Scopri quali sono le migliori spiagge dell’isola di Zanzibar: dalle più frequentate alle calette nascoste in base ai tuoi gusti
  • Come raggiungere l'isola
  • Michamvi
  • Pongwe
  • Uroa
  • kiwengwa
  • Kendwa
  • Paje
  • Muyuni
  • Jambiani

Le migliori spiagge di Zanzibar

Zanzibar ti sorprenderà per la varietà delle sue spiagge e la bellezza della sua natura. Saprà accontentare gli appassionati delle immersioni, per esempio a Matemwe, ti permetterà di dedicarti allo snorkeling o alle gite in barca, magari visitando piccoli atolli sperduti. Potrai avvistare anche delfini o balene in migrazione. Nella parte nord sarai sorpreso da una moltitudine di lingue di sabbia e di isolette che scompaiono e appaiono lungo le maree.

Come raggiungere l'isola

L’isola può essere raggiunta con un volo intercontinentale dall’Europa, essendoci un aeroporto internazionale, quello di Kisauni, a sud della capitale Stone Town. Un’altra soluzione molto praticata è quella di volare a Dar es Salaam, città della Tanzania per poi prendere il traghetto. Una volta arrivati sull’isola ci si può muovere in taxi, autobus oppure noleggiare un’auto con conducente.

Michamvi

È una spiaggia che regala colori fantastici, relax, mare incantevole e voglia di non tornare mai più a casa. Si trova in una zona molto servita, ricca di hotel e di resort. Oltre a numerosi sport acquatici è possibile fare varie escursioni anche nella foresta, oltre a gite in barca o immersioni. Il tramonto è particolarmente suggestivo. Ci sono diversi ristoranti che preparano piatti a base di pesce, seguendo la tradizione culinaria locale.

Pongwe

A sud di Kiwengwa che vedremo più avanti c’è Pongwe, un paradiso molto isolato che permette di godersi il sole in mezzo al silenzio e alla natura. Il paesaggio di questa spiaggia, che è intervallata da formazioni di roccia corallina, ti lascerà senza fiato. È un luogo che ha un’atmosfera molto romantica. Il mare è piacevole per una tranquilla nuotata o per fare snorkeling. Nelle vicinanze ci sono dei chioschetti dove concedersi una pausa e provare alcune specialità tipiche.

Uroa

La gemella della spiaggia di Pongwe si chiama Uroa. Si tratta di un altro luogo ricco di incanto e di tranquillità in cui godere delle suggestioni e delle luci all’alba e al tramonto. Sono tante le sfumature che ti abbracceranno: l’azzurro del mare cristallino, il verde della vegetazione rigogliosa, il bianco della sabbia che soffice sembra perdersi nell’orizzonte. Anche qui l’ideale è non fare nulla e dedicarsi alla tintarella. È comunque possibile praticare numerosi sport acquatici.

Kiwengwa

Ci troviamo nella costa est dell’isola, in un’area circondata da una laguna dai colori scintillanti. Qui avrai la possibilità di godere delle spiagge più profonde ed estese con sabbia fine, palme e un tramonto da favola. Durante l’alta marea le correnti possono essere pericolose. La zona è ricca di hotel e resort che offrono ogni servizio e piscine all’aperto. Kiwengwa si estende per circa 5 chilometri ed è una delle spiagge più frequentate dai turisti.

La cornice è paradisiaca: all’azzurro delle acque si somma il verde delle palme e il bianco dell’arenile. Un luogo magico, ideale anche per chi pratica gli sport acquatici. Troverai anche bancarelle, botteghe e ristoranti. Gli scorci sono magici, in particolare all’alba momento in cui si ammirano i pescatori in lontananza.

Kendwa

Stiamo parlando di una delle spiagge più incantevoli di Zanzibar, che ti offrirà suggestioni, uno spettacolo di luci, soprattutto al tramonto. In questa parte della costa, nel nord-est dell’isola, le maree sono basse e le correnti limitate e questo permette piacevoli nuotate. Non è un caso che questa sia una delle spiagge più frequentate dalle famiglie, ma non solo.

Kendwa è diventata molto popolare da quando qui si svolge “Full moon party”, la tradizionale festa della luna piena. Un’occasione di divertimento che attira migliaia di persone. Quando c’è la bassa marea si può tranquillamente raggiungere a piedi la spiaggia di Nungwi.

Paje

È una spiaggia, che pur avendo riscontrato un notevole successo turistico negli ultimi anni, è riuscita a mantenere la sua anima. Si tratta di un arenile di sabbia bianca, circondato da un mare cristallino. È un ambiente molto giovane e dinamico frequentato in particolare dagli amanti del kitesurf. Nelle vicinanze c’è un’altra spiaggia molto caratteristica, ed è quella di Bewjuu: qui si possono incontrare le donne che, durante la bassa marea, raccolgono le famose alghe rosse che sono usate nell’industria cosmetica e alimentare.

Muyuni

Ci spostiamo nel nord di Zanzibar nella costa orientale dell’isola, di fronte a Mnemba. Si arriva in questa spiaggia isolata grazie a escursioni organizzate. È un luogo suggestivo, ricco di pace e di colori. In lontananza si vedono i pescatori che gettano le reti, mentre le barche si perdono nell’orizzonte e le donne vanno alla ricerca di crostacei. A Muyuni l’attività principale da fare è quella dello snorkeling. Una delle caratteristiche delle spiagge della parte nord dell’isola è, spesso, la presenza dei cosiddetti beach boys, ragazzi che cercano di vendere escursioni o souvenir ai turisti.

Jambiani

Si tratta di una spiaggia che si espande per chilometri con la sabbia fine circondata da un mare dalle suggestioni meravigliose. Questo luogo è noto per un particolare curioso: qui vengono realizzate le fibre con cui si realizzano le corde, partendo da gusci di cocco lavorati. Un altro gioco lo regala la bassa marea che cambia il paesaggio in un alternarsi di sabbia e grosse conchiglie.  A poca distanza c’è Mnemba Island, località prediletta dai sub. Si tratta di un piccolo atollo raggiungibile da Zanzibar in barca. Qui si può nuotare circondati da tartarughe, delfini, coralli e pesci.

Parti in crociera per il Giro del Mondo

Il Giro del Mondo non sarà solo un’occasione di relax e divertimento, ma ti permetterà di conoscere nuove culture e differenti prospettive. Zanzibar e la Tanzania sono mete piene di bellezza e attività da fare, tra passeggiate, immersioni e snorkeling.

Parti con Costa Crociere