Scenari entusiasmanti e atmosfere magnifiche. Grazie al cinema, New York è entrata nel nostro immaginario e visitarla significa vivere in un sogno. Da Central Park a Coney Island, ogni turista trova qui qualcosa di unico e speciale.

New York città di qualità mitica. Scopri la nostra guida a tutte le attrazioni ed escursioni migliori da fare in viaggio con una crociera Costa!

  • Central Park
  • Ellis Island e la Statua della Libertà
  • Metropolitan Museum of Art
  • Brooklyn Bridge
  • National 9/11 Memorial and Museum
  • Empire State Building
  • Broadway
  • High Line
  • Times Square
  • Guggenheim Museum
  • New York Public Library
  • Metropolitan Opera House
  • Coney Island
  • Greenwich Village
  • Flatiron Building
  • American Museum of Natural History
  • Madison Square Garden
  • St Patrick’s Cathedral
  • SoHo
  • United Nations Headquarters
  • Smithsonian Design Museum

Central Park

Central Park ha un ruolo essenziale nella vita quotidiana dei newyorkesi con i suoi 843 acri di sentieri, laghi e spazi aperti per sfuggire al frastuono e al caos della città circostante. Il progetto per il parco fu ideato da Frederick Law Olmstead e Calvert Vaux nel 1857. I visitatori sono colpiti dalla sua bellezza e dalle dimensioni, è un posto meraviglioso per godersi un po’ di relax e avere un'idea di come sia vivere a New York City. È il luogo ideale per fare picnic, ascoltare musica ed esplorare. E ospita molti eventi gratuiti, in particolare in estate. Uno dei siti più famosi del parco, la Bethesda Fountain, si trova esattamente a sud del Lago. Il percorso chiamato The Mall, fiancheggiato da panchine su entrambi i lati, è stato utilizzato come sfondo in molti film, luogo popolare per pattinatori e per artisti. Dietro al Metropolitan Museum of Art c'è l'Obelisco, noto anche come Cleopatra's Needle.

Immortalato dalla melodia di Simon & Garfunkel, lo zoo di Central Park ha vari animali, tra cui leopardi delle nevi, leoni marini, uccelli tropicali e orsi polari, e tutti nel mezzo della città. Lungo la parte superiore orientale, si trova il Conservatory Garden, che è costituito da tre giardini separati abbelliti in diversi stili: francese, italiano e inglese. C'è una terrazza coperta vicino al giardino all'italiana, che fornisce una splendida vista sul parco. The Reservoir era una riserva temporanea d’acqua per New York. Dal lato nord si godono eccellenti vedute del centro. Il percorso che circonda il serbatoio è una destinazione da jogging molto popolare.

L'Harlem Meer è il luogo ideale per passeggiate sul sentiero asfaltato attorno al suo perimetro. In estate una barca naviga nell'acqua e i corni suonano musica classica. Situata al largo della 100esima strada sul lato ovest del parco, The Pool è una delle posizioni più idilliache del parco. Il castello di Belvedere è stato creato nel 1869 e offre splendide viste su The Reservoir e The Great Lawn perché è il punto più alto del parco. Infine Sheep Meadow è il luogo in cui convergono un vasto prato, le persone e lo skyline della città.

Ellis Island e la Statua della Libertà

Visitare Ellis Island e la Statua della Libertà è un'esperienza stimolante e sorprendente. Come simboli di libertà e speranza, questi incredibili monumenti sono la testimonianza della storia dell'immigrazione e riconoscono lo spirito degli ideali americani. All'Ellis Island National Museum of Immigration i viaggi prendono vita attraverso una straordinaria collezione di manufatti. Circa otto milioni di immigrati varcarono le sue porte, principalmente dai paesi del Nord Europa: fu la prima grande ondata di immigrati. La nuova struttura su Ellis Island iniziò a ricevere immigrati in arrivo il 1° gennaio 1892. Annie Moore, una ragazza irlandese, accompagnata dai suoi due fratelli più piccoli, fece la storia come la prima immigrata ad essere accolta a Ellis Island.

