Non solo Madrid, Barcellona e Valencia, la Spagna comprende città magiche e ricche di arte e tradizioni. Scoprile con noi e vivile con la tua prossima vacanza. Tra movida, natura, cultura e una cucina inconfondibile la Spagna sarà davvero indimenticabile. E non dimenticate anche di tuffarvi nelle spiagge più belle della Spagna!
  • Madrid
  • Barcellona
  • Siviglia
  • Valencia
  • Granada
  • Salamanca
  • Bilbao
  • Toledo
  • Cadice
  • Santiago de Compostela

Madrid

È la città che non dorme mai, il luogo per eccellenza della movida, ma anche della creatività. La capitale della Spagna è un affresco difficile da descrivere in poche righe. Il consiglio è quella di viverla, a cominciare dalle sue piazze. Plaza Mayor è un simbolo, e pensare che è nata come centro delle esecuzioni capitali, della corrida e del mercato. Fu Filippo II d’Asburgo a renderla elegante e raffinata. Lo scettro della più bella se lo contende con Plaza del Sol, fulcro del Capodanno di Madrid. Qui potrete ammirare in cima alla Real Casa de Correo, il famoso orologio che segna le 12 campanadas, ultimi secondi dell’anno vecchio.

I musei vi faranno perdere la testa. Il Reina Sofia raccoglie le opere dal Novecento ai giorni nostri. Uno spazio rilevante è dato ai pittori spagnoli: Dalì, Mirò, Picasso. I capolavori sono davvero tanti e non solo “Guernica”. Il Prado non ha bisogno di presentazioni, qui farete un viaggio incredibile in mezzo ai maestri: da Caravaggio a Velasquez, da Goya a Raffaello. Madrid sarà piena di meraviglia, come non citare la sontuosità del Palazzo Reale (con le sue tremila stanze). E per chi ha bisogno di un attimo di relax il posto giusto è rappresentato dal Parco del Buen Ritiro con il suo meraviglioso Palazzo di Cristallo.

Barcellona

Eccoci giunti da un altro titano. Una città sfaccettata, piena di contraddizioni. Antica e moderna, globale e locale, turistica e chic. La Sagrada Familia di Gaudì rappresenta un po’ tutto questo: contaminazione, genio, superamento dei confini. L’opera d’arte è entrata a far parte del Patrimonio Unesco nel 2005 ed è in costruzione dal 1866. Questo architetto visionario ha lasciato diverse tracce della sua genialità: Casa Battlò, Casa Milà e Parc Güell. Non si può capire Barcellona (www.costacrociere.it/porti/barcellona.html) se non si attraversa La Rambla: un’esplosione di umanità varia e di contrasti, piena di artisti di strada, musica e anche mercatini.

Vi si affacciano anche edifici imperdibili come il teatro Liceu, il museo delle Cere e il mercato La Boqueria.  Barcellona è un luogo dalle mille risorse e si può anche decidere di vivere l’esperienza di entrare in una città nella città. La collina di Montjuc darà la possibilità di avere una vista imperdibile, ma anche di scoprire il castello, originariamente una fortezza-prigione, il Museu Nacional d’Art de Catalunya, lo Stadio Olimpico e l’affascinante Font Magica, un o spettacolo di luci e fontane che vi regalerà magia. Perfetto per camminare e per perdersi nell’anima di Barcellona, è il quartiere del Barrio Gotico, un dedalo di stradine e locali tutti da scoprire.

Siviglia

Siviglia è tutto ciò che rappresenta la Spagna, dagli antichi quartieri con le pittoresche stradine, fino al buon umore degli abitanti e alla bellezza dei parchi. Un concentrato di tapas, flamenco, feste e corrida. Il cuore della città si concentra attorno al fiume Guadalquivir, attualmente unico porto fluviale della Spagna. Il punto di forza è rappresentato dai Reales Alcazares, edifici maestosi che riescono a mescolare più stili architettonici: dallo stile islamico a quello neoclassico. Un altro esempio di tesoro architettonico è la cattedrale di Santa Maria, un gioiello cristiano che fonde lo stile gotico con quello rinascimentale. Cinque navate, due meravigliose cappelle e tanti gioielli da scoprire.

L’emblema della città andalusa è la Giralda, la torre campanaria della cattedrale, che svetta con i suoi 96 metri di altezza e la sua raffinata semplicità. A sovrastare il complesso c’è la statua della Fede che gira in base alla direzione del vento. Durante la vostra passeggiata non può mancare una capatina nel quartiere di Triana in cui riescono a convivere antichità e modernità. Una bella occasione per scoprire il lungofiume e magari per acquistare le ceramiche realizzate nei laboratori. Siviglia vi regalerà tantissime attrazioni nel Barrio de San Bartolomé dove si compenetrano stili diversi. Un capolavoro dell’arte rinascimentale è la casa di Pilato, ispirato alla casa di Ponzio Pilato a Gerusalemme.

