Il Paese più grande del mondo, con una storia millenaria e attraversato d paesaggi stupendi.  E non ci sono solo le solite città, come Mosca e San Pietroburgo. Scopri la Russia e le sue bellezze.
  • Mosca
  • San Pietroburgo
  • Lago Baikal
  • La Transiberiana
  • Sochi
  • Ekaterinburg
  • Kaliningrad
  • Vladivostok
  • Mare congelato
  • Volgograd

Mosca

La capitale della Russia affascina con qualsiasi clima, con il freddo che rende ancora più accesi i colori dei palazzi, ma soprattutto con il caldo estivo che dà la possibilità di passeggiare all’interno dei parchi o lungo il fiume Moscova. Inutile dire che Mosca è anche uno dei centri culturali più importanti, patria di scrittori, musicisti e registi. È famosa per i suoi balletti e le collezioni d’arte ed è stata inoltre il centro ortodosso più importante. La sua storia è ancora molto presente nelle cattedrali, nelle vie, nella Piazza Rossa, nell’Armeria, nel Museo del Cremlino.

L’arte è visibile dappertutto, a cominciare dalle stazioni della Metropolitana che sembrano sale di Palazzi Nobiliari. Uno dei simboli è il Cremlino, la cittadella fortificata più famosa della Russia, edificata sulla collina di Borovichij. Al suo interno si trovano musei, cattedrali, i raffinati giardini di Aleksandrovsky, edifici storici come il Palazzo Poteshny (residenza di Stalin) e il Palazzo del Senato “casa” del Presidente Russo. Per gli amanti della cultura è imperdibile una tappa al Museo Puskin, un viaggio che parte dall’Antico Egitto attraverso più di 700 mila opere.

Una collezione speciale è dedicata ai pittori impressionisti e post- impressionisti.  Mosca è una fucina di tesori architettonici, come non citare la Cattedrale di San Basilio con i suoi colori e le forme ipnotiche. Affascinante è anche il teatro Bolshoi che colpisce grazie alla sua facciata in stile neoclassico. Un’ultima tappa del vostro soggiorno potrebbe una visita al cimitero Novodevichy e il convento annesso che sono stati dichiarati Patrimonio Unesco. Qui sono celebrati in maniera monumentale i personaggi illustri che si sono distinti in Russia.

San Pietroburgo

Un’altra città colta, raffinata, romantica. Un tripudio di bellezza, di arte e di creatività. Dalla Cattedrale di Sant’Isacco, al Palazzo d’Inverno che ospita il famosissimo Hermitage, uno dei complessi museali più prestigiosi al mondo. San Pietroburgo è magia e si condensa nell’arteria principale “La Prospettiva Nevskij”, una strada di oltre 4,5 chilometri attorniata da palazzi, chiese, teatri e negozi storici. Un luogo animato e frizzante, di giorno e di notte. Si può inoltre spaziare tra caffè storici e illustri biblioteche, come quella Nazionale Russa.

Da non perdere durante il vostro soggiorno neanche le Fortezze dei Santi Pietro e Paolo, oltre alla Chiesa del Salvatore con le sue numerose cupole a cipolla tra le quali svetta il campanile alto 81 metri. Sarà la luce a regalare magia al vostro sguardo, magari durante una delle Notti Bianche che caratterizzano San Pietroburgo.  Scoprite quali sono le sue bellezze e cosa vedere.

Lago Baikal

Una perla naturale che ha una storia lunga 25 milioni di anni. È il lago più antico e più profondo del mondo (1642 metri) e rappresenta anche quello più grande per volume. E pensare che da maggio a novembre è uno spettacolo totalmente ghiacciato. Per ammirare questa bellezza naturale bisogna arrivare nella selvaggia Siberia. Vi troverete di fronte un lago dalle acque cristalline e circondato da montagne, foreste e fiumi impetuosi. Sarà possibile farsi trainare dagli husky siberiani o camminare sulla superficie gelata del lago, magari giocare a golf, fare un giro in aeroscafo o rilassarsi nelle casette di legno colorate.

Il Lago Baikal è stato inserito nel Patrimonio Unesco e ospita oltre 2500 specie tra animali e piante. La Siberia è la patria del pesce Omul e della foca Bajkal, di taglia piccola e dal manto grigio scuro. Una delle principali città della zona è Irkutsk, popolare per le sue architetture in legno e la sua storia. Da visitare ci sono anche il mercato all’aperto e il Teatro Drammatico, uno dei centri artistici più antichi del paese.

