Scopri le meraviglie della città di Otranto nell'estremo Sud della Puglia. Trova le spiagge più belle e i luoghi più caratteristici anche nei dintorni.
  • Centro storico
  • Cattedrale di Otranto
  • Laghi Alimini
  • Baia dei turchi di Otranto
  • Castello Aragonese
  • Porto Badisco
  • Gallipoli
  • Melendugno
  • Cosa vedere nei dintorni

Cosa vedere a Otranto

Il porto più a est d’Italia, chiamato anche la “Porta d’Oriente” è una meta molto apprezzata da chi decide di fare le vacanze in Puglia. Questo comune, che si trova in provincia di Lecce, racchiude una storia che inizia dal IX secolo, e che lo vede come fiorente centro commerciale. Ammirerai una città ricca di contaminazioni, solare e con una gastronomia che ti farà venire l’acquolina in bocca. Otranto è poi una base perfetta per andare a scoprire le bellezze del Salento.

Centro storico

Il centro storico di Otranto è ancora ben visibile all'interno dell’enorme cinta muraria che fu innalzata dopo la devastazione turca, avvenuta nel 1480. Porta Alfonsina rappresenta l'ingresso storico di chi veniva dal mare e regala un dedalo di viuzze tortuose dove si concentrano la maggior parte delle bellezze architettoniche di Otranto, comprese chiese e palazzi. Tra le architetture civili che non ti devi perdere ci sono l'antico palazzo dei Mori e Palazzo Lopez, costruito nel 1600 dai resti di una casa torre risalente al 1500 e che oggi è la sede del Museo Diocesano.

Concediti una passeggiata tra gli angoli più nascosti e allungati sul lungomare degli eroi fino ad arrivare al bastione dei Pelasgi, senza nessun dubbio il punto migliore da cui fare una fotografia per abbracciare la città.

Cattedrale di Otranto

Il simbolo di Otranto è la sua meravigliosa cattedrale, dedicata a Santa Maria Annunziata. L'edificio, realizzato in pietra paglierina, regala un bellissimo rosone gotico sulla facciata e un portale che risale al Seicento. I veri tesori sono racchiusi all'interno, cominciare dall'enorme mosaico sul pavimento che decora totalmente le tre navate della cattedrale e che risale al dodicesimo secolo. Questo capolavoro, espressione del romanico pugliese, è considerato il più grande esempio d'Europa e porta la firma di un monaco brasiliano, Pantaleone.

Dalla navata centrale fino alle due laterali viene raffigurato un grande albero della vita con protagonisti Adamo ed Eva e alcune figure ispirate al ciclo di re Artù. Nel transetto e nell'altare appaiono, invece, i segni zodiacali all'interno di un disegno che porta alla memoria i tappeti orientali e i drappeggi. Dal pavimento si alzano 14 colonne di granito, sormontate da capitelli romanici. Al di sotto dell’abside resta da scoprire una cripta decorata con splendide pitture bizantine e sorretta da 68 colonne.

Laghi Alimini

Benvenuti in una delle aree naturali più popolari in provincia di Lecce, quella dei laghi Alimini. L’ecosistema ospita numerose specie vegetali e animali. Quest'oasi si trova vicino ad Otranto ed è caratterizzata dalla presenza di due bacini (Alimini il Grande e il Piccolo), circondati da una rigogliosa vegetazione. I due bacini sono collegati attraverso un canale e danno origine a un microclima caldo umido in tutta la zona. Crescono rare specie di piante, tra cui l'orchidea di palude e la castagna d'acqua. L'aria è abitata da diversi uccelli, come per esempio storni, merli, tordi picchi e usignoli. Vicino ai laghi vivono numerosi rettili, come le bisce d'acqua e la vipera. Comuni sono anche i rospi.

