L’Italia è la terra della bellezza e vanta, non a caso, una delle maggiori concentrazioni di siti Patrimonio Unesco al mondo. Da nord a sud, lo Stivale è tutto un susseguirsi di meraviglie. Dalle vette delle Dolomiti alle spiagge della Puglia, dal Parco Nazionale delle Cinque Terre ai gioielli della Costiera Amalfitana, ogni angolo dello Stivale ammalia: per l’unicità del patrimonio naturalistico e per i suoi tesori d’arte e di storia. Le isole più belle dell'Italia sono un incanto immerso nel blu, dove perdersi fra tipiche atmosfere mediterranee e bagni in acque cristalline. Le città d’arte conquistano con le loro architetture e i segni di un passato leggendario: Firenze, Roma e Venezia sono autentiche città-museo dove ogni passo è una sorpresa.

Senza tralasciare i borghi medievali che punteggiano l’entroterra, dove apprezzare il meglio della tradizione, gastronomica e non solo. Quando le temperature si fanno più miti, le spiagge italiane sfoderano tutto il loro fascino: dal Conero alla Sardegna, il relax vista mare è incorniciato da paesaggi lussureggianti, dune sabbiose e scogli frastagliati. Non si finirebbe mai dai scoprire il Belpaese: se anche tu vorresti vedere tutto, ma sei consapevole che una vita non basta, ecco una lista delle 25 migliori cose da vedere in Italia

Roma

Il bagno nella Fontana di Trevi resta solo un sogno: anche se fosse possibile, probabilmente non ce ne sarebbe il tempo, dato che la Città Eterna vanta migliaia di punti di interesse turistico. Visitare Roma significa affrontare una vera e propria maratona culturale, ma il segreto è rinunciare a vedere tutto e godersi ogni singola tappa.

Le arcate del Colosseo, la cupola del Pantheon, i colonnati di Piazza San Pietro e dei Fori Imperiali: tutto trasmette grandiosità e una sensazione di gloria eterna. Se ti rimane del tempo a disposizione, puoi spenderlo all’interno dei Musei Vaticani e al cospetto della Cappella Sistina. In alternativa, passeggiando intorno a Castel Sant’Angelo o a Trastevere, quartiere pittoresco pieno di botteghe e locali. 

Napoli

La prima cosa che si ha voglia di fare, una volta arrivati a Napoli, è contemplare senza fretta il panorama del Golfo, col profilo del Vesuvio sullo sfondo. Insieme alla collina di Posillipo, Castel dell’Ovo è uno dei posti migliori per farlo. C’è sempre tempo per tuffarsi nel centro storico, tra i più grandi al mondo, e per perdersi nel vocìo di Spaccanapoli. I luoghi da vedere a Napoli sono tantissimi: il Duomo, Piazza del Plebiscito e il Museo di Capodimonte non possono mancare. Anche un tour nella Napoli sotterranea è tra i modi migliori per scoprire la città e la sua storia millenaria. 

La Spezia

Posizionata al confine con la Toscana, nell’estremo Levante ligure, La Spezia si affaccia sul leggendario Golfo dei Poeti: come suggerisce il nome, tanti sono gli artisti e gli scrittori che nel corso dei secoli hanno decantato la sua bellezza. Un contributo fondamentale al suo fascino deriva dall’arcipelago spezzino, formato dall’isola di Palmaria, dal Tino e dal Tinetto: uno sfondo sensazionale per le crociere in barca a vela. Le isole ingioiellano Portovenere, che insieme alle Cinque Terre compone uno dei siti Unesco più incantevoli d’Italia. Indimenticabile il colpo d’occhio sulla chiesa di San Pietro, cantata anche da Eugenio Montale.  

