Doha, la capitale del Qatar è una città cosmopolita, gelosa delle sue tradizioni, ma capace anche di aprirsi alla modernità. Ci si può godere una vacanza tra lusso e raffinatezze, o scoprire il deserto attraverso tour adrenalinici. Una meta capace di unire arte, storia e cultura a una cucina raffinata. Nel giro di pochi metri potrete visitare un forte, essere avvolti dalla magia di una moschea o esplorare quartieri futuristici.

La capitale e città più popolosa del Qatar lascia col fiato sospeso. Tra edifici moderni e grattacieli puoi scoprire e assaporare il fascino orientale della città!

  • Moschea di Fanar
  • The Pearl-Qatar
  • Katara Cultural Village
  • Souq Waqif
  • La Corniche
  • Museo di Arte Islamica
  • Le dune del deserto
  • Museo Nazionale del Qatar

Moschea di Fanar

Lungo la Corniche potrete visitare questa meravigliosa moschea, vero e proprio centro di divulgazione islamica. Tra le attività disponibili ci sono corsi di lingua e cultura araba, oltre alle visite guidate. Di notte l’edificio riluce anche grazie a un sapiente gioco di illuminazioni che evidenzia le linee slanciate. La caratteristica principale dell’edificio riguarda il minareto che ha una forma a spirale. All’interno della moschea è presente un Centro culturale islamico dove potrete trovare un museo che spiega le caratteristiche principali dell’Islam.

Da qui con una passeggiata di una quindicina di minuti si raggiunge la Grande Moschea, un maestoso edificio bianco capace di fondere tradizione e modernità. È stata aperta al pubblico nel 2001 e colpisce l’attenzione per le sue 90 cupole che coprono la sala centrale e il quadrilatero esterno. È caratterizzata da tre portali principali e 17 ingressi secondari.

The Pearl-Qatar

Eccoci arrivati in una zona residenziale sfarzosa in “salsa mediterranea” in cui convivono palazzi raffinati, boutique di lusso, ristoranti alla moda e concessionarie di limousine e yacht. Il quartiere si anima specialmente nel weekend, mentre durante la settimana sembra deserto. Troverete perfino una riproduzione dei canali di Venezia. Si tratta di una zona in cui l’unica parola chiave è il lusso. Le ville hanno la piscina esclusiva e gli accessi privati alla spiaggia.  I locali e i ristoranti vi permetteranno di gustare un menù internazionale.  Ci troviamo su un’isola artificiale all’ interno di un capolavoro di ingegneria civile che vuole essere anche un progetto avveniristico.

È stata progettata, infatti per richiamare la forma di una perla. In questo esclusivo quartiere, i cui lavori sono iniziati nel 2004, vivono oltre 40 mila persone. Si spazia dalle linee veneziane alle ville rinascimentale, per arrivare ai grattacieli che sono il preludio di un’evoluzione futuristica. Il cuore dell’isola è Medina Centrale ricca di negozi e ristoranti esclusivi. Sarà possibile rilassarsi anche assistendo a un film in un cinema ultramoderno con quasi 2 mila posti a sedere.

Katara Cultural Village

Per approfondire le usanze e la cultura del Paese non si può non fare un salto in questo “Cultural Village” che rappresenta la cornice ideale di numerose iniziative tra proiezioni di film e documentari, concerti e spettacoli in un anfiteatro all’aperto con un’acustica eccezionale. È anche un luogo perfetto per scoprire i patti tipici locali tanto nei ristoranti gourmet quanto nei chioschetti che vi offriranno pesce prelibato.

È uno spazio ideale sia di giorno che di sera per passare un momento in coppia o con gli amici. È possibile scegliere tra una mostra, un po’ di shopping o un po’ di intrattenimento. Il Katara Village è stato realizzato in perfetto stile arabo e l’atmosfera in cui sarete immersi vi regalerà modernità e tradizione locale. Il patrimonio architettonico della regione è stato reinterpretato in modo innovativo.

Souq Waqif

Si tratta dell’affascinante bazar della capitale dove potrete trovare un po’ di tutto tra prodotti alimentari, piatti tipici, tessuti e idee per farvi un regalo o trovare un souvenir. Sulle bancarelle andrà in scena un tripudio di colori e di profumi. Spazierete dalle ceramiche ai tappeti orientali, scoprirete il fascino delle spezie. E sarete immersi nella vita e nelle abitudini quotidiane di Doha. In più potrete scegliere tra bar, ristoranti e hotel a 5 stelle. All’interno della struttura c’è anche un ufficio turistico dove avere informazioni e trovare volantini e cartine. Baluardo delle tradizioni questo ambiente è frequentato in special modo al tramonto: le famiglie locali sono solite poi concedersi una cena rilassante. Il suq ospita anche uno spazio dedicato alla falconeria e un’area recintata per i cammelli.

