Partendo dalla multietnica Londra, attraverso la Cornovaglia fino alle strade di Liverpool. Scopri i posti imperdibili dell'Inghilterra per il tuo prossimo viaggio. E fallo in crociera insieme a noi, magari iniziando la tua avventura da Southampton. Ti aspettano natura, mito, città cosmopolite che rappresentano il cuore dell’Occidente e non solo.
  • Londra
  • Stonehenge
  • Castello di Windsor
  • Canterbury
  • Liverpool
  • Cornovaglia
  • Oxford
  • Scogliere di Dover
  • Manchester
  • Nottingham

Londra

Difficile scegliere tra le migliaia di attrazioni e di quartieri che caratterizzano questa incredibile città. Il primo punto da vedere è Trafalgar Square, dalla piazza maestosa si snodano le principali arterie cittadine: The Mall, conduce a Buckingham Palace, Strand porta alla City e Whitehall arriva dritta all’House of Parliament. La piazza, oltre a essere un punto nevralgico, ospita la National Gallery, in cui la fa da padrona la scuola italiana con Botticelli, Michelangelo e Raffaello.  La capitale inglese è la patria dei musei: come non citare il British Museum, con i suoi 4 chilometri di gallerie. Un mondo che varia tra reperti celtici, sezioni etnografiche di tutto il mondo e disegni antichi.

Un altro degli emblemi è sicuramente Buckingham Palace, residenza della monarchia inglese. L’edificio che può contare su 775 stanze e un parco di oltre 20 ettari, è visitabile solo d’estate, quando la Famiglia Reale si trasferisce nel castello di Windsor. Un meraviglioso gigante è il Palazzo di Westminster, patrimonio dell’Unesco dal 1987, colosso di 1200 stanze in cui si trovano le due camere del Parlamento inglese.   Di questo edificio, famosissimo è il Big Ben, il nome con cui viene indicata una delle due torri. Un nuovo pezzo da novanta è rappresentato dalla Cattedrale di St. Paul, capolavoro che risale al XVII secolo.

Un bel modo per apprezzare le bellezze di Londra è anche quello di scoprirla a bordo di uno dei tipici bus turistici. Passerete sul Tower Bridge, da cui avrete una vista memorabile. Il ponte collega la sponda sud alla sponda nord del fiume Tamigi. Tappa da non perdersi è quella che porta all’Abbazia di Westminster, la chiesa dove vengono incoronati i sovrani inglesi e dove sono sepolte alcune delle personalità più importanti del pensiero occidentale: Charles Dickens, Isaac Newton e Charles Darwin, giusto per fare tre nomi. E poi vi toccherà entrare nel caotico mondo di Piccadilly Circus. Per chi ama il verde Londra è la meta giusta: ha almeno nove parchi cittadini e molti spazi verdi.

Stonehenge

È il sito preistorico più famoso al mondo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Un terrapieno formato da monoliti e circoli di pietre. La parte più antica è datata al 3000 a.C. Al complesso si sono aggiunte elementi di epoche successive. Il complesso è circondato da numerosi tumuli sepolcrali che fanno pensare che sia un’enorme necropoli. Il mistero sulla sua costruzione è ancora molto attuale. Secondo alcuni studiosi potrebbe essere stato un calendario astronomico. Il fascino riguarda anche il trasporto delle pietre, distanti molti chilometri e che ha fatto fioccare anche diverse leggende e miti.

Stonehenge rappresenta una tappa imprescindibile. All’interno del Centro per i visitatori è disponibile anche un museo. La collezione espone centinaia di resti trovati nei siti preistorici locali, oltre a un’area didattica per i bambini. Il sito si trova ad Amesbury, a circa 13 chilometri da Salisbury. Per quanto riguarda, invece, l’etimologia dei termini, deriva da hang (sospeso) e stone (pietra). Già al primo secolo a.C. si troverebbero dei riferimenti storici al sito.

Castello di Windsor

Eccoci arrivati in una delle più importanti Residenze Reali britanniche. Un monumento che rappresenta una storia unica. Basti pensare che il nucleo originario è stato costruito nel 1100. Il maniero vanta tanti record, è il castello abitato più antico e grande del mondo ed è quello che è stato abitato per il periodo più esteso. È stato residenza reale per quasi mille anni ed è ora un rifugio particolarmente gradito dalla Regina Elisabetta durante i weekend e nel periodo estivo. Al suo interno ci sono tesori e collezioni di inestimabile valore. Particolarmente affascinanti e ricchi sono gli Appartamenti di Stato, le Stanze private e la Cappella di San Giorgio.

