Bruxelles, considerata capitale dell’Unione Europea, è una città incredibilmente cosmopolita ma molto accogliente. Accanto ad edifici medievali dichiarati Patrimonio dell’Umanità, è possibile trovare moderni grattacieli che non hanno alterato la storicità della capitale.

Con i suoi quartieri caratteristici, Bruxelles è una città tutta scoprire. Vediamo alcuni dei luoghi più belli che devo essere necessariamente visti durante un viaggio a Bruxelles:

Grand Place

La Grande Place di Bruxelles è una delle piazze più belle del mondo ed è stata iscritta nel 1998 nella lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Cuore economico della città di Bruxelles, la piazza fa parte del complesso architettonico del XVII secolo più bello del Belgio.

La piazza è circondata da edifici meravigliosi, tra i più fotografati del mondo, e tra questi vi sono:

  • Hotel de Ville è la sede del Comune ed è caratterizzato da una torre alta 96 metri:
  • Maison du Roi, costruita nel 1536 e distrutto nel 1873, fu la residenza dei monarchi e oggi accoglie il Museo della Citta;
  • Maison du Ducs de Brabant è un complesso architettonico neoclassico con radici stilistiche fiamminghe;
  • Le Pigeon è la casa dove visse Victor Hugo durante il suo esilio in Belgio;
  • Le Renard e Le Cornet sono le sedi della gilda (corporazioni)
  • Le Roy d’Espagne è il bar più famoso della piazza ed è parte del medesimo edificio de Le Renard e Le Cornet

Parte di questi edifici venne distrutta dai cannoni dell’esercito francese nel 1695 ma vennero completamente ricostruiti, ad eccezione del Palazzo del Comune. Alla sinistra di questo palazzo si trova la statua di Everad’t Serclaes, patriota del XIV secolo, deceduto per difendere Bruxelles. Si narra che porti fortuna accarezzare il suo braccio.

Atomium

L'Atomium è il simbolo di Bruxelles e venne costruito nel 1958 in occasione dell’Esposizione Universale.  Con i suoi 102 metri di altezza, una struttura di 2400 tonnellate di acciaio e 9 sfere collegate l’una all’altra, l’Atomium rappresenta i 9 atomi di un cristallo di ferro.

All’interno dell’Atomium è possibile:

  • fare una passeggiata surrealista attraverso tubi e sfere;
  • godere di un panorama a 360° della città 
  • visitare un’esposizione permanente dedicata al monumento;
  • visitare mostre temporanee;
  • pranzare in un ristorante a 95 metri di altezza. 

Ilot Sacré

Il quartiere Ilot Sacré è situato esattamente a ridosso della Grand Place. Caratterizzato da piccole stradine e vicoli, è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità

L’isola pedonale è ricca di abitazioni settecentesche, negozietti, botteghe del merletto, caffè e ristoranti tipici della gastronomia belga, tra cui moules et frites (cozze e patatine fritte).

Una curiosità: le vie di questo quartiere portano i nomi delle pietanze più caratteristiche come pane, burro e aringhe. Si segnala la presenza de La Maison de Toone, popolarissimo teatro delle marionette.

Museo del fumetto

Il Museo del Fumetto (Centre Belge de La Bande Dessinèe), situato nel centro storico di Bruxelles, contiene al suo interno più di 4.000 m² di tutto ciò che riguarda il fumetto. 

Questo museo venne inaugurato nel 1986 e fu la casa natale dei famosissimi eroi del fumetto conosciuti in tutto il mondo. Tra questi vi sono Tintin, i Puffi, Gaston Lagaffe, Lucky Luke, Spirou.

Il fumetto, per il Belgio, rappresenta un vero e proprio culto e di fatto, camminando per le strade di Bruxelles, si potranno osservare gigantesche vignette disegnate sui muri e sulle facciati di alcuni edifici che, in armonia con l’ambiente urbano, creano bellissime illusioni ottiche.  

Museo delle Belle Arti

I Musei Reali delle Belle Arti di Bruxelles sono il più grande complesso museale del Belgio. Il complesso è costituito da: Museo di Arte Antica, Museo di Arte Moderna, Museo Magritte e il Museo Wiertz e Meunier.  Sono esposte più di 2.500 opere e sculture nazionali e internazionali, realizzate a partire dalla fine XIV secolo fino ai giorni nostri.

Il Museo di Arte Antica e il Museo di Arte Moderna sono considerati tra i maggiori musei europei ed al loro interno sono esposte opere di Tintoretto, Ribera, Carracci, Rubens per l’arte antica e Matisse, Van Gogh, Gauguin e Chagall per l’arte moderna.

