Osaka è una città vivace, con un ricco passato. A colpire il visitatore saranno le sue diverse anime: quella tradizionale che vi farà conoscere templi, musei e santuari e quella futuristica dei quartieri hi-tech e dei grattacieli moderni.

Frenetica città del Giappone dove si intrecciano tanti quartieri dall'anima unica e particolare. Scopri Osaka e le sue meraviglie. E goditi le attrazioni del Giappone.

  • Castello di Osaka
  • Quartiere Minani
  • Acquario di Osaka
  • Santuario Sumiyoshi Taisha
  • Universal Studios Japan
  • Tempio Shitennoji
  • Quartiere Shinsekai
  • Museo di Storia di Osaka
  • Parco Minoo
  • Osaka Bay

Castello di Osaka

È il simbolo della città e una delle attrazioni più importanti del Giappone. È un vero e proprio gioiello architettonico grazie alle sue decorazioni in oro che risaltano sulla facciata bianca e il suo elegante profilo. Le sue origini si fanno risalire al 1500, anche se oggi il castello è solo una fedele ricostruzione. Il maniero originale fu distrutto da un incendio e dopo diversi conflitti, che si sono verificati nel corso dei secoli. La superficie su cui è stato costruito è di circa un chilometro quadrato. Il suo basamento si trova leggermente rialzato.

Al suo interno è presente un museo dedicato alla storia della città.   Una delle sezioni più grandi riguarda Toyotomi Hideyoshi, fondatore del castello e una delle personalità più rilevanti nel processo di unificazione del Giappone. Il maniero sorge all’interno di un parco, una delle aree più verdi della città. Si tratta di uno spazio particolarmente frequentato nelle festività e durante la fioritura dei ciliegi. In quel periodo la zona si riempie di venditori di bevande e cibo, oltre che di gruppi che fanno dei pic-nic.

Quartiere Minani

Insieme a Umeda rappresenta uno dei centri di Osaka e si caratterizza per l’alternarsi di diversi spazi commerciali, ognuno con la propria essenza e vocazione. Il cuore pulsante è Dotonbori, la strada che attraversa l’omonimo fiume. Lungo questa arteria sorgono centinaia di ristoranti e bancarelle di street food, il luogo giusto per prendere confidenza con le tradizioni gastronomiche di Osaka. Immaginatevi un chilometro quadrato di negozi, mercati, chioschi, sale giochi, cinema e teatri.

Il punto più iconico e simbolico della metropoli è l’Ebisu Bridge, famoso per le sue insegne colorate che si riflettono sulle acque dei canali. In questo quartiere sarà perfetto perdersi in uno sfavillio di colori, negozi e centri commerciali. Un viaggio esplosivo è un po’ caotico che vi porterà in vicoli stretti, retaggio del Giappone del passato fino a strade ampie e affollate dalle boutique delle grandi marche in cui vi sembrerà di essere sempre in fila.

Acquario di Osaka

È considerato senza dubbio uno dei più visitati del Giappone e uno dei più grandi del mondo nel suo genere. Attraverso 14 vasche vengono ricreati i vari ambienti naturali delle diverse aree dell’Oceano Pacifico. I tunnel che passano al di sotto delle vasche danno l’impressione ai visitatori di attraversare i fondali marini e di camminare a fianco di squali, pesci e creature marine che ruotano tutto intorno. Accanto alle creature di mare ci sono anche abitanti di acqua dolce, torrenti, laghi e fiumi. Oltre ai pesci potrete osservare mammiferi, anfibi, rettili e uccelli per un totale di circa 620 specie.

Tra le numerose sezioni c’è quella dedicata alla fascia vulcanica che circonda il Pacifico. Da non perdere il “Paradiso delle meduse fluttuanti”. Tra gli ospiti più ammirati dell’acquario c’è sicuramente lo squalo balena, il più grande pesce della Terra grazie ai suoi 12 metri di lunghezza. Un colosso che si nutre solo di plancton e di piccoli crostacei. Particolarmente ammirata dai bambini è anche la lontra marina insieme ai pinguini che ad Osaka sono presenti con tre specie. Scoprirete anche la presenza del lagenorinco dai denti obliqui, un delfino che è capace di fare salti di 5 metri in verticale.