Livorno

Punto d’imbarco per i traghetti diretti all’isola d’Elba, in Corsica e in Sardegna, Livorno non è solo uno dei maggiori porti italiani, ma una città di mare vivace e ricca di attrattive. Uno dei modi più suggestivi per scoprirla è il tour in battello lungo i canali: vi si affaccia il pittoresco rione Venezia con i suoi ponticelli e le piazzette che ricordano un po’ le atmosfere della Serenissima. A piedi si attraversano gallerie e mercati veraci, dove assaggiare anche dell’ottimo street food. Immancabile un tocca e fuga alla Terrazza Mascagni e un tuffo nella zona del Romito, con la sua costa a strapiombo e la famosa Cala del Leone. 

Venezia

Seguire gli itinerari classici è solo una delle strategie possibili per scoprire Venezia: la città dei canali invita a perdersi fra calli, rii e campielli, accarezzando con lo sguardo tutto ciò che li circonda. Ovviamente, non può mancare una sosta a San Marco e sul ponte dei Sospiri, immancabili nella lista dei luoghi da vedere a Venezia. Così come un passaggio a Rialto e all’Accademia, per visitare le celebri Gallerie. Vale la pena, poi, di ritagliarsi il tempo per una visita alla Biennale, fino l’antico Arsenale oppure al Lido. La gita in gondola, tuttavia, non è essenziale per “vivere” Venezia: molto meglio addentrarsi nelle tipiche osterie, dove fare incetta di cicheti e spritz, e concedersi un tour fra le isole della laguna. Torcello, Murano, Burano e non solo: anche le meno note ti entreranno nel cuore. 

Genova

Fra i luoghi più belli di Genova ci sono i Rolli, i palazzi nobiliari costruiti ai tempi dell’antica Repubblica marinara: percorrendo le Strade Nuove e, affacciandosi all’interno, si ammirano eleganti loggiati, giardini e decorazioni barocche che rievocano l’antico splendore della “Superba”. L’Acquario è un’altra tappa classica per chi sceglie di visitare Genova, così come la Cattedrale di San Lorenzo con la facciata duecentesca e la cappella di San Giovanni Battista. Tra una passeggiata e l’altra – con sfondi possibili, la Porta Soprana e il borgo marinaro di Boccadasse –, è inevitabile cedere a un assaggio di focaccia.

Guarda anche:

Le Cinque Terre

Pur essendo uno dei più piccoli d’Italia, il Parco Nazionale delle Cinque Terre vanta flussi turistici da record: è celebre la suggestione dei suoi paesaggi, pazientemente scolpiti dal lavoro dell’uomo, in una cornice naturale mozzafiato. Ripidi pendii solcati dai muretti a secco – i ciàn – si tuffano nel mare cobalto, intervallati da piccoli borghi di pescatori. Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso sono collegate l’una all’altra da famosi sentieri: qui, il trekking è più panoramico che mai. L’area marina protetta, straordinaria per biodiversità, contribuisce a fare delle Cinque Terre un simbolo del turismo sostenibile.  

Palermo e la Sicilia

La Palermo arabo-normanna è un concentrato di monumenti dall’eccezionale valore storico e architettonico: il Palazzo Reale, corte di Federico II, la solenne Cattedrale, la Zisa e la Chiesa di San Cataldo – resa inconfondibile dalle cupole rosse – sono tappe obbligate della visita. Tra i luoghi da vedere a Palermo non può mancare la Cappella Palatina, il maggiore tesoro artistico della città. La Trinacria abbonda di capolavori: da quelli del Barocco siciliano ai tesori archeologici della Valle dei Templi. Le isole della Sicilia non richiedono presentazioni: Eolie ed Egadi sono in assoluto tra le più belle del Mediterraneo.

Guarda anche:

Firenze

Culla del Rinascimento, Firenze racchiude una densità incredibile di musei, monumenti e opere di valore inestimabile. La Cattedrale di Maria del Fiore – coronata dalla cupola del Brunelleschi – il Battistero di San Giovanni, Santa Maria Novella e Santa Croce sono un grande trattato di architettura a cielo aperto: senza tralasciare il Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, cuore del centro storico, divenuto residenza di Cosimo de’ Medici. La Galleria degli Uffizi ospita un viaggio indimenticabile fra i capolavori di Giotto, Botticelli e Raffaello: seguito, magari, da una rilassante passeggiata al Giardino di Boboli. Firenze è contornata da incantevoli colline, come quella di Fiesole da cui si ammira un panorama che toglie il fiato.   

Capri

I mitici Faraglioni sono tra le vedute simbolo del Golfo di Napoli, insieme alla Grotta Azzurra, da esplorare a bordo delle tipiche barche a remi. Capri è tra le isole più ammalianti del Mediterraneo ed è nota per i suoi fantastici panorami, come quello che si contempla dalla cima del Monte Solaro. D’obbligo un drink nella famosa Piazzetta e una “vasca” tra le boutique di lusso. Selvaggia e modaiola al tempo stesso, Capri è protetta da alte scogliere: il loro andamento frastagliato cela spiagge mozzafiato, calette sognanti e grotte meravigliose.

Trapani

Città ricca di chiese e palazzi storici, Trapani è prodiga di attrattive culturali, oltre a vantare nei dintorni alcune delle spiagge più belle della Sicilia. La città è nota per essere una delle capitali siciliane dello street food, dove mangiare bene spendendo poco tra arancini, panelle, fritture di pesce e cous cous. Indimenticabili gli scorci offerti dalle saline e dalle isole Egadi, il paradiso delle immersioni subacquee. Tra le spiagge più fascinose della zona c’è San Vito Lo Capo con le fantastiche calette comprese nella riserva orientata dello Zingaro

Pisa

A Pisa non si va solo per “soppesare” la pendenza della celebre Torre, o per contemplare la Cattedrale medievale, capolavoro del romanico pisano. Non c’è dubbio, però, che Piazza dei Miracoli – ovvero, piazza del Duomo – sia tra le vedute più scenografiche d’Italia, con il Battistero più grande al mondo e il Campo Santo Monumentale sullo sfondo. L’antica repubblica marinara seduce anche per le passeggiate lungo il fiume, in particolare sul lungarno mediceo, ritrovo dei giovani contornato di splendidi edifici, come l’elegante Palazzo Medici.

La Sardegna

Nominare la spiaggia più bella della Sardegna è praticamente impossibile. Si potrebbe citare Cala Mariolu, nel Golfo di Orosei: meraviglia della costa orientale dove ambientare escursioni in barca e in gommone, alla scoperta delle grotte più fascinose. Oppure la Pelosa, a Stintino, proprio di fronte all’isola dell’Asinara. La scelta resta, in ogni caso, arbitraria perché l’intera costa è incastonata di gioielli e bagnata da un mare cristallino. Qui si vorrebbe che l’estate non finisse mai: in realtà, ci sono mille cose da scoprire in tutte stagioni, dai misteri della civiltà nuragica agli emozionanti sentieri per gli amanti del trekking.

Guarda anche:

La Costiera Amalfitana

La Divina Costiera offre uno spettacolo unico al mondo, con le sue alte scogliere e i suoi panorami leggendari: inimitabile quello di Villa Cimbrone a Ravello, ma l’elenco potrebbe continuare all’infinito. La prima cosa che rapisce, della Costiera Amalfitana, sono i suoi colori e i suoi profumi. Il cielo che sembra dipinto, le acque cobalto del Tirreno, i borghi costieri – due su tutti, Amalfi e Positano –, il profumo dei limoni, le ceramiche decorate: tutto ciò contribuisce a farne una delle mete più desiderate del Belpaese. 

Assisi

Città spirituale per eccellenza, Assisi diede i natali a San Francesco patrono d’Italia. Le sue spoglie sono custodite nell’omonima Basilica, dove contemplare i celebri affreschi che raccontano la vita del santo. Fulcro della vita civile, Piazza del Comune è un significativo esempio di realizzazione urbanistica medievale e accoglie, oltre alla Torre del Popolo e al Palazzo dei Priori, l’antico tempio di Minerva, magnificamente conservato. Sul borgo troneggia la Rocca Maggiore di Assisi, dove passeggiare fra mura secolari apprezzando l’amenità dei paesaggi umbri. 

Matera

Capitale europea della cultura 2019, Matera è chiamata la “Città dei sassi”: incredibile la sua scenografia formata da architetture rupestri e antichi edifici scavati nella roccia. Non meno grandiosa è la cornice naturale: la Gravina di Matera, con il suo profondo canyon, costeggia i Sassi; sul versante opposto si estende l’altopiano della Murgia, popolato di grotte naturali, chiese aggrappate ai pendii, masserie e palazzi di tufo. Il centro storico patrimonio Unesco – la “città della pietra” – è un “paesaggio culturale” unico al mondo, abitato fin dal Paleolitico e dal fascino inimitabile.   

Lecce

Città d’arte famosa per i capolavori del Barocco, Lecce si circonda di alcune delle spiagge più belle della Puglia. Di antiche origini messapiche, il centro storico è popolato di splendidi edifici lavorati nella pietra leccese: tra i più rappresentativi spiccano il Duomo e la Basilica di Santa Croce. Lecce è anche chiamata la città delle chiese ed è nota per le sue tante botteghe artigiane. Il gioiello del Salento custodisce, inoltre, un importante monumento di epoca romana, il maestoso Anfiteatro che ospita oggi concerti e performance teatrali. 

Verona

Verona è universalmente nota per essere la città di Romeo e Giulietta: proprio qui, infatti, William Shakespeare ambientò la sua tragedia, facendone una delle mete più romantiche d’Italia. Oltre a giurarsi eterna fedeltà sotto il balcone di Giulietta, è possibile ammirare un’ampia collezione di monumenti di età medievale e scaligera, nonché illustri testimonianze di epoca romana: fra queste ultime spicca l’Arena, sede del famoso festival lirico e di concerti di richiamo internazionale.

Torino

Torino è una città piena d’arte e di musei: quello Egizio è fra i più importanti al mondo. Non meno noto è il Museo del Cinema, dedicato alla settima arte e ospite della Mole Antonelliana, monumento simbolo della città. Immancabile una visita alla Cappella della Sacra Sindone, compresa nel circuito dei Musei Reali: cuore della corte, il Palazzo Reale è tra le residenze sabaude più significative del Piemonte. Il complesso abbraccia anche la Galleria Sabauda, fra le maggiori pinacoteche d’Italia: da non perdere anche la collezione della GAM, la Galleria d’arte moderna e contemporanea. Restando sui classici, non può mancare una tappa a Piazza San Carlo, il “salotto di Torino” e una passeggiata fra i caffè storici dove sorseggiare il bicerin tra boiserie e arredi ricercati. 

Milano

La prima tentazione che sorge, a Milano, è quella di “svaligiare” le sue boutique, ma oltre alla via della moda ci sono tantissime cose da vedere. A cominciare da Piazza Duomo – meglio ancora, dall’alto delle guglie – e dalla Galleria Vittorio Emanuele II, sconfinando in Piazza della Scala. Il Museo del Novecento, la Triennale e la Pinacoteca di Brera sono dei must per gli amanti dell’arte, così come Santa Maria delle Grazie con il Cenacolo Vinciano, visitabile su prenotazione. Una scelta decisiva è dove ambientare l’aperitivo: sui Navigli, alle Colonne di San Lorenzo o nei migliori locali con terrazza, per un tocco di glamour in più. 

Lago Maggiore e Isole Borromee

Con le sue atmosfere romantiche e pittoresche, il Lago Maggiore è una delizia per gli amanti della natura e del turismo lacustre. Secondo lago d’Italia, condivide le rive con la Svizzera e affascina con la sua collezione di castelli, ville storiche e parchi botanici: imperdibili i giardini di Villa Taranto, fra i più famosi al mondo. Di fronte a Stresa – tra le località più belle sul lungolago –, luccicano le Isole Borromee: l’arcipelago si compone di tre perle, l’Isola Madre, l’Isola Bella e l’Isola dei Pescatori. Anch’esse sfoggiano magnifici palazzi e giardini, dove passeggiare tra piante esotiche, spettacolari fioriture, pavoni e fagiani dorati.

Il Lago di Como

Le memorie manzoniane aleggiano sulla sponda lecchese del Lago di Como, sfondo de I promessi sposi. I suoi rami, in realtà, sono tre, tutti ricchi di scorci fascinosi: castelli, abbazie e ville storiche ingioiellano le rive, fra parchi e riserve naturali di grande bellezza. Il Lago di Como è noto anche per il particolare microclima e per la sua “dolce vita”: le  lussuose dimore sono ritrovo dei vip e si circondano di eleganti giardini. Splendido il parco monumentale di Villa Melzi a Bellagio, dove ammirare le azalee in fiore. 

Il Lago di Garda

Il più grande lago d’Italia fa da cerniera tra Brescia, Verona e Trento, circondandosi di vette montuose e colline rivestite di ulivi, palme e oleandri. Il suo clima mite e le testimonianze storiche ne fanno una meta di vacanze rilassante e ricca di sorprese: fra le più interessanti spicca il castello scaligero di Sirmione, nota anche per il suo centro termale. Sulle rive del lago sorgono – oltre a numerosi wellness hotel – borghi medievali, castelli e sontuose residenze storiche. Molto generosa la gastronomia: dall’olio DOP ai vini rossi, passando per le deliziose specialità di pesce e il tartufo del Monte Baldo, le taverne del Lago di Garda fanno la felicità dei buongustai. Anche gli sportivi, qui, si sentono a casa, tra avventure in windsurf, canoa e barca a vela. 

Le Dolomiti

In tutte le stagioni dell’anno, le Dolomiti sono un’incredibile palestra a cielo aperto dove godersi l’outdoor fra panorami straordinari. Le Tre Cime di Lavaredo e le Pale di San Martino sono tra le vedute più iconiche offerte dai Monti Pallidi, i cui rilievi patrimonio Unesco si estendono fra il Triveneto e l’Austria. Il Dolomiti Superski, il più grande comprensorio italiano, è il paradiso degli sciatori, con centinaia di chilometri di piste. Immancabile un passaggio a Cortina d’Ampezzo, esclusiva località battezzata la “Regina delle Dolomiti”.

Parco Nazionale del Gargano

Il Parco del Gargano si affaccia su uno dei mari più belli d’Italia e offre scenari da cartolina: le Isole Tremiti, in particolare, sono tra le mete vacanziere più amate di tutta la Puglia. Il promontorio, dall’inconfondibile forma a sperone, ha un cuore verde rivestito di foreste, con habitat ricchi di biodiversità: decine le specie di orchidee selvatiche censite sul territorio. La vegetazione incornicia paesi dal fascino antico, come Vieste con le caratteristiche case bianche e le distese di ulivi punteggiate di masserie e antichi frantoi. Il Parco Nazionale del Gargano, fra le aree protette più grandi d’Italia, si caratterizza per una varietà di ambienti che spaziano dai laghi costieri alle spiagge sabbiose, sfoggiando alte falesie e una miriade di grotte e calette da sogno. 

Parti per la Italia con Costa Crociere

Arte o natura? Tour culturale o gastronomico? Tradizione o mondanità? In Italia non serve scegliere: tutto, qui, si intreccia e una vacanza ne contiene altre mille. Se il relax è quello che cerchi, le isole e le spiagge più belle sapranno rapirti, un po’ come le sirene degli antichi miti: con la differenza che, qui, il richiamo è dolce, tra delizie gastronomiche, shopping e baie panoramiche che trasportano in un’altra dimensione. Vuoi mettere il privilegio di passare da una meraviglia all’altra, con una fantastica crociera Costa nel Mediterraneo? La tua scorta di bellezza è pronta: cosa aspetti a partire?

Parti con Costa Crociere