Da Parigi a Marsiglia: iniziate a intraprendere con noi un viaggio alla scoperta delle città più interessanti della Francia, magari dopo aver fatto un giro tra i suoi porti. Sarete travolti da attrazioni culturali, atmosfere raffinate, mare e scorci indimenticabili, ma anche da un folclore e una storia che hanno radici lontane. Visiterete quartieri, andrete a zonzo per mercati e per shopping e troverete il souvenir che fa per voi.

Non solo Parigi, la Francia è ricca di città bellissime: tra storia e natura, da grandi città a piccoli borghi. Scopri le più belle da visitare e se volete fate anche un tuffo tra le isole della Francia.

  • Parigi
  • Cannes
  • Avignone
  • Mont Saint Michel
  • Strasburgo
  • Nizza
  • Lione
  • Lille
  • Bordeaux
  • Marsiglia

Parigi

Città romantica, capitale dal fascino indescrivibile e dalle mille attrattive culturali. Su Parigi è già stato scritto tutto, ma ci sarà sempre un modo per trovare una prospettiva differente, uno scorcio che ci sorprenda o un quartiere che ci regali un attimo da annoverare tra i ricordi. Montmartre, ritrovo un tempo dei più grandi artisti, sarà un bel modo di iniziare il vostro viaggio. Ci si potrà poi perdere nel Quartiere Latino e nella sua atmosfera effervescente dei locali e dei caffè. Tra tanti colori c’è anche la sobrietà della Sorbona. La capitale francese fa rima con i musei, da quello d’Orsay, costruito in una vecchia stazione, al Louvre, che a dispetto dell’ossessione per la Gioconda contiene centinaia di capolavori che meritano del tempo.

Il fascino della Torre Eiffel è senza tempo, così come l’importanza di un monumento che era stato accolto come un “lampadario tragico” o “un comignolo di plastica”, e che ora ogni anno attrae oltre 6 milioni di visitatori. Parigi è la città che in un batter d’occhio vi farà fare un viaggio nel passato. La Reggia di Versailles vi riporterà ai tempi di Luigi XIV: una potenza che durò per oltre 70 anni. Parigi si potrà anche sbirciare da un battello o scoprire attraverso i suoi bistrot.

Cannes

Cannes è soprattutto il festival cinematografico, ma non solo. Durante la rassegna internazionale la cittadina si anima di star e di vita, il Palais des Festivals si colora con il tappeto rosso, la Croisette si riempie nei locali, nei ristoranti e anche nelle spiagge. La sua incantevole posizione sulla Costa Azzurra la rende una meta balneare privilegiata, ma Cannes è anche altro. Può fregiarsi di una storia che dura 2000 anni e offrire una serie di attrazioni che conquisteranno ogni tipo di turista in ogni periodo dell’anno.

Tra le curiosità da visitare c’è sicuramente il Museo de la Castre ospitato in uno splendido maniero che si trova nel quartiere più antico. Sarà un viaggio attraverso le arti primitive fino a toccare anche le influenze orientali.   Nella zona potete raggiungere il vecchio porto per respirare un po’ di brezza marina o per rilassarvi in uno dei tanti bar o ristoranti che offrono piatti a base di pesce.

Per conoscere un po’ la vita quotidiana non può mancare una capatina ai mercati. Il Marché Forville è quello più antico e famoso di Cannes. Si estende per oltre 3mila quadrati e ospita una grande varietà di prodotti freschi. Regalatevi anche una gita alle Iles de Lerins e scoprite il misterioso Fort Royal dove fu imprigionata la celebre Maschera di Ferro.

Avignone

È conosciuta per essere la “Città dei Papi” essendo stata sede del Papato dal 1309 al 1377, il periodo di massima prosperità. Il Palazzo dei Papi, costruito in soli 20 anni, è sicuramente uno dei lasciti più importanti, ma la città che è annoverata nel Patrimonio Unesco saprà regalare numerosi tesori.  Uno dei passaggi obbligati riguarda la visita dei musei, a cominciare dal Piccolo Palazzo, un gioiello che ospita opere molto importanti, tra cui quelle di Botticelli. Particolare è anche l’Angladon che può fregiarsi di una collezione di dipinti di artisti del calibro di Van Gogh, Cézanne, Degas, Modigliani e Picasso.

Durante la vostra passeggiata potrete ammirare le quattro arcate rimaste del Ponte di St. Bénézet, un vero e proprio capolavoro di ingegneria che era lungo quasi un chilometro e collegava Avignone alla cittadina di Villeneuve, attraversando il Rodano. Un altro dei simboli è la Cattedrale di Notre Dame des Doms, costruita nel 1100 e famosa per la monumentale statua della Madonna che benedice Avignone. Tra le piazze più raffinate c’è, invece Place de l’Horloge ricca di locali e di vita. Avignone è poi rinomata per essere la capitale gastronomica della Provenza e ottimo centro di produzione vinicolo. Famoso il Cotes du Rhone.

