Scopri cosa vedere nella cittadina di San Sebastián nel Nord della Spagna. Meta prediletta dai surfisti ma non solo. Tante sorprese ti aspettano.
  • Storia della città
  • La Concha
  • Basilica di Santa Maria del Coro
  • Museo di San Telmo
  • Il Peine del viento di Eduardo Chillida
  • L'acquario
  • Monte Urgull
  • Pasai Donibane
  • Cosa vedere nei dintorni
  • Le migliori spiagge

Cosa vedere a San Sebastián

San Sebastián si trova in un ambiente naturale privilegiato, sulla costa del Golfo di Biscaglia ed è circondata da montagne: è una città perfetta per fare piacevoli passeggiate, sia attraverso i vicoli del centro storico che lungo la baia di La Concha, la sua spiaggia più famosa.  Preparati a visitare i suoi monumenti, a compiere un viaggio nel tempo, sapendo che una delle sue più grandi attrazioni è la cucina basca a base di pesce fresco di qualità e i suoi famosi pintxos, stuzzichini simili alle tapas.

Storia della città

Le prime notizie su San Sebastián (Donostia in Basco), iniziano nel 1014, anno in cui si parla del Monastero di San Sebastián. A partire dal 1174, data di fondazione della città, Donostia si sviluppò e crebbe grazie alla pesca, al commercio e alla vicinanza con la Francia, condizioni che la resero un punto strategico. Nei secoli successivi la città si difese dagli assedi francesi: in quel periodo un rogo devastò quasi tutta la città. Dopo la ricostruzione San Sebastián fu scelta dalla regina Isabella II come località per la sua villeggiatura estiva. La presenza della sovrana attirò anche l'aristocrazia e fece sì che si trasformasse in città turistica. Ora è una meta elegante, alla moda ed è una località balneare con numerosi servizi, hotel di lusso, ristoranti e boutique di alta moda.

La Concha

Passeggiare sul lungomare di La Concha, la spiaggia urbana più bella d'Europa e una delle migliori dei Paesi Baschi, è una delle cose migliori da fare a San Sebastián. Questa elegante passeggiata modernista di oltre un chilometro di lunghezza che termina al Palazzo Mirarar, si distingue per la sua bellissima ringhiera bianca punteggiata da più di cento enormi lampioni. Ospita, inoltre, diversi edifici della Belle Époque, periodo in cui la famiglia reale spagnola e l'alta aristocrazia europea trascorrevano l'estate a San Sebastián. Durante il tour potrai ammirare la piccola isola di Santa Clara, situata nel mezzo della baia di La Concha, raggiungibile in barca in pochi minuti.

Basilica di Santa Maria del Coro

Ci troviamo nel versante sud del monte Urgull, nella parte vecchia della città. Questa basilica è una delle strutture più visitate ogni anno. La sua costruzione è iniziata nel 1750 sopra i resti di una chiesa romanica antica. Ha una pianta di forma rettangolare con un’abside semicircolare. Uno degli elementi più interessanti è la facciata principale su cui è presente una grande nicchia. La basilica, costruita in stile barocco, è incorniciata da due torri.

Museo di San Telmo

Per i giorni di pioggia, che non sono pochi in questa città, puoi entrare nel Museo di San Telmo, una delle attrazioni più importanti da visitare. Situato ai piedi del monte Urgull, questo museo era un convento gotico del XVI secolo e mostra, attraverso pezzi di etnografia e arte, l'evoluzione nella storia della società basca. Tra le opere più importanti ci sono dipinti di Sorolla, El Greco o Rubens, oltre ad altri quadri in prestito dal Museo del Prado e dal Museo Reina Sofía di Madrid.

Il Peine del viento di Eduardo Chillida

ll Peine del Viento, situato alla fine della spiaggia di Ondarreta, è una magnifica opera di Eduardo Chillida e un altro dei luoghi più emblematici da vedere a San Sebastián. Questo gruppo di 3 sculture in acciaio ossidato situate su varie rocce, deve il suo nome alla forza con cui le onde entrano in questa zona, motivo per cui Chillida disse, scherzosamente, che il mare doveva entrare a San Sebastián già “pettinato”.