Valencia

La terza città della Spagna è una delle più importanti del Mediterraneo ed è un luogo ricco di suggestioni: architettura, natura, movida e anche la paella, visto che la ricetta originale è nata qui. La prima tappa è la cattedrale della città con le sue tre entrate in stili diversi. Fu costruita nel XII secolo, al suo interno c’è il Sacro Graal: il calice che Gesù avrebbe utilizzato nell’Ultima Cena. Il fiore all’occhiello di Valencia è la Citta delle Arti e delle Scienze, progetto ipermoderno firmato dall’architetto Santiago Calatrava, che contiene cinque attrazioni spettacolari, tra cui il Museo della Scienza, il Palazzo delle Arti e l’Oceanografic, il più grande acquario d’Europa.

Passeggiando per i suoi quartieri si entrerà nel Barrio del Carmen, luogo che nel passato ha attraversato diverse fasi: da caserma, luogo della prostituzione, rifugio e quartiere operaio. Oggi è diventato uno dei posti più frequentati in assoluto dai giovani. La mattina si è trasformato nel luogo dello shopping, di notte è il ritrovo preferito per un aperitivo o per una bevuta. Tra le attrazioni della città c’è sicuramente la Lonja de la seda, sede dell’Accademia Culturale di Valencia in un complesso che è stato il centro delle attività culturali economiche dal 1500. Di fronte potrete perdervi nel Mercato Centrale, con i suoi mille banchi di prodotti freschi.

Granada

Una città giovane, vivace e dinamica: Granada vi conquisterà. Apprezzata dagli studenti universitari, ma anche dagli appassionati di storia che dovranno seguire il filo del passato che si fonde con la religione. Ecco l’Alhambra, monumento più importante della città, antica dimora dei sovrani musulmani. Un quartiere da non perdersi è l’Albacin, l’antica zona dei Mori con il Generalife, un palazzo avvolto da un giardino, che è un’oasi incantata di pace e di relax. Il percorso cristiano conduce al Monastero di Santa Isabella, alla Cappella Santa e alla Cattedrale.

Tra chiese, cappelle e bagni arabi i tesori di Granada sono disponibili a ogni angolo. Per trovare un’attrazione particolare vi basterà poi visitare il Parco delle Scienze, un mix di nozioni, apprendimento e divertimento adatto a ogni età. Dal “viaggio nel corpo umano” alla sezione dedicata a luci e suoni fino a un angolo a misura di bambini. Nel Parco c’è anche un Planetario su cui sono proiettate 7000 stelle. Granada vi conquisterà anche a tavola, grazie alla Tortilla del Sacromonte.

Salamanca

È stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco nel 1988 e vi offrirà un centro storico ricco di monumenti da visitare in un compendio riuscito tra barocco e romanico. Salamanca sorge in una meseta semidesertica a 800 metri di altezza ed è lambita dal fiume Tormes. La sua storia inizia addirittura in epoca preromana. La vostra passeggiata potrebbe iniziare dalla centrale Plaza Mayor (circondata da ben 88 arcate) dove fare colazione, fotografare il palazzo del Municipio per poi andare a Plaza del Corillo, splendida cornice della chiesa di San Martin.

Impossibile non passare di fronte all’Università di Salamanca, la più antica di tutta la Spagna: fu fondata nel 1218. Tra i suoi tesori architettonici spiccano la Cattedrale Antica e la Cattedrale Nuova. Particolare è poi la Casa de las Conchas, edificio in stile gotico realizzato nel XV secolo. La sua facciata è, infatti, ornata da più di 300 conchiglie, simbolo dell’ordine monastico-militare di Santiago de Compostela. In questo museo a cielo aperto potrete anche godervi un giardino di oltre 2500 metri quadrati: si tratta dell’Orto di Callisto e Melibea.

Bilbao

Un cuore orgoglioso radicato alle sue origini, ma anche una capacità di essere innovativa e moderna: ecco Bilbao, cuore dei Paesi Baschi nel nord della Spagna. Il suo simbolo è sicuramente il Museo Guggenheim che ha provocato un effetto volano tra i celebri architetti e designer che hanno deciso di realizzare qui i progetti di arte urbana più innovativi. Nel Museo che si estende per oltre 24 mila metri quadrati troverete i migliori rappresentanti dell’arte contemporanea del 900. Ammirate poi il ponte Zubi Zuri, progettato da Calatrava. Il cuore pulsante della città è il Casco Viejo: vi basterà perdervi nelle sue Siete Calles, sette strade da cui si dipartono viuzze, piazze e scorci da non perdere.