Il Museo Magritte è stato realizzato di recente ed è interamente dedicato al surrealista belga.

Da ultimi i Musei Wietrz Meunier sono dedicati interamente ai due artisti belgi del XIX secolo.

Manneken-Pis

Simbolica e irriverente, la statua Manneken-Pis, è una statua in bronzo alta circa 50 cm e situata nel centro storico di Bruxelles. 

La statua raffigura un bambino nudo che urina dall’alto di una fontana o, traducendo letteralmente dal dialetto fiammingo, ragazzetto che fa pipì.

Venne scolpita in pietra nel 1388 e in seguito alla sua collocazione nel XIV secolo, venne rubata da un ex galeotto. Venne quindi sostituita da una copia realizzata dal famoso artista belga Jérôme Duquesnoy. Fu più volte tentato il furto anche di quest’opera e tutt’oggi non si è certi che la statua sia effettivamente quella realizzata dall’artista belga. 

Nei pressi della Grand Place è stata posizionata anche una versione femminile, meno nota, chiamata Jeanneke Pis.

Museo di Magritte

Il Museo di Magritte, parte del complesso dei Musei Reali delle Belle Arti, si trova in Place Royale a Bruxelles ed è dedicato al pittore surrealista René Magritte. È stato inaugurato nel 2009.

Il museo ospita la più ampia collezione al mondo di opere del pittore surrealista. La collezione conta più di 200 opere tra cui oli su tela, sculture, oggetti dipinti e gouache (varietà di pittura con colori a base acquosa). Visto il suo estro creativo, sono inoltre esposti manifesti pubblicitari, spartiti musicali, fotografie e film. 

Quartier Du Sablon

Il Quartier Du Sablon è un quartiere di Bruxelles molto vivace e molto frequentato, soprattutto dagli appassionati di mobili e oggettistica: proprio qui, infatti, hanno sede numerosi negozi di antiquari e numerose gallerie d'arte moderne e arte contemporanea.

Per i più golosi si consiglia di visitare le due storiche pasticcerie di Bruxelles: la pasticceria Wittamer, conosciuta per le sue gauffres e la pasticceria Marcolini, celebre per le sue praline.

Il cuore del quartiere è la Place du Grand Sablon, piazza molto caratteristica per la sua forma triangolare. Al centro si può ammirare la fontana di Minerva. 

Informazioni per la visita

Con il suo splendore medievale, il Belgio rappresenta un’ottima destinazione per chi è appassionato di storia. Nonostante la superficie ridotta, ospita numerosissimi siti dichiarati Patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO, perfettamente conservati.

Il Belgio è anche molto apprezzato per la sua tradizione gastronomica e tra gli alimenti più apprezzati si ritrova: cioccolato, dolci e birra. Ogni città ha un proprio centro storico ricco di bistrot e pasticcerie in cui si potranno assaggiare le prelibatezze caratteristiche.

Cosa vedere nei dintorni

Quando si visita questo Paese si ha solo l’imbarazzo della scelta su cosa vedere in Belgio: si tratta di una delle mete più affascinanti d’Europa e Bruxelles rappresenta il cuore pulsante del paese. Per fare un tour completo del Belgio, ecco alcuni suggerimenti su cosa vedere nei dintorni della città di Bruxelles: 

  • Bruges, capoluogo delle Fiandre occidentali e patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO;
  • Gand, cittadina studentesca tra le più vive del Nord Europa;
  • Anversa, rappresenta una delle città più commerciali e importanti d’Europa;
  • Lovanio, piccola cittadina a 20 minuti da Bruxelles, sede storica della Birra Stella Artois 
  • Durbuy, la più piccola città al mondo caratterizzata da case di pietra e strade pedonali acciottolate;
  • Waterloo, città simbolo dell’ultima epica battaglia di Napoleone Bonaparte.

Un’ottima soluzione per visitare il Belgio è farlo attraverso una crociera. Costa, infatti, offre ai propri clienti l’opportunità di attraccare nel Bruges in modo da visitare la cittadina oppure di effettuare un tour panoramico nel centro storico di Bruxelles.

Parti in crociera per il Nord Europa

Le crociere Costa in Nord Europa sono una grandissima occasione per vivere una settimana o 12 giorni in una fiaba. 

Durante la navigazione si passerà attraverso i fiordi norvegesi, si ammireranno profondi laghi glaciali e si visiteranno le più belle capitali del Mar Baltico, tra cui Stoccolma, Amsterdam, Amburgo e Copenaghen. Un’occasione unica per esplorare i bellissimi territori incontaminati del Nord Europa.