Nauplia è un luogo magico all'interno di un altro luogo magico, il Peloponneso, e anche la sua storia affonda nella mitologia: il suo nome deriva da Nauplio, figlio del dio del mare Poseidone e di Amimone. L'origine “divina” di questa città ha sempre attirato popoli diversi: fu infatti un avamposto dei veneziani fino al 1715, quando il suo controllo passò nelle mani dell'impero ottomano, e nel 1822 diventò la prima capitale della Grecia. Oggi, con le sue fortezze medievali e il mare turchese, Nauplia è una mecca del relax perfetta per chi ama assaporare i viaggi con calma. Ecco cosa non deve mancare in una visita alla perla del Peloponneso.

"Nauplia è la base ideale per organizzare escursioni nel Peloponneso. Per esempio, a meno di mezz'ora di auto dalla cittadina si trova il sito archeologico di Micene, dove si possono visitare i resti della gloriosa civiltà micenea."

Il centro medievale

Girovagare per il centro storico di Nauplia è pura magia, pare di tornare indietro nel tempo: perdendovi nel dedalo di vicoletti lastricati di ciottoli e adornati da veri e propri ‘archi’ di bouganvillea fiorita, potete imbattervi in caratteristiche piazzette, su cui si affacciano caffè tradizionali e numerosi ristorantini tipici, dove non di rado capita di assistere a esibizioni dal vivo di musicisti che suonano canzoni popolari della tradizione ellenica. Per gli amanti dello shopping, non mancano le occasioni: le stradine sono costellate da piccoli negozi ed eleganti boutique, in cui trovare sia souvenir che capi d’abbigliamento fatti a mano. Nauplia però non è solo svago, tra i vicoli del centro medievale aleggia un’atmosfera densa di storia: gli edifici più antichi conservano ancora lo stile tipico del dominio veneziano, ma anche il periodo ottomano ha lasciato le sue tracce, con la moschea maggiore che ha ospitato la prima seduta parlamentare della Grecia moderna. Dopo aver passeggiato in piazza dello Statuto (che si ispira a piazza Navona a Roma), salite a una delle due imponenti fortezze, Acronafplia e Palamidi, da cui si gode di una vista meravigliosa. Scendete poi verso il porto e provate una gita in barca fino a Bourtzi, la fortezza costruita dai veneziani su un isolotto di fronte alla città. Concludete la giornata con una cena conviviale a base di pesce e un gelato allo yogurt greco sul lungomare.

Escursioni nel Peloponneso

Nauplia è la base ideale per organizzare escursioni nel Peloponneso. Per esempio, a meno di mezz'ora di auto dalla cittadina si trova il sito archeologico di Micene, dove si possono visitare i resti della gloriosa civiltà micenea, tra cui l'acropoli e la Porta dei Leoni. Con quaranta minuti di viaggio si può raggiungere Epidauro, per ammirare da vicino il suo anfiteatro e il santuario dedicato ad Asclepio, risalente al 420 a.C.

La natura e le spiagge

A intervallare le visite ai monumenti, non c'è niente di meglio che concedersi qualche ora di relax in spiaggia. Imperdibile quella ciottolosa di Arvanitia, a dieci minuti da piazza dello Statuto, dove tuffarsi nelle acque cristalline. Se avete voglia di passeggiare, proseguite lungo la strada che porta alla frequentata spiaggia sabbiosa di Karathona. Davanti a voi si apre il golfo Argolico, alle vostre spalle si ergono i monti dell'Arcadia: al tramonto l'emozione è assicurata.

Credits foto: MONDADORI PORTFOLIO/AGE FOTOSTOCK