Affondano le radici nel glorioso passato anseatico, quando tra il XIII e XVII secolo facevano parte della Lega che le univa agli altri grandi porti del mare del Nord e del Mar Baltico, e conservano ancora oggi il loro ruolo di importanti centri portuali. Ma al di là della storia antica, le città tedesche di Bremerhaven, Amburgo, Kiel e Warnemünde offrono oggi molto di più: hanno un fascino tipicamente nordico, attrazioni originali e interessanti e un'atmosfera che vi sorprenderà.

"E proprio per godersi la vista della costa, passando da un paesino all’altro, si può saltare a bordo dello storico trenino a vapore “Molli”, rimasto uguale a com’era alle sue origini, nel giugno del 1886."

Bremerhaven, lo spirito del mare

È uno dei porti più grandi d'Europa, un'immensa area nel land di Brema interamente votata alla navigazione. Non a caso il suo simbolo è il faro Brinkamahof (oggi convertito in un simpatico pub) e qui si trova uno dei musei del mare più interessanti del Vecchio Continente, l'Havenwelten Bremerhaven. Nella zona portuale si concentrano altre attrazioni curiose. Alla Klimahaus, ad esempio, si può fare il giro del pianeta seguendo l'8° meridiano est, attraverso la riproduzione degli ambienti di diverse zone climatiche, dalle montagne svizzere al deserto del Sahel. Il piccolo Zoo am Meer permette di ammirare orsi bianchi e pinguini, mentre lo spirito della città si coglie dalla torre Container-Aussichtsturm, dove si possono vedere dall'alto le spettacolari operazioni di carico e scarico del terminal dei container, uno dei più grandi del mondo. Per un pasto a tema marinaresco andate da Natusch, un ristorante arredato con pezzi di navi antiche dove assaggiare prelibatezze come i gamberetti del mare del Nord in olio d’oliva, accompagnati da fettine di baguette croccante. Per una gita fuori Bremerhaven, vale la pena di spingersi a nordovest nel paradiso naturale del mare dei Wadden (Wattenmeer), un habitat unico eletto patrimonio Unesco, nel quale si susseguono dune, paludi e lagune popolate da milioni di uccelli migratori.

Amburgo, città moderna dal cuore antico

La "città libera ed anseatica di Amburgo" (è ancora oggi questo il suo titolo ufficiale) detiene il record mondiale di ponti: ben 2300, più di Venezia e Amsterdam sommate. È moderna e dinamica, ma conserva un cuore storico: qui convivono il luccicante quartiere nuovo di HafenCity e il vecchio porto Speicherstadt, la via dello shopping Jungfernstieg e il mercato del pesce Fischmarkt, in attività da più di tre secoli. Per uscire dalle rotte più battute potete rifugiarvi nell'affascinante quartiere di Schanzenviertel, disseminato di boutique, gallerie d'arte e bar di ogni genere. Il parco Stadtpark è l'ideale per una pausa nel verde; ospita anche un planetario ricavato in una imponente torre idrica in stile Art Deco, dalla cui cima si gode di una magnifica vista sulla città. E per unire il piacere dello sguardo e quello del palato, al ventesimo piano dell'Empire Riverside Hotel si trova il 20up, un sofisticato bar che offre cocktail eccellenti e un panorama unico sul porto. Non può mancare poi un omaggio alla ricetta che, partendo da Amburgo, ha conquistato il mondo: l'hamburger, appunto, che i locali consigliano di gustare da Otto's Burger. Dal più classico a quello di ceci o quinoa per i vegetariani, fino all’hamburger di pollo fritto, ognuno è accompagnato da imperdibili patate dolci e maionese al tartufo.

Warnemünde, gotica e romantica

Le vaste spiagge, il delizioso quartiere dei pescatori e i localini alla moda stanno trasformando Warnemünde da segreto ben custodito a una delle località più apprezzate del Nord Europa. Affacciata sul Mar Baltico al termine del porto-canale di Rostock, è ricca di piazze, fortificazioni secentesche e chiese gotiche, che ne fanno una piccola perla di romanticismo. Questa atmosfera intima pervade le vie a ridosso del litorale, Am Strom e Alexandrinenstraße, dove le case in laterizi rossi ospitano boutique e bar in cui provare gli hot dog con le tipiche lunghe salsicce locali, come il Currywurst, würstel di maiale cotto a vapore, poi fritto e cosparso di curry. Altro prodotto caratteristico, ma a tema gioco, sono gli aquiloni. Coloratissimi e confezionati artigianalmente, vengono fatti volare nel cielo direttamente dalla spiaggia, grazie alla brezza fresca che arriva dal mare. E proprio per godersi la vista della costa, passando da un paesino all’altro, si può saltare a bordo dello storico trenino a vapore “Molli”, rimasto uguale a com’era alle sue origini, nel giugno del 1886, quando il Duca Friedrich Franz III fece costruire una linea di ferrovie tra le cittadine di Bad Doberan e Heilingendamm. Amato dai turisti per il sapore retrò dei suoi vagoni dagli interni in legno chiaro, permette di viaggiare con calma, al massimo a 20 chilometri orari, e assaporare il panorama.

Kiel, la porta verso il Baltico

Germania, Svezia e Danimarca, con le loro tradizioni, sono nel DNA di Kiel, città a 90 chilometri a sud-ovest di Amburgo, in cui l'atmosfera marinara si fonde con quella universitaria in un mix allegro e affascinante. Il cuore antico del centro è Holstenstraße, zona pedonale dove passeggiare fermandosi al mercato per assaggiare le Kieler Sprotten, un piatto a base di aringhe affumicate talmente tipico che dà il nome ai nativi di Kiel. Proprio gli abitanti della città vanno molto fieri di un’importante attrazione cittadina: il canale che collega il Baltico al mare del Nord, scavato a fine ‘800. Sono 98 chilometri da Kiel all'estuario dell'Elba, che costituiscono la via d'acqua artificiale più utilizzata al mondo. Il percorso che si snoda lungo il canale è accessibile a piedi o in bici ed è una delle mete più amate dai cittadini di Kiel per una gita nel weekend o una sosta tra i ristoranti tipici, dai quali ammirare le navi che attraversano il canale. Non solo, grazie a un collegamento gratuito è anche possibile spostarsi da una sponda all’altra. Da non perdere inoltre la Settimana della vela di Kiel (Kieler Woche), ogni anno a giugno: è un evento di portata internazionale, con una grande regata a cui partecipano i migliori velisti del mondo, accompagnata da feste, spettacoli, concerti e specialità culinarie.

Credits foto: Shutterstock

1 of 4