Liberty Island ospita un bellissimo parco, un museo innovativo e il simbolo più iconico d'America. Da qui si osserva “Lady Liberty” da diverse angolazioni, i suoi dettagli di design e il suo aspetto che cambia con la luce. Il Museo della Statua della Libertà rappresenta un'esperienza a parte. Pieno di reperti incredibili, dà colore e magia alla Statua e ospita la sua torcia originale. In cima al Museo si apprezza una vista mozzafiato sulla Statua stessa e sul porto di New York. Collezioni uniche e gallerie moderne offrono un'esperienza educativa in continuo aggiornamento. Meta stimolante e coinvolgente, il Museo funge da ampliamento del parco e del monumento stesso.

Metropolitan Museum of Art

Ci si immerge in centinaia di anni di storia al Metropolitan Museum of Art. Situato nel cuore della città, sulla Fifth Avenue a Central Park, questo enorme museo vanta quattro livelli di esposizioni che offrono un labirinto di interessanti mostre. Basta uscire dalle eccitanti strade di Manhattan e passare attraverso le colonne del maestoso edificio, per essere trasportati verso antiche civiltà e culture misteriose. Gli amanti dell'arte e della storia, così come i giovani più curiosi, saranno lieti di esplorare antichi manufatti e dipinti famosi ospitati nelle collezioni del Met.

Custodisce una delle più grandi collezioni al mondo e cercare di vedere tutti i punti salienti in una sola visita è difficile, per non dire altro. Ma in tre ore si può gustare tutto il meglio: dal Tempio di Dendur, che fu trasportato intatto dall'Egitto, a un'antica camera da letto romana sopravvissuta alla distruzione di Pompei; l'uso del colore nell'arte espressionista francese; l'abbigliamento cerimoniale della Papua Nuova Guinea; la pace circondata dalle ninfee di Monet; i capolavori di una pletora di artisti, tra cui Van Gogh, Rembrandt, Picasso e Vermeer.

Non è solo una passeggiata attraverso una grande collezione d'arte, è un viaggio attraverso le molte culture del globo espresse negli ultimi 5.000 anni. Da visitare anche l'incantevole giardino sul tetto del Met, per una vista incredibile su Central Park. Goditi inoltre le opere d'arte americane tra cui la controversa Madame X di Sargent, l'iconico Washington Crossing the Delaware e i capolavori internazionali.

Brooklyn Bridge


Eccoci al ponte sospeso che attraversa l'East River da Brooklyn a Manhattan. Realizzazione geniale dell'ingegneria del XIX secolo, il Ponte di Brooklyn fu il primo a utilizzare cavi in acciaio e durante la sua costruzione gli esplosivi furono usati per la prima volta all'interno di un cassone pneumatico. È stato designato come punto di riferimento storico nazionale dal servizio del parco nazionale degli Stati Uniti. Capolavoro di John Augustus Roebling, fu costruito (1869–1883) superando immense difficoltà. Roebling morì in seguito a un incidente all'inizio e suo figlio, Washington Roebling, dopo essere subentrato come ingegnere capo, subì un paralizzante attacco di malattia da decompressione (malattia del cassone) durante la fondazione del molo di New York (1872).

Confinato nel suo appartamento a Columbia Heights (a Brooklyn), ha continuato a dirigere le operazioni con l'aiuto di sua moglie, Emily Warren Roebling, osservando i lavori con il binocolo. Un'esplosione, un grave incendio, un cavo che si è staccato dal suo ancoraggio sul lato di Manhattan schiantandosi nel fiume, la frode tentata da un appaltatore di fili d’acciaio: ecco alcune delle difficoltà in corso d’opera. E non solo. Almeno 20 lavoratori rimasero uccisi durante la costruzione e molti altri hanno sofferto di malattia da decompressione.