Mont Saint Michel

È un isolotto circondato da una splendida baia, chiamato anche “La meraviglia dell’Occidente” e dal 1979 inserito nel Patrimonio Unesco. Ci troviamo nella regione della Bassa Normandia, al confine con la Bretagna. In ogni periodo dell’anno la visita di questo atollo di circa 1 chilometro di circonferenza, vi regalerà emozioni e una bellezza architettonica grazie all’Abbazia, le cui origini risalgono al VIII secolo. Una struttura fortificata che non fu mai conquistata e venne usata anche come prigione.

Questo luogo incantato sembra uscito dalle fiabe. Si tratta di uno dei siti più visitati di tutta la Francia, anche grazie alla bellezza e alla potenza delle sue maree. Lo scrittore Victor Hugo lo definì “Una piramide sul mare”, uno dei più grandi fenomeni naturali dell’intera Europa continentale. Sul monte dedicato all’arcangelo Gabriele si sono alternati e succediti magnifici edifici e palazzi gotici o romanici.

Strasburgo

Una città che da sempre è un po’ crocevia della storia europea, un po’ Francia e un po’ Germania. Non è un caso, che grazie alla sua storia travagliata vi si trovino tre importanti istituzioni europee: la Corte dei diritti dell’Uomo, il Consiglio d’Europa e il Parlamento Europeo. Strasburgo rappresenta una città cosmopolita dove l’architettura, l’arte, l’organizzazione sociale e la gastronomia rappresentano le due nazionalità. Una delle prime attrazioni è sicuramente la Cattedrale di Notre Dame, uno dei maggiori simboli del gotico in Europa. La sua costruzione iniziò nel 1015 sui resti di un tempio dedicato a Ercole.

Una delle curiosità da non perdere la Maison Kammerzel, la casa che un ricco commerciante di formaggi si fece edificare. La parte superiore, dove c’erano l’abitazione principale e il magazzino, fu decorata in legno con figure grottesche e guerrieri. Oggi ospita un importante ristorante. Per le anime romantiche si può fare una passeggiata nella Petite-France, angolo da cartolina del centro storico. Un tempo nel 1500 ci vivevano conciatori, pescatori e mugnai. Le pittoresche case dai tetti spioventi sono rimaste intatte. Imperdibile è il Palazzo Rohan che custodisce ben tre musei: Museo Archeologico, Museo delle Belle Arti e quello delle Arti Decorative.

Nizza

Una città che è sempre stata considerata come emblema del multiculturalismo e della gioia di vivere. La Promenade des Anglais è il luogo ideale per passeggiare e rilassarsi, facendo jogging o semplicemente rilassandosi in riva al mare. Non è solo un lungo mare, ma il simbolo della Belle Epoque, come dimostrano i palazzi, gli hotel e Villa Massena, museo di storia locale. L’anima balneare e mondana è, infatti, solo un lato della personalità di questa cittadina. Fiore all’occhiello sono sicuramente i musei, iniziando da quello dedicato a Matisse. La struttura, inaugurata nel 1963 ospita sculture, dipinti, bozzetti e fotografie del grande artista.

Un'altra attrazione molto interessante è il Museo Marc Chagall, dedicato al poliedrico pittore che ebbe una vita avventurosa tra Europa, Palestina e Stati Uniti. Ospita, tra le altre, 17 opere che erano state commissionate a Chagall da un gallerista francese a tema biblico. Per chi vuole raggiungere scorci di incredibile bellezza il consiglio è quello di raggiungere Le Tre Corniches, tre strade parallele che uniscono Nizza a Mentone. Il paesaggio vi toglierà il fiato. Il fascino lo potrete trovare anche nel centro storico di Nizza, aggirandovi per caffè, botteghe e palazzi. Uno dei più interessanti è Palazzo Lascaris, emblema dello stile barocco.

Lione

Un po’ fuori dalle rotte turistiche più affollate Lione offre innanzitutto un bel centro storico, il più grande quartiere rinascimentale d’Europa. Qui si snodano piazzette, grandi botteghe, vicoli, tre raffinate chiese e anche diversi passaggi segreti. La zona è stata attualmente recuperata e riqualificata ed è oggi tutelata dall’Unesco. Place de Terreaux è un punto di passaggio obbligato: qui potrete ammirare il Municipio, la fontana di Bartholdi e il Museo di Belle Arti, particolarmente popolare per la collezione di monete (oltre 50 mila esemplari), tra le più grandi della Francia. La collezione comprende anche numerosi quadri che vanno dall’arte primitiva all’800.

Molti gli artisti italiani (Perugino, Tintoretto e Veronese). Il simbolo di Lione è sicuramente la Cattedrale, i cui lavori iniziarono nel 1100. Ci vollero 300 anni per completarla e dallo stile romanico si passò al gotico. La cittadina è ricca di curiosità, a cominciare dai traboules (passaggi coperti), costruiti durante il rinascimento per fini estetici, ma diventati, per esempio, riparo dei partigiani dai nazisti. Oggi se ne può attraversare ancora qualcuno. Un'altra delle attrattive è il Muro dei Lionesi, facciata di un palazzo che raffigura scene di vita quotidiana con personaggi illustri. Tra questi l’imperatore Claudio e i fratelli Lumiére.

Lille

Benvenuti nel cuore pulsante della Francia settentrionale, in un importante centro commerciale e culturale. Sarete pervasi da una storia che inizia nel Medio Evo e che è ricca di contaminazioni, vista la vicinanza con il Belgio. La vostra giornata potrebbe iniziare dalla Grand Place e dalla sua interessante combinazione di stili moderni e antichi. Potrete poi visitare il quartiere Vieux-Lille, non solo per le vie pittoresche e le case in mattoni magnificamente restaurate, ma anche per diversi monumenti, tra cui l’edificio della Vecchia Borsa, la casa natale di Charles de Gaulle e il teatro dell’Opera. Un’ulteriore tappa potrebbe essere rappresentata dalla Torre Civica del municipio: avrete una meravigliosa vista sulla città.

La Torre fu costruita nel 1900, in stile fiammingo. Non potrà mancare una visita al Marché de Wazzemes, uno dei mercati più affollati della città. Sarà un viaggio tra prodotti esotici e locali con tanti banchi che sono dedicati allo street food. Avrete la possibilità di visitare uno dei musei più interessanti di tutta la Francia, il Palais des Beux-Arts, custodisce una grandissima collezione di disegni, sculture e dipinti che vanno dall’antichità fino all’epoca moderna. Per chi avesse bisogno di un po’ di contatto con la natura, c’è una meravigliosa spazio verde: il Parc de la Citadelle, un’isola di 60 ettari in cui compare anche uno zoo.

Bordeaux

Il vino è il fil rouge che attraverserà tutto il vostro viaggio a Bordeaux. Da piazza della Borsa, l’edificio in cui si contrattavano i prezzi ai magazzini del fiume Garonna che sono stati trasformati in luogo di svago. Il simbolo della città è la cattedrale di Sant’Andrea, edificata nel 1096 sotto la spinta di Papa Urbano II. Le sue caratteristiche principali sono la maestosità e le 5 cappelle che si sviluppano verso l’interno. Un’altra chiesa da non perdere è quella di Saint Michel, famosa per i 114 metri della sua torre campanaria. Alla base della torre c’è una cripta dove furono trovati migliaia di corpi mummificati.

Un altro degli emblemi è la porta della Grosse-Cloche (Grossa campana) che fu costruita nel 1400. Il museo di Belle Arti di Bordeaux è uno dei più sorprendenti di tutta la Francia visto che ospita una delle collezioni meglio fornite, spaziando dal 1400 al 1900 con quadri di Veronese, Rubens, Van Dick, Matisse, Delacroix e Picasso. Arrivati in città non potrete non attraversare una delle banchine più belle al mondo lungo la Garonna. Qui gli antichi magazzini in mattoni rossi sono stati recuperati e trasformati in luoghi di svago e di cultura. Per gli amanti dello shopping una tappa fissa è          sicuramente Rue Sainte Catherine, una strada che si estende per oltre un chilometro tra negozi e boutique.

Marsiglia

Una città colorata, che può apparire disordinata e caotica, ma che ha un grande fascino. Marsiglia è così: o la si ama o la si odia. Per farvi un’idea potrete iniziare dal Porto Vecchio, un’esplosione di profumi e di quotidianità tra le bancarelle di pesce, le barche che continuamente vanno avanti e indietro e il vociare dei pescatori. Nelle vicinanze c’è la Riva Nuova, un luogo molto animato in cui tra alberi e palazzi neoclassici marsigliesi e turisti si incontrano nei bar e ristoranti, magari per assaggiare la famosa bouillabaisse, zuppa locale. Il centro storico di Marsiglia rimanda al frizzante quartiere Le Panier.

Troverete un mix di folclore e contaminazioni tra botteghe di artisti, locali e negozietti. La visita deve continuare con uno dei simboli della città, la cattedrale di Notre Dame de la Garde. Per chi vuole continuare a camminare c’è la Corniche, una meravigliosa passeggiata che si può fare lungo una strada panoramica di 5 chilometri. Una tappa che potrebbe regalarvi delle sorprese è sicuramente il Museo del Sapone dove scoprirete tutti i segreti del sapone di Marsiglia. Un altro bel momento di approfondimento verrà fornito dal Museo delle Arti Africane e il Museo di Archeologia Mediterranea.

Parti per la Francia con Costa Crociere

Non vi resta che scegliere il prossimo itinerario che vi permetta di scoprire l’anima della Francia, i suoi segreti e le sue bellezze. Un menù variegato fatto di arte, di cultura, con un pizzico di vita serale frizzante e anche di una cucina gustosa e ricca di influenze: è il momento di salpare con noi.

Parti con Costa Crociere