Lasciati meravigliare da Meteora, la città sospesa nell'entroterra greco. Scopri la storia di questa località e visitala per apprezzarne l’unicità.
  • Origine della città
  • Costruzione
  • Geografia del territorio
  • Come raggiungerla
  • Tessaglia
  • Cosa vedere
  • Chiesa ortodossa
  • Cosa vedere in Grecia

Cosa vedere e fare a Meteora in Grecia

A pochi chilometri a nord-ovest della città di Kalabaka, assisterai a uno spettacolo sensazionale: le imponenti rocce di Meteora che sovrastano la pianura della Tessaglia, uno dei luoghi più affascinanti della Grecia, ti regaleranno un concentrato di bellezza e storia. Molti secoli fa, su queste gigantesche rocce si formò una delle comunità monastiche più importanti della Grecia. Un mondo tutto da scoprire, anche grazie alle nostre escursioni che partono da Atene.

Origine della città

La parola greca Meteora significa "sospeso nell'aria", un modo appropriato per descrivere questi monasteri greco-ortodossi di straordinaria bellezza. Le grotte nelle vicinanze di Meteora furono abitate già 50.000 anni fa. Il primo popolo che abitò Meteora dopo il Neolitico fu un gruppo di monaci eremiti che, nel IX secolo d.C., si spostò fino a queste alture. Vivevano in fessure e cavità nelle torri di roccia, sopra la grande pianura. Gli eremiti conducevano una vita frugale e solitaria, incontrandosi durante occasioni speciali per pregare in una cappella realizzata ai piedi di una roccia.

Costruzione

I monasteri (sei quelli visitabili) non vennero costruiti fino al XIV secolo, quando i monaci avevano bisogno di un posto dove nascondersi dai crescenti attacchi turchi alla Grecia. Gli edifici furono realizzati in cima alle rocce in modo che l'unico metodo per salire (e scendere) fosse attraverso funi, carrucole e scale rimovibili. Durante le visite si accede all’esterno tramite scale che furono poi costruite tagliando la roccia. Dei monasteri principali che rimangono abitati parleremo più avanti. Qui parleremo di quelli meno appariscenti: Santa Barbara, Agios Nikolaos, Agios Stefanos e Aghia Triada, edificati tra il XV e XVII secolo e ricchi di decorazioni.

Geografia del territorio

Questo sistema roccioso di pietra arenaria e conglomerato si è formato più di 30 milioni di anni fa quando si abbassò il livello del mare. Il conglomerato è composto da depositi di pietra, sabbia e fango provenienti da torrenti che scorrevano in un delta ai margini di un lago, nel corso di milioni di anni. Circa 60 milioni di anni fa durante il periodo Paleogene, una serie di movimenti della terra spinse il fondale verso l'alto, creando un altopiano e provocando molte faglie verticali nello spesso strato di arenaria. Gli enormi pilastri di roccia si sono poi formati dagli agenti atmosferici di acqua, vento e temperature estreme sulle faglie verticali.

Come raggiungerla

Uno dei modi più facili è quello di prenotare un’escursione organizzata. Per arrivare in auto da Atene ci vogliono circa 4 ore e mezza, visto che la distanza è di circa 400 chilometri. Lo stesso tragitto Atene-Kalambaca (cittadina vicina ai monasteri) si può effettuare in treno. Un po’ più scomoda è l’opzione in autobus.

Tessaglia

La cittadina si trova al confine nord-occidentale della pianura della Tessaglia vicino al fiume Pineios e ai monti Pindo. Si tratta di una regione ricca di storia e di leggende. Sarebbe stata il teatro dello scontro tra i Titani e gli dèi dell’Olimpo.  Secondo un’altra leggenda da qui, Giasone e gli Argonauti iniziarono la ricerca del vello d’oro. La zona ha diversi tipi di paesaggi: nella parte settentrionale lungo la catena dei monti Pindo svetta il monte Olimpo. All’interno di questo sperone ci sono diversi bacini e valli fluviali. L'estremità più orientale dello sperone si estende a sud-est dal Monte Olimpo lungo la costa egea, terminando nella penisola di Magnesia.

Cosa vedere

Meteora è un incredibile posto da visitare, offre un paesaggio spettacolare e monasteri bizantini arroccati su rocce scoscese che ospitano manufatti e dipinti dal valore inestimabile. Il più popolare è il monastero di Gran Meteora, costruito nel XV secolo. All’interno è presente un museo per i turisti. La chiesa principale è stata consacrata per ricordare la Trasfigurazione di Gesù. Il sacro monastero di Varlaam è il secondo più grande. Fu costruito intorno al XVI secolo. Il vecchio refettorio è stato adibito a museo. Durante il tuo soggiorno non dimenticarti di visitare i villaggi di Kalambaka e Kastraki, rappresentano le porte di acceso a Meteora, perfetti per rilassarsi e scoprire la cucina greca.

Chiesa ortodossa

Al loro apice nel XVI secolo c'erano 24 monasteri a Meteora in Grecia. Sono stati costruiti perché monaci e monache seguissero i dettami della Chiesa ortodossa orientale. Oggi ne esistono sei ancora funzionanti, mentre i restanti sono in gran parte in rovina. Arroccati su alte scogliere, sono ora accessibili tramite scale e sentieri scavati nelle formazioni rocciose. Dei sei monasteri funzionanti, il Monastero di Santo Stefano e il Monastero di Roussanou sono abitati da monache mentre gli altri sono abitati da monaci. Nel 1988 i monasteri sono stati inseriti nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Cosa vedere in Grecia

I panorami e il relax dell’isola di Corfù? O le leggende che raccontano i monumenti di Atene e di Olimpia? O ancora le spiagge e i colori di Mykonos? Le nostre escursioni ti permetteranno di conoscere una Grecia diversa e completa, in perfetto equilibrio tra storia, arte, natura e un pizzico di conoscenza delle tradizioni culinarie, a cominciare dal gyros pita, popolare street food con carne, verdure e patatine fritte. Fra i posti da non perdersi c’è anche Cefalonia con diversi tesori, tra cui il lago Melissani, il villaggio di pescatori di Agia Efimia e la meravigliosa spiaggia di Myrtos, tra le più affascinanti del mondo. Per scoprire cosa vedere in Grecia, non ti resta che seguirci.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Ti aspetta una Grecia mitica, ma anche naturale e artistica. Un viaggio fra leggende, paesaggi mozzafiato e una storia che si manifesta a ogni angolo. E se ti dicessi che questa sarà solo una parte della tua crociera lungo il Mediterraneo?

Parti con Costa Crociere