Stoccolma e San Pietroburgo: due città così differenti per storia, tradizioni, cultura e lingua, ma che sono legate da un filo rosso. Durante la vostra crociera nel Nord Europa con Costa Magica e Costa Favolosa rimarrete sorpresi. Non solo per la bellezza e la diversità dei paesaggi e delle nazioni che vedrete, ma soprattutto per alcune suggestioni che legano queste due “cugine lontane”. Tanto per cominciare hanno lo stesso soprannome (“La Venezia del Nord”), entrambe fanno parte del “Patrimonio Unesco”: il resto scopritelo leggendo.
Simboli, stazioni della metropolitana che sono opere d’arte, bellezze tutelate dall’Unesco: sono tanti gli elementi che uniscono Stoccolma e San Pietroburgo.

Il soprannome in comune e le statue simbolo

Per i suoi canali, la bellezza e l’eleganza dei suoi palazzi San Pietroburgo è chiamata la “Venezia del Nord”. Un soprannome che condivide con Stoccolma, che sorge su un arcipelago di 14 isole collegate da 57 ponti. San Pietroburgo è giovane, raffinata e piena di vita. Fu costruita sull’acqua nel 1703 da Pietro il Grande. La residenza degli zar russi vanta una statua simbolo, il Cavaliere di Bronzo: un monumento equestre dedicato a Pietro il Grande, nella piazza del Senato. Stoccolma non regala meno fascino. Ha una magica Città Vecchia, parchi, design e ha un respiro internazionale. Come la città russa si può fregiare di una statua storica, sempre cavalleresca, che ne è diventata il simbolo: San Giorgio e il drago, conservata nella cattedrale di Stoccolma.

L’arte, la bellezza, i musei

L’arte e la bellezza sono altri elementi che accomunano le due città. San Pietroburgo brilla di palazzi e di monumenti, e il centro storico è Patrimonio Unesco. Tra le centinaia di meraviglie ci sono il Palazzo di Caterina e il Palazzo di Inverno. L’arte è ovunque, anche nelle fermate della metro, dei veri e propri musei in movimento. L’emblema dei vari passaggi storici è, invece, il Museo statale Ermitage. L’immensa collezione comprende più di tre milioni d’opere d’arte. Uno spettacolo che si può visitare anche di sera. San Pietroburgo d’estate è famosa per le “notti bianche”, durante le quali vengono organizzati eventi e festival: da fine maggio fino a metà luglio, il sole non tramonta mai del tutto fino all’alba. A Stoccolma la magia e l’eleganza dei palazzi è un marchio di fabbrica, a cominciare da quello Reale (Patrimonio Unesco), o quello della Borsa, sede del Museo dei Nobel e dell’Accademia Svedese. La metropolitana, come nella città russa, è luogo di sperimentazione e di arte. Le fermate sono vere e proprie installazioni da ammirare. Tra i musei da non perdere, c’è lo Skansen, il museo più antico del mondo con case e fattorie che riproducono la Svezia in miniatura. Imperdibile una visita al museo degli Abba per scatenarsi con le hit di una band che ha venduto oltre 380 milioni di copie in tutto il mondo. Da provare!

1 of 4