Scopri le meraviglie della Cappadocia: tra luoghi naturali e città antiche, viaggia alla scoperta di uno dei territori più incontaminati.
  • Valle di Devrent
  • Derinkuyu
  • Goreme Open Air Museum
  • Ihlala Valley
  • Valle delle Rose e Valle Rossa
  • Uchisar
  • Love Valley
  • Villaggio di Cavusin
  • Cosa vedere in Turchia

Cosa vedere in Cappadocia

All’interno della penisola anatolica, fra il Mediterraneo e il Mar Nero si estende questa suggestiva regione, circondata da altipiani e vulcani. Una zona arida che nasconde città sotterranee, chiese rupestri, suggestive formazioni rocciose. Scopriamo insieme uno dei luoghi più affascinanti della Turchia, popolare per i suoi “camini delle fate”. Uno spettacolo unico magari da vedere a bordo di una mongolfiera o con le nostre escursioni.

Valle di Devrent

Non ha chiese rupestri come le altre valli della Cappadocia. Non ci sono nemmeno castelli romani o tombe romane nella valle di Devrent. Allora cosa la rende così famosa? Il paesaggio lunare. La zona regala molte diverse formazioni rocciose e coni vulcanici (chiamati camini delle fate) ed è a soli 10 minuti, dal villaggio di Goreme. In mezzo a questo spettacolare paesaggio troverai rocce a forma di animale, una sorta di zoo naturale. Vedrai cammelli, serpenti, foche e delfini. Se lasci libera la tua immaginazione troverai molte altre associazioni magiche. C'è anche un pilastro di roccia che assomiglia alla Vergine Maria, che sembra tenere in braccio Gesù. C’è perfino il cappello di Napoleone.

Derinkuyu

È la città sotterranea più profonda della Cappadocia. Ci sono circa 600 porte esterne alla città, nascoste nei cortili delle abitazioni di superficie.  Derinkuyu è profonda circa 85 metri. Contiene tutti gli ambienti tipici delle città sotterranee (scuderie, cantine, magazzini, refettori, chiese, cantine). Scoprirai un grande ambiente con volta a botte al secondo piano: era una scuola missionaria, nella parte sinistra c’erano le aule studio. Dal 3° e 4° piano in poi la discesa avviene tramite scale verticali che conducono a una chiesa al piano più basso. Derinkuyu contiene almeno 15.000 condotti di ventilazione che forniscono aria fresca in profondità all'interno della città sotterranea.

Goreme Open Air Museum

Il Museo all'aperto di Goreme assomiglia a un vasto complesso monastico composto da decine di monasteri-refettorio posti uno accanto all'altro, ognuno con la sua fantastica chiesa. Si trova ad appena 1 chilometro dal centro del villaggio di Goreme. Contiene la più bella delle chiese rupestri, con meravigliosi affreschi, i cui colori conservano ancora tutta la freschezza originale. Troverai anche esempi unici di architettura scavata nella roccia e tecnica dell'affresco. Il Museo all'aperto fa parte del Patrimonio Unesco dal 1984. All'interno della struttura sono presenti undici refettori, con tavoli e panche delle chiese scavate nella roccia. Ognuno è associato a una chiesa, la maggior parte delle quali sono state costruite tra il 900 e il 1200.

Ihlara Valley

La Valle di Ihlara è un canyon che ha una profondità di circa 100 metri e si è formato, partendo dal fiume Melendiz migliaia di anni fa. Si ritiene che la valle ospitasse più di quattromila abitazioni e un centinaio di chiese rupestri decorate con affreschi. Entrandoci scoprirai un mondo che rimanda ai primi edifici della Siria o alle chiese copte in Egitto. Le decorazioni sono completate da testi molto lunghi. Sarà piacevole passeggiare per la valle tra vigneti, pioppi e alberi di pistacchio al suono rilassante dell'acqua che scorre. Avrai una cornice meravigliosa e sarai circondato una ricca fauna selvatica di lucertole, rane, farfalle, uccelli e mammiferi come agnelli e pecore. La zona anticamente era popolata da 80 mila persone.