Il maniero ha altre stanze storiche come la Waterloo Chamber, che ricorda la fine delle guerre napoleoniche ed è usata durante le cerimonie di investitura. Il pavimento è coperto dal più grande tappeto al mondo sprovvisto di cuciture e fu realizzato proprio per questa stanza dai detenuti del carcere indiano di Agra in occasione del Giubileo d’oro della regina Vittoria. La St George Hall è, invece, lunga oltre 55 metri, con un tavolo di oltre 47 metri è riservata solitamente ai banchetti di Stato e può ospitare fino a 160 persone.

Canterbury

È una delle cittadine più antiche del Kent, ideale per farsi una gita e lasciare un po’ il traffico di Londra. A svettare subito è la Cattedrale realizzata in stile gotico nel 1100. Dopo l’uccisione dell’arcivescovo Thomas Becket, divenne un luogo di pellegrinaggio e fu di ispirazioni per molti importanti scrittori, a cominciare da Chaucer a Eliot. Nelle vicinanze dell’edificio religioso spicca una porta normanna che fu costruita nel 1500.  Un’altra porta, che si trova nella parte occidentale della città, è quella di West Gate, alta 18 metri.

Altra attrattiva della città è rappresentata dal castello normanno. La struttura originaria venne costruita principalmente in legno e in pietra. Altra chicca è l’abbazia di Sant’Agostino in cui sono conservati i resti del Santo. Nel corso dei secoli ha subito numerosi restauri, riuscendo a mantenere la sua importanza culturale e storica, tanto che è diventata Patrimonio dell’Umanità nel 1988. Non tutti lo sanno ma Canterbury è anche attraversata da diversi canali navigabili.

Liverpool

Una città affascinante, i cui abitanti, gli Scousers, non perdono mail buon umore insieme a una certa dose di eccentricità. Liverpool vi sorprenderà soprattutto dopo un’opera di rinascita che ha caratterizzato il porto commerciale (per qualche decennio considerato la zona più malfamata del Regno Unito) e che dato nuova linfa alla cultura, all’organizzazione e al divertimento. Oggi nel porto c’è la Tate Gallery, la galleria di arte moderna più importante del Gran Bretagna del Nord, oltre al Museo dei Beatles che racconta la vita del celebre gruppo attraverso cimeli, foto e strumenti musicali. Il Museo Marittimo è, invece, dedicato a informare e mettere in luce la storia mercantile di Liverpool.

La diversità delle due cattedrali sarà un altro elemento di stupore durante il vostro viaggio. La Grande Cattedrale, firmata da Giles Gilbert Scott, fu iniziata nel 1900 per il culto anglicano. Fu completata solo nel 2008, insieme al secondo edificio, quello cattolico. Quest’ultimo all’esterno sembra simile a una discoteca, anche se a ispirare le forme è stata la corona di spine di Cristo. Per continuare nelle linee architettoniche non potrete non ammirare i tre palazzi chiamati dagli abitanti di Liverpool “Le tre grazie”. Parliamo del Royal Liver Building, il Cunard Building e del Port Liverpool Building.

Cornovaglia

Una magnifica regione, Patrimonio Unesco, che occupa la penisola del Sud-Ovest dell’Inghilterra e vi abbaglierà col fascino del suo paesaggio, fatto di scogliere a picco su un mare blu, spiagge estese e incontaminate, di valli boscose e campagne. Il tutto sarà disseminato di villaggi, il più grande dei quali è Truro, oltre a residenze storiche, siti archeologici, parchi e giardini. Il clima, particolarmente mite, ha permesso la creazione di orti botanici fantastici. Tra le prime cose da visitare c’è l’isoletta St Michael’s Mount, sormontata da un raffinato maniero. Sorprendenti le rovine del castello di Tintagel, legata alla leggenda di Re Artù.

La Cornovaglia era popolare anche per le sue miniere che fornivano rame, stagno, piombo, arsenico e argento soprattutto durante la Rivoluzione Industriale. Colori, scorci indescrivibili, ma anche tanti villaggi pittoreschi e numerose sorprese: la Cornovaglia ospita, infatti, diversi ristoranti stellati oltre a numerosissimi locali dove potrete assaggiare il Cornish Pasty, il fagottino di pasta frolla ripieno di carne. La regione ospita un’area denominata di “Eccezionale bellezza naturalistica”, formata da 11 zone costiere e da una interna.

Oxford

Si trova a un’ora da Londra ed è sede dell’Università più celebre del Regno Unito, oltre a rappresentare la città più antica. Il centro è rappresentato dalla torre Carfax, ovvero ciò che resta della Saint Martin Church del 1100. Uno dei palazzi più apprezzati e fotografati è The Radcliffe Camera, in stile neoclassico, celebre per la sua particolare biblioteca circolare. Il Christ Church College, fondato nel 1524, è invece, il college più popolare di Oxford dove sono state girate le riprese della saga cinematografica di Harry Potter. Imperdibile il Blenheim Palace, residenza raffinata e con splendidi giardini, luogo di nascita di Winston Churchill.

