Oceano e monti fanno da cornice a Città del Capo, città frizzante del Sudafrica. Scopri i luoghi che riserva e che non puoi assolutamente perdere.
  • Table Mountain
  • Isola di Robben
  • City Bowl
  • Capo di Buona Speranza
  • Giardino Botanico Nazionale di Kirstenbosch
  • V&A Waterfront
  • Colonia di pinguini di Boulders
  • Cosa aspettarsi dal Giro del Mondo

Cosa vedere a Città del Capo in Africa

Benvenuti in una delle città più multiculturali, romantiche e interessanti dell’Africa meridionale. Questo elegante centro urbano è circondato su tutti i lati da bellezze naturali, dalle onde dell'Oceano Atlantico che lambiscono le spiagge all'iconica, dalla Table Mountain fiancheggiata dai fiori di campo. Sei pronto a scoprire un Sudafrica unico, a salutare i pinguini Boulders o a visitare musei innovativi? Città del Capo ha anche una storia molto interessante, che inizia nel XVII secolo con i coloni olandesi. Fai un salto con noi e scoprila.

Table Mountain

Punti panoramici, atmosfere suggestive, storie da scoprire: una montagna può racchiudere tutto questo. Table Mountain domina Città del Capo ed è considerata una delle 7 meraviglie naturali del mondo. La maggior parte delle montagne è coronata da cime, ciò che, invece, la rende speciale è che la sua sommità è completamente piatta: si tratta di un altopiano lungo 3 chilometri che ricorda una tavola gigante. Tutto intorno ci sono aspre scogliere e panorami da abbracciare. Il punto più alto della Table Mountain è segnato dal faro di Maclear. È formato da un cumulo di pietre costruito da Thomas Maclear nel 1865 per le sue indagini trigonometriche.

Isola di Robben

Robben Island si trova a 12 chilometri dalla costa di Città del Capo in Sudafrica. Per decenni ha ospitato un carcere di massima sicurezza dove sono stati rinchiusi i prigionieri politici del regime dell'apartheid. Nelson Mandela, il primo presidente nero del suo paese nel 1994, vi è stato detenuto per 18 anni. La prigione è stata trasformata in un museo che commemora "il trionfo dello spirito umano sulle avversità". Le visite guidate sono gestite da ex detenuti che raccontano la propria esperienza nel carcere e prevedono un tour dell'edificio principale e della sezione “A” del carcere: qui è possibile vedere la mostra "Cell Stories" che si concentra sulla storia dei prigionieri politici.

City Bowl

È considerato il cuore della “Città madre”. È un'area naturale a forma di anfiteatro delimitata da Table Bay e definita dalle montagne di Signal Hill, Lion's Head, Table Mountain e Devil's Peak. Oltre ad ospitare il centro finanziario della città, le case del parlamento e uno dei porti più trafficati dell'Africa, il City Bowl è sede di una serie diversificata di sobborghi che forniscono ciascuno il proprio stile. Un alternarsi di botteghe, ristoranti, locali, ma anche gallerie e musei d'arte contemporanea africana e internazionale, tutte a pochi passi l'una dall'altra. Per gli appassionati di storia, il City Bowl offre una serie di siti storici e musei come lo Zeitz Mocca, il Castello di Buona Speranza, i Company Gardens.

Capo di Buona Speranza

Ampi panorami, aspre scogliere e un silenzio interrotto solo dalle onde impetuose che si infrangono sugli scogli. È abbastanza evidente il motivo per cui il Capo di Buona Speranza fu originariamente chiamato "Capo delle Tempeste" dall'esploratore portoghese Bartolomeu Diaz, il primo europeo a navigarvi nel 1488. Nel XV secolo, le navi spesso erano in difficoltà in questa regione. È qui, al Capo di Buona Speranza, che inizia la storia di Città del Capo. Con l'aumento del traffico marittimo da e per l'Asia nel XVII secolo, nacque la necessità di creare un punto di carico in cui le navi potessero essere rifornite lungo il percorso. Il capo fa parte del Parco Nazionale della Table Mountain, una riserva naturale con una grande diversità di flora e fauna e molti meravigliosi sentieri escursionistici. Gli appassionati di birdwatching si sentiranno come in paradiso: la regione ospita più di 250 specie di uccelli.

Giardino Botanico Nazionale di Kirstenbosch

È il più grande giardino botanico del mondo. Si trova vicino alla Table Mountain e in totale ha una superficie di oltre 500 ettari dove possiamo trovare 9000 diverse specie di piante. È stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2004. All'interno del giardino spiccano aree come il Giardino Aromatico, con piante dagli aromi curativi, il Giardino Medicinale, un'area di coltivazione, un bosco pensile e una biblioteca e un centro di ricerca. Ma c’è un’altra particolarità: Boomslang Tree Canopy Walkaway, una passerella sospesa in legno e acciaio che si snoda tra gli alberi e offre una vista panoramica meravigliosa, non solo sul giardino, ma anche sulle montagne circostanti.

V&A Waterfront

Questo è il porto vittoriano di Città del Capo, il Victoria & Albert Waterfront: comprende l’area più commerciale della città con locali, ristoranti, bar e un lungomare vivace e pieno di attività. D’estate sono quotidiani gli eventi e i concerti all’aperto che si svolgono in un piccolo anfiteatro davanti al mare.  Oltre a godere di un meraviglioso contesto naturalistico, sarai conquistato dagli edifici coloniali, una grande ruota panoramica e da simpatiche foche spiaggiate lungo la riva. Qui si trova anche il nuovissimo museo di arte contemporanea, il MOCAA – Zeitz Museum of Contemporary Art, aperto nel 2017 in un ex magazzino di grano di 4 piani: è uno dei più importanti poli culturali di tutta l’Africa.

Colonia di pinguini di Boulders

Boulders Beach non è solo famosa per la sua bellezza, per le acque cristalline e per la cornice di piccoli massi di roccia che creano meravigliose insenature. Il motivo per scoprirla è anche che sull’arenile vive una colonia di pinguini africani. L’ingresso alla riserva avviene attraverso due cancelli, alle estremità della spiaggia: qui si snodano delle passerelle in legno da cui è possibile osservare questi buffi animali, chiamati anche pinguini somari per il verso ragliante.

Cosa aspettarsi dal Giro del Mondo

Un viaggio di 126 giorni intorno al mondo, un bagaglio ricco di incontri, cultura e bellezza con persone differenti a diverse latitudini. Il Giro del Mondo Costa ti farà scoprire mete indimenticabili in un mix di gusto, benessere e relax: Giappone, Vietnam, Isola di Pasqua, Ecuador, Perù, India, Singapore sono solo alcune delle mete che potrai apprezzare. Viaggerai sui canali di Panama e Suez e supererai il 180° meridiano, vivendo “Il giorno che non c’è”.

Parti in crociera per il Giro del Mondo

Sicuro che il Giro del Mondo non ti abbia incuriosito? In un baleno sarai immerso nelle culture più diverse, in paesaggi mozzafiato e potrai apprezzare anche cibi e tradizioni con una storia millenaria. Salta a bordo con noi per la tua prossima avventura.

Parti con Costa Crociere