Per molti Boston è la città più inglese delle città americane: i suoi vicoli rossi, inframmezzati ai grattacieli o ai palazzi di mattoni rossi sembrano fare un richiamo o un omaggio a Londra. Si tratta di una destinazione da non perdere se si vuole scoprire la costa est degli Stati Uniti. Qui ci saranno tracce di storia, sarà possibile immergersi nelle arti, divertirsi nella movida, ma anche respirare lo sport a grandi livelli, sia nel basket (Boston Celtics), sia nel baseball (Boston Red Sox).

Avrete la possibilità di vivere una vacanza variegata, magari andando alla ricerca delle balene o facendo un tour in pub o birrerie storiche. L’anima di Boston si scoprirà passeggiando e ammirando i suoi monumenti storici, respirando a pieni polmoni nei parchi o nei giardini o scoprendo la vita quotidiana dei suoi mercati. Entriamo nel dettaglio delle attrattive principali per un’esperienza davvero appagante.

Cosa vedere a Boston? Freedom Trail, Fenway Park e tanto altro. Scopri i migliori luoghi da visitare a Boston con una crociera Costa!

  • Freedom trail
  • Faneuil Hall
  • Museum of Fine Arts
  • Common Park
  • Fenway Park
  • Museo della Scienza
  • Quincy Market

Freedom trail

Lo chiamano “Il sentiero della libertà” ed è il miglior modo per entrare in contatto con Boston: è un percorso di oltre 4 chilometri che tocca la città in lungo e in largo, portando a scoprire le migliori attrazioni. Perdersi è praticamente impossibile, visto che tutto il percorso è segnalato da una pavimentazione fatta con i mattoni rossi. Un viaggio lungo sedici monumenti imperdibili, che inizia dall’Ufficio Turistico. La prima tappa vi porterà alla Massachussets State House, con la sua pittoresca cupola dorata e più avanti scoprirete il Granary Buryng Ground (il cimitero più antico di Boston) dove sono seppelliti Robert Treat Prime, Samuel Adams e John Hancock: tre dei firmatari della storica Dichiarazione di Indipendenza, datata 4 luglio 1776.

Il percorso vi porterà anche in un quartiere italiano davvero pittoresco, il North End dove fascino e storia si uniscono. Qui si trova la casa dell’eroe americano Paul Revere, che risale al 1680. Egli è famoso per la storica cavalcata di mezzanotte nel 1775, quando in sella al suo destriero arrivò alla città di Laxington per avvisare John Hancock e Samuel Adams che sarebbero stati arrestati dagli inglesi. Oggi la sua abitazione è un museo. Tra le altre tappe che toccherete anche la prima scuola pubblica d’America, oltre a un’antica biblioteca e la statua di Ben Franklin.

Faneuil Hall

Un luogo ricco di colori, condivisione e storia: Faneuil Hall Market Place è il mercato di Boston. La Rivoluzione Americana è passata anche di qui, visto che in quest’area si tennero alcuni dei discorsi più importanti dei patrioti. Potrete curiosare, fare shopping, spizzicare nelle bancarelle, tra i carretti ambulanti oppure recarvi in uno dei moltissimi ristoranti della zona. La vostra camminata sarà allietata da artisti di strada e da spettacoli live. In più il lungomare è davvero a un passo e gli eventi in programma, qui tra rassegne e festival, sono davvero tanti.

La struttura risale al 1742 ed è nota come la “culla delle libertà”. Fu seriamente danneggiata da un rogo nel 1761 e ricostruita due anni dopo. Oltre come mercato, l’edificio è stato usato anche come sede dell’assemblea comunale. Tra le particolarità quella di avere, sopra la cupola, un segnavento che ha la forma di una cavalletta. Nel 1806 si decise di ampliare l’intero palazzo per ospitare più bancarelle. Nel 1900 iniziò il declino e gli edifici restarono vuoti e abbandonati: dal 1976 iniziò un progetto di rinnovamento.

Oggi Faneuil Hall, che è formato da 4 edifici, conta almeno una cinquantina di negozi e una quarantina di carretti ambulanti, oltre a boutique e botteghe e caffè. L’area pedonale a cui fa da scenario è molto elegante. In questo mercato troverete delizie etniche, street food, gelati, dolci e anche oggetti di artigianato locale ideali per avere un souvenir.

Museum of Fine Arts

È uno dei musei più importanti al mondo con una collezione di opere che supera le 450 mila unità e con una media di spettatori abbondantemente sopra il milione. La cornice è davvero magica visto che l’edificio si trova di fronte a una serie di aree verdi, attraversate dal Muddy River e collegate tra di loro. L’allestimento si sviluppa per più piani ed è mastodontico: spazia da Picasso ad Hopper fino ad arrivare alle sezioni dedicate al Nord Europa. Non mancano approfondimenti sull’arte decorativa americana, il Rinascimento, gli Impressionisti, senza dimenticare uno spazio riservato alle collezioni giapponesi ed egiziane.

