In primavera (aprile e maggio) avrete la possibilità di fare un viaggio anche con poco tempo a disposizione. Tre navi (Costa Magica, Costa Mediterranea e Costa Victoria), tre itinerari e tre occasioni per coccolarsi e per prepararsi all’estate con una mini-crociera. Arte, bellezze naturali, tradizioni e gastronomia: ogni esigenza sarà soddisfatta.
Le crociere vi regaleranno la passione della Spagna, le tradizioni della Francia, la genuinità dell’Italia e la storia della Croazia.

Passione mediterranea

Un viaggio intenso e passionale. Costa Magica vi calerà un tris d’assi. Savona, Barcellona e MarsigliaPotrete scoprire la Liguria, allungandovi a Genova, tra i suoi profumi, sapori e le sue attrazioni: il Porto Antico e la casa di Colombo, per esempioA Barcellona potrete fare un po’ gli alternativi. Perdervi, magari nel mercato La Boqueria, scoprire la città in monopattino, o ammirare la Pedrera di Gaudì, magari dopo aver provato le tapas. Poi c’è Marsiglia, città di mare intensa. Per respirarne l’essenza ci sono il centro storico Le Panier con le sue botteghe e il Vecchio Porto

Il gusto raffinato

Costa Mediterranea, invece, vi farà puntare verso est, e da Venezia, vi porterà a Spalato, poi a Napoli e a Genova. Potrete provare tutto, come se doveste attraversare una centrifuga di emozioni. La raffinatezza delle calli, la storia che si esprime nei monumenti maestosi e nel passato frutto di contaminazioni, i quartieri che sono colore e folclore. E non dimenticatevi il gusto. Napoli e Genova regalano genuinità e tradizioni che vi faranno innamorare.

L’arte e le storie

Costa Victoria vi proporrà un viaggio all’insegna dell’arte e della bellezza. Si parte da Venezia per arrivare a Bari, e poi toccare Dubrovnik e Spalato, prima di tornare all’origine. Tra gondole, quartieri antichi, fortezze e scorci mozzafiato, avrete molte storie da raccontare e molte curiosità da scoprire. Le reliquie di San Nicola, per esempio, non si trovano solo a Bari, ma anche a Venezia. Le mura di Dubrovnik sono così possenti che non furono danneggiate da un forte terremoto nel 1667. A Spalato per essere baciati dalla fortuna bisogna toccare l’alluce della scultura del santo Gregorio di Nona.

Avrete tre modi di vivere una crociera a 360 gradi, con unico obiettivo: divertirvi e sfruttare il tempo al massimo.
1 of 6