Le città del Regno Unito racchiudono in sé la storia e la cultura di una Nazione antica, fondata da popolazioni ormai scomparse ma che sono ricordate nei secoli anche per gli splendidi monumenti che hanno realizzato. 

Canterbury è una delle città più visitate e affascinanti della Gran Bretagna. Situata a sud-est di Londra, nella contea del Kent, Canterbury ospita numerosi siti di interesse storico e splendidi paesaggi naturali. Ecco, dunque, tutte le caratteristiche della città e alcune piccole curiosità riguardo a Canterbury:

La Cattedrale

Situata nel centro storico e dichiarata Patrimonio dell’UNESCO, la Cattedrale di Canterbury è senza dubbio il monumento più visitato della città. La struttura è un perfetto connubio di splendore architettonico e storia affascinante: la cattedrale è infatti una delle più antiche chiese cristiane d’Inghilterra e uno dei primi esempi di stile gotico inglese.

Il nucleo iniziale della cattedrale venne fondato dal monaco Agostino alla fine del 500 d.C. per celebrare la conversione del re sassone Etelberto e donare alla città una chiesa degna. La struttura venne distrutta e ricostruita numerose volte nel corso dei secoli: in particolare, l’intervento più significativo fu effettuato dall’architetto francese Guglielmo di Sens, il quale introdusse lo stile gotico e, di conseguenza, l’utilizzo dell’arco a sesto acuto. 

La Cattedrale di Canterbury è stata anche scenario di uno degli avvenimenti storici più traumatici per l’Inghilterra: l’assassinio dell’Arcivescovo Thomas Becket, oggi venerato come santo dalla Chiesa Cattolica. L’omicidio, avvenuto nel 1170, si consumò a causa dell’aperta ostilità dell’Arcivescovo verso re Enrico II, il quale voleva ridimensionare il potere ecclesiastico a favore della Corona. L’assassinio è entrato nella storia anche per i “Racconti di Canterbury” di Geoffrey Chaucer e, soprattutto, per “Assassinio nella cattedrale” del drammaturgo Thomas Sterns Eliot.

Abbazia di Sant’Agostino

Prima della costruzione della Cattedrale di Canterbury, nella città esisteva un’abbazia costruita sempre su volere di Sant’Agostino, che era stato mandato da Papa Gregorio I nell’allora territorio sassone, per convertire le popolazioni locali alla fede cattolica. Oggi l’abbazia ospita i resti di Agostino ed è una delle mete più affascinanti di tutta la Gran Bretagna.

Considerata Patrimonio dell’UNESCO, l'Abbazia di Sant’Agostino venne edificata nel 598 d.C., per poi essere demolita nel 1535 su volere di re Enrico VIII, in seguito allo scisma con la Chiesa Cattolica e alla fondazione della Chiesa anglicana. L’abbazia è oggi dunque costituita dagli antichi resti che mostrano come la struttura un tempo superasse per grandezza la Cattedrale di Canterbury.

Museo e Giardini di Westgate Towers

Canterbury ospita numerosi edifici medievali, ma il più imponente all’interno della città è senza dubbio il Westgate Towers: si tratta di una porta di accesso incastonata tra due grosse torri e che venne costruita durante la Guerra dei 100 anni, per proteggere Canterbury dalle incursioni nemiche. La fortezza, alta ben 18 metri, divenne poi un carcere e oggi ospita un affascinante museo in cui è possibile conoscere le vicende storiche che si sono susseguite in questo luogo e nell’intera città.

Vicino a Westgate Towers e lungo il fiume Great Stour si sviluppano dei meravigliosi giardini in cui è possibile passeggiare e fermarsi a fare un pic-nic. I Westgate Gardens offrono il meglio di sé a giugno, quando sbocciano splendidi fiori, dando vita ad uno spettacolo naturale davvero unico.

Il castello

Nella parte occidentale della città, all’angolo tra Castle Street e Rheims Street, sorge un antico castello medievale, di cui oggi rimangono alcuni resti davvero affascinanti. Un’iniziale struttura in legno venne costruita nel 1066, a seguito della conquista del re Normanno Guglielmo il Conquistatore, primo sovrano d’Inghilterra. La pietra, invece, venne aggiunta durante il periodo di Enrico I, tra il 1100 e il 1135, formando l’aspetto attuale del castello.

L’antica struttura venne abbandonata intorno al 17esimo secolo, per poi essere usata nel 19esimo secolo da una società di gas e luce per lo stoccaggio del gas: in questi anni l’ultimo piano del castello crollò, danneggiando ulteriormente la struttura. Nel 1928 il castello venne acquistato da un’autorità locale, divenendo ben presto un’importante meta turistica. Tuttavia, in seguito ad alcuni crolli delle mura, nel 2018 la struttura è stata momentaneamente chiusa al pubblico. In ogni caso si può ammirare tutto lo splendore del castello dall’esterno, soffermandosi a vedere l’imponenza delle grandi pareti di roccia.

Il Fiume storico di Canterbury

Canterbury è attraversata dal Great Stour, un lungo fiume che si dirama in numerosi canali affascinanti, passando di fianco ad angoli sperduti della città e in mezzo a verdi prati. Proprio per il suo fascino, sul Great Stour si svolgono alcuni tour della durata di circa 1 ora: i turisti possono infatti salire sul “punt”, ovvero una barca a fondo piatto che viene mossa spingendo un lungo palo di legno sul fondo del fiume.

Attraverso questo breve ma affascinante tour si possono ammirare alcuni dei luoghi più spettacolari di Canterbury, passando sotto ponti di pietra e di fianco ad antichi monumenti, oppure in mezzo a case diroccate che si affacciano sul fiume. Inoltre, i rematori sono sempre ben disponibili a raccontare la storia di Canterbury e alcune curiosità sulla città.

Curiosità su Canterbury

Canterbury racchiude in sé diversi luoghi di interesse storico e artistico, oltreché splendidi paesaggi naturali. Tuttavia, per godersi al meglio la visita alla città ecco alcune delle più particolari curiosità riguardo a Canterbury: 

  • nonostante Geoffrey Chaucer abbia dedicato un’intera opera alla città, ovvero i “Racconti di Canterbury”, non vi è alcuna evidenza storica della sua presenza nella città e, dunque, potrebbe non aver mai visitato Canterbury;
  • in inglese il verbo “canter”, che indica uno stato di corsa del cavallo tra il trotto e il galoppo, viene proprio dal nome della città e si è formato a partire dal 18esimo secolo;
  • nove dei primi dieci uomini ad essere eletti Arcivescovi di Canterbury divennero Santi. L’unico che non venne canonizzato fu Wighard, il quale morì di peste nel 666 prima di poter assumere l’incarico;

la città ha dato il nome ad un genere musicale, il Canterbury Sound o Canterbury Scene: si tratta di una corrente di rock progressivo, jazz e avanguardie, sviluppatasi nei primi anni ‘70.

Parti in crociera per il Nord Europa

Il Nord Europa ospita alcuni dei paesaggi più affascinanti al mondo: qui natura e cultura si mescolano, garantendo ai visitatori un’esperienza unica, immersi nello splendore di terre antiche e misteriose. Se, dunque, non hai ancora prenotato le tue vacanze, scopri le offerte Costa e parti subito per una crociera all’insegna dell’avventura, facendo tappa in alcune delle località più affascinanti al mondo. Le nostre navi sono dotate di tutti i comfort necessari, permettendoti di vivere giorni di totale relax, senza dover pensare ad inutili preoccupazioni.