Una città da scoprire insieme, per gradi. Avvicinandosi alla sua bellezza dal mare, in crociera. Benvenuti ad Haifa, Patrimonio Unesco per le sue bellezze naturali che spaziano dai giardini alle grotte, destinazione frizzante e ricca cultura. Sarete immersi in un luogo magico che mischia storie, popoli architetture e religioni. Chiese si alternano a moschee, sinagoghe e a luoghi di culto della religione Bahai in un percorso senza tempo. Una località che include quartieri pittoreschi e spazia tra musei e case d’epoca. Scoprite insieme a noi i tre motivi per non lasciarvela sfuggire.
Dalle spiagge ai quartieri dinamici, fino alle bellezze naturali: Haifa è una città da respirare fino in fondo.

I giardini Bahai

In questa cittadina potrete valorizzare il tempo, ritagliarvi i vostri spazi, ammirando panorami incantevoli, a cominciare dagli angoli offerti dai giardini Bahai. Questi tesori, patrimonio Unesco, accolgono 450 diverse specie di piante e furono creati per permettere un accesso graduale e spirituale ad uno dei due luoghi più sacri della fede Bahai: il santuario. I giardini si estendono su 19 terrazze e sono stati progettati in 9 cerchi concentrici. All’interno troverete sculture fontane, sentieri e prati rigogliosi.

Il relax in spiaggia

Il relax può proseguire in una delle spiagge che sorgono attorno ad Haifa: potrete concedervi un po’ d’ozio, nuotare e perfino praticare sport acquatici. La spiaggia più conosciuta è quella di l’HaCarmel, un po’ distante dal centro, ma tra le più belle della zona. Per staccare la spina e vivere un’esperienza unica concedetevi, però, una gita sul Mar Morto, il lago di acqua salata che si trova al confine tra Giordania e Israele. Galleggiare nelle sue acque saline, dopo essersi cosparsi di fango, sarà un’esperienza indimenticabile: vivrete un tempo sospeso  in mezzo a una cornice unica.

La magia della storia

Haifa rappresenta anche una comoda base per raggiungere Gerusalemme. Qui il vostro viaggio mistico e pieno di suggestioni toccherà luoghi simbolo della cristianità come il Cenacolo e la tomba di re Davide, senza dimenticare la Basilica del Santo Sepolcro e il Muro del Pianto. Tante emozioni vi aspettano anche a Betlemme dove potrete visitare la chiesa della Natività, così chiamata perché custodisce la grotta in cui la tradizione cristiana narra che sia nato Gesù.