godere inoltre una vista mozzafiato sull’orizzonte e sul Mediterraneo, da un angolo rialzato.

Sarete all’interno di un enorme solarium naturale in cu vi potrete abbronzare senza alcun tipo di ombra o di protezione naturale. Tra le curiosità che dovrete sapere, anche quella che riguarda l’accesso al mare: avviene attraverso una piccola scalinata come se vi trovaste all’interno di una piscina.

Cap d'Ail

Nelle vicinanze tra Monaco e Beaulieu sur Mer c’è la possibilità di andare in una spiaggia ricca di fascino. Cap D’Ail offre un mare incantevole con una cornice unica composta da pareti scoscese e rocciose che regalano un tocco selvaggio e di charme. Si può scegliere tra la spiaggia libera oppure optare per le due a pagamento. Le ultime due regalano ombrelloni colorati che vanno dal bianco al rosso. Due angoli di paradiso a cui potrete aggiungere la possibilità di provare cibo squisito in numerosi ristoranti. Senza dimenticare l’opzione di regalarsi un calice di buon vino, magari pregustando un tramonto in arrivo.

Cap d’Ail è una frizzante località balneare particolarmente adatta per chi ama camminare. Il sentiero costiero è particolarmente suggestivo con le sue alte falesie e le piccole calette tutte da scoprire. Nel vostro percorso vi troverete di fronte piccole calette poco frequentate e potrete scegliere tra spiagge di sabbia e di ciottoli, con un occhio anche al paesaggio urbano che offre diversi esempi di palazzi risalenti alla Belle Époque.

La piccola cittadina viene usata anche come base di appoggio per chi vuole andare a Nizza o Mentone. Sono molti i personaggi famosi che ci hanno soggiornato nel passato, dai Fratelli Lumière a Winston Churchill, Guillaume Apollinaire e perfino Greta Garbo. La storia di Cap d’Ail inizia nel 1879 grazie al coraggio di un imprenditore (il barone de Pauville) che ha investito totalmente nella cittadina convinto dal potenziale della zona.

Pont de Fer

È una spiaggia pubblica di grossi ciottoli, che si trova nell’estremità del Principato sul lato est verso l’Italia. Non è particolarmente estesa, ma l’arenile vi permetterà di trovare i vostri spazi e angoli per godervi un po’ di pace. A livello di servizi troverete tutto il necessario: la zona offrirà ristoranti, bar e anche hotel. Il mare è particolarmente adatto per praticare gli sport acquatici.  Il paesaggio che dovrete vivere sarà ricco di sfumature, ma a colpirvi sarà soprattutto il suo carattere selvaggio.

Vi sembrerà come di aver fatto un viaggio nel tempo e passerete in pochi chilometri dalla festosa, caotica e glamour Montecarlo a un luogo silenzioso in cui contemplare la bellezza aspra della natura, assaporare il silenzio e sentire i rumori dell’acqua che si sfrangia sulle rocce. Un ulteriore stimolo ai vostri sensi verrà offerto grazie al tramonto, quando le rocce si tingono di vinaccia e le linee si perdono in una nuova luce.

Ci troviamo nel Dipartimento Roquebrune Cap Martin, località conosciuta per la sua vita frizzante e per le sue spiagge. Tra quelle da non perdere ci sono anche Plage du Buse e Plage Blanche. La prima è un luogo magico: un arenile che si stende per 400 metri, non particolarmente conosciuto. Il suo accesso avviene percorrendo un sentiero e scendendo diverse scale. Vi ritroverete però in un’oasi di pace a contatto con la natura dove potrete praticare lo snorkeling o gli sport acquatici. Sabbia chiara mista a ghiaia vi aspetta nella seconda: un altro angolo in cui potrete rilassarvi o trascorrere qualche ore diversa con la famiglia o gli amici. Entrambe le spiagge si trovano in aree ricche di servizi, tra ristoranti, locali e anche negozi dove cercare il souvenir giusto.

Parti per Monaco con Costa Crociere

Un viaggio nel lusso e nella dinastia Grimaldi, ma non solo. Il Principato di Monaco è anche un’occasione per scoprire un luogo in cui convivono tradizioni e modernità, storia e design. La “Manhattan del Mediterraneo” come viene chiamata per i suoi numerosi grattacieli offre anche numerosi scorci da cui godersi un panorama senza pari. Uno degli esempi può essere il Belvedere de la Turbie. Nel quartiere di Montecarlo ci si può mettere in gioco anche nel Casinò che ospita anche l’Opera.

Se non vi basta vi potrete fermare in uno dei caffè della zona o scegliere dove mangiare tra i 150 ristoranti del Principato. Si spazia dalla cucina stellata a quella più popolare, a base di stoccafisso, riso e zucca. Per chi ha bisogno di camminare nel verde non mancheranno parchi o giardini o sentieri particolari. Vi aspetta una gita piacevole e un’esperienza a 360° da vivere insieme a noi.

Parti con Costa Crociere