Ai limiti settentrionali dell'Europa si trova Capo Nord, meta leggendaria che ha sempre affascinato viaggiatori di ogni età. Situata al di sopra del circolo polare artico, sull'isola norvegese di Magerøya, è una falesia alta 307 metri: la sua speciale posizione regala ai visitatori panorami incantevoli, oltre alla sensazione di soddisfazione per avere raggiunto un punto importante nelle mappe di tutto il mondo (anche se a onor del vero la località più a nord dell’Europa Continentale è la vicina Knivskjelloden). Sia d'inverno, sia d'estate, Capo Nord (Nordkapp) offre la possibilità di divertirsi provando forti emozioni, dall'osservazione delle aurore boreali al bird watching alla “luce del sole di mezzanotte”.

"Scegliere di visitare la località norvegese in estate vuol dire provare l'emozione di vivere quasi 24 ore di luce. "

Un luogo leggendario

Una visita a Capo Nord non può prescindere da una tappa al Nordkapphallen. Si tratta del monumento quasi a strapiombo sul mare eretto nel 1959 che, oltre a ospitare il centro turistico, rappresenta simbolicamente la zona più a nord del continente. L'edificio, noto per la sua cupola caratteristica, è diventato col tempo una vera mecca per i turisti di tutto il mondo (il primo a giungere fin qui fu il sacerdote italiano Francesco Negri, nel 1664) che vogliono provare l'emozione di trovarsi in un luogo mitico ormai impresso nell'immaginario collettivo.

Il sole di mezzanotte

Scegliere di visitare la località norvegese in estate vuol dire provare l'emozione di vivere quasi 24 ore di luce. Infatti, da metà maggio a fine luglio a latitudini superiori a 66°, la nostra Stella non tramonta mai, dando vita al celebre fenomeno del “Sole di mezzanotte”. Durante questo periodo dell'anno il paesaggio, illuminato da una morbida luce continua, si dipinge di colori nuovi, imprimendosi nella mente del viaggiatore in modo indelebile e regalando una sensazione inebriante davvero unica.
Nei mesi estivi si può quindi approfittare dell'assenza delle tenebre per riempire le giornate al massimo con tante attività emozionanti. Un consiglio? Entrate in contatto con la natura locale facendo bird watching (osserverete aquile, sule e pulcinelle di mare) e una gita in barca per l'avvistamento delle balene.

Le aurore boreali

Capo Nord è uno dei luoghi più indicati per osservare le splendide e variopinte aurore boreali, ovvero i mutevoli effetti luminosi verdi, viola e rosa che illuminano il cielo notturno. Questo straordinario fenomeno è causato dall'interazione di protoni ed elettronici solari con la ionosfera terrestre (anche se gli Inuit, popolazione autoctona delle regioni artiche, sostengono che si tratti delle anime dei defunti che danzano sulla Terra). Il periodo più indicato per ammirare le luci polari è quello invernale, quando le tenebre più profonde avvolgono l'isola dalle sei di sera all'1 di notte, oppure in concomitanza degli equinozi. Ma per chi ama l'adrenalina, l'inverno è anche l’occasione per divertirsi lanciandosi in una corsa su slitta trainata da cani husky, mentre i bambini rimarranno sicuramente affascinati da un incontro ravvicinato con le renne.

Credits foto: Mondadori portfolio