Baia dei turchi di Otranto

È un luogo incantato che deve il nome allo sbarco dei soldati turchi nel 1480. Pinete e sentieri saranno l’antipasto della bellezza: ti troverai di fronte a un’insenatura di sabbia bianchissima, velata da una scogliera dalle tonalità smeraldo. A fare da contorno anche un mare limpidissimo perfetto per fare snorkeling. Ti basterà sdraiarti e goderti la natura sotto i raggi del sole. La Baia dei turchi è stata dichiarata sito di importanza comunitaria. Ci si può arrivare a piedi o anche in bicicletta. C’è anche un bar per godersi una pausa.

Castello Aragonese

La fortezza venne costruita per volontà di Ferdinando di Aragona su resti di antiche fortificazioni sveve e turche: ha una pianta pentagonale con tre torri cilindriche ed è cinta da un fossato. Il lato che dà sul mare è protetto da un bastione, mentre sul quinto lato si eleva il ponte levatoio. Il castello Aragonese ha fornito ispirazione per la scrittura del celebre romanzo di Horace Walpole Il Castello di Otranto (1764), il primo esempio di romanzo gotico.  Molto interessanti sono le diverse sale, tra cui quella rettangolare e quella triangolare. Visitando i sotterranei si possono vedere i diversi lavori che ha subito il maniero nel corso degli anni.

Porto Badisco

È una nota località balneare nei pressi di Otranto, ammantata anche di leggenda perché secondo alcune interpretazioni sarebbe stato il primo approdo di Enea in Italia. Qui si trova anche la famosa Grotta dei Cervi che contiene disegni risalenti al Neolitico. Il territorio assume la forma di una caletta naturale e regala spiagge da vivere. Immaginati un porticciolo, la macchia mediterranea, il mare invitante, oltre a un clima mite. Sarà un viaggio nelle tradizioni e nel passato in cui rivivono anche i muretti a secco.

Gallipoli

Il Salento rappresenta un universo unico da attraversare. E Gallipoli ne è diventata la perla. Il suo centro storico racconta il passato e l’eleganza della pietra leccese che interagisce meravigliosamente con i fregi del barocco. Tra i monumenti più importanti ci sono la Cattedrale di Sant’Agata, il Castello Angioino, la Chiesa del Sacro Cuore e la Fontana Greca. Il litorale è il vero fiore all’occhiello, con le spiagge che richiamano ogni anno migliaia di turisti grazie alle bellezze naturali e alla possibilità di rilassarsi di fronte a un mare cristallino. Gallipoli è apprezzata anche dai giovani per la movida: non mancano i locali, le discoteche e le strutture ricettive per tutti i tipi di esigenze.

Melendugno

Come unire una vacanza rilassante e culturale? Andando a Melendugno, splendida località balneare della penisola salentina. Preparati a scorci mozzafiato, un mare limpido e spiagge estese di sabbia o roccia. Nei giorni più tersi si potranno perfino scorgere l’isola di Saseno e i rilievi dell’Albania.  Qui vedrai la “Grotta della Poesia”, una delle piscine naturali più affascinanti del mondo. Unisci a una natura rigogliosa, anche storia e tradizioni, scoprendo architetture militari, scavi archeologici ed edifici religiosi. Nell’entroterra incontrerai frantoi, alternati a dolmen e a chiese da scoprire con una visita guidata.

Cosa vedere nei dintorni

La Puglia è un’esplosione di cose da vedere. Da Otranto si può sicuramente fare una gita a Bari, magari per scoprire uno dei quartieri più affascinanti: Bari Vecchia, un dedalo di viuzze su cui spuntano chiese e centinaia di edicole votive. Un’altra tappa da godersi con le nostre escursioni è Alberobello, famosa per i celebri trulli. Un’ulteriore bella sorpresa è Ostuni, la città bianca, popolare per le sue case di calce. Sarà uno spasso perdersi tra le sue botteghe artigianali e i suoi ristoranti tipici. Aspettati anche mare, natura, folclore: se vuoi sapere nel dettaglio cosa vedere in Puglia, seguici.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Una città saporita, gustosa con tante sorprese e curiosità. Otranto è un po’ l’emblema di una Puglia frizzante e tradizionale che potrai scoprire con le nostre escursioni e attraverso le crociere sul Mediterraneo.

Parti con Costa Crociere