Le torri sono costruite in calcare, granito e cemento. Il suo ponte, supportato da quattro cavi, trasporta sia il traffico automobilistico che pedonale. Una caratteristica distintiva è l'ampia passeggiata sopra la carreggiata, caratteristica che John Roebling aveva previsto con precisione: «In una città commerciale affollata avrà un valore incalcolabile», disse. A fine lavori, Emily Warren Roebling cavalcò la prima carrozza da Brooklyn, portando un gallo come simbolo di vittoria. Il giorno di apertura del ponte, il 24 maggio 1883, fu caratterizzato da molte celebrazioni. La costruzione del ponte divenne un punto di riferimento tecnologico per una generazione. La sua forza e la grazia ispirarono i poeti, in particolare Walt Whitman, Hart Crane e Marianne Moore, oltre a fotografi e pittori.

National 9/11 Memorial and Museum

Il segno distintivo unico di questo Memoriale legato alla tragedia dell’11 settembre sin dalla sua apertura nel 2006 è rappresentato dalle storie personali. I familiari, i sopravvissuti, i primi soccorritori e le persone che vivono nella Lower Manhattan e che condividono le loro testimonianze in tour a piedi e nelle gallerie. Un omaggio al passato e un luogo di speranza per il futuro: il 9/11 Memorial Plaza è un parco di 8 acri, un santuario contemplativo, composto da un boschetto di quasi 400 querce bianche e dalle più grandi cascate artificiali degli Stati Uniti.

Situato all'interno delle orme delle torri gemelle originali, ogni piscina ha una dimensione di circa 1 acro. I nomi delle quasi 3000 persone uccise negli attacchi terroristici del 26 febbraio 1993 e dell'11 settembre 2001 sono incisi in bronzo attorno alle piscine gemelle del Memorial, nel cuore archeologico del sito originale del WTC. Il Museo esplora le implicazioni storiche di quella tragica data, attraverso mostre multimediali all'avanguardia, archivi e manufatti monumentali.

Empire State Building

L'Empire State Building apre ogni giorno alle 8, l’orario migliore per raggiungerlo perché meno affollato.  Così come dopo le 21, quando si può pianificare una perfetta serata a Manhattan con visita all'Osservatorio dell'Empire dopo cena per vedere le luci della città brillare. Fino alle 2 del mattino. Guardare il giorno che diventa notte per una visita al tramonto è al tempo stesso affascinante. Non riesci a decidere tra una visita alla cima dell'Empire State Building durante il giorno o un'escursione dopo il tramonto? Fai entrambe le cose allo stesso tempo e visita l’edificio al tramonto. Una visita intorno al crepuscolo permette di ammirare il giorno trasformarsi in notte su New York, mentre le luci della città tremolano lentamente intorno a te e un bagliore arancione illumina il cielo.

I biglietti standard offrono l'ingresso al famoso ponte dell'osservatorio all'86° piano. Pagando un supplemento, si può salire in un'area di osservazione chiusa al 102° piano, svettando sopra la città, da dove sarà possibile persino vedere la curvatura della terra. Da non perdere la storica hall in stile Art Déco, uno dei pochi spazi interni di New York City punto di riferimento storico. La lobby è una testimonianza della visione audace dell'era dell'Art Deco. Dai magnifici murales del soffitto alla famosa immagine sopra la reception di enormi fasci di luce che emanano dall'Empire State Building, questo grande spazio aperto nel 1931 è ricco di straordinari dettagli di design. Scintillante con oro a 24 carati e foglia di alluminio, è un'attrazione impressionante.

Broadway

Broadway è una strada che attraversa Manhattan per una decina di chilometri ed è la più antica strada principale di New York City. Il termine Broadway deriva dalla traduzione inglese del nome olandese "Brede Weg", con brede che significa ampio e weg che significa modo. Tra il 2017 e il 2018, ben 13.792.614 persone hanno assistito a uno spettacolo, con oltre 1 miliardo di biglietti venduti. Ma cosa distingue Broadway e perché le persone di tutto il mondo vengono qui ogni anno?

