Scopri cosa vedere nella città di Danzica in Polonia: dal centro storico al museo della Seconda guerra mondiale: visita la città.
  • Storia della città
  • Glowne Miasto
  • Museo della II guerra mondiale
  • Hewelanium Center
  • Il teatro di Shakespeare
  • Zaspa Mural Gallery e Oliwa
  • Sopot
  • Cosa vedere nei dintorni

Cosa vedere a Danzica in Polonia

Una delle città più amate in Polonia, perla del Baltico adagiata tra due fiumi, ha un tesoro storico da scoprire inevitabilmente legato alla Seconda Guerra Mondiale. Passeggiare per il centro storico, perdersi nel mercato rionale ed entrare nei suoi musei sono tre attività da segnare in agenda. Una città che ti stupirà per i suoi palazzi colorati e per i suoi scorci inaspettati. E poi c’è tutto il resto che vivrai insieme a noi.

Storia della città

La sua storia è millenaria e inizia poco prima dell’anno mille: la città ha avuto uno sviluppo veloce anche grazie alla sua vantaggiosa posizione naturale. Nel 1309 venne conquistata dai Cavallieri Teutonici. Dopo aver guadagnato la sua indipendenza conservò una certa ricchezza grazie alle esportazioni di frumento. Nel XVIII secolo fu conquistata dai Russi e dai Sassoni, per essere poi annessa alla Prussia. Venne occupata dai tedeschi il 1° ottobre 1939 e liberata dai Russi nel marzo del 1945. Subì gravi devastazioni e dovette essere quasi totalmente ricostruita sia nell’impianto urbanistico che nelle architetture originali. A partire dal 1980 qui nacque il movimento che portò successivamente al crollo del sistema comunista.

Glowne Miasto

La Città Grande (Główne Miasto) rappresenta il centro storico di Danzica e si caratterizza la colorata strada principale (Strada Lunga) per proseguire verso la piazza del mercato. Il cuore di Danzica è una strada particolare chiamata Strada Reale perché era il percorso seguito dai re polacchi quando arrivavano in città. Lungo la stessa, oggi via principale (Ulica Dluga o Calle Larga), si trovano diversi edifici storici, il municipio, chiese, musei e le case dei ricchi mercanti dell'epoca anseatica. Il tutto meticolosamente ricostruito secondo i canoni dell’epoca. Il “cammino reale” termina in piazza Dlugi Targ (Mercato Lungo), ricca di birrerie all'aperto con terrazze e bancarelle di souvenir.

Museo della II guerra mondiale

Si tratta di un museo innovativo, non solo per i contenuti, ma anche per l’architettura. La sua struttura ricorda quella di un iceberg con la maggior parte dell’edificio che è sotterranea. L’idea era quella di creare tre aree: il passato sottoterra, il presente al pianterreno e il futuro in una torre. Gli spazi ospitano anche un cinema e una sala conferenze. I 5000 metri quadrati delle esposizioni permanenti e temporanee contengono elementi molto interessanti e drammatici per raccontare la Seconda Guerra Mondiale: una stanza piena di vecchie valigie, appartenute a ebrei polacchi costretti a lasciare le loro case e ad andare in un campo di concentramento, foto inedite di Hitler e Stalin, manifesti e simboli dei loro regimi.  L’esposizione continua con mine, armi, rovine, un carro armato americano Sherman e un'auto blindata russa T-34 che ricreano una scena di guerra.

Hewelanium Center

Il Centro Hewelianum è diventato un luogo per imparare, rilassarsi e fare delle scoperte nel centro di Danzica. Un progetto durato 8 anni, che ha trasformato una struttura in declino in un’occasione di studio. L'ex forte Gradowa è in grado di attirare oltre 150 mila visitatori ogni anno. Circa 10 ettari dell'area dell'ex fortificazione sono stati restaurati, inclusi numerosi spazi e locali, ora alimentati utilizzando fonti di energia rinnovabile.

In questo modo il Centro Hewelianum è diventato il primo luogo in Europa in cui gli edifici militari storici sono usati come base per un centro scientifico contemporaneo. Il Centro dispone di sei mostre interattive permanenti situate in vari edifici storici, oltre a laboratori didattici per bambini e studenti.

Il teatro di Shakespeare

Il teatro è stato costruito sul sito di un precedente edificio del XVII secolo, noto come “Scuola di scherma”, che è stato usato come primo teatro pubblico in Polonia per oltre 100 anni. I musicisti itineranti inglesi si esibirono lì durante l’epoca di William Shakespeare. L'edificio attuale, inaugurato nel settembre 2014, è un luogo moderno e multifunzionale. Il progetto dell'auditorium è una ricostruzione dell'interno del teatro elisabettiano, con le caratteristiche tecniche avanzate di una struttura moderna. L’elemento unico di questo edificio è il suo tetto apribile, che consente spettacoli "open air".

La prima è una galleria a cielo aperto composta da 60 murales di grande formato dipinti nell'insediamento di Zaspa. I primi 10 pezzi della collezione sono stati dipinti nel 1997 durante il festival organizzato per celebrare il 1000° anniversario di Danzica. I residenti di Zaspa presentano la storia dell'insediamento, le leggende locali e le storie dietro la creazione di murales, grazie a tour gratuiti.

Oliwa rappresenta l’oasi verde di Danzica ed è famoso principalmente per la sua cattedrale, una splendida basilica realizzata in stile gotico che rappresenta il luogo di maggior culto di Danzica. I lavori per la sua costruzione iniziarono nel 1578 per terminare nel 1593. L’edificio è famoso per il maestoso organo che ha più di 7 mila canne. I turisti amano visitare anche l’Abbot’s Palace, un palazzo in stile rococò.

Sopot

È una delle località balneari più apprezzate dai cittadini polacchi, ma è anche una destinazione molto gradevole per una camminata. È un centro termale rinomato, ideale per chi cerca un po’ di relax. Sono diverse le curiosità che la riguardano, a cominciare dal molo, il più lungo d’Europa con i suoi 500 metri di estensione. Fu costruito 150 anni fa usando principalmente il legno. Sorpresa desta la cosiddetta “casa storta”, costruita ispirandosi a un fumetto di Jan Szancer. Ospita un centro commerciale, una sala giochi e un ristorante. Il Museo di Sopot insieme a quello Archeologico daranno anche un taglio culturale alla tua vacanza.

Cosa vedere nei dintorni

Potrai approfittare della sosta nel porto di Gdynia per visitare una delle città più moderne e interessanti della Polonia. Un vecchio villaggio di pescatori, che si è caratterizzato negli anni, per un’architettura modernista e un’anima dinamica. Durante il tuo soggiorno ci sono almeno tre cose che non devi perderti: il Museo dell’Emigrazione, quello della Marina Militare e l’acquario locale. Un’interessante gita potrebbe portarti a Malbork dove visiterai il maestoso castello. Affascinante anche il villaggio di Torun, in sarai conquistato dalle atmosfere medievali.

Parti in crociera per il Nord Europa

Il fascino del Baltico, la magia e la curiosità che regala la storia, gli angoli di vita quotidiana e anche un po’ di modernità: la crociera verso il Nord Europa sarà una fucina di stimoli e di occasioni da sfruttare. È ora di scegliere la tua nuova esperienza sul mare.

Parti con Costa Crociere