Come ogni souq è diviso per tipologia di merci e sezioni. Molto frequentata è quella degli animali da compagnia, dove si può spaziare dai falchi ai coniglietti. Sarà un viaggio all’interno delle meraviglie che vi porterà dai datteri fino ai bauli. Tra le curiosità che non bisogna perdersi la visita alle scuderie dell’emiro con gli eleganti cavalli arabi. Il mercato è stato ristrutturato più volte, prima nel 1950 e poi nel 2006 dopo un grande incendio.

La Corniche

Una passeggiata unica che si snoda per 7 chilometri, dal Centro finanziario per arrivare al Museo di Arte Islamica. Su questa strada scenografica sarà incantevole ammirare l’alba o il tramonto o semplicemente fermarsi al porto a guardare le tradizionali barche a vela (i dhow), A fare da sfondo lo skyline della capitale con i suoi edifici moderni e i grattacieli avveniristici che abbracciano l’azzurro della baia e regalano un panorama mozzafiato.

La Corniche copre tutta la Baia di Doha e rappresenta uno spazio verde pedonale che offre anche numerosi hotel, caffè, ristoranti gourmet dove rilassarsi mentre ci si gode la natura. Per chi ha bisogno di fare dello sport sono a disposizione una pista da jogging e numerose palestre a cielo aperto. Si tratta di un luogo molto frequentato sia dai turisti che dai residenti.

Museo di Arte Islamica

A colpire sarà innanzitutto la sua architettura ultramoderna, quasi sospesa sul mare.  L’edificio è stato, infatti progettato da leoh Ming Pei, lo stesso architetto che ha pensato alla piramide in vetro e acciaio antistante al Louvre di Parigi. Il Museo di Arte Islamica, che si trova lungo la Corniche, offre una collezione molto variegata di manufatti e opere, rappresentando una delle attrazioni più visitate e fotografate. Sono esposti manoscritti, oggetti in metallo, tessuti, ceramiche, lavori di calligrafia araba, opere d’arte islamiche che risalgono al 1400 accanto a elementi moderni.

L’edificio è suddiviso in diverse sezioni: arte islamica, patrimonio culturale del Qatar e monete e valute. Il museo è stato voluto dallo sceicco Faisal bin Qassim Al Than per divulgare la storia del Paese attraverso la propria collezione personale che comprende oltre 15 mila pezzi. All’interno della struttura sono presenti anche numerosi ristoranti. A cadenza mensile sono organizzati concerti di musica da camera nell’atrio del museo. Le visite guidate sono in inglese ed arabo.

Le dune del deserto

Il deserto sarà uno dei protagonisti principali della vostra vacanza. Sia che lo attraversiate con dei cammelli   o che facciate “surf” sulle dune con dei fuoristrada. Sarà un’esperienza indescrivibile in un miscuglio magico di luci, tonalità e sensazioni. Potrete spingervi fino a Khor Al Adaid, una speciale riserva naturale che è stata inserita tra i patrimoni Unesco e uno dei luoghi in cui il mare si insinua nel cuore del deserto in cui lo sguardo sembra perdersi in un universo liquido di acqua e sabbia, dando vita a un paesaggio indimenticabile.

Nel deserto potrete ammirare anche l’opera dello scultore nordamericano Richard Serra: si tratta di quattro strutture (alte oltre 14 metri) in acciaio poste l’una accanto all’altra a formare una linea retta che attraversa il deserto per oltre un chilometro. Un’opera di grande efficacia formale che si integra perfettamente con il contesto naturale.

Museo Nazionale del Qatar

Si deve all’architetto francese Jean Nouvel la realizzazione di questo meraviglioso edificio noto in tutto il mondo con il nome di “Rosa nel deserto”.  Lo spazio espositivo è ricoperto da oltre 76 mila pannelli che hanno migliaia di forme diverse.  Si trova nelle vicinanze del al Fariq Al Salatah Palace, storico palazzo anche sede del governo, che è stato restaurato per l’occasione. Il Museo si estende per oltre 50 mila metri quadri. Ad accogliere i visitatori ci sono 114 fontane scolpite e una laguna di quasi un chilometro di lunghezza.

La vita e la storia del Qatar si snodano attraverso tre sezioni in cui sono esposti oggetti preziosi, fra cui il corano più antico e un tappeto ricamato con delle perle e che ha un valore di oltre 1,7 milioni di euro. L’obiettivo dell’opera è quello di riflettere l’ambizione e la ricchezza della nazione, oltre quello di raccontare la specificità della sua storia.

Parti per il Qatar con Costa Crociere

Negli anni sta diventando sempre di più una delle mete più trendy del Golfo Arabico. “Il grande albero” il significato di Doha in arabo vi offrirà una vacanza rilassante e ricca di atmosfere uniche.  Destreggiatevi tra raffinate passeggiate, musei sontuosi, moschee ricche di tracce del passato: la capitale del Qatar è pronta a sorprendervi e a farvi innamorare.

Parti con Costa Crociere