Perché il suo nome si riferisce a ogni spettacolo, evento o concerto che si svolge nelle aree tra Midtown Manhattan e le strade di Broadway. Sono 41 i teatri professionali "a Broadway", anche se la loro posizione è lontana dalla strada che presta il suo nome alla location teatrale. Dalle produzioni di lunga data, tra cui “Chicago” e “Il fantasma dell’Opera”, a spettacoli temporanei, la zona accoglie milioni di amanti del teatro in cerca di nuove rivelazioni. Le strade di Broadway sono una destinazione irrinunciabile per i turisti, in un'area altamente alla moda.

Quando è stata fondata Broadway? Prima delle guerre rivoluzionarie, le persone che vivevano nell'area che in seguito sarebbe diventata lo stato di New York andavano a teatro. Nel 1750 Thomas Kean e Walter Murray aprirono una compagnia teatrale. All'inizio del XX secolo, gli ormai famosi cartelli luminosi di Broadway sono stati usati per promuovere gli spettacoli in anteprima. Le luci bianche hanno illuminato l'intera area ed è stato uno dei primi posti negli Stati Uniti ad essere illuminato da luci elettriche.

High Line

La High Line è una linea ferroviaria di trasporto merci elevata trasformata in un parco pubblico sul West Side di Manhattan. All'inizio del XX secolo, il Meatpacking District di New York conobbe strade sature di pedoni, cavalli, carri, automobili, camion e treni. Inoltre, la decima strada era in realtà chiamata la "via della morte" a causa del traffico e del pericolo rappresentato dalla strada. Nel 1930, le autorità pubbliche e private decisero di trovare un rimedio a questo problema di sicurezza tra treno, automobili e pedoni creando una linea ferroviaria a 10 metri dal suolo. La costruzione della sopraelevata iniziò nel 1930. La piattaforma consentiva il trasporto di carne, latte e altre merci e lo stoccaggio di merci nei magazzini installati lungo la linea.

Ma negli anni 1950-60, il treno lascio spazio ai camion come mezzo di trasporto. Di conseguenza, la ferrovia divenne quasi inutilizzata e nel 1980 l'ultimo treno passò sul binario di questa piattaforma sopraelevata. La linea fu abbandonata e l'erba infestata. La distruzione sembrava inevitabile, ma nel 1999, due persone del posto, Joshua David e Robert Hammond, fondarono un'organizzazione per salvare la linea e proposero un rifacimento proprio come la Promenade Plantée parigina, e suggerirono un parco urbano sospeso. Nel 2004, il sindaco di New York, Michael Bloomberg, ha iniziato a prestare attenzione al progetto decidendo in seguito di finanziarlo. La High Line è diventata un magnifico parco e il primo segmento è stato inaugurato nel 2009.

Times Square

Taxi che suonano il clacson, ragazzi con i costumi dei personaggi Disney, turisti con la macchina fotografica e personaggi di ogni tipo: sono tutti parte del tessuto che costituisce la piazza conosciuta come il crocevia del mondo. Grazie alla sua posizione nel centro di Manhattan e al suo status di principale snodo di transito, milioni di persone la attraversano ogni giorno. È una delle località più instagrammate al mondo. Times Square è anche uno dei luoghi più affascinanti della città, pieno di storie nascoste e dettagli. Come ad esempio il One Times Square, l’edificio famoso per la caduta della palla di Capodanno. Oggi è il simbolo stesso di New York.

Fu originariamente costruito come quartier generale del New York Times nel 1904, quando l'area era in gran parte non sviluppata. Lehman Brothers lo acquistò nel 1995 e lo trasformò nel cartellone gigante che è oggi. Jamestown Properties, che affitta i tre piani inferiori e l'ultimo, dove è conservata la sfera di San Silvestro per tutto l'anno, attualmente la possiede. La maggior parte dei piani sono vuoti, coperti di graffiti e decrepiti, ma i cartelloni pubblicitari generano oltre 23 milioni di dollari all'anno.

