Il nostro sarà un viaggio speciale, un’avventura “sonora”. Attraverseremo il Mediterraneo, cantando o riascoltando brani che sono nati per omaggiare una città di mare o per fermare un ricordo legato al mare, a un frammento della sua essenza. Spagna, Portogallo, Italia: le note non avranno confini. Scaldiamo la voce e partiamo.
Il mare e le città come fonte di ispirazione: da Freddie Mercury a Raphael Gualazzi e Andrea Bocelli.

Barcellona

Il nostro viaggio parte da un “atto d’amore”. Il cantante britannico Ed Sheeran ha dedicato una canzone alla città catalana. “È un luogo che adoro”, ha detto. Nella hit “Barcelona” non mancano riferimenti alla Rambla e alla Sagrada Famiglia. Perfino Freddie Mercury ha cantato per il capoluogo della Catalogna. Si è esibito nell’inno ufficiale dei Giochi Olimpici di Barcellona (era il 1988). Con lui c’era la cantante lirica Montserrat Caballé.

Lisbona

Ora ci spostiamo di tonalità e anche di nazione, visto che andiamo in Portogallo. Numerosissimi gli artisti che hanno dedicato una canzone a Lisbona, città dalle mille sfumature e patria del Fado, genere musicale popolare che l’Unesco ha riconosciuto come patrimonio intangibile dell’Umanità. Noi però vogliamo ricordare un cantautore italiano, che è rimasto folgorato dalla capitale portoghese: Franco Battiato. Qui ha girato il video del suo capolavoro “La cura” e le ha pure dedicato una canzone: “Segunda feira”. “Ti porto con me, segunda-feira de Lisboa, nel mio antico mare, nell’acqua occidentale, nel Mediterraneo”, cantava.

Il mare: dalla Francia all’Italia

La corrente della musica e del Mediterraneo ci portano ora in Francia. Il mare è celebrato già a partire dagli Anni 60 con la famosissima canzone di Charles Trenet “La mer”. Un classico che è stato reinterpretato recentemente dal cantautore italiano Raphael Gualazzi. Proprio in Italia sono decine le canzoni che si sono ispirate al mare o che lo hanno reso protagonista. A partire dalla leggendaria “Sapore di Sale” di Gino Paoli, per continuare con “Onda su Onda” di Bruno Lauzi. Negli Anni 80 una delle canzoni più popolari è stata “Gente di mare” di Umberto Tozzi e Raf, rimasta per settimane ai vertici delle classifiche. Il mare, a volte, non è solo un momento da vivere, ma può diventare “un trampolino di lancio”. Il primo brano cantato nel 1994 da Andrea Bocelli, poi diventato famoso in tutto il mondo, si intitolava “Il mare calmo della sera”.

Il Mediterraneo non è solo un punto di partenza o di arrivo, ma è un’esperienza fatta di destinazioni, suoni, musica e soprattutto storie. Aspettiamo di poterne scrivere di nuove con voi, usando altre sfumature e tonalità.