Valle delle Rose e Valle Rossa

Si tratta di uno dei punti più panoramici al mondo per godersi il tramonto. In questo paesaggio lunare, perfetto per chi ama il trekking, le rocce passano dai colori tenui, al rossastro fino al bianco. L’azione dell’acqua e del vento ha creato diversi capolavori rocciosi, regalando forma surreali. Uno dei percorsi più apprezzati collega Cavusin a un quartiere di Goreme. È un posto unico per respirare la magia della natura.

Uchisar

Uchisar è nel punto più alto della Cappadocia, a soli 5 chilometri da Goreme ed è un’antica città scavata nella roccia, che ricorda un po’ Matera. Gli Ittiti usavano le rocce nelle grotte perforate come rifugio. Ancora oggi molte stanze scavate nella roccia sono collegate tra loro da scale, cunicoli e passaggi. La ciliegina sulla torta è il castello costruito sulla cima della montagna, che offre un magnifico panorama della zona circostante. La maggior parte delle stanze, situate sul lato nord del castello, è oggi usata come piccionaia. Gli agricoltori usavano, infatti, queste cavità per raccogliere gli escrementi dei piccioni, ottimo fertilizzante naturale per i frutteti e i vigneti.

Love Valley

In questa valle troverai delle enormi formazioni rocciose, alcune di forma fallica che hanno dato il nome all’area. Si tratta di pietre che hanno oltre 60 milioni di anni. Dopo l'eruzione di antichi vulcani, la zona è stata ricoperta da uno spesso strato di cenere che si è solidificata. Il vento e l'acqua hanno quindi avviato il processo di erosione. Solo gli elementi più duri delle pietre sono rimasti, creando le forme superbe rimaste oggi. Alcune strutture sono alte fino a 40 metri e regalano un colpo d’occhio fantastico.

Villaggio di Cavusin

Eccoci arrivati in un villaggio sospeso nel tempo, che si trova a metà strada tra Avanos e Goreme. Su una rupe si affacciano diverse case, regalando uno scenario affascinante. Le attività principali sono collegate alle bancarelle di souvenir, che sono preparate sotto le abitazioni rupestri. Sarai circondato da uno scenario che spazia tra rocce ardite, rilievi morbidi e coltivazioni agricole. Tra le attrazioni da visitare c’è la chiesa cittadina, scavata sulla sommità della roccia a cui si accede grazie a una lunga scalinata.

Cosa vedere in Turchia

Con le nostre crociere potrai sbarcare a Istanbul e iniziare da qui un meraviglioso tour della Turchia. Un mondo fatto di chiese ortodosse, moschee e sinagoghe. Un luogo ricco di suggestioni, dal ponte di Galata fino al Bosforo da scoprire in barca. La bellezza della città si nasconde anche nei suoi bazar, palazzi e nei musei, a partire dal Dolmabahçe, il più grande del Paese con i 60 bagni, le 200 stanze e i 40 saloni. In Turchia scoprirai il fascino degli hamam o bagni pubblici, un simbolo della cultura ottomana.

Per fare un viaggio nel mito la tappa giusta è quella di Efeso, con la sua agorà e il suo teatro che poteva contenere oltre 25 mila persone. La Turchia regala anche tanti scenari da attraversare come la via Licia, un percorso di oltre 500 chilometri nel sud tra storia e misteri. E non mancheranno anche villaggi e gioielli nascosti. Scopri cosa vedere in Turchia.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Crocevia di culture e nazioni la Turchia ti aspetta per regalarti un viaggio affascinante. Ogni angolo ti offrirà un mondo a sé, fatto di natura, passato, arte e un sottile equilibrio tra tradizioni e modernità.

Parti con Costa Crociere