La piazza si chiama Times Square solo dal 1904, prima era Longacre Square. Nonostante il nome, non è affatto una piazza. Chiunque ci sia stato sa che in realtà è un triangolo. Una volta era sede di negozi a luci rosse e teatri porno.

Guggenheim Museum

Quando il Museo Solomon R. Guggenheim è stato aperto nel 1959, i critici che avevano analizzato il progetto, lo paragonarono a una lavatrice oppure a una ciotola di farina d'avena capovolta. Oggi è diventata una delle icone architettoniche più amate di New York. Progettato dal leggendario architetto Frank Lloyd Wright, il Guggenheim è un capolavoro di cemento, caratterizzato da una forma a spirale molto pesante che crea sicuramente uno spazio unico per la visualizzazione dell'arte, ovvero l'obiettivo finale dello stesso Solomon R. Guggenheim e del suo consulente d'arte Hilla Rebay. Wright scelse un sito vicino a Central Park, collegando così il museo con la natura.

Come visitare il museo? Si accede usando la rampa, parte della spirale. Un'altra opzione è salire all'ultimo piano con l'ascensore e scendere attraverso la rampa. Ognuno può vivere la propria esperienza di questo insolito museo, che presenta l'arte in uno spazio aperto e continuo.

La Fondazione Solomon R. Guggenheim iniziò a presentare opere nel Museo della pittura non oggettiva nel 1939. In altre parole, si tratta di pittura non figurativa o astratta, un movimento artistico dell'inizio degli anni '40. È quindi arte moderna e contemporanea. Le mostre sono temporanee. Ogni livello presenta opere create tra la fine del XIX e il XX secolo. Tra gli altri autori, si possono ammirare Alexander Calder, Marcel Duchamp, Paul Klee, Paul Cezanne Piet Mondrian, Pablo Picasso e Vasily Kandinsky.

New York Public Library

Fedelmente custodito da Patience e Fortitude (i leoni di marmo che si affacciano sulla Fifth Ave), questo spazio espositivo di belle arti è una delle migliori attrazioni (gratuite) di New York. Costruita nel 1911, la biblioteca di punta di New York rappresenta anche la più grande struttura in marmo mai costruita negli Stati Uniti, e ancora oggi la sua sala di lettura principale Rose, recentemente restaurata, lascia senza fiato con il suo soffitto a cassettoni. E non è solo per lo spettacolo: chiunque lavori può usare questo spazio, considerato sicuramente il coworking più glamour del mondo.

Questo straordinario edificio ospita raffinati manoscritti di quasi tutti gli autori in lingua inglese, nonché una copia originale della Dichiarazione di Indipendenza e una Bibbia di Gutenberg.

Per gli appassionati di mappe c’è un continente da scoprire: 16.000 atlanti, circa 431.000 cartine e libri sulla cartografia, che vanno dal XVI secolo ad oggi. Per immergersi in questo mini-universo di libri, opere d'arte e opere architettoniche, è consigliabile partecipare a una visita guidata. La biblioteca ospita una serie di conferenze, seminari e workshop, con argomenti che vanno dall'arte contemporanea agli scritti di Jane Austen.

Metropolitan Opera House

Visitare per la prima volta il Met può essere un'esperienza che lascia il segno. Perché qui si conosce l’essenza dell’arte della recitazione, si ammira l'impareggiabile abilità artistica sul palco e ci si lascia ammaliare dalla scena glamour fuori dal palco. Si entra nell’atmosfera giusta già visitando il sito web.

Guardare in videoclip può essere un ottimo modo per emozionarsi nell’attesa di una performance imminente. E poi ogni posto nel teatro dell'opera è dotato di un piccolo schermo posteriore con sottotitoli in più lingue, che rende semplice seguire l'azione sul palco, indipendentemente dal fatto che gli artisti cantino in italiano, francese, tedesco o russo.

