Visita la cittadina di Albenga, scopri il suo centro storico e i dintorni sulla Riviera di Ponente. Rivivi la storia della città in un soggiorno rilassante.
  • Storia della città
  • Come raggiungerla
  • Le torri di Albenga
  • Isola Gallinara
  • Il museo del piatto blu
  • La cattedrale di Albenga
  • Il centro storico
  • Il battistero
  • Cosa vedere nei dintorni

Cosa vedere ad Albenga

Con le nostre escursioni più lunghe di sempre potrai visitare una cittadina unica e popolare “per le sue 100 torri” come dice un detto popolare. Sono tante le attrazioni della città tra palazzi, musei, cattedrali, anche se tutto parte dal centro storico. Albenga, piccolo gioiello in provincia di Savona, ti sorprenderà per il suo olio e per i suoi sapori: trofie al pesto, panissa e la burrida. Il tour è pronto e non dimenticare che nei dintorni ti aspetta anche il fascino dell’intrigante Genova.

Storia della città

La storia della città ha origini antichissime, a cominciare dal popolo dei liguri per proseguire nel periodo romano di cui si sono conservate diverse testimonianze, nelle mura e in diverso materiale sepolcrale. I primi insediamenti di cui si hanno notizia sono datati VI secolo a.C., con gli Ingauni. Nel Medioevo Albenga pagherà le continue lotte con Genova a cui sarà sottomessa. Sotto il dominio francese sarà, invece, affidata ai Savoia. A partire dall’800 molte terre paludose e acquitrini saranno bonificate per aumentare l’economia agricola. Albenga cambierà anche la sua urbanistica, espandendosi fuori dalle mura medievali. In questo periodo ci sarà una rivalutazione dell’agricoltura con un aumento delle esportazioni.

Come raggiungerla

Il modo più semplice è quello di affidarsi a una nostra escursione organizzata che parte da Savona. Per te sono pronte anche delle visite in aziende vitivinicole e in un frantoio del 1500.  Si può anche arrivare in auto, in treno o con dei bus da Genova. Albenga è una città a misura d’uomo, da visitare a piedi, ma può contare anche su un efficiente servizio di autobus per spostarsi comodamente anche nei dintorni.

Le torri di Albenga

Il detto popolare vuole che Albenga sia la città “dalle cento torri”, anche se le strutture sono un po’ meno, rimarrai davvero incuriosito da queste costruzioni. Sono state edificate, a partire dal 1300 vicino alle case nobiliari per indicarne il prestigio. Diversa la sorte nel corso dei secoli, alcune si sono conservate fino a noi, altre sono state ristrutturate o sono andate distrutte. Quelle più riconoscibili si trovano in piazza San Michele e sono diventate il simbolo di Albenga. Tra le altre da ricordare: Torre Oddo, Torre della Paciotta, Torre Navone e Torre del Municipio.

Isola Gallinara

Di fronte ad Albenga, a circa 1,5 chilometri dalla costa, si trova questa meravigliosa Isola che è considerata una riserva naturale grazie alla biodiversità che la caratterizza. Si tratta di un luogo che entusiasma gli appassionati di immersioni con il suo patrimonio di cernie, murene e spugne. Nelle profondità troverai anche relitti di navi e grotte.  Il nome fa riferimento alla presenza della gallina selvatica documentata già dai tempi degli antichi romani che venivano qui per farne rifornimento. È presente anche una delle maggiori colonie di gabbiano reale. Sarai circondato da una rigogliosa macchia mediterranea e dalle falese che regaleranno uno straordinario colpo d’occhio.

Il museo del piatto blu

All’interno di Palazzo Oddo, divenuto un grande polo culturale della città, si può visitare la mostra “Magiche Trasparenze”, una rassegna dove ammirare i reperti di vetro recuperati durante gli scavi nelle necropoli cittadine, fra i quali è presente un pezzo unico al mondo: il Piatto Blu. La varietà di forme e di colori sono l’elemento caratteristico di questa collezione che si compone di quasi 200 pezzi dal valore inestimabile.

La cattedrale di Albenga

È la chiesa più importante della cittadina e al suo interno racchiude tutti i rifacimenti che ha subito. Nella parte bassa e centrale si può vedere la chiesa romanica a una sola navata, separata dal campanile. Successivamente ci fu un ampliamento in stile gotico con l’innesto delle navate laterali. Le cornici abbassate fanno notare la sopraelevazione che fu necessaria per il progressivo sollevamento del pavimento, a causa del fiume Centa. All’interno della cattedrale si trovano prestigiose opere pittoriche e scultoree.

Il centro storico

È uno di quelli meglio conservati della Liguria. Passeggiare per le sue viuzze sarà affascinante, quasi come effettuare un tuffo nel passato tra palazzi caratteristici, torri e chiese (quella di Santa Maria in Fontibus). Da non perdere anche il Palazzo Vecchio, la Torre del Comune e il Palazzo vescovile, dove si trova il Museo di Arte Sacra. Le vie sono ideali anche per gli amanti dello shopping che ospitano numerosi negozi dall’abbigliamento e di prodotti tipici. Una bella esperienza sarà quella di frequentare i mercati dove curiosare tra alimenti e manufatti con un’attenzione particolare alle sculture floreali.

Il battistero

Si tratta di un antichissimo edificio paleocristiano, la cui origine viene fatta risalire al VI secolo. È un luogo importante per capire l’evoluzione del culto cattolico nel nord Italia. Si divide in due ordini, quello superiore a pianta ottagonale e quello inferiore a pianta decagonale. L’interno è caratterizzato dalla presenza di alcuni affreschi risalenti al 1400. La cupola è stata totalmente ricostruita nel 1900, ma si sono perse le tracce della versione originaria. Il battistero si trova nel cuore del centro storico.

Cosa vedere nei dintorni

Albenga non è l’unico gioiello nella Riviera di Ponente: un alternarsi di borghi medievali, sapori tradizionali, angoli naturali circondati da un mare meraviglioso. Si parte da Savona e dal suo centro storico barocco, fra vicoli, negozi di souvenir e profumo di focaccia. Castel San Giovanni, il Convento di Santa Chiara e la Basilica di San Giovanni sono, invece, i punti di forza di Finalborgo. Scopri con noi cosa vedere nei dintorni di Albenga. Ci sono anche Bergeggi e la famosissima Sanremo.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Savona, La Spezia, Genova: ci sono tanti porti da cui iniziare a conoscere le bellezze della Liguria. L’incantevole Albenga è solo una delle destinazioni proposte. Sei mai stato nel Golfo dei Poeti o tra i colori pastello delle Cinque Terre? E allora organizza il viaggio che preferisci a bordo delle nostre navi.

Parti con Costa Crociere