Basta dire che ci sono alcune tra le spiagge più belle d’Italia. La Puglia saprà offrirvi un paesaggio unico, fatto di colori, atmosfere e relax. Lungo gli oltre 800 chilometri di costa avrete solo l’imbarazzo della scelta tra mezzelune di ciottoli, strisce di sabbia morbida, angoli circondati da una vegetazione rigogliosa o calette incastonate dalle falesie. Ci sono spiagge che sembrano scenari da film, arenili tipici delle Maldive, luoghi in cui i fondali si aprono dolcemente e danno il via libera a tesori da scoprire. Snorkeling, immersioni, sport acquatici, o più semplicemente un po’di relax a contatto con la natura.

Quali sono le spiagge più belle della Puglia? Le Maldive del Salento, Punta Prosciutto e altre. Scopri le migliori con una crociera Costa, ma soprattutto scopri una regione ricca di fascino, folclore e opportunità di divertimento.

  • Pescoluse: Le Maldive del Salento
  • Punta della Suina
  • Punta Prosciutto
  • Baia dei Turchi
  • Porto Selvaggio
  • Punta Pizzo 
  • Baia di Torre dell’Orso
  • Porto Badisco
  • Torre Guaceto
  • Baia di Vignanotica

Pescoluse: Le Maldive del Salento

Le spiagge di Pescoluse sono definite le Maldive del Salento. Una miscela di fascina e di colori da cartolina. Qui nel basso Salento, in provincia di Lecce vi godrete dei fondali dolci e a misura di bambini, acque cristalline e una vegetazione che fa da contorno rassicurante. Sarà la sabbia bianchissima e morbida a regalarvi un’atmosfera rilassata e quasi paradisiaca. L’arenile si estende per oltre 4 chilometri. E già dall’alba chi fa jogging può godere di quest’angolo incontaminato. È, però, al tramonto che la spiaggia regala attimi romantici e dà il suo meglio regalando una luce che assume tonalità che si perdono nel rosso.

La sera poi ci si può regalare una cena con un panorama mozzafiato, magari a base di pesce. Pescoluse offre molti servizi tra bar, ristoranti e trattorie, ma non solo anche pensioni, ville in affitto, trulli e campeggi. In spiaggia troverete tutto il necessario per praticare sport acquatici (compreso il noleggio di barche e gommoni). Le spiagge sono presidiate dai bagnini e si possono noleggiare sdraio e ombrelloni.

Punta della Suina

Avrete la strana sensazione di esservi spostati ai Caraibi. Qui a Punta della Suina, tra una costa frastagliata che regala anche sabbia troverete uno scenario incantato, a circa 10 chilometri da Gallipoli. Il mare sarà limpido e sinuoso e vi invoglierà a nuotare o a scoprirlo armati di boccaglio, mascherina e pinne. L’entroterra vi regalerà l’ombra e il relax di un’estesa pineta. Potrete passeggiare tra orchidee, calendule e mirto e magari incrociare il gabbiano corso.

Un altro dilemma sarà se affittare ombrelloni, lettini e sdraio o se dirigervi nella spiaggia libera. Punta della Suina è molto estesa e quindi non patirete l’affollamento. Dal pomeriggio spesso sono organizzati dei momenti di animazione e musica. In ogni momento potrete godervi una pausa con un panorama unico. Il momento magico è quello del tramonto, magari da assaporare con la persona amata. Uno scenario d’impatto e non a caso è stato usato in alcune scene nel film “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek.

Punta Prosciutto

La competizione è altissima: Punta Prosciutto risponde con una sabbia bianca e soffice e un mare dalle mille sfumature. Una bellezza che ha richiamato l’attenzione del celebre quotidiano britannico “Telegraph” che l’ha definita “una delle spiagge più belle del mondo”. Dobbiamo arrivare al confine tra Lecce e Taranto per godere di un angolo di pace e di meraviglia. La striscia di sabbia bianchissima, circondata da rocce, regala un mare perfetto per nuotare e per fare snorkeling. Troverete spiaggia libera o stabilimenti balneari.