Santuario Sumiyoshi Taisha

Nella parte sud della città sorge il tempio shinto più importante e antico del Giappone. La sua costruzione risale a più di 1800 anni fa e presenta dei tratti architettonici unici, che non hanno subito l’influenza di altre culture asiatiche. Hanno, per esempio, dei tetti in paglia che scendono dritti, la decorazione è formata da due pali incrociati. Questa tipologia di santuari è generalmente costruita nei pressi del mare o vicino ai porti perché proteggono i kami, divinità che proteggono i pescatori, i marinai e i viaggiatori. L’area del santuario è formata da diversi edifici.

Attraversato l’ingresso principale potrete ammirare il famoso ponte ad arco Taikobashi: questa struttura si affaccia su uno stagno ed è stato realizzato più di 400 anni fa per rappresentare un arcobaleno che collega cielo e terra. Secondo le credenze attraversarlo serve a purificare lo spirito, purificando il corpo dai demoni. Fino a sera viene illuminato con dei colori soffusi e l’atmosfera che vivrete sarà magica e rilassante. C’è un’altra esperienza che dovete fare, prendendo in mano la pietra Omokaru. Pronunciate la vostra richiesta se verrà esaudita il peso del sasso sarà diverso mentre l’appoggerete successivamente.

Universal Studios Japan

Benvenuti in questo tecnologico parco a tema costruito dai famosi studi cinematografici Universal. Questo spazio del divertimento si estende per oltre 390 mila metri quadri. L’area è suddivisa in diverse sezioni: inutile dire che quella più visitata è quella dedicata ad Harry Potter. Qui avrete la possibilità di ammirare una perfetta ricostruzione del castello di Hogwart e di tutta una serie di negozi pensati per gli appassionati della serie: l’Owl Post, il negozio di bacchette di Ollivanders senza dimenticare anche le spettacolari Montagne Russe. Tra le tante avventure potrete anche trasformarvi in un supereroe come Spiderman o in un personaggio come Terminator.

Non mancano poi le attrazioni e gli spettacoli temporanei in stile manga da Sailor Moon a Detective Conan. I più piccoli rimarranno estasiati ammirando in barca i dinosauri di Jurassic Park, vivendo l’adrenalina che si respira nei mari de “Lo squalo” o divertendosi con i pupazzi Muppet, Hello Kitty e Snoopy. Uno spazio è anche dedicato al mondo futuristico di Water World.

Tempio Shitennoji

È uno dei complessi buddisti più antichi e più importanti di Osaka. Fu, infatti, costruito nel 593 per la volontà del principe Shotoku, che si adoperò per l’introduzione del Buddismo in Giappone. Secondo le diverse leggende era una persona dotata di poteri particolari, era in grado di comprendere e ascoltare 10 persone che parlassero contemporaneamente e si diceva che poteva predire il futuro. Nonostante le numerose ristrutturazioni il tempio mantiene ancora il suo antico splendore.  Il luogo designato per la sua costruzione si trova nei pressi del porto, un modo per affermare il potere dell’Impero e della religione anche a chi si avvicinava dal mare.

 La struttura è composta da una pagoda a 5 piani, un padiglione decorato d’oro che ospita una sala di lettura e la statua del Buddha. Il principe decise di costruire quattro istituzioni per il miglioramento della civilizzazione nel paese (un ospedale, una farmacia, un istituto per l’assistenza sociale e uno per l’istruzione la religione). All’interno dell’edificio principale troverete oggetti preziosi, mostre a tema e dipinti. Dopo una visita degli edifici potrete passeggiare nei giardini curatissimi e molto rilassanti che circondano il tempio. Sono stati progettati basandosi sulle descrizioni della “Pura terra dell’ovest” della tradizione buddista.