Passeggiando lungo le rive del fiume potrete conoscere il più antico orto botanico del Regno Unito, fondato nel 1621: ora contiene più di 8 mila specie di piante su un’area di 1,8 ettari. Oxford è anche una città piena di cultura, nel Museo Ashmolean potrete ammirare sculture romane e greche, come il Fregio del Partenone e l’Apollo di Olympia. Per una passeggiata colorata e ricca di sapori e tradizione, non può mancare una sosta nel mercato coperto dove ci sono almeno 50 negozi e diverse pasticcerie artigianali specializzate nel cake design.

Scogliere di Dover

Sono ormai diventate un simbolo, la prima cosa che un visitatore vede arrivando dalla Manica. Queste bianche scogliere toccano un’altezza di 110 metri e si estendono lungo la costa per oltre 13 chilometri. Secondo gli studiosi si sarebbero formate all’interno dell’era glaciale e la particolare colorazione deriverebbe da rocce di origine calcarea composte da fossili di organismi marini antichissimi. Queste scogliere sono particolarmente care ai britannici e sono diventate un simbolo della loro storia.

Una delle canzoni più popolari durante la Seconda guerra Mondiale tra i militari inglesi era “The white cliffs of Dover”, ovvero le Bianche scogliere di Dover. Il luogo da cui partivano e a cui avrebbero voluto fare ritorno una volta terminata la guerra. Ale scogliere fu dedicato perfino un film, un classico, “Le grandi scogliere di Dover, del 1944 e diretto dal regista Clarence Brown.

Manchester

Un passato affascinante e un presente frizzante: ecco quello che rappresenta Manchester. Ricca di cultura, arte e in perenne evoluzione. Una delle attrazioni più spettacolari è la cattedrale, un gioiello neogotico che rappresenta il luogo di culto anglicano più importante della città. L’edificio fu bombardato durante la Seconda Guerra Mondiale e fu sottoposto a un restauro che durò oltre 20 anni. La sua navata è una delle più lunghe del Regno Unito e vi troverete manufatti e sculture in legno, davvero particolari. Il simbolo di Manchester è il municipio (Town Hall) con la sua maestosa architettura neogotica che domina la via Albert Square. Per gli sportivi è, invece, l’Old Trafford, lo stadio del Manchester United.

Una delle aree più affascinanti, che riesce a unire le due anime della città, richiamando la sua origine antichissima e il suo carattere industriale è Castlefield, formata anche da una serie di canali artificiali usati anticamente per trasportare carbone e merci. L’anima alternativa è rappresentata dal Northern Quarter dove predomina la street art, i negozietti di abbigliamento e i murales, oltre a pub, birrerie e locali. Non poteva mancare un museo dedicato al passato industriale di Manchester: il museo della Scienza e dell’Industria ha sede nell’ex stazione ferroviaria più antica.

Nottingham

Vero, Nottingham è la città di Robin Hood, il leggendario arciere che fa parte del folclore e della storia del Regno Unito. Il cuore è rappresentato dall’Old Marquet Square, la piazza più grande dell’Inghilterra circondata da edifici ottocenteschi. Il castello di Nottingham è uno dei primi luoghi da cui partire, al suo interno sono ospitati una galleria d’arte e un museo. Molto pittoresca è anche la cattedrale della città dedicata a San Barnaba. La città è anche famosa per le grotte scavate nell’Alto Medioevo, son più di 500. Un tour guidato ve ne farà conoscere i segreti e i vari utilizzi, da antica conceria a rifugio antiaereo.

La finestra di Sherwood si trova a 40 chilometri e rappresenta un luogo simbolo da queste parti. Famosa per essere il nascondiglio di Robin Hood è il luogo perfetto per fare un’escursione in bici o a piedi tra gli alberi secolari, in special modo al tramonto. Major Oak, in particolare, era il rifugio del celebre arciere. La giornata potrebbe concludersi a Hockley, il quartiere più trendy, ricco di negozi, centri commerciali, locali e ristoranti.

Vivi la Gran Bretagna con Costa Crociere

Vi sarà venuta l’acquolina a scoprire alcune delle bellezze della Gran Bretagna. È solo una parte di quello che potrete vedere con le nostre crociere che puntano al Nord Europa. È tempo di prepararsi e di salpare insieme a noi.

Parti con Costa Crociere