State passeggiando a South Beach? O percorrendo la celebre Ocean Drive? Welcome to Miami, la città della Florida che in tutto il mondo è sinonimo di dorata vita da spiaggia. Come tutte le grandi città americane, anche Miami è un mix infinito di cose da vedere e da fare, e un mondo affascinante da scoprire.

 

La sua storia affonda le radici nel 1800, ma è nel secolo scorso che Miami vede l’ascesa architettonica che l’ha portata a diventare una delle mete turistiche più ambite e famose al mondo. Numerosissimi investitori hanno scelto di costruire su questa penisola della Florida strutture di divertimento e accoglienza per turisti da tutto il mondo, e la loro scelta si è rivelata un successo: oggi Miami è il sogno di moltissimi viaggiatori.

 

Sarà per il clima tropicale, che la rende piacevole in ogni stagione? Per la sabbia bianca di South Beach, una delle spiagge più conosciute degli Stati Uniti e del mondo? Per le insegne luminose di Ocean Drive, mecca dello “struscio” locale? Per le iconiche case in stile dell’Art Déco Historic District, che affascinano i turisti da un secolo con i loro colori e la loro eleganza? O magari per le incredibili isole artificiali abitate da star e ricchi imprenditori, come Star Island o Fisher Island? O ancora per le atmosfere latine del quartiere di Little Havana, una vera e propria piccola Cuba su suolo americano? Per i quartieri più discosti e sorprendenti di Coral Gables e Coconut Grove, i grattacieli che svettano nel cielo di Downtown Miami, le attrazioni pazze e uniche come la Venetian Pool? Miami è Miami proprio perché è un insieme di culture, storie e tradizioni differenti, che si sono fuse insieme per creare una città unica nel suo genere, che risplende sotto il sole e sotto le stelle.

 

Se siete curiosi di scoprire quali siano le attrazioni top di una tra le città che hanno più di tutte contribuito a creare il mito dell’America come Paese dei sogni, non vi resta che continuare a leggere: ecco a voi la nostra lista delle dodici cose che dovete assolutamente fare e vedere a Miami!

 

12 cose da fare e vedere a Miami

  • South Beach
  • Miami Beach
  • Ocean Drive
  • Downtown
  • Little Havana
  • Coral Gables
  • Coconut Grove
  • Star Island e Fisher Island
  • Art Deco District
  • Biscayne Bay
  • Venetian Pool
  • Quartiere Aventura

South Beach

Non c’è probabilmente una spiaggia al mondo che rappresenti l’idea di “spiaggia cool” meglio di South Beach a Miami. È il litorale mondano per eccellenza, dove star del cinema con grandi occhiali da sole per non farsi riconoscere passeggiano tra ragazze biondissime e muscolosi bagnini. South Beach è lunga quasi 5 chilometri e percorre tutto il lato dell’isola di Miami Beach rivolto verso l’oceano Atlantico. Questo significa che quando sarete stesi sulla sua sabbia vedrete davanti a voi solamente l’infinita bellezza dell’oceano, di un meraviglioso color turchese, che si fonde con l’azzurro del cielo. Alle vostre spalle, invece, grattacieli e palme svettano verso le (poche) nuvole, donando a South Beach lo skyline che l’ha resa famosa. E ovviamente lungo la spiaggia scorgerete le iconiche torrette di salvataggio, colorate e tutte diverse tra loro, dalle quali i lifeguard, cioè i bagnini, scrutano l’orizzonte. Le watchtower, così si chiamano queste strutture ormai note ovunque, hanno ognuna la sua storia: alcune sono storiche, e guardano l’oceano da decenni, altre invece sono di nuova costruzione. Ce n’è persino una a stelle e strisce, all’altezza della 13th Street! Sono state in gran parte disegnate dall’architetto William Lane, oppure sono nate da concorsi artistici. Una cosa è certa: vederle ci fa pensare all’istante all’atmosfera di Miami.

 

Arrivando a Miami con la vostra crociera Costa, nell’escursione che vi accompagnerà alla scoperta di South Beach avrete modo di stupivi di fronte alla varietà di persone che la popolano. SoBe, come la chiamano le persone del posto, si estende dalla 1st Street alla 23rd Street di Miami: in generale, all’altezza delle prime cinque Street incontrerete i surfer e bagnanti piuttosto di classe, mentre dalla 5th alla 20th Street preparatevi a un mix di giovani in vacanza, anziani che si godono la pensione in Florida, sportivi, ragazzi biondi o con i dreadlocks, signore eleganti… Cercate i VIP? Probabilmente li troverete oltre la 20th Street, nella zona in cui la spiaggia diventa privata, di fronte agli hotel più chic.

 

E pensare che inizialmente, negli ultimi decenni del 1800, South Beach era una semplice piantagione di palme da cocco! Ma il suo destino ha iniziato a cambiare nei primi anni del 1900, quando una porzione di terreno venne acquistata da due uomini d’affari di Miami, i fratelli Lummus, per costruirci un villaggio di case con vista sull’oceano. Oggi South Beach attira turisti da tutto il mondo, che la annoverano indiscutibilmente tra le cose da vedere assolutamente a Miami.

 

Miami Beach

Iniziamo con una precisazione: Miami Beach non è Miami. Già, perché la seconda sorge sulla terraferma della Florida, mentre Miami Beach è un’isola, o meglio un insieme di isole naturali e artificiali, che dividono l’oceano Atlantico dalla Baia di Biscayne, su cui si affaccia anche Miami. Miami Beach è collegata alla terraferma da diversi ponti.


Ogni anno sono tantissimi i turisti che scelgono Miami Beach come meta per le loro vacanze, grazie al clima tropicale, alla frizzante vita mondanae alle sue meravigliose spiagge piene di surfer sull’Atlantico. La città è diventata famosa anche grazie a film come “Scarface” e alla serie televisiva “Miami Vice”, che l’hanno resa un’icona in tutto il mondo. Arrivando qui con la vostra crociera Costa, vi sentirete all’istante sul set di un american movie! South Beach e Ocean Drive sono solo due delle attrazioni più famose di Miami Beach, che alla fine degli anni ’80 divenne la casa di numerosi professionisti della moda e di grandi agenzie di modelle, che ancora oggi potete vedere nell’Art Déco Historic District. Qui troverete anche la celebre Villa Versace, ultima dimora dello stilista Gianni Versace.

 

A Miami Beach si viene principalmente per godersi un po’ di vita da spiaggia, ma chi vuole fare una pausa dalla tintarella trova moltissime possibilità. Per esempio, la pedonale Lincoln Road è un paradiso dello shopping, dove passeggiando sotto il sole è possibile trovare sia i marchi famosi in tutto il mondo che alcune vere e proprie esclusive USA, da sfoggiare al proprio rientro a casa. Sulla strada si affacciano anche tantissimi bar e ristoranti, dove rilassarsi a contemplare i propri acquisti oppure pianificare la prossima “battuta” di shopping.

 

E per chi cerca i grandi brand, la meta è la parte meridionale della celebre Collins Avenue, una via gradevolissima anche per gli appassionati d’arte, che qui troveranno il Bass Museum, e per chi vuole dare un’occhiata agli splendidi edifici dell’Art Déco District (in alcuni è possibile entrare, anche se sono privati, ovviamente chiedendo il permesso all’entrata). A Espanola Way, invece, si trova un tocco di Europa un po’ bohémien: questa era la casa degli artisti locali, e oggi i suoi edifici color pesca ospitano innumerevoli locali che servono cucine da tutto il mondo, ma anche negozi originali e persino outlet. E quando scende la sera, immancabile è l’appuntamento su Ocean Drive, per un drink in uno dei suoi bar mentre il cielo di Miami Beach si tinge di tramonto.