La maggior parte delle opere ha almeno un intervallo: gli spettatori usano quello spazio per concedersi un calice di champagne o un boccone oppure per esplorare il teatro dell'opera. Visitando il livello Grand Tier si ammirano i famosi murales di Marc Chagall appesi su entrambi i lati della casa, quindi si può godere della vista del Lincoln Center Plaza dal balcone. E il Met Opera Shop, situato nella hall nord, ha tutto ciò che serve per rendere indimenticabile questa visita. E abbiamo parlato solo del contorno: al centro ovviamente ci sono le esibizioni del teatro d’opera più grande del mondo.

Coney Island

Tra l’inizio del secolo scorso e la Seconda guerra mondiale, Coney Island era considerata il parco giochi della città. Seguirono anni di abbandono, ma l'arrivo del parco divertimenti e del Luna Park ripristinò la natura vivace della zona. Oggi, centinaia di migliaia di persone visitano quella che è diventata una delle migliori spiagge di New York capace di offrire una gamma di cose divertenti da fare in estate. Dalle serate al cinema ai concerti e alla colorata Parata delle Sirene, c'è davvero di tutto.

La destinazione è una delle migliori gite di un giorno a New York, con soste imperdibili per il famoso hot dog di Nathan, la folle giostra del ciclone di Coney Island e l'unico acquario di New York. Coney Island è un quartiere peninsulare, una spiaggia e una delle principali attrazioni di New York, nella parte sud-occidentale di Brooklyn.

Greenwich Village

Greenwich Village è un luogo ricco di cultura, storia e ha un'atmosfera entusiasmante. Anche per le famiglie. Puoi trovare molti ristoranti convenienti e goderti la vita notturna tra cui bar, cabaret e locali con musica dal vivo. Un giorno e una notte interi nel Greenwich Village passano velocemente ammirando tutte le attrazioni, mangiando nei migliori ristoranti con la cucina di tutto il mondo e godendoti un po' di intrattenimento notturno.

Si può ad esempio iniziare la giornata con un fantastico bagel e caffè nel famoso Bagel on the Square. Non ci sono posti a sedere, quindi conviene andare a rilassarsi su una panchina dall'altra parte della strada. Poi si passeggia per le vie della zona facendo shopping.  Si possono provare cibi veloci ed economici. Alla sera non hai che l’imbarazzo della scelta, tra ristoranti gourmet oppure esotici.

Flatiron Building

Il ferro da stiro, ovvero il Flatiron Building (in origine Fuller Building) è un edificio triangolare a 22 piani con struttura in acciaio, considerato un grattacielo rivoluzionario. Fu costruito nel 1902 all'incrocio tra Broadway e la Fifth Avenue, all'epoca una delle location più importanti di New York City. La caratteristica forma triangolare del Flatiron Building, progettata dall'architetto di Chicago Daniel Burnham, gli ha permesso di occupare quello spazio della città con una soluzione creativa e unica. Inizialmente l'edificio ricevette un diffuso scetticismo quando la costruzione iniziò. Molti residenti credevano che la forma triangolare unita all'altezza avrebbe causato la caduta dell'edificio, tanto da creare il soprannome di "Follia di Burnham".

Il suo design unico è stato reso possibile da un robusto scheletro in acciaio all’interno di una base di pietra calcarea, che si trasforma in terracotta salendo in altezza. Evidenti le influenze di stile italiano e francese.

L’estremità più stretta misura solo 2 metri: vista dall'alto, questa estremità appuntita della struttura descrive un angolo acuto di circa 25 gradi. È un esempio per eccellenza del sentimento popolare che conquista i critici dell'architettura.

Oggi, il Flatiron Building è spesso usato negli spot televisivi e nei documentari come un simbolo facilmente riconoscibile della città, mostrato, ad esempio, nei titoli di coda del Late Show con David Letterman o nelle scene di New York City che vengono mostrate durante varie sitcom.