In quest’area troverete più di 400 negozi, tra boutique e botteghe artigianali. Spunterà poi il Teatro Arriaga, ispirato all’Opera di Parigi che vi proietterà nel Mercado de la Ribera, il mercato coperto più grande d’Europa. Recatevi nella Plaza Nueva, e qui provante la variante delle tapas (pinxtos).  Il più antico edificio di Bilbao è, invece, la Cattedrale, costruita nel XV secolo. Per avere un’idea dell’anima moderna della città dove dirigervi nella parte sinistra del fiume Nerviòn, dove si trovano i quartieri Abando, El Ensache e Indauxtu. Il punto di partenza dovrà essere la Gran Via, la strada per antonomasia dello shopping.

Toledo

Questa graziosa città si trova al centro della Spagna e racchiude alcuni dei siti storici più importanti della Spagna. Le stradine in pietra e gli edifici raccontano di dominazioni, di contaminazioni e convivenze. Il cuore della città è rappresentato da Plaza Zocodover, punto perfetto per andare alla scoperta dei tesori locali. Tra portici ed edifici antichi il vostro viaggio nel passato sarà molto rilassante. Uno dei primi capolavori è la cattedrale di Toledo, un emblema dello stile gotico che in passato era una moschea.

Sulla collina più alta sorge l’Alcàzar, una fortezza del 1500 che domina tutta la città. All’interno, poi, di un antico ospedale troverete il Museo de Santa Cruz. La collezione comprende resti della civiltà romana e capolavori del pittore e architetto El Greco. Per girare la cittadina in maniera divertente si può salire su un particolare trenino rosso che vi porterà fino al Mirador del Valle, un meraviglioso Belvedere da cui si può avere una vista magica della città.

Cadice

Benvenuti nella città più antica della Spagna, che ha antichissimi origini fenici. Respirerete un’atmosfera variegata, merito anche delle splendide spiagge che vi concederanno un bel po’ di relax, insieme al caratteristico lungomare. Il simbolo di Cadice è senza dubbio la Cattedrale di Santa Croce sul mare, famosa per la sua cupola gialla. Al suo interno è sepolto il compositore Manuel de Falla. Tra le altre chiese da non perdersi c’è sicuramente l’Oratorio San Filippo Neri, capolavoro barocco dalla forma ellittica.

Per avere un colpo d’occhio magico potrete visitare il castello di San Sebastian, maniero che risale al 1700: una strada che costeggia il mare collega questo edificio alla città. A proposito di panorami c’è un luogo unico da cui potrete avere una vista inusuale sulla baia e su Cadice: si tratta della Torre Tavira, la torre di vedetta del porto. Per continuare nell’incanto potrete recarvi nella spiaggia de La Caleta, dove sarete conquistati dai tramonti e dalla pace della natura.

Santiago de Compostela

È da secoli che migliaia di pellegrini ogni anno effettuano il Cammino di Santiago con un sogno da realizzare, quello di entrare nella famosa cattedrale, che secondo la tradizione custodisce il corpo dell’apostolo Giacomo.  Il maestoso edificio si trova a Plaza del Obradoiro, dove sorgono anche il Palazzo di Raxoi e il raffinato Hostals de los Reyes Catolicos, che si dice sia l’hotel più antico del mondo. Santiago de Compostela è anche una città viva, con un centro storico patrimonio dell’Unesco, tanti locali dove assaggiare piatti a base di frutti di mare.

Nei pressi della cattedrale ogni angolo è una scoperta, a cominciare da Plaza de Praterias con una vista imperdibile dal campanile. Plaza de Quintana è famosa per la fantastica scalinata e per il Monastero di San Martiño Pinario. Tanti i posti in cui potrete rilassarvi, come il parco dell’Alameda e il belvedere Monte do Gozo. Per scoprire l’anima di Santiago di Compostela bisognerà, poi, fare un giro per il Mercado de Abastos.

Parti per la Spagna con Costa Crociere

Alcune delle città più belle della Spagna le avete viste, altre vi aspettano magari grazie ai nostri viaggi. Troverete ogni sfumatura che cercate, ogni colore e tipo di vacanza. Vi basterà salpare insieme a noi e non preoccuparvi di niente.

Parti con Costa Crociere