 

 

Ocean Drive

Nel vostro immaginario Miami è una continua parata di ragazzi sui rollerblade e automobili decapottabili? Li vedrete sicuramente su Ocean Drive, la via più famosa e vivace di tutta la Florida, tra le tappe della vostra escursione Costa a Miami Beach. Alle spalle del tratto più meridionale di South Beach, separata dalla spiaggia da un lungomare pedonale, aiuole verdeggianti e le immancabili palme, Ocean Drive è una lunga passerella di negozi, locali e hotel esclusivi rivolta verso l’oceano Atlantico.

 

Ocean Drive è parte integrante dell’Art Déco Historic District, un susseguirsi di edifici in stile Art Déco dei primi decenni del Novecento che rappresentano il volto storico di Miami Beach, oggi riconvertiti in strutture ricettive e turistiche.

 

E ovviamente Ocean Drive è famosa per la sua frizzante vita notturna: dopo il tramonto, la via si illumina con le insegne di club e night, che ospitano show trasgressivi, dj set alternativi e ogni tipo di divertimento. C’è anche chi ama percorrerla semplicemente per il piacere di vedere il panorama, ma in linea di massima è davvero difficile resistere al richiamo delle sue infinite possibilità, anche dal momento che questo tratto di strada è vivo a ogni ora.

 

Su Ocean Drive si affaccia anche Casa Casuarina, meglio nota come Villa Versace: un edifico degli anni ’30 in stile Revival Mediterraneo, cioè con influenze spagnole e italiane, che fu acquistato e restaurato dallo stilista Gianni Versace. Oggi la Casa, nota anche come La Magione, è un hotel di lusso, dove gli ospiti si possono tuffare nella celeberrima piscina all’aperto rivestita in oro, progettata dallo stesso stilista negli anni ’90. Questo è un esempio dello sfarzo che incontrerete passeggiando su Ocean Drive, ma niente paura, ci sono anche alternative molto più economiche in cui fermarsi a bere un drink vista oceano: sulla via si affacciano ristoranti e bar che offrono ogni tipo di cucina, con fasce di prezzo per tutte le tasche.

.

Downtown

Downtown Miami è il cuore economico e residenziale della città. Affacciato sulla baia di Biscayne, il quartiere sorge sulla terraferma della Florida, con vista sull’isola di Miami Beach, e condivide con quest’ultimo alcune delle isole naturali e artificiali che si trovano nella baia. “Downtown” in inglese significa proprio “centro”, quindi è facile capire che qui ci troviamo nel vero e proprio centro storico di Miami, in cui alcuni dei primi abitanti della città si insediarono all’inizio del 1800. Il quartiere è diviso in tre distretti, il Downtown Miami Commercial Historic District, il Downtown Miami Historic District e il Lummus Park Historic District.

 

Arrivando in città con la vostra escursione Costa, resterete subito affascinati dai grattacieli che compongono il profilo caratteristico di Downtown, e che si mescolano alle chiese e agli edifici storici di Miami, costruiti tra fine ‘800 e la prima metà del ‘900. Come in ogni grande città americana, anche a Downtown Miami troverete lunghi viali su cui si affacciano un’infinità di negozi, dai grandi magazzini targati USA alle firme internazionali: questo è il quartiere in cui venire durante la settimana, di giorno, per fare shopping e respirare l’atmosfera di una city a stelle e strisce. Non mancano i parchi, come il Bayfront Park che guarda alla Baia omonima, dove la gente del posto si rilassa per una pausa all’ombra delle palme. A Downtown si trova anche l’America Airlines Arena, nota agli appassionati di basket per essere la casa dei Miami Heat, squadra del mitico campionato NBA.

 

Little Havana

Essere in America ma sentirsi a Cuba: è la sensazione che proverete attraversando Little Havana con la vostra escursione Costa. Questo quartiere a ovest di Downtown è popolato quasi esclusivamente da ispanici, in maggior parte cubani ma provenienti anche da altre zone dell’America Latina. Il suo nome significa “Piccola L’Avana”, proprio perché qui vive una delle più grandi comunità latine del mondo. Gli abitanti di Cuba iniziarono a trasferirsi qui negli anni ’50.

 

A Little Havana è facile lasciarsi attirare dentro un locale dal profumo del caffè cubano, forte e dolce allo stesso tempo, servito in piccoli bicchieri in numerosi bar del quartiere. Qui ci si sente lontano dalla frenesia americana, tra artigiani e fabbriche che producono gli immancabili sigari cubani e ritmi latini che risuonano lungo le strade. E nel Domino Park si ritrovano ogni giorno gli appassionati di domino, altra istituzione cubana, a sfidarsi a colpi di tessere.

 

La via principale di Little Havana è Calle Ocho (in inglese 8th Street), che raccoglie i monumenti storici del quartiere e una caratteristica Walk of Fame, o meglio Paseo de las Estrellas, dedicata alle star latinoamericane, copia in scala ridotta della famosa passeggiata delle stelle di Hollywood. Su Calle Ocho si trovano anche musei e gallerie d’arte, il monumento dedicato agli esiliati di Cuba, statue e busti di eroi cubani e splendidi murales che ritraggono artisti e celebrità sia latini che americani. Gli appassionati della gastronomia latina qui possono esaudire praticamente ogni loro desiderio, perché i locali che servono piatti tipici sono tantissimi. In alcuni di loro si assiste anche a divertenti spettacoli. Calle Ocho ospita ogni anno in marzo il Calle Ocho Festival, una festa di strada affollatissima dal forte carattere latino, con venditori ambulanti, cibo e musica travolgente.

 

Coral Gables

Ville immerse nel verde dei loro curatissimi giardini, zero grattacieli e la sensazione di trovarvi sul set di un film, troppo perfetto per essere reale: ecco cosa vi attende a Coral Gables, città appena a ovest di Miami. Non si tratta infatti di un semplice quartiere, ma di una municipalità della Florida distinta da Miami e Miami Beach, che potete vedere nella vostra escursione Costa.

 

Coral Gables nasce nel 1920 dall’idea di George Merrick, che qui volle costruire la sua città dei sogni. Gli edifici sono per lo più in stile Revival Mediterraneo, un mix di caratteristiche spagnole e italiane decisamente distante dagli altissimi palazzi vetrati degli USA. Ai tempi della sua costruzione, Merrick volle progettare la città in modo che ogni attività commerciale potesse essere raggiunta a piedi lungo Ponce de Leon Boulevard, e dette disposizioni affinché l’aspetto di strade ed edifici fosse sempre impeccabile. Quest’ultima caratteristica persiste ancora oggi, grazie alla collaborazione di tutti gli abitanti di Coral Gables, che si impegnano per mantenere ogni angolo della città perfettamente ordinato. Pensate che l’ingresso di Coral Gables è segnalato da diverse porte monumentali, che vi fanno immediatamente capire che state entrando in una zona diversa dal resto di Miami!

 

Ovviamente anche qui non mancano ristoranti e negozi di ogni tipo. Una curiosità? Uno scorcio particolarmente noto di Coral Gables è Miracle Mile, la via che ospita alcuni degli shop più lussuosi di Miami: qui si trova anche un’altissima concentrazione di negozi di abiti da sposa.

 

Coconut Grove

L’elegante distretto di Coconut Grove vi farà sognare: attraversandolo durante la tappa a Miami della vostra escursione Costa, sarà impossibile non desiderare, almeno per un attimo, di essere una delle star che vivono nelle ville di questo quartiere a sud di Downtown Miami.

 

Il nome di Coconut Grove significa “boschetto di palme da cocco”, e qui vivevano alcuni dei primi abitanti della zona. Inizialmente Coconut Grove era una città indipendente, ma venne annessa a Miami nel 1925. Già nel 1800 Coconut Grove diventò la casa di artisti e persone anticonformiste, caratteristica che mantiene ancora oggi. Per questo il quartiere è considerato l’anima bohémien di Miami, cosa che si traduce anche in un’altissima frequenza di eventi artistici, di moda e musicali.

 

State pensando allo shopping? Ovviamente anche Coconut Grove offre tantissime possibilità di fare gli acquisti più disparati. Caratteristico del posto è il CocoWalk, un centro commerciale a tre piani con vista sull’oceano nel quale si respira aria di Messico, tra fontane e terrazze. Oltre a moltissimi negozi, al suo interno ci sono anche ristoranti e locali diversi, dove provare le cucine di gran parte del mondo.

 

Un’attrazione singolare di Coconut Grove è Villa Vizcaya, una proprietà di svariati ettari che racchiude giardini monumentali e una villa di 34 stanze ispirata al rinascimento veneto, affacciata su un piccolo porticciolo che cita esplicitamente Venezia. Sfarzosa e sorprendente, è stata “protagonista” di diversi film di successo.

 

Star Island e Fisher Island

1 of 2

Star Island e Fisher Island sono due isole nella baia di Biscayne, tra Miami e Miami Beach. Tutto qui? Assolutamente no: innanzitutto, si tratta di isole artificiali, cioè costruite dall’uomo. E in secondo luogo sono uno dei luoghi più cari del mondo in cui prendere casa.

 

Star Island e Fisher Island sono state costruite nei primi anni venti del 1900 e sono oggi il buen retiro (o anche la residenza principale) di star del cinema, della tv, della moda e dello sport, oltre che di facoltosi imprenditori americani e stranieri. Ovviamente di passeggiare tra le sue ville non se ne parla, qui il rispetto della privacy degli abitanti è sacro, ma potrete vederle con la vostra escursione Costa in battello, e sbirciare due dei quartieri più esclusivi d’America.


Star Island è collegata alla MacArthur Causeway, la sopraelevata che unisce Miami a Miami Beach, ma al suo ingresso le guardie del corpo vi faranno capire che la zona è decisamente off limits. Mentre Fisher Island si può raggiungere solo in traghetto, a meno che non abbiate un elicottero: fino al 1906, l’isola era attaccata a South Beach, ma successivamente venne separata da quest’ultima da un canale navigabile. Oggi Fisher Island è circondata da sabbia bianca delle Bahamas, e racchiude in circa un chilometro quadrato condomini e ville da nababbi, oltre a ogni tipo di divertimento esclusivo. Se cercate il volto facoltoso di Miami, Star Island e Fisher Island non vi deluderanno.

 

Art Déco District

Le case colorate dell’Art Déco Historic District di Miami Beach sono uno dei tratti distintivi della città. Questo distretto si trova nella parte sud di South Beach, ed è formato da centinaia di edifici che compongono un patrimonio storico e architettonico impareggiabile in America. I palazzi sono ispirati al movimento artistico dell’Art Déco, che tra il 1920 e il 1930 influenzò il gusto europeo nell’arredamento, nella decorazione e nel senso estetico generale. In quegli anni Miami vedeva la sua crescita, e ne restò colpita: i costruttori di Miami Beach pensarono che gli edifici in stile Art Déco avrebbero invogliato i turisti a venire e tornare in Florida. Oggi i palazzi in tinte pastello e tropicali, con i pavimenti di porcellana e terracotta e le colorate insegne al neon, sono una delle cose da vedere assolutamente a Miami Beach.

 

Le vie più ricche di edifici Art Déco sono Ocean Drive e Collins Avenue, le principali arterie vicino a South Beach. All’Art Déco Welcome Center è possibile richiedere tutte le informazioni per organizzare il proprio tour nel quartiere, ma con la vostra escursione Costa vi accorgerete che anche semplicemente attraversando le vie dell’Art Déco Historic District sarà impossibile non imbattersi in una delle sue meraviglie architettoniche, che comprendono anche l’area verde in riva all’oceano del Lummus Park.

 

Biscayne Bay

Anche se la Baia di Biscayne (Biscayne Bay in inglese) è lunga oltre 50 chilometri, il suo tratto più famoso è sicuramente quello compreso tra Miami e Miami Beach. La sua parte centrale e meridionale, invece, ospita il Parco Nazionale di Biscayne, nato per preservare l’ecosistema del luogo, composto per lo più di specchi d’acqua affacciati su fitte foreste di mangrovie.

 

Nel bacino della Baia di Biscayne, a pochi passi dall’oceano Atlantico, navigano yacht e grandi imbarcazioni, anche grazie a importanti opere costruite dalla mano dell’uomo. La Baia di Biscanyne, infatti, è stata modificata nel corso del 1900 sia per permettere il passaggio delle navi più grandi che per la costruzione di diverse isole artificiali, tra le quali alcune sono molto famose. Ne sono un esempio il complesso delle Venetian Islands, ma anche Star Island, Palm Island e Hibiscus Island, isole esclusive e abitate da celebrità, verso le quali vengono spesso organizzate delle crociere per gli appassionati di “VIP watching”. Anche nel corso della vostra crociera Costa avrete l’occasione di ammirare la bellezza di questa baia, stretta tra i profili dei grattacieli di Miami e Miami Beach.

 

Venetian Pool

Tuffarsi nella laguna di Venezia è possibile. Dove? A Miami ovviamente, nella meravigliosa Venetian Pool, una delle mete della vostra escursione Costa in città. Questa incredibile piscina pubblica all’aperto sorge nel quartiere di Coral Gables, dove nel 1924 l’imprenditore George Merrick, fondatore di Coral Gables, decise di trasformare una miniera di roccia corallina in un’attrazione. Nacque così il progetto della Venetian Pool, in cui gli edifici e le decorazioni richiamano lo stile di Venezia, e che inizialmente era addirittura solcata da alcune gondole.

 

Oggi la Venetian Pool è una piscina aperta al pubblico alimentata da una falda sotterranea che la riempie di acqua color smeraldo. Nessun odore di cloro quindi, e attorno alla piscina logge, portici, una cascata scenografica, palme, grotte di roccia e il verde delle palme. Naturalmente c’è anche la spiaggia, con sabbia fine per stendersi al sole. Dopotutto siamo a Miami!

 

Quartiere Aventura

Aventura è una città che sorge a circa 20 chilometri a nord di Miami e che ha avuto uno sviluppo travolgente a partire dagli anni ’70 del 1900. Il suo panorama è composto da alti condomini residenziali affacciati su corsi d’acqua tra immensi parchi e campi da golf, il tutto rigorosamente a due passi dall’oceano Atlantico.

 

Aventura è una meta della Florida particolarmente cara agli amanti dello shopping: questo sobborgo di Miami ospita infatti l’Aventura Mall, il secondo centro commerciale più grande degli Stati Uniti dopo il Mall of America del Minnesota. Su oltre 200 metri quadrati di superficie si trovano più di 300 negozi e oltre 50 tra locali e ristoranti di ogni tipo, incluse ovviamente le catene americane e mondiali più famose. È una vera città nella città, che richiama dal 1983 migliaia di persone.

 

Miami è sole, spiaggia, festa, surf… ma non solo! Questa città, la più famosa della Florida, è una vera miniera di cose da vedere e di esperienze da fare assolutamente. Se la vostra crociera d’inverno con Costa fa tappa qui, non perdetevi l’occasione di esplorare non solo South Beach e Ocean Drive, ma anche altri quartieri di Miami, che sapranno stupirvi e affascinarvi in mille modi diversi.

Parti per la tua prossima crociera