Oltre a fotografare la bellissima immagine delle sculture, con il mare mosso, è possibile ascoltare il suono della forza delle onde e del vento grazie a un sistema di tubi situati sotto il lungomare e ad alcuni fori da cui fuoriescono i getti d'acqua.

L'acquario

L’area portuale di San Sebastián, situata nella parte occidentale del Monte Urgull, è un luogo piacevole dove sedersi e riposarsi un po'. Il tramonto è magico e si possono anche godere dei bellissimi panorami di La Concha e sul Monte Igueldo. Alla fine del lungomare del porto c'è l’Acquario della città, che è stato inaugurato nel 1928. La visita all'acquario inizia attraverso il Museo di Scienze Naturali. Uno degli oggetti più impressionanti del museo è lo scheletro di una balena catturata nel 1878. Il tour prosegue attraverso gli acquari. Il più importante è composto da una vasca di 1,8 milioni di litri d'acqua che viene attraversata da un tunnel di vetro. Si possono ammirare più di 3 mila pesci.

Monte Urgull

Il monte Urgull si trova a un'estremità della baia di La Concha, a guardia della città vecchia. È uno dei tre polmoni della città, un ambiente naturale che ti avvolgerà in un'atmosfera tranquilla, con strade asfaltate, circondate da vegetazione esotica e punti panoramici con sfondi da cartolina su San Sebastián. Potrai ammirare il centro storico da una prospettiva diversa, mentre alcuni belvedere ti mostreranno una delle viste più fotografate della città con la Baia della Concha come cornice e il Monte Igeldo che incombe sullo sfondo.

Pasai Donibane

Questo pittoresco villaggio di pescatori ti colpirà per le sue case colorate e per la suggestiva cornice della baia sulla costa orientale della provincia di Gipuzkoa. Il centro storico grazie alle cosiddette “Case-palazzo”. Durante la passeggiata incrocerai chiese, palazzi e basiliche. Particolarmente affascinante l’eremo di Santa Ana, una costruzione che guarda dall’alto il porto e con un passaggio permette di arrivare a plaza Santiago, il cuore del villaggio. Da qui avrai uno scorcio indimenticabile grazie a una schiera di casette in stile architettonico marinaro.  Pasai Donabone è uno dei quattro nuclei che compongono la località di Pasaie, insieme a Pasai Trintxerpe, Pasai Antxo e Pasai San Pedro.

Cosa vedere nei dintorni

La costa basca è una scatola di sorprese, a cominciare, come abbiamo visto dal villaggio di pescatori di Pasaie. Ci sono anche le magnifiche escursioni a Oiartzun o la storica Hondarribia lungo il confine con la Francia. Ti accoglieranno le facciate colorate di Calle San Nicolás e nel centro storico potrai attraversare la Puerta de Santa María de Atea. Lungo la costa di Guipúzcoa troverai spiagge con acque verdi e blu, formazioni rocciose uniche e pittoreschi villaggi di pescatori. Altra meta molto interessante dove provare le specialità basche è Getaria, cornice di diversi film. Il consiglio è quello di andare in una sidreria e mangiare una frittata di merluzzo insieme a diversi tipi di pintxos.

Le migliori spiagge

San Sebastián è anche conosciuta per le sue spiagge, amate in particolare da chi pratica windsurf. Le correnti oceaniche e il vento sempre presente permettono di surfare durante tutto l’anno. Tra le più conosciute c’è la playa de la Zurriola, particolarmente estesa e vivibile. C’è poi la spiaggia de Ondarreta, elegante anche grazie alla cornice dei giardini. Suggestiva la piccola playa de Santa Clara, che si trova nell'omonima isola sulla baia della Concha, particolare perché è quasi sempre sommersa dall’alta marea. Se vuoi scoprire le migliori spiagge di San Sebastián, seguici.

Parti in crociera per il Nord Europa

Hai apprezzato una città che sa essere misteriosa e dinamica. Regala scorci indimenticabili, ma anche palazzi maestosi e musei importanti. Tra le sue chicche c’è anche il mercato Bretxaxa dove troverai decine di bancarelle tra frutta, verdura e generi alimentari. Le sorprese in crociera non finiscono, scopri quali tesori di aspettano lungo il Nord Europa.

Parti con Costa Crociere