I bagnanti attraverseranno una distesa di sabbia con dune alte fino a 8 metri, in un ambiente un po’ selvaggio da apprezzare con curiosità. Punta Prosciutto è una frazione di Porto Cesareo, un luogo che ospita numerose spiagge da non perdere. Nella zona sarà accessibile qualsiasi tipo di servizio, in particolare un’ottima ristorazione che vi farà provare le bombette, i rustici e magari i pasticciotti dolci. Per chi volesse è possibile affittare dei pedalò per spingersi nelle insenature vicine. Nelle giornate di vento si può praticare la vela o il kitesurf.

Baia dei Turchi

A nord di Otranto troveremo un’altra meraviglia da scoprire, un tesoro protetto dal Fai. La Baia dei Turchi fa riferimento a un fatto storico, nel 1400 i guerrieri turchi espugnarono la zona e condannarono a morte centinaia di persone che non vollero ripudiare la fede cattolica. Il luogo affascina ogni tipo di turista: merito delle sue fattezze caraibiche, che comprendono mare cristallino, sabbia bianca e una vegetazione rigogliosa che rappresenta un’oasi di pace.  Le acque sono calme anche quando c’è vento ed è per questo che risultano perfette per nuotare e fare snorkeling.

Anche qui troverete la spiaggia libera o zone attrezzate con sdraio e lettini, oltre a servizi come bar dove potrete rifocillarvi. L’arenile non è particolarmente ampio e per trovare posto conviene partire presto al mattino. Avrete anche una pineta dove potrete organizzare dei picnic. Da qui sarà possibile anche pianificare delle gite, a cominciare da Punta Palascia per vedere il faro e godere di una vista meravigliosa. Da non perdere le spiagge dei laghi Alimini.

Porto Selvaggio

Ci troviamo all’interno di un Parco Naturale, nei pressi di Nardò. Porto Selvaggio è un’area tutta da vivere e comprende 268 ettari di pineta e 432 ettari di costa. Al centro c’è una spiaggia pittoresca formata da ciottoli e ghiaia che è molto frequentata. La baia è incantevole e regala scorci davvero imperdibili. Potrete rilassarvi, abbronzarvi e fare dello snorkeling. L’acqua è particolarmente bassa e adatta ai bambini. Nei dintorni oltre ad andare alla ricerca di scogliere per sperimentare dei tuffi (al di fuori della spiaggia l’acqua è abbastanza profonda) è possibile perdersi nella natura, seguendo i numerosi sentieri.

Si potrà ammirare un’antica torre di avvistamento (Torre di Santa Maria dall’alto) che vi regalerà una vista unica sull’intero Parco. In alternativa si potrà andare alla scoperta delle grotte, da quella Gaia a cui ci si può arrivare a piedi a quella Verde, che si può raggiungere a nuoto dalla spiaggia. Proseguendo a nord si potrà arrivare nella Baia di Uluzzo.

Punta Pizzo

Siamo all’interno di un altro Parco Naturale, questa volta a sud di Gallipoli. La spiaggia offre un paesaggio incontaminato e da assaporare. Tra qualche sprazzo di sabbia, che si alterna alla roccia e regala particolari sfumature di luce all’acqua, potrete riposarvi in un’estesa pineta ricca di vegetazione mediterranea. Qui sarete circondati dal corbezzolo, dal mirto e dal lentisco e troverete ristoro nelle ore più calde. Senza dimenticare i fiori, dalle orchidee alle calendule.

L’arenile è ospitato all’interno del Parco Isola di Sant’Andrea. Sull’omonima isola nidifica il gabbiano corso. A Punta Pizzo sorge anche una torre cinquecentesca, insieme a una masseria che ora hanno una destinazione prettamente turistica. La spiaggia è un posto particolarmente isolato e rilassante, in cui staccare la spina e oziare. Il fondale basso è particolarmente indicato per chi ama nuotare e fare snorkeling. Per chi ha bisogno di fare un po’ di movimento sarà anche la giusta occasione per poter fare due passi nel verde.