American Museum of Natural History

Situato nell'Upper West Side di Manhattan, l'American Museum of Natural History è uno dei più grandi musei del mondo. È composto da 28 edifici collegati che ospitano 45 sale espositive permanenti e oltre 33 milioni di esemplari. Ha anche un planetario e una biblioteca, il che significa sostanzialmente che potrebbe servire più di un anno di vita nel museo di storia naturale e non vedere ancora tutto. Da non perdere lo scheletro di Lucy, uno dei più completi dei primi ominidi mai trovati. Ha più di tre milioni di anni ed è stato scoperto nel 1974 in Etiopia.

Situato nella Milstein Hall of Ocean Life, il Great Blue Whale è un grande promemoria della maestosità e della bellezza delle balene blu, che purtroppo sono state cacciate fino quasi all'estinzione in natura. La Sala dei mammiferi primitivi ripercorre l'evoluzione dei mammiferi alle loro origini, oltre 300 milioni di anni fa. Il più antico parente dei mammiferi è Dimetrodon, che si trova proprio all'intersezione dell'albero evolutivo che ha dinosauri, rettili e uccelli sul lato e umani sull'altro. Ci sono due diverse sale nell'ala del dinosauro David H. Koch: la sala dei dinosauri ornithisch e la sala dei dinosauri saurisch. Situata nella Hall of Biodiversity, la mostra della foresta pluviale di Dzanga-Sangha è un bellissimo tributo ad alcuni dei vegetali e della fauna selvatica più singolari al mondo.

Madison Square Garden

Il Madison Square Garden, spesso chiamato semplicemente "The Garden" o "MSG", ha riempito il palcoscenico di spettacoli da Elton John a Madonna a Taylor Swift, ma questa versatile arena coperta ha anche ospitato numerosi eventi sportivi. Situato sopra Penn Station, il luogo moderno è in realtà il quarto edificio con il nome di "Madison Square Garden". Gli edifici precedenti costruiti nel 1879 e nel 1890 erano situati nella East 26th Street e nella Eighth Avenue e nella 50th Street. Con costi di costruzione di circa 1,1 miliardi di dollari, MSG è stato uno degli edifici più costosi mai costruiti, classificandosi tra i primi dieci in assoluto. Oggi, lo stadio MSG ospita diversi tipi di intrattenimento, tra cui concerti, circhi, hockey e basket professionistici.

Questa è la più antica arena NHL e la seconda più antica dell'NBA. È anche la quarta arena musicale più popolare nel mondo. Quando visiti lo stadio, sarai anche a breve distanza da punti di riferimento e quartieri tra cui l'Empire State Building, Macy's, Herald Square e Koreatown. Il Garden è famoso per essere la dimora di amate squadre sportive di New York come i Rangers, i Knicks e il New York Liberty.

St Patrick’s Cathedral

L’occhio è attratto dalle guglie gemelle neogotiche di una delle più grandi chiese cattoliche degli Stati Uniti. La Cattedrale di San Patrizio a New York è una spettacolare chiesa del XIX secolo ricca di tradizione e nota per le sue impressionanti opere d'arte e le vetrate colorate. L'alto capolavoro neogotico che si affaccia sulla piazza della Quinta Avenue presenta una facciata complessa e torri ispide. Entrando nella chiesa si ammira la grande navata con una pianta a croce latina che è lunga 100 metri. L'interno ha un design tipico delle chiese inglesi, con meravigliose vetrate di artisti francesi e inglesi. L'acclamata copia della Pietà è tre volte più grande dell'equivalente di Michelangelo. L'ampio spazio interno può ospitare circa 3.000 persone.

L'edificio fu completato verso la fine del 1800 dopo decenni di costruzione. All'epoca era tra le strutture più alte della zona ma oggi è sminuita dai grattacieli circostanti. La Cattedrale di San Patrizio si trova a pochi isolati a sud di Central Park, all'estremità meridionale di Midtown Manhattan.

