Lasciati meravigliare dalla caratteristica cittadina di Vilnius in Lituania. Scopri lo stile e la storia della città e vivi un'esperienza unica.
  • Torre Gediminas
  • Castello dell'isola di Trakai
  • Chiesa di Sant’Anna
  • Cattedrale di Vilnius
  • Piazza della cattedrale
  • Tre Croci
  • Torre della tv
  • Cosa vedere nei dintorni

Cosa vedere a Vilnius in Lituania

La capitale della Lituania è una città piena di fascino, a cominciare dalla parte vecchia che è stata inserita nel Patrimonio Unesco. Fare una passeggiata nel centro storico ti permetterà di ammirare palazzi, vie raffinate, chiese e quartieri ricchi di storia. Un’esplosione di colori e stili che vanno dal gotico, al barocco fino al neoclassico. Ma le attrazioni di Vilnius non sono numerose, scoprile insieme a noi.

Torre Gediminas

Ora prendiamo la funicolare per ammirare ciò che resta del castello di Vilnius, ovvero la Torre Gediminas. Del leggendario maniero gli storici hanno trovato riferimenti antichissimi che testimoniano la sua importanza nella storia della Capitale Baltica. Il castello venne costruito nel nono secolo ed è stato la dimora del granduca di Lituania dal 1323, rappresentando negli anni un punto fondamentale per la difesa di Vilnius. Nel 1400 è stato quasi completamente distrutto da un rogo. La torre che puoi ammirare adesso è solo una ricostruzione avvenuta nel 1960 ed è stata trasformata nella sede di un museo archeologico.

Dall'alto della struttura si può godere di un meraviglioso panorama sulla capitale e sul territorio circostante. Di grande importanza simbolica è la bandiera nazionale issata sulla torre: nel corso dei secoli prima i polacchi poi i nazisti e i russi l'hanno strappata via, ma i lituani hanno sempre lottato per riposizionare il proprio vessillo.

Castello dell'isola di Trakai

Un castello che sembra galleggiare sulla superficie di un lago e che racconta una storia affascinante: questo maniero che sorge sull’isola di Trakai è raggiungibile percorrendo la passerella che unisce la zona con la terraferma. Fu costruito nel 1400 e rappresentò una roccaforte strategica per il Granducato di Lituania. Attualmente è sede di un museo dove potrai scoprire tra ceramiche e abiti tradizionali come vivevano i nobili del periodo. È esposta anche una collezione di animali imbalsamati e all’esterno potrai cimentarti con la balestra e l’arco lungo. L’isola di Trakai si trova a una trentina di chilometri da Vilnius.

Chiesa di Sant’Anna

Una chiesa come pegno d’amore: è quella di Sant’Anna, simbolo di una storia molto romantica. Si tratta di un dono che il re Vytautas decise di fare alla propria sposa Anna. La costruzione risale al 1394, ma la chiesa è il risultato finale di diversi cambiamenti effettuati prima nel 1582 poi nel 1900. Grazie al suo stile gotico fiammeggiante, i suoi mattoni rossi, le torri e la facciata riconoscibile, rappresenta un richiamo turistico di grande interesse. Gli elementi gotici, per esempio, sono contenuti in cornici rettangolari che donano una sensazione di ordine e di dinamismo. L'edificio fu costruito utilizzando 33 differenti tipi di mattoni dipinti, mentre l'interno è a una sola navata ed è arricchito da elementi barocchi.

Cattedrale di Vilnius

La tradizione vuole che sia stata la prima chiesa consacrata al Cattolicesimo: dedicata ai santi Ladislao e Stanislao, la cattedrale venne costruita fra il 1779 e il 1793 in uno stile neoclassico: il portico è a sei colonne con un frontone decorato su cui è rappresentato Noè di ritorno dal diluvio. L'interno è austero e privo di decorazioni e si sviluppa su tre navate con volte a crociera e una raffinata cappella barocca dedicata a San Casimiro. Attira l'attenzione il pittoresco campanile, staccato dalla cattedrale. Fra la chiesa e il campanile c'è una particolare pietra (la Stebuklas, “il miracolo”) che secondo la tradizione popolare esaudisce ogni desiderio se gli si gira intorno tre volte.

Piazza della cattedrale

È la piazza principale del centro storico di Vilnius, si estende davanti alla cattedrale ed è un luogo fondamentale per la vita dei cittadini. In questo luogo si tengono parate militari, eventi religiosi, spettacoli e concerti. Durante il Natale viene solitamente innalzato l’albero più alto della città. Fu costruita nel 1800 all’interno di un progetto di ristrutturazione dell’intera area. Una delle principali attrazioni è il monumento a Gediminas, il primo granduca lituano, realizzato in marmo e in bronzo. La pavimentazione della piazza è stata recentemente rinnovata utilizzando granito rosso.

Tre Croci

Questa collina non è solo un luogo da cui godere di un panorama incredibile, ma è un posto suggestivo che rimanda a una leggenda secolare diventata simbolo di libertà. Secondo la tradizione le tre croci di Vilnius sono localizzate nel parco di Kalnai dove vennero uccisi alcuni monaci francescani di un monastero vicino per volontà del granduca lituano Algirdas. Il racconto vuole che 7 religiosi vennero trucidati e altri 7 legati a delle croci e buttati nel fiume.

Le croci attuali non sono quelle originarie del 1400 perché deperirono e vennero più volte distrutte durante i secoli, l'ultima volta per mano del regime sovietico, nel 1950. Quelle che vediamo ora sono state scolpite nel 1989 immediatamente dopo la caduta del muro di Berlino. La salita verso la collina rappresenta una passeggiata nella natura che può essere faticosa, soprattutto in caso di pioggia.

Torre della tv

Con un’altezza di 327 metri questo edificio domina la città di Vilnius, dal 1980.  La torre della tv è diventata un simbolo nazionale e viene decorato durante ogni evento importante. Da qui ovviamente potrai godere di una vista unica su Vilnius e le zone circostanti. Si possono visitare i piani inferiori e poi prendere un ascensore per salire. Al piano terra è presente una mostra che ricorda la lotta della Lituania per l’indipendenza, commemorando i 14 civili che furono uccisi durante una rivolta contro l’esercito sovietico. I veloci ascensori ti porteranno sulla piattaforma panoramica con un ristorante unico che ha un pavimento rotante.

Cosa vedere nei dintorni

La Lituania è ricca di cose da vedere, a cominciare dai borghi di mare come Palanga e Vente, gioielli che sorgono lungo gli antichi territori prussiani. Affascinante anche Klaipeda, punto di partenza che ti permetterà di raggiungere la penisola di Neringa, una striscia di terra che divide il Mar Baltico dalla laguna di Curi. Un’area protetta, dichiarata patrimonio dell’Umanità, che offre oltre 100 chilometri di spiagge e pinete, habitat per molte specie in estinzione. Con le nostre crociere nel Nord Europa può anche visitare altre capitali baltiche, sbarcando a Tallinn, in Estonia, una città dinamica e colorata. Scopri in anteprima cosa vedere a Tallinn.

Parti in crociera per il Nord Europa

L’eleganza delle capitali baltiche, quel sottile gioco di luci che rende San Pietroburgo così speciale, palazzi, dimore reali, musei, leggende scandinave e anche semplici passeggiate nel centro: le nostre crociere verso il Nord Europa sono pronte ad accoglierti e a regalarti nuove emozioni da vivere.

Parti con Costa Crociere