Ogni città ha un’anima: libera, creativa, romantica, irriverente. Scoprire quattro grandi metropoli del Nord Europa attraverso i protagonisti che ne hanno colto l’essenza nella loro arte e nel loro lavoro è sicuramente un modo insolito e affascinante di viaggiare

"Siete fan di Colin Firth e della sua love story con Bridget Jones? La visita consigliata è quella della zona del Borough Market, regno dello street food "

“Mamma mia!”, che fascino pop a Stoccolma!

Se a Stoccolma assegnassero anche il Nobel per la musica che fa innamorare e dà la carica, lo vincerebbero i campioni di casa, gli ABBA. Non perdetevi il museo dedicato alla band: ammirando tutine in paillettes e zeppe stratosferiche, potrete anche cantare i loro successi! Il museo è all’interno della Swedish Music Hall of Fame, in pieno centro sull’isola di Djurgarden, piccolo gioiello a pochi passi dalle principali attrazioni turistiche della città.

Modernisti a Helsinki

A Helsinki invece potete darvi al design lungo l'itinerario delle opere di Anvar Aalto, uno dei padri dell'architettura modernista e vero e proprio eroe nazionale finlandese. Non perdetevi la Finlandia Hall, il monumentale centro congressi e sala concerti dall'inconfondibile tesso inclinato sulle rive del golfo Töölönahti, a due passi dal centro, e fate un salto Villa Aalto, la dimora-studio del grande architetto, nel quartiere di Munkkiniemi.

Genio, libertà e creatività: Amsterdam

Nel Jordaan District di Amsterdam, il quartiere degli artisti e dei creativi dove scoprire piccole gallerie d’arte e fotografare murales variopinti, ha sede anche lo studio di Marcel Wanders, tra i più famosi designer mondiali: la sua “Knotted Chair” è una tra le sedute più vendute. I "Dolce&Gabbana olandesi", ovvero il duo della moda Viktor & Rolf, vivono e creano invece lungo l’Herengracht, il Canale dei Signori, che attraversa la città e incanta per i suoi eleganti palazzi patrizi.

A Londra, come in un film

Londra è una delle città più "cinematografiche" del mondo. Se volete fare una foto alla “porta blu” dove abitava Hugh Grant (londinese doc!) in Notting Hill, recatevi nel quartiere omonimo e cercate il 280 di Westbourne Park Road. Spostatevi nel pittoresco Portobello e, oltre ai mercatini, visitate anche la libreria al 142 di Portobello Road dove Grant fa innamorare Julia Roberts. Siete fan di Colin Firth e della sua love story con Bridget Jones? La visita consigliata è quella della zona del Borough Market, regno dello street food: qui dopo uno spuntino potrete cercare Beadle Street, dove, al numero 8, abitava Bridget, oppure mangiare al ristorante greco che si trova nella stessa via, proprio quello in cui si tenne la mitica "scazzottata” tra i suoi due pretendenti.

1 of 3