Spiagge bianche, mare cristallino, vegetazione lussureggiante e una storia lunga e ricca di fascino. È Corfù, la perla del Mar Ionio, perfetta per una vacanza con tutta la famiglia. L'isola offre ogni genere di attrattiva: permette di alternare bagni e snorkeling nelle sue acque limpide alle passeggiate nei boschi e nel centro storico del capoluogo, Patrimonio dell'Umanità Unesco. Ecco cosa ha in serbo Corfù per i viaggiatori curiosi di conoscerla.

"Il centro storico di Corfù, articolato in stretti vicoli acciottolati (kantounia), è un'oasi di storia e tradizione."

Un'isola verde

Corfù (Kerkyra in greco) è l'isola più settentrionale della Grecia, tanto che si trova di fronte alle coste dell'Albania. Una sua caratteristica distintiva è l'abbondante presenza di alberi: a differenza della maggior parte delle altre isole greche, aride e con una vegetazione scarna, Corfù vanta la presenza di moltissime aree verdi e di oltre due milioni di ulivi. Un ambiente ideale dove organizzare escursioni in giornata.

Spiagge e mare per tutti i gusti

Per gli amanti del mare c'è solo l'imbarazzo della scelta. Nella parte nord-occidentale dell'isola si trovano fondali bassi dove fare snorkeling; in quella nord-orientale zone più selvagge con spiagge suggestive vicine ai boschi di cipressi e pini marittimi; a sud-ovest l'area più turistica e attrezzata, con sabbia fine e chiara. Fra le bellezze naturali da non perdere c'è il borgo di Sidari dove, lungo la costa, si trova il Canal d'Amour, un sistema di formazioni rocciose variopinte creatosi nel corso dei secoli grazie all'azione del mare e del vento: sfoderare maschera e boccaglio e lanciarsi nell'esplorazione subacquea degli scogli è un must adatto a tutti. Un altro gioiello da visitare è la località di Paleokastritsa, famosa per la baia a forma di trifoglio, le spiagge di sabbia e di ciottoli, il mare turchese e sullo sfondo il monastero settecentesco di Moni Theotokou, con il suo campanile in stile veneziano.

Cultura e vita notturna

Il centro storico di Corfù, articolato in stretti vicoli acciottolati (kantounia), è un'oasi di storia e tradizione: rilassarsi in uno dei tanti caffè della città è d'obbligo per familiarizzare con i locali, dopo aver visitato le chiese, le fortezze e la Spianata, la vecchia piazza d'armi costruita durante il dominio veneziano. Chi ama la storia non può prescindere anche da una sosta a Pelekas, la meta prediletta dall'imperatore Guglielmo II di Germania, una rocca abbracciata dagli ulivi che sorge su una collina a 270 metri sul livello del mare: da qui si possono ammirare straordinari giochi di luce sull'orizzonte, specialmente al tramonto. Quando cala la sera, invece, il luogo consigliato per la vita notturna è Ipsos, a pochi chilometri dalla città di Corfù, dove si concentrano i locali e le discoteche più alla moda dell'isola.

Credits foto: MONDADORI PORTFOLIO/AGE FOTOSTOCK