Una foresta che è patrimonio Unesco, scogliere che sono tra le più alte al mondo, un concittadino illustre come Cristiano Ronaldo e un vino bevuto in tutto il mondo. Serve altro per visitare l’isola di Madeira? 
Madeira è conosciuta per l’omonimo vino, ma anche perché qui è nato e cresciuto Cristiano Ronaldo

La capitale e la sua teleferica

Non si può trascurare la capitale Funchal, città dove è nato e cresciuto il fuoriclasse Cristiano Ronaldo e nella quale un museo ne celebra la carriera. In quello che è considerato il cuore dell’Isola scoprirai chiese, musei e tanti angoli che meritano una foto. Se vuoi conoscere le abitudini degli abitanti del luogo basta farsi un giro nel Mercado dos Lavradores. Perché non chiudere la giornata con un “momento scorcio”? Prendi la teleferica e goditi lo straordinario panorama sulla città.

Verde e relax

Madeira è famosa per la foresta endemica di Laurissilva, un tesoro che l’Unesco ha inserito nel Patrimonio dell’Umanità. Nei 22 mila ettari che si estendono sull’isola scoprirai una grande biodiversità di fauna e flora, tra cui alcune specie rare di orchidea come L’orchidea da Serra, unica al mondo. E non mancheranno altri tesori naturali, tra giardini, sentieri escursionistici, torrenti da solcare e gole per gli appassionati di trekking.

Il promontorio e il vino leggendario

Per continuare con le viste memorabili, una nostra escursione ti porterà a Cabo Girão: con i suoi 580 metri è il promontorio più alto d’Europa e il secondo più alto al mondo. Potrai ammirare la distesa blu dell’Oceano Atlantico e una piccola porzione di terra ai piedi della scogliera che, sorprendentemente, è coltivata. Continua la tua passeggiata cercando uno dei tanti locali dove fare una degustazione di Madera, il vino liquoroso per cui l’isola è famosa in tutto il mondo. Si dice addirittura che fu il vino con cui si brindò all’indipendenza americana il 4 luglio 1776.

Natura, relax, cultura e aneddoti: Madeira merita un brindisi da fare insieme a noi.