Quartiere Shinsekai

Già il suo nome “Mondo Nuovo” anticipa le caratteristiche di questo quartiere molto particolare, che è sorto nel 900 come pittoresca cornice dell’Expo Nazionale dell’Industria. Il centro del quartiere è la Torre Tsutenkaku, che si ispira alla mitica Torre Eiffel di Parigi e ospita due osservatori da cui si può avere una vista magica sulla città.  La sera viene illuminata con dei led multicolori. In quest’aria convivono diverse anime, ovviamente quella giapponese, quella francese nella parte nord e le atmosfere di New York: un mix colorato ed eccentrico che vi conquisterà per le atmosfere retrò.

In origine era presente un colorato luna park composto da varie attrazioni, sale giochi e una spa, ma tutto è stato chiuso dopo una decina di anni. Il quartiere sta avendo tantissime visite da parte dei turisti stranieri, incuriositi soprattutto dall’atmosfera, dai colori e dai numerosissimi ristoranti economici dove potrete assaggiare la specialità locale del Kuskikatsu, un piatto formato da carne e verdure infilzate con uno spiedo. Un altro simbolo di Shinsekai è la sua mascotte, una figura di omino con le orecchie a punta, che richiama la tradizione americana. Da non perdere il complesso termale Spa World, dove trovare piscine, solarium, aree per massaggi. Lo JanJan Yokocho è, invece, una galleria commerciale dove cercare il vostro souvenir perfetto.

Parco Minoo

È il luogo ideale per ammirare il fascino delle foglie autunnali. Ci troviamo a pochi chilometri a nord di Osaka. Un vero paradiso perfetto per passeggiare e imbattersi in santuari e templi. Lungo il percorso potrete ammirare un museo degli insetti particolarmente visitato dalle famiglie con bambini. All’interno è presente anche una voliera che ospita numerose farfalle. La camminata vi regalerà tonalità, riflessi e luci naturali davvero incantevoli. All’interno del verde entrerete a contatto anche con un tempio, quello di Ryoan-ji, realizzato oltre 1000 anni fa.

Custodisce una statua di Buddha, in legno, che è stata definita tesoro nazionale. Qui non è insolito incontrare dei macachi. Alla fine del percorso vi troverete di fronte a una cascata, alta 33 metri. Nel laghetto che si trova ai piedi, spesso oziano aironi e diversi tipi di uccelli.  Nel perimetro del parco sono posizionati diversi chioschi dove potrete assaggiare tempura di foglia d’acero. Il gusto è molto delicato e leggero.

Osaka Bay

L’area della Baia ci ricorda che Osaka è una città portuale molto trafficata, ma ci offrono soprattutto delle attrazioni turistiche con un acquario spettacolare, un tecnologico parco a tema, una ruota panoramica che vi regalerà una vista unica. Oltre a questo troverete negozi, bancarelle in cui provare lo street food tipico del Giappone (le frittelle salate o le polpette di polpo fritte). Nella zona della baia potrete entrare anche nel principale centro congressi di Osaka.

Qui avrete a disposizione di di tutto, da mostre del vivo di rettili a fiere locali sul cibo, oltre a convention sul modellismo di treni. Potrete perfino fare una mini crociera sulle caravelle di Cristoforo Colombo. Una cinquantina di minuti per fare una capatina dei luoghi simboli della zona e magari per godersi un tramonto indimenticabile. La partenza è fissata dall’acquario.

Parti per il Giappone con Costa Crociere

Perdetevi nei vicoli di Osaka che pullulano di localini e pub. La città è popolare proprio per il suo fascino gastronomico e la sua vitta notturna: un connubio esplosivo che si manifesta nel quartiere di Namba dove troverete ristoranti discoteche e negozi in cui sbizzarrirsi nello shopping. Assaggerete il fascino del Giappone e le sue contaminazioni e respirerete la magia dell’Estremo Oriente. Preparatevi la valigia al resto pensiamo noi.

Parti con Costa Crociere