La Transiberiana

Basta il nome per evocare un itinerario magico, un percorso di oltre 9 mila chilometri da Mosca a Pechino lungo la ferrovia degli Zar. Anche se ormai pure questo viaggio e la sua cornice hanno dovuto lasciare spazio alla contaminazione e alla modernità, rappresenta ancora un’esperienza unica. La ferrovia fu voluta dallo Zar Nicola II e venne realizzata in meno di 15 anni grazie al lavoro di oltre 90 mila uomini, principalmente deportati. L’inaugurazione venne effettuata nel 1887 a Vladivostok e in contemporanea anche a Mosca. Nel 1891 l’opera venne presentata all’Esposizione Universale di Parigi. Fino ad allora il viaggio sarebbe durato 3 mesi.

Il percorso, che si snoderà attraverso 7 fusi orario, può essere effettuato anche con treni di lusso gestiti da compagnie private e unisce anche la Cina alla Mongolia. Una delle tappe da non perdere è sicuramente Novosibirk, capitale della Siberia. Un’altra città affascinante è Ekateriburg, di cui parleremo nel dettaglio più avanti. Un altro luogo ricco di fascino è sicuramente Kazan, crocevia tra Oriente e Occidente. Qui ci sono ben tre tesori inseriti nel Patrimonio Unesco: il Cremlino di Kazan, la città di Bolgar e l'isola di Sviyazhsk con il suo insieme di monasteri e cattedrali.

Sochi

Attorno al Mar Nero sorge Sochi, una città affascinante formata da quattro distretti. È diventata molto popolare dopo le Olimpiadi Invernali del 2014. Uno dei quartieri più popolari è quello di Adler dove si possono ammirare la Chiesa dello Spirito Santo e quella della Santissima Trinità. La prima esprime il tipico stile russo ed è stata sottoposta a un rifacimento importante nel 1947. Il secondo edificio colpisce per le sue cupole. Grande Sochi è, invece, un distretto che è riuscito a mantenere un equilibrio tra natura e architettura. Qui sorge il Parco Južnye Kultury, nato per iniziativa di un privato, che ora ospita più di 1400 specie di piante.

Un’altra area verde da non perdere è il Parco Riviera, che si trova nel distretto centrale. Qui ci sono un acquario, un delfinario e lungo la vostra passeggiata sarete accompagnate da numerose sculture. Potrete anche andare a teatro e accedere a diverse aree sportive. Sochi può annoverare diversi palazzi di prestigio, tra cui la villa Uspenskij e la Biblioteca Puskin, immersa in un meraviglioso giardino. Per avere una prospettiva diversa di Sochi potreste scoprirla a bordo di una motonave, partendo dal porto. Sochi offre anche numerosi locali dove provare le specialità della zona.

Ekaterinburg

È la quarta città del Paese per numero di abitanti e si trova nel pieno territorio dei Monti Urali, frontiera naturale tra Europa e Asia. Si tratta un centro molto importante per il trasporto e per l’industria siderurgica. Uno dei luoghi più popolari è la strada pedonale Vajner: qui troverete bar, negozi, caffè, panchine e anche diverse sculture in bronzo, ideali per fare una foto. Le attrazioni culturali in centro sono almeno una trentina, mentre i musei sono più di cinquanta. Tra quelli imperdibili c’è il Museo di Storia dove ci sono moltissimi reperti risalenti all’8000 a.C., oltre al Museo delle Belle Arti e al Museo unificato degli scrittori delle Belle Arti.

Ci sono però anche due chicche: il museo dedicato a Michael Jackson e all’inventore della bicicletta Artamonov. Il simbolo è la Cattedrale del Sangue, costruita nel 2002, nel luogo dove morì lo zar Nicola II. Nel bacino di Volchikhinskoe troverete un luogo molto rilassante per praticare la pesca in estate; in inverno potrete optare per gli impianti sciistici sul Volchikna.  Molto popolare anche una piccola diga (plotinka). La cucina è abbastanza “corposa”. Qui si consuma più maionese in rapporto a ogni abitante a livello mondiale, e troverete un po’ di salsa perfino nei tipici tortellini fatti in casa.

Kaliningrad

Affascinante, misteriosa, con alle spalle quasi 1000 anni di storia. Kaliningrad è una piccola enclave rinchiusa tra Polonia, Lituania e le acque del Mar Baltico. Il centro storico è rassicurante ed ospita edifici che sanno alternare stile neogotico e gotico, oltre a complessi squadrati dell’epoca sovietica. La città, che è stata completamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, ha saputo rialzarsi e trasformarsi. Oggi è una località dinamica, ricca di attrazioni culturali e scientifiche. Tra le prime cose da vedere c’è sicuramente l’isola di Kant sul fiume Pregel, che taglia l’intera città.

