La famosa città portoghese, oltre al celebre Santuario di Fatima, offre tanti altri luoghi ricchi di storia e degni di essere visitati.
  • Storia della Città
  • Monastero di Alcobaca
  • Museo del Vino
  • Museo di Arte Sacra ed Etnologia
  • Frammento del Muro di Berlino
  • Grutas da Moeda
  • Grutas de Mira de Aire
  • Cosa vedere in Portogallo

Portogallo: alla scoperta di Fatima

Fino al 1917 era un villaggio praticamente sconosciuto, a un’ora da Lisbona. Oggi Fatima è visitata da milioni di fedeli da tutto il mondo e ospita una basilica mariana, che è un simbolo per tutti i cristiani. Questa cittadina offre anche numerose attrazioni, tra grotte naturali e musei pittoreschi. Scopri la sua storia e la bellezza di una delle perle del Portogallo.

Storia della Città

Fatima prende il nome da una principessa moresca del XII secolo e dal 1917 ospita uno dei più grandi santuari mariani del mondo, visitato ogni anno da migliaia di pellegrini. Il 13 maggio 1917, e in ogni mese successivo fino all'ottobre di quell'anno, tre giovani contadini, Lucia dos Santos e i suoi cugini Francisco e Jacinta Marto, avrebbero visto una donna che si identificava come la Signora del Rosario

Dopo una prima opposizione, il vescovo di Leiria, il 13 ottobre 1930, interpretò le visioni dei bambini come l'apparizione della Vergine Maria. La basilica in suo onore fu iniziata nel 1928 e consacrata nel 1953. Con una torre alta 65 metri, sormontata da una grande corona di bronzo e una croce di cristallo, è fiancheggiata da ospedali e case di ritiro e si affaccia su una vasta piazza in cui si trova la piccola Cappella delle Apparizioni.

Monastero di Alcobaca

A pochi chilometri da Fatima si può visitare il Monastero di Alcobaca, uno dei principali monumenti del Portogallo e la prima opera in stile gotico realizzata: la sua costruzione fu iniziata nel 1178 dai monaci cistercensi. L’edificio è entrato a far parte del Patrimonio Unesco. Negli anni il Monastero ha subito diversi interventi e ampliamenti anche per poter ospitare le spoglie di alcuni membri della Casa Reale del Portogallo.

Quasi tutta la sua facciata è stata modificata nel XVII e XVIII secolo, ad eccezione del portico principale e del rosone, che hanno mantenuto il disegno originario. Tra gli elementi più affascinanti c’è sicuramente il chiostro, che seduce per la semplicità delle sue linee: rappresenta il centro nevralgico dell'intera abbazia, la porta d'accesso a tutti i locali, usati anche come luogo di lettura e meditazione.

Museo del Vino

Ad Alcobaça, a pochi chilometri da Fatima c’è uno dei musei enologici più completi del Portogallo. All’interno potrai scoprire il processo di modernizzazione nella lavorazione delle uve. Questo museo si trova dentro un’antica cantina del 1874, una delle più all’avanguardia dell’epoca. Da questo spazio è nato nel XX secolo questo allestimento, un vero patrimonio architettonico, di grande importanza nel contesto dell'industria vinicola portoghese: presenta una collezione con più di 8.500 oggetti, legati all'enologia, all'etnologia, alla tecnologia tradizionale, all'archeologia industriale e alle arti grafiche decorative.

Museo di Arte Sacra ed Etnologia

La storia della Salvezza viene proposta ai visitatori, grazie a una vasta collezione di immagini del Bambin Gesù e di presepi, oltre a crocifissi e figure legate alla passione e alla morte di Gesù. Testi, grafici, riproduzioni fotografiche, mappe e opere d’arte di diversi continenti delineano l’itinerario dell’Evangelizzazione fino ai nostri giorni.

Frammento del Muro di Berlino

Un pezzo del muro di Berlino è arrivato anche a Fatima ed è esposto in due locali distinti all’interno del recinto del Santuario. Questo blocco è stato trasformato in un grande monumento alto 3,60 metri e largo 1,20. Fu acquistato grazie a una sottoscrizione da parte di un gruppo di portoghesi, guidati da Virgilio Casimiro. Il frammento giunse qui, con l’aiuto del Consolato Generale del Portogallo a Francoforte, il 5 marzo 1991, alle ore 18.

Grutas da Moeda

Le grotte, che si trovano in San Mamede, nei pressi di Fatima, furono scoperte per caso, nel 1971, da due cacciatori che inseguivano una volpe. Per due mesi, dopo aver scoperto un antro chiamato ora la “Sala del Pastore”, hanno continuato a scavare, portando alla luce splendide formazioni calcaree. Le grotte sono state poi messe in sicurezza da un gruppo di geologi. Sono diversi i luoghi che si possono visitare e che hanno nomi particolari: presepe, cascata, pastore, cupola rossa e fontana delle lacrime. La struttura è costituita da 12 gallerie naturali e può essere visitata lungo un percorso di 350 metri e una discesa che ha una profondità di 45 metri.

Grutas de Mira de Aire

Quelle di Mira de Aire costituiscono il più grande insieme di grotte che può essere visitato nel paese e si trovano a 15 chilometri da Fátima, in un villaggio chiamato Mira de Aire. Conosciute anche come le “grotte dei vecchi mulini”, sono state scoperte nel 1947 e finora sono le più grandi esistenti in Portogallo. Rappresentano una serie di gallerie artificiali che hanno una lunghezza di oltre 4 chilometri, di cui circa 600 metri visitabili, e hanno un dislivello di 110 metri. Il percorso è a forma di spirale discendente, ha 683 gradini e alla fine del percorso c’è un ascensore per il ritorno.

Cosa vedere in Portogallo

Città come Lisbona, Porto, Coimbra, parchi naturali, grotte, ma anche isole lambite da un mare dalle mille tonalità. Il Portogallo riuscirà a stupirti anche grazie alle nostre escursioni. Due mete non particolarmente frequentate, ma ricche di storia, sono Braga e Guimaraes. La prima può vantare una storia che inizia con i romani e prosegue con gli arabi. Il simbolo è la sua cattedrale “La Sé”, edificio romanico che è stato rinnovato più volte durante i secoli. La seconda fu la prima capitale della nazione e proprio nel suo castello nacque il primo re: Alfonso Henriques. Ti porteremo poi a fare trekking sulle Azzorre, ammirando le specie uniche dell’isola di Terceira, un tesoro di biodiversità, baie e paesaggi vulcanici. Per scoprire altre tappe imperdibili, scopri cosa vedere in Portogallo.

Parti in crociera per l’Oceano Atlantico

L’eleganza e la storia di Fatima sono solo alcuni degli aspetti più interessanti del Portogallo: una miniera di sorprese che vivrai con le nostre escursioni. Non mancherà nulla: paesaggi incantati, villaggi pittoreschi, eleganti cittadine, isole dove rilassarsi o fare sport.

Parti con Costa Crociere