Baia di Torre dell’Orso

Benvenuti in una delle baie più grandi e affascinanti del Salento. Qui, nei pressi di Melendugno, troverete un mare da sogno, tiepido, calmo e trasparente.  A completare lo scenario da cartolina ci pensano un’estesa pineta, una distesa di sabbia dorata finissima e anche un clima ideale. Ogni anno sono migliaia i turisti attratti da questo angolo di paradiso e dai suoi dolci fondali che permettono di scoprire una flora e una fauna vivaci e colorate.

Nei vari stabilimenti balneari sono disponibili ombrelloni, sdraio e lettini oltre a punti di ristoro per concedersi una pausa. Potrete inoltre ammirare le grotte e i faraglioni delle due sorelle, un posto affascinate e carico di leggenda. Torre dell’Orso offre anche altre attrattive, a cominciare dal centro storico. Avrete la possibilità di passeggiare in parchi e giardini, di trovare una sistemazione con una vista unica e di avere una serata frizzante nei locali della zona.

Porto Badisco

Una località di mare che ha ancora tanto da raccontare: eccoci a Porto Badisco, villaggio di pescatori che si trova vicino a Otranto. Vi troverete in una delle baie naturali più belle d’Italia in un paesaggio variegato che spazia tra scogli selvaggi, grotte mitologiche e acque cristalline. Respirerete l’aria di mare, i profumi e anche la mitologia visto che dice che su questa spiaggia sia approdato Enea su una piccola imbarcazione. Il mare calmo, limpido è ricco di ricci che si potranno gustare in un chioschetto da cui avrete pure un belvedere direttamente sugli scogli. Nelle vicinanze si trova la Grotta dei cervi, che si estende per tre chilometri sottoterra e racchiude graffiti e migliaia di dipinti con colori vivaci che ancora oggi stupiscono.

Torre Guaceto

Qui approdiamo in una riserva naturale (marina e terrestre) piena di bellezza e di vita. La prima che si estende per oltre 2000 ettari ospita un gran numero di specie vegetali e animali. Posidonia, coralligeni e pesci. La riserva terrestre si estende per oltre 1000 ettari e rappresenta un polmone incontaminato soprattutto per gli uccelli. Potrete passeggiare e scoprire le meraviglie della macchia mediterranea. Siamo nell’Alto Salento, a non troppi chilometri da Brindisi, nei pressi di Carovigno. Uno dei principali progetti sviluppati da questa oasi riguarda la protezione delle tartarughe marine, attraverso la salvaguardia e la cura degli animali in difficoltà. Il mare trasparente, circondato da una costa sabbiosa, orlata di dune e di scogli, rappresenta uno spettacolo magico.

Baia di Vignanotica

L’ultima tappa del nostro viaggio è nel territorio di Vieste per visitare la Baia di Vignanotica. Vi troverete di fronte a uno scenario di impatto in cui svettano le alte falesie in calcare bianco e sfumano nel mare. L’acqua limpida e ricca di sfumature diventa subito profonda tra il fondale ghiaioso e gli scogli pescosi. Si tratta di un posto molto adatto per le immersioni o per le gite in barca. La baia è frequentata anche dai surfisti.

Tra le attrattive da visitare ci sono almeno tre grotte (Campana Grande, Grotta dei Sogni e la Grotta dei Colombi). La spiaggia è anche raggiungibile attraversando una stradina tortuosa che attraversa la natura per circa 3 chilometri. È possibile noleggiare sdraio, ombrelloni e lettini presso i due stabilimenti balneari che sorgono sulla sabbia. Completano il servizio caffetterie, punti di ristoro e impianto per docce.

Parti per la Puglia con Costa Crociere

Dopo tanta bellezza, non è il caso si sprecare altre parole. Le spiagge della Puglia affascinano, che siano nel Gargano, nel Salento o sulle Isole. In più troverete servizi turistici a vostra misura, borghi che sapranno sorprendervi nella semplicità e il gusto di una cucina che sa incidere e raccontare storie. Sarà una vacanza all’insegna delle sfumature, delle atmosfere e dei sensi. Profumi, sapori, scorci. Non resta che salire a bordo e lasciarsi trasportare verso le meraviglie della Puglia e le sorprese che sa regalare il Mediterraneo.

Parti con Costa Crociere