Scopri la cittadina di Rovigno in Istria, rilassati nelle sue spiagge e visita il suo piccolo centro storico, i suoi palazzi e i musei.
  • Storia della città
  • Centro storico
  • Ulica Grisia
  • Arco dei Balbi
  • Palazzo del Municipio
  • Chiesa di Santa Eufemia
  • Museo della Batana
  • Parco forestale
  • Spiagge
  • Cosa vedere in Croazia

Cosa vedere a Rovigno in Istria

Rovigno è una città affascinante e pittoresca con strade strette e acciottolate, che colpisce molti visitatori per la sua anima molto italiana. Ti aspettano ristoranti, gallerie, musei e una certa dose di vitalità, ma anche veri e propri simboli, a partire dalla basilica di Santa Eufemia. La penisola istriana è una dei posti più affascinanti dell’intera Croazia. Non solo offre chilometri di bellissima costa, dove abbondano spiagge selvagge e rilassanti, ma è anche sede di una serie di affascinanti tesori, come Rovigno che andiamo a scoprire.

Storia della città

Come per gran parte dell'Istria, i ritrovamenti nella zona mostrano che la storia di Rovigno risale alla preistoria. La città era in origine un insediamento illirico popolato dagli Histri. Sebbene l'Istria sia entrata a far parte dell'Impero Romano nel 177 a.C. non è mai stato considerata un insediamento di grande importanza. Rovigno divenne, poi, una delle prime città dell'Istria a cadere sotto Venezia: nel 1283. La Repubblica di Venezia ha lasciato una grande impronta sul territorio, governandolo fino al 1797. E non è un caso che le influenze artistiche, culturali e ambientali si sentano ancora. Poi la città è passata all’Impero austriaco, successivamente al Regno d'Italia e, dopo la Seconda guerra mondiale, alla Jugoslavia. Con l'indipendenza della Croazia nel 1991, Rovigno ha trovato la sua stabilità.

Centro storico

L'area del centro storico (Stari Grad) si estende da Ulica Carera alla Basilica di Santa Eufemia, in cima alla piccola collina che costituisce la zona vecchia. Dalla pittoresca zona pedonale di Ulica Carera, dove abbondano ristoranti e negozi di souvenir, puoi avvicinarti a diverse piazze molto suggestive, come piazza Matteotti, piazza del ponte o piazza Grande. Le strade strette, tortuose e acciottolate, le case e gli edifici consentono di trascorrere un bel pomeriggio in un’atmosfera serena e colorata. Fai una lenta passeggiata prima di dirigerti verso il porto per fermarti in un bar, magari per una pausa rinfrescante.

Ulica Grisia

È una delle principali arterie del centro storico. Diventa molto affollata durante l'estate quando si tiene un festival d'arte all'aperto dove espongono anche artisti di fama internazionale. Le sue scalinate in pietra circondate da negozietti e botteghe le regalano un’atmosfera suggestiva e rilassante. È una via da attraversare con calma per godersi degli scorci indimenticabili e per apprezzare l’artigianato locale tra ceramiche fatte a mano e quadri.

Arco dei Balbi

L' Arco dei Balbi risale 1680 e si trova nel punto che un tempo era l'ingresso principale di Rovigno. Fino al XVI secolo qui si trovava la Porta della pescheria, entrata fortificata della città di Rovigno che poi è stata rasa al suolo. L'arco contiene lo stemma della nobile famiglia Balbi e il Leone di San Marco, simbolo dell'Impero veneziano.

Palazzo del Municipio

Il nucleo centrale del palazzo risale al 1500, ma lungo la sua storia sono stati tanti i rimaneggiamenti e i cambi d’uso: nel 1800 è stato addirittura ridotto di dimensione, mentre è stato usato anche come sede di una prigione, collocata al pianterreno. Al primo piano si trova la grande Sala del Consiglio comunale con l’archivio e gli uffici. La facciata del palazzo è stata realizzata in pietra bianca e ha subito un importante restauro nel 1850 quando vennero inseriti diversi stemmi gentilizi. L’aspetto attuale risale al 1935.

Chiesa di Santa Eufemia

La Chiesa di Sant'Eufemia, completata nel 1736, rappresenta il più grande edificio barocco dell'Istria. Fu costruita, a partire dal 1725, su progetto dell'architetto veneziano Giovanni Dizzi sui resti dell’edificio precedente dedicato a San Giorgio. Sull’altare principale potrai ammirare una statua in cui la Santa appare in compagnia di San Rocco e San Marco: tutte le opere sono state realizzate in marmo di Carrara. Il campanile della chiesa è una copia di quello della Basilica di San Marco a Venezia. Con i suoi 61 metri di altezza è, inoltre, il più alto dell'Istria. Sulla torre è stata collocata una statua di Sant'Eufemia, montata in modo che si muova secondo la direzione del vento. Dalla cima del campanile potrai godere di una vista spettacolare sulla città e sulle isole vicine.

Museo della Batana

È un museo unico nell’area adriatica e mediterranea, dedicato alla Batana, la tradizionale barca di legno, diventata un simbolo grazie alla capacità di rispecchiare la continuità del patrimonio marittimo con la vita quotidiana locale. La struttura è stata aperta al pubblico nel 2004 all’interno di una casa rovignese che risale al 1600 e che si sviluppa su due piani.

Parco forestale

Il parco forestale Punta Corrente rappresenta una delle più importanti attrazioni naturali della città. Si tratta di un’area ideale per fare sport (corsa, jogging, ciclismo, ginnastica) o per rilassarsi in mezzo al verde. Un’antica cava è stata trasformata in uno spazio perfetto per gli appassionati di free climbing. Dopo aver passeggiato, potrai fare una visita alle spiagge di Punta Corrente, sabbiose e adatte a grandi e piccini.

Spiagge

La zona è ovviamente popolare anche per le sue spiagge. A pochi chilometri da Rovigno si trova Amarin, dotata di tutti i servizi e facilmente accessibile. È adatta per famiglie bambini e anziani. Valalta ti regalerà un angolo di confort e di relax. Si trova all’interno di un campeggio naturista. La spiaggia principale cittadina è Baia Leone, un angolo di pace che fa parte di un parco protetto. Dalla riva si può vedere l’isola di Santa Caterina. Un’altra spiaggia particolarmente frequentata è Porton Biondi, un arenile pubblico con un campeggio nelle vicinanze.

Cosa vedere in Croazia

Villaggi di pescatori, baie cristalline, parchi e borghi medievali: Croazia fa rima con varietà. Un buon punto di inizio è Dubrovnik, città ricca di fascino e capace di rivaleggiare con Venezia. La “Perla dell’Adriatico” ti conquisterà con il suo centro storico, le sue torri e le sue fortezze. Un’altra città molto elegante è Sebenico, in cui domina la fortezza di San Nicola, con i suoi 32 cannoni. La cattedrale di San Giacomo, esempio di stile rinascimentale e gotico, sarà un’altra attrazione da visitare. Per chi cerca la natura, l’area protetta di Krka è un meraviglioso scrigno di biodiversità, famoso per le sue cascate. Continua a seguirci per scoprire le migliori cose da vedere in Croazia.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Rovigno è un concentrato di estate, bellezza e imprevedibilità. Caratteristiche che troverai girando per la Croazia e soprattutto viaggiando lungo il Mediterraneo con le nostre crociere. Non aspettare e prenota la prossima vacanza indimenticabile.

Parti con Costa Crociere