È il monumento più famoso dell'antica Grecia e tappa obbligata per chi visita Atene. Una passeggiata sull’Acropoli in escursione con una guida è il modo migliore per fare la sua conoscenza.

Da millenni domina la città dall'alto dell'Acropoli e quando te lo troverai finalmente davanti, non potrai che rimanere stupito dalla sua bellezza e dalle sue proporzioni perfette. E allora scopriamo insieme i suoi segreti, le curiosità e tutto quello che c’è da sapere!

"Unisce passato e presente regalando dall’alto una vista magnifica di Atene”

La sua storia in breve

Dedicato alla dea Atena Parthenos ("vergine"), fu costruito più di 2400 anni fa sotto la supervisione di Fidia, il più grande architetto dell'antica Grecia. Un’opera davvero   impressionante per i tempi e che costò un ‘occhio della testa: si dice tanto quanto una flotta di 700 navi! All'interno ospitava una colossale statua della dea ricoperta di avorio e di una tonnellata d'oro, oltre a tantissime altre sculture e bassorilievi sul frontone e lungo tutto il suo perimetro. Sapevi che il Partenone era dipinto di blu, rosso, verde e oro? Prova immaginare che spettacolo doveva essere duemila anni fa!

Da tempio, a chiesa, a moschea: alcune curiosità!

Il Partenone fu il centro del culto di Atena per quasi mille anni, poi nel VI secolo divenne una chiesa cristiana e nel XV diventò una moschea – con tanto di minareto! La sua struttura rimase intatta fino a un fatidico giorno di settembre del 1687, quando un colpo di cannone dei veneziani che assediavano la città centrò un deposito di polvere di sparo al suo interno, causando il crollo dei muri centrali e di numerose colonne.

Il segreto della sua perfezione

Il segreto della sua perfezione sta in alcuni "trucchi" ottici quasi impercettibili: la curvatura del basamento, il leggero rigonfiamento delle colonne…. .Ogni singolo elemento del Partenone è unico, e può essere collocato in una sola posizione perché l’insieme sia perfetto. 

Parti per una crociera in Grecia