Al centro svetta la cattedrale di Königsberg, patrimonio mondiale dell’Umanità.  All’interno dell’edificio, dentro un mausoleo è sepolto il filosofo Immanuel Kant. Una delle migliori attrazioni della città è considerato il Museo Oceanografico: la maggior parte della collezione è esterna e comprende un sottomarino, navi e vascelli ormeggiati all’esterno. Rimangono ancora i resti di due cinte murarie, fortini, bastioni difensive e tredici porte di accesso. Fanno parte del sistema difensivo anche diverse torri, tra cui quella Donha, alta 12 metri.

Vladivostok

Il suo nome significa “Città che domina l’Oriente”, Vladivostok, che si affaccia sull’Oceano Pacifico, fa proprio da avamposto commerciale all’estremo est del Paese. È il capolinea della Transiberiana. L’architettura ottocentesca è stata sostituita da enormi caseggiati durante l’era comunista, ma diversi tesori rimangono custoditi all’interno dei musei. Tra quelli più interessanti ci sono il Museo Storico Regionale, Museo del Sottomarino e il Museo della Fortezza che illustra le origini militari della città.

Particolarmente interessante soprattutto per i bambini è l’Oceanarium, la sua architettura lo rende simile a un’onda blu. Per chi desidera scoprire la città a piedi c’è l’area pedonale di via Akademika Fokina dove potrete perdervi tra edifici che rimandano all’Ottocento, un mercato antico e deliziosi caffè. La strada porta fino a quella che è considerata la spiaggia più bella della città. Una piccola curiosità è rappresentata dalla casa di Yul Brinner, il grande attore di Hollywood che era nato qui nel 1920.

Mare congelato

In Siberia a causa della bassissima temperatura, dovuta a delle ondate di gelo si può assistere a un fenomeno davvero particolare: il mare si congela e riversa sulla riva tanti mattoncini di ghiaccio. Un paesaggio davvero magico e affascinante. Come abbiamo già spiegato è un fenomeno che riguarda anche il lago Baikal. Le temperature possono toccare anche i 60 gradi sotto zero. A Dudinka, una piccola cittadina della Siberia, il freddo aveva spaccato le tubature, facendo sì che l’acqua si riversasse in strada e, e a causa della temperatura, ghiacciasse. I cittadini avevano postato le foto di questa sorta di mare ghiacciato che era sopra il manto stradale.

Volgograd

Storicamente è conosciuta come la città teatro della sanguinosa battaglia di Stalingrado durante la Seconda Guerra Mondiale. Uno scontro durissimo in cui le truppe tedesche e russe persero 3 milioni di soldati e in cui la città venne completamente distrutta.  I simboli della città sono il Complesso Memoriale e la Statua della Madre Russia: la statua, alta 85 metri, è visibile da ogni parte della città. L’intero complesso è stato costruito negli Anni 60 riunendo vari elementi naturali e architettonici. Ci sono una sala espositiva, un cimitero e la chiesa di Tutti i Santi. La Battaglia di Stalingrad è raccontata anche da un museo panoramico che si trova nel centro della città.

La collezione comprende un’esposizione di mezzi militari a cielo aperto, oltre ad armi, mappe, medaglie, fotografie ed uniformi. Dopo il conflitto Volgograd (che fino al 1961 si è chiamata Stalingrado) è stata totalmente ricostruita. Per apprezzare la città, le sue architetture staliniane, i suoi parchi e la sua raffinatezza vi basterò passeggiare liberamente. Una attrattiva molto interessante è la diga della centrale elettrica del Volga, che è entrata in funzione nel 1961. Nella parte opposta della città, nell’inizio del canale navigabile spicca la statua di Lenin: il più grande monumento mondiale dedicato a un personaggio storico.

Parti per la Russia con Costa Crociere

Un mondo affascinante e interminabile: è quello che offre la Russia. Il vostro sarà un viaggio unico, un attraversare il tempo spinti dalla curiosità e dalla voglia di conoscere una storia differente, usi e tradizioni radicate nel tempo. Non vi resta che salire sulle nostre navi ed entrare in paesaggi ricchi di fascino e di attrattive o magari in città eleganti e già proiettate al futuro. È ora di prenotare la vostra prossima crociera.

Parti con Costa Crociere