Visita la città di Firenze e scopri la sua storia. Esplora le sue vie, le sue piazze e lasciati stupire dalle innumerevoli Chiese che la caratterizzano.
  • Santa Maria del Fiore
  • Il Campanile di Giotto
  • La Cupola del Brunelleschi
  • Basilica di Santa Croce
  • Ponte vecchio
  • Palazzo vecchio
  • Piazza della Signoria
  • Galleria degli Uffizi
  • Cappella Brancacci

9 cose da vedere a Firenze

Come si fa a definire Firenze? Una città unica, con un patrimonio artistico imperdibile, una tradizione culinaria definita, tanto verde per i bambini e una cultura del bello che è il filo rosso a ogni angolo. Si fa più in fretta a indicare 9 cose, assolutamente da vedere, magari aiutati con le nostre escursioni.

Santa Maria del Fiore

Una delle prime cose da fare a Firenze è recarsi nella suggestiva Piazza del Duomo, situata nel cuore del centro storico, per visitare la Cattedrale di Santa Maria del Fiore (link all’articolo numero 3).  Prima di entrare, si può ammirarne l’esterno per apprezzare la sua imponente facciata in marmo bianco e verde ricca di dettagli. Una volta all'interno, dove si trova la tomba di Brunelleschi, rimarrai stupiti dalle grandi dimensioni della cattedrale e dalle incredibili scene dipinte del Giudizio Universale sulla cupola, che potrai osservare più da vicino salendo i 463 gradini che ti porteranno fino in cima, da dove godrai di una fantastica vista panoramica della città.

Il Campanile di Giotto

Accanto al Duomo si trova lo snello Campanile di Giotto che, con i suoi oltre 84 metri di altezza, è diventato un altro dei luoghi più belli da visitare a Firenze. Costruita tra il 1334 e il 1359 da Giotto, e dopo la sua morte, nel 1337, da Francesco Talenti, questa torre si distingue per il suo esterno in stile gotico rivestito di marmi verdi, bianchi e rosa, oltre che per alcuni meravigliosi bassorilievi nella parte inferiore e varie nicchie che ospitano raffinate statue. Vale anche la pena salire i suoi 414 gradini per avere una fantastica vista del centro storico con la cupola del Brunelleschi in primo piano.

La Cupola del Brunelleschi

La famosa cupola di Filippo Brunelleschi, costruita nel 1420, è considerata uno dei grandi punti di riferimento della storia dell'architettura. Il progetto fu presentato a un concorso e accettato dopo diversi contrasti nel 1420. Si tratta di un capolavoro composto da due calotte ogivali collegate tra di loro. I lavori terminarono nel 1434. La cupola ha un diametro di oltre 45,5 metri ed è stata capace di resistere ai terremoti, ai fulmini, allo scorrere del tempo e oggi incanta tutte le persone che la osservano svettare da lontano.

Basilica di Santa Croce

La basilica di Santa Croce, che si trova nell’omonima piazza, è una delle maggiori chiese francescane, uno degli esempi più riusciti dello stile gotico in Italia. In origine la facciata della basilica era incompiuta come era prassi in molte chiese fiorentine. La costruzione della chiesa venne cominciata nel 1294 e fu finita nel 1385. La consacrazione avvenne solo nel 1443. Da allora ha vissuto secoli di grande splendore ospitando le tombe di grandissimi artisti, tra i tanti Ugo Foscolo, Gioachino Rossini, Vittorio Alfieri, Michelangelo, oltre a custodire una raccolta di opere d'arte che attira turisti da tutto il mondo. Basti pensare al Crocifisso di Cimabue o alla Cappella dei Pazzi. Santa Croce non è solo una basilica, ma comprende anche due chiostri e un Refettorio, che è stato trasformato in Museo dell’Opera di Santa Croce.

Ponte vecchio

Dopo aver visitato la Galleria degli Uffizi, puoi costeggiare il fiume Arno fino a raggiungere il Ponte Vecchio, una delle strutture più medievali più belle del mondo e un altro dei luoghi da vedere a Firenze. Considerato il ponte più antico d'Europa, questa struttura in pietra ti farà innamorare a prima vista delle sue case sospese color ocra su entrambi i lati, delle sue gioiellerie ben tenute e della vista sul fiume dalla sua parte centrale. È stato uno dei pochi ponti che non sono stati distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale e attraversa il famoso Corridoio Vasariano, un passaggio utilizzato dai Medici per andare da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti, senza dover uscire.

Palazzo vecchio

Se c'è un edificio da vedere a Firenze e in Piazza della Signoria, è Palazzo Vecchio, residenza della potente famiglia dei Medici, fino a quando non si spostarono a Palazzo Pitti nel 1565. Dall'esterno spicca per la sua imponenza e per la sua torre di 94 metri di altezza che gli conferiscono l'aspetto di un castello. Il suo vero tesoro è all'interno, nella scenografica Sala cinquecentesca, ricca di preziosi affreschi di Giorgio Vasari che decorano pareti e soffitti, oltre a ospitare la scultura Genio della Vittoria di Michelangelo. Questo palazzo è diventato ancora più famoso da quando ha avuto un ruolo importante nel libro e nel film Inferno di Dan Brown.

Piazza della Signoria

In prossimità del Mercato Nuovo entrerai in Piazza della Signoria, che è uno dei luoghi più iconici della città. Questo grande museo a cielo aperto, centro della vita civile e politica della Firenze medievale, è circondato da case del XIII secolo e presenta diversi punti di interesse, a cominciare dall'incredibile Loggia dei Lanzi che ospita statue come quella di Perseo con la testa di Medusa o quella del Ratto delle Sabine. Accanto alla Loggia e di fronte al maestoso Palazzo Vecchio, si trovano la monumentale Fontana del Nettuno, la statua di Ercole e Caco e quella del David di Michelangelo.

Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi possiede una delle più importanti collezioni di dipinti al mondo che ne ha fatto un altro dei luoghi imprescindibili da visitare a Firenze. Costruito per essere la residenza dei Medici, in sostituzione di Palazzo Vecchio, questo bellissimo palazzo è uno dei migliori musei di Firenze e insieme ai Musei Vaticani, il più visitato d'Italia, grazie ad opere come Bacco di Caravaggio, La Nascita di Venere di Botticelli, Tondo Doni o Sacra Famiglia di Michelangelo, L'Annunciazione di Leonardo da Vinci, La Venere di Urbino di Tiziano e La Madonna del Cardellino di Raffaello. In questo caratteristico edificio a U troverai migliaia di opere e di artisti, tra cui anche Giotto, Parmigianino e Rembrandt.

Cappella Brancacci

All'interno della chiesa di Santa Maria del Carmine c'è la Cappella Brancacci, un piccolo tesoro scampato miracolosamente a un devastante incendio nel 1771. L'edificio religioso appartiene all'ordine delle Suore Carmelitane e ha una facciata incompiuta. All’interno della cappella ci sono una serie di affreschi che furono commissionati da un politico fiorentino e ricco mercante, Felice Brancacci, e che illustrano la vita di San Pietro, scelto come protettore della famiglia. Le opere furono realizzate da Masolino e dal suo allievo Masaccio, e completate da Filippino Lippi nel 1480. Un accurato restauro ha riportato ai colori originari gli affreschi, che risultavano anneriti dal tempo.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Firenze è un viaggio nel passato e un continuo tuffo nelle bellezze del presente. Vivila grazie alle nostre crociere e scopri fin dove ti può portare il nuovo Rinascimento.

Parti con Costa Crociere