SoHo

SoHo è un quartiere che pullula di belle persone e negozi eleganti. Un tempo rifugio di artisti che trasformavano il suo passato di Iron District - fabbriche, magazzini - in loft, ora le celebrità sono i nuovi residenti. Le gallerie d'arte rimangono tra vestigia di lampioni in ghisa del XIX secolo, colonne, balconi e scale antincendio. Una ex fabbrica di cioccolato, la Biblioteca pubblica di New York su Mulberry Street, mostra muri di mattoni, ferro battuto, eventi gratuiti, con computer disponibili. Intrigante l'esclusiva scelta di alloggi residenziali. Famoso il caffè di Crosby Street, i cui incassi vanno a beneficio delle persone affette da Hiv/Aids.

Dietro l'angolo si trova la vecchia cattedrale di San Patrizio, dove sono state girate le famigerate scene del battesimo nel film “Il padrino”. Il Museo del fuoco di New York espone estintori a mano sontuosamente decorati e un carro a scala trainato da cavalli. Capitolo culinario: le scelte sono infinite.

United Nations Headquarters

Il Palazzo di Vetro si trova lungo l’East River ed è in realtà solo uno dei palazzi che compongono il complesso dove ha sede l’Onu. Le visite guidate rivelano tante informazioni preziose. Un esperto delle Nazioni Unite parla con il gruppo di turisti e offre un punto di vista approfondito sulle ultime questioni all'ordine del giorno delle Nazioni Unite. Nel 2013 il Centro visitatori delle Nazioni Unite ha anche lanciato i suoi Tour per bambini delle scuole elementari con giochi interattivi, quiz, puzzle e altro per aiutare i giovani visitatori a comprendere il lavoro delle Nazioni Unite e come si riferisce alla loro vita quotidiana.

Le visite guidate iniziano nell'edificio dell'Assemblea Generale, ingresso alla 46a Strada e 1a Avenue. Si parte dalla Sala dell'Assemblea Generale recentemente rinnovata, per poi passare alla Camera del Consiglio di sicurezza, la Camera del Consiglio di amministrazione fiduciaria e la Camera del Consiglio economico e sociale (ECOSOC) nell'edificio delle conferenze recentemente rinnovato.

Smithsonian Design Museum

Il Cooper Hewitt è un elegante museo del 21° secolo dotato delle ultime tecnologie per un'esperienza altamente interattiva. I visitatori ricevono una penna digitale che funge da chiave per l'intera collezione del museo di oltre 200.000 oggetti, dalle posate antiche agli accessori per la spada giapponese alla robotica e all'animazione. I punti salienti del museo includono giganteschi tavoli touch-screen in cui i visitatori possono evocare oggetti a caso ma pertinenti della collezione del museo disegnando una forma. Nella Immersion Room si possono visualizzare e salvare sfondi preferiti dall'incredibile collezione del museo.

Al Process Lab i visitatori si mettono subito alla prova per risolvere i problemi di progettazione. Cooper Hewitt è il museo del design americano. Innovative e sperimentali, le mostre dinamiche del museo ispirano, educano e rendono protagonisti i visitatori attraverso il design. Parte integrante della Smithsonian Institution, il più grande museo e complesso di ricerca del mondo, Cooper Hewitt si trova sul Museum Mile di New York, nello storico e emblematico Carnegie Mansion. Sede di una delle collezioni di design più diverse e complete al mondo - oltre 210.000 oggetti che vanno da un'antica coppa di maiolica egizia risalente al 1100 a.C. circa a oggetti stampati in 3D contemporanei e codice digitale – il museo trasforma il digitale in esperienze per migliorare le idee.

Parti per New York con Costa Crociere

Non c’è altro da aggiungere: New York è la meta più desiderata dai turisti di tutto il mondo. Approdare a Manhattan a bordo di una crociera Costa avrà un fascino ancora più speciale!

Parti con Costa Crociere