C’è anche un’esposizione particolarmente interessante e che riguarda la moda. La prospettiva permetterà di scoprirne design, la storia e anche gli eccessi. Tra le altre curiosità il fatto che il museo ospiti ben 37 opere di Monet: si tratta della collezione più grande al di fuori di Parigi. Il Museum of Fine Arts è anche sede di spettacolari rassegne temporanee che richiamano turisti, appassionati e collezionisti. È rinomato anche per una sezione dedicata ai bambini con strumenti e giochi che vogliono metterne alla prova la creatività. Al suo interno, oltre a un negozio dove poter acquistare riproduzioni e gadget, c’è anche un ristorante.

Common Park

Ecco il parco pubblico più antico degli Stati Uniti (risale al 1634): un’attrazione davvero imperdibile che si trova in un luogo centrale e strategico della città facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, e che si estende per oltre 20 ettari. Rappresentai il polmone verde della città e un’oasi di pace e di tranquillità. I passatempi qui non mancano, potrete pattinare in inverno (su un laghetto ghiacciato), prendere il sole d’estate o fare andare i bambini sulla giostra in autunno. Da questo parco parte il Freedom Trail, il percorso (di cui abbiamo parlato sopra) che vi guiderà attraverso 16 tesori della città per oltre 4 chilometri segnalati da dei mattoncini rossi.

Nelle vicinanze c’è un altro luogo molto apprezzato dai residenti e si tratta del Boston Public Garden, un’area verde che risale al 1800. È un luogo ideale per correre e fare sport attraverso i sentieri, ma è anche una destinazione apprezzata dai bambini o dalle famiglie che vogliano organizzare un picnic. I più romantici possono affittare una barca a forma di cigno e solcare un laghetto in compagnia della persona amata.

Fenway Park

A poca distanza dal centro di Boston si trova il sogno di ogni appassionato di baseball: il Fenway Park. Qui, nel più antico stadio degli Stati Uniti ancora utilizzato, giocano i Boston Red Sox. Per gli abitanti della città rappresentano quasi una religione. Migliaia di tifosi sospingono i propri beniamini con canti e passione ogni volta che la squadra gioca in casa. Assistere a una partita è un’esperienza unica e molto coinvolgente. Lo stadio è stato inaugurato nel 1912, e da allora ben poco è cambiato al suo interno, per questo rimane un’icona piena di fascino e storie da raccontare.

Le curiosità che ruotano attorno all’impianto non sono finite: una delle più note è il “Green Monster”, il muro verde che appare sulla parte sinistra del campo. La sua altezza rende molto difficile ai giocatori effettuare un fuoricampo. Il mostro in origine era blu, coperto dai cartelloni pubblicitari. Fu ridipinto in verde nel 1947. Ci sono altri due elementi che rendono speciale questo stadio: il tabellone segnapunti inaugurato nel 1934 e il Red Seat, un posto speciale dello stadio in cui è atterrato il più lungo fuoricampo mai realizzato: ci troviamo nella sezione 42, fila 37 e posto numero 21.

Museo della Scienza

Uno dei musei più noti al mondo e anche più innovativi, che regala nozioni, informazioni, ma anche esperienze attraverso giochi interattivi. Al Museo della Scienza di Boston potrete sperimentare come funziona il generatore Van de Graaf, o osservare la natura attraverso, per esempio, la casa delle farfalle. Gli appassionati di dinosauri potranno ammirare, invece, lo scheletro di un triceratopo che dominerà la sala.  Sarete coinvolti in più di 700 esposizioni differenti.

Tra le installazioni più interessanti, c’è quella in cui si spiega come la mente ci tradisca mediante delle illusioni ottiche. Un pezzo da 90 della collezione è sicuramente una sequoia gigantesca di 2000 anni. Pochi sanno che qui ci venisse spesso da bambino a seguire dei corsi l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg, che ha lasciato al museo nel 2016 una donazione di 50 milioni di dollari per “l’importanza che ha avuto nella sua formazione”.

Quincy Market

Uno dei centri commerciali più popolari, nato dal vecchio edificio del mercato della carne, del pesce e dei prodotti freschi, nel XIV secolo. Questo mercato vivace è un luogo molto frequentato e colorato, in particolare per la varietà dei ristoranti che propone. Troverete bancarelle, cibo di strada e anche la possibilità di regalarvi qualche souvenir artigianale. Nelle vicinanze non mancherà l’animazione, anche grazie a qualche artista. Si tratta di una bella occasione per respirare l’anima di Boston.

Parti per Boston con Costa Crociere

Una città in cui si respira “un’aria europea” e giovane, famosa per le sue università Harvard e il Mit, che si trovano nella cittadina di Cambridge, definita una parte della “Greater Boston”. Cultura, storia, bellezze naturali: il vostro viaggio avrà molte sfumature e occasioni di relax. Boston offre un’anima antica che convive con una spinta più moderna e avanguardista. Scoprirete una località a misura d’uomo, in cui anche i mezzi pubblici sono efficienti e tutto è raggiungibile senza sforzi eccessivi. Preparatevi a sorprendervi e a vivere una vacanza che ha ritmi tranquilli e tante tappe con cui scandire la propria